Come Identificare le Rocce Ignee

Le rocce ignee sono tra le più antiche al mondo. Esse si formano in seguito alla solidificazione della lava, del magma o delle ceneri vulcaniche. Impara ad identificare le rocce ignee e a distinguerle dagli altri tipi di rocce--sedimentarie o metamorfiche.

Metodo 1 di 2:
Rocce Sedimentarie o Metamorfiche

  1. 1
    Per distinguere le rocce ignee da quelle sedimentarie controlla che non presentino fossili, gusci e granelli smussati. Tutte le rocce ignee presentano dei cristalli intrecciati; in alcune rocce, tali cristalli sono talmente grandi da essere visibili anche ad occhio nudo. Altre rocce ignee sono formate da cristalli talmente piccoli che la roccia sembra avere una consistenza liscia. Le rocce sedimentarie non sono cristalline, ma alquanto granulari (clastiche); inoltre, è possibile osservare i granelli con una lente d’ingrandimento.
  2. 2
    Nota gli strati nelle rocce metamorfiche. Le rocce ignee non presentano alcuno strato. Tuttavia, pure alcune rocce metamorfiche non presentano strati, ad esempio, il marmo è costituito da calcite e quarzite, composto da granelli di quarzo. Per contrasto, le rocce ignee non sono mai costituite unicamente da calcite o granelli di quarzo.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Riconoscere le Rocce Ignee

  1. 1
    Classifica le rocce in due tipologie principali: vulcaniche o estrusive, che si formano quando lava, polveri e ceneri esplodono dal vulcano; e intrusive o plutoniche, che si formano quando il magma o le rocce fuse si raffreddano e si solidificano sotto la crosta della Terra.
    • Dividi le rocce vulcaniche ignee in due tipologie: rocce che si formano dalle rocce fuse (lava); e tefrite o materiali piroclastici che si formano quando il vulcano erutta ceneri e polveri che poi si depositano sulla terra.
  2. 2
    Distingui i diversi tipi di rocce ignee--pegmatitiche, faneritiche, afanitiche, porfiriche, vitree, vescicolari, piroclastiche-- in base alle dimensioni dei cristalli o alla tessitura. Le rocce con cristalli più grandi si formano lentamente sotto la superficie terrestre; quelle con cristalli più piccoli si formano velocemente subito dopo l’eruzione della lava e il suo conseguente raffreddamento. Le rocce vitree, invece, si formano talmente velocemente da non consentire la formazione di cristalli. Inoltre, i cristalli grandi sono visibili ad occhio nudo, mentre per quelli piccoli occorre un microscopio.
    • Le rocce ignee pegmatitiche presentano dei cristalli molto grandi (dalle dimensioni superiori a 2,54 cm).
    • Le rocce ignee faneritiche sono composte da cristalli intrecciati fra loro, più piccoli rispetto a quelli delle rocce pegmatitiche ma comunque visibili.
    • Le rocce ignee afanitiche hanno una tessitura a granelli piccoli e la maggior parte dei cristalli sono troppo piccoli da essere visibili ad occhio nudo.
    • Le rocce ignee porfiriche presentano cristalli di due dimensioni diverse.
    • Le rocce ignee che si formano troppo velocemente non presentano cristalli e hanno una tessitura cosiddetta vitrea; presentano invece un allineamento casuale. L’ossidiana è l’unica roccia ignea vitrea riconoscibile per il suo colore scuro (anche se in alcune piccole sezioni è trasparente).
    • Le rocce ignee vescicolari, come la pomice, hanno un aspetto spumeggiante e si formano prima che i gas siano in grado di fuoriuscire durante la solidificazione della lava. Queste si formano anche quando avviene un raffreddamento molto rapido.
    • Le rocce ignee piroclastiche hanno una tessitura caratterizzata da frammenti vulcanici che possono essere molto piccoli (ceneri), spessi (lapilli), o molto spessi (clastiche e detritiche).
    Pubblicità

Avvertenze

  • In alcuni Paesi, come negli Stati Uniti, è proibito prelevare campioni biologici o minerali da parchi nazionali senza permesso; informati prima di portare a casa eventuali campioni.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Lente d’ingrandimento

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Hobby & Fai da Te
Questa pagina è stata letta 2 545 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità