Scarica PDF Scarica PDF

Ecco una breve e semplice guida per muovere i primi passi nel mondo del windsurf

Parte 1 di 3:
L'equipaggiamento

  1. 1
    Conoscere il tuo equipaggiamento è importante: in questo modo, quando gli altri ti daranno dei consigli a riguardo, capirai di cosa parlano. Il tuo kit si compone di due parti: la tavola e il rig. La tavola è quella parte su cui stai in equilibrio, proprio come una tavola da surf, e possiede una o più pinne e derive subacquee (in alcuni modelli).
  2. 2
    Ricorda che, al momento di partire, la deriva dovrebbe sempre essere immersa in acqua. Per manovrarla è sufficiente spingere la grossa leva verso la parte posteriore della tavola, cioè a poppa, in modo da immergere la deriva, e tirarla verso la parte anteriore, o prua, per sollevarla quando esci dall'acqua.
  3. 3
    È importante sapere che ci sono anche delle cinghie per i piedi e un alloggiamento incavato per piazzarvi il rig. Il rig è composto da una vela, un albero e una boma. La boma è quella parte a morsetto a cui ci si aggrappa, ma anche l'albero può essere utilizzato come supporto. Un cavo dovrebbe scorrere dalla boma fino alla parte inferiore dell'albero: si tratta del guardamano, che viene utilizzato per tirar su la vela. Spesso si trovano delle linee di imbracatura appese alla boma.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Le Basi per Iniziare

  1. 1
    Spingi la tavola nell'acqua profonda sino a che la pinna non sia completamente immersa.
  2. 2
    Tieni conto della direzione del vento, e manovra la tavola in modo che la vela sia sempre sottovento.
  3. 3
    Nuota o cammina verso il lato a favore del vento e monta sulla tavola - L'eleganza non è fondamentale! Reggiti sulle ginocchia e afferra una presa del passamano, senza spingere la vela.
  4. 4
    Reggiti lentamente in piedi. Se usi una tavola da principianti dovrebbe essere semplice trovare il giusto bilanciamento - ondeggia avanti e indietro sui piedi per prendere confidenza.
  5. 5
    Fletti leggermente le ginocchia e tira la vela fuori dall'acqua con il passamano, una mano dopo l'altra come nel tiro alla fune. Cerca di mantenere la schiena e il corpo in posizione eretta. Se senti che la parte bassa della schiena inizia a dolere, significa che sei troppo inchinato.
  6. 6
    Afferra l'albero con entrambe le mani e lascialo ondeggiare. Questa è la posizione di "sicurezza" o "controllo": controllo totale senza alcuno sforzo.
  7. 7
    Fai pratica nella manovra (chiamata Centro di Spinta dello Sterzo) nella posizione di sicurezza. Con l'albero in posizione verticale, inclinalo verso la tua sinistra. Il tuo corpo dovrebbe trasferire il suo disequilibrio (il centro di spinta della vela non è bilanciato con il centro della resistenza laterale della tavola) alla tavola, in modo da farla girare (o ruotare) in senso orario. Ruota l'albero verso destra e la tavola girerà (o ruoterà) in senso antiorario. Maggiore sarà l'intensità del vento -e maggiori le tue inclinazioni- e tanto più veloce la tavola girerà (o ruoterà). In una brezza compassata dovresti navigare piuttosto lentamente a questo punto. Un altro modo per descrivere la virata è questo: se inclini l'albero a poppa, la tavola si alzerà al vento. Questo procedimento è descritto anche nella sezione "virare" di questa guida. Inclinare l'albero a prua farà abbassare la tavola.
  8. 8
    Comincia a muoverti. Controlla da quale lato della tavola si trova la prua rispetto a te, e piazza la tua mano più bassa sulla boma in modo che l'albero punti la vela verso la prua (la parte anteriore). Quando ti senti pronto, metti l'altra mano sulla boma. Non lasciare che la vela ti spinga giù - l'albero dovrebbe rimanere perpendicolare alla tavola, quindi arretra e tieni le braccia distese. Questa posizione si chiama "il numero 7", e dovrebbe darti l'idea della corretta postura!
  9. 9
    Spingi con la mano indietro per accelerare - rilasciala per rallentare. Tieni i piedi dietro la base dell'albero, con le dita del piede anteriore rivolte frontalmente.
  10. 10
    Rilassati! Se hai bisogno di fermarti, ritorna nella posizione di sicurezza, o lascia andare la boma se non ci sono impedimenti. Assicurati che resti di fronte a te, e ricorda che è stancante lasciarla cadere e raccoglierla in continuazione!
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Virare

  1. 1
    Inclina l'albero, dalla posizione di sicurezza, verso la poppa in modo da girare la punta della tavola a favore del vento (dietro di te) o verso la prua per virare sottovento (di fronte a te).
  2. 2
    Muoviti attorno all'albero, mentre la punta ruota, per raggiungere l'altra estremità. Ora puoi salpare! Questi principi funzionano anche durante la navigazione - inclina l'albero avanti e indietro utilizzando la boma per correggere la tua rotta!
  3. 3
    Divertiti!
    Pubblicità

Consigli

  • Man mano che impari e diventi più bravo, cambia una cosa alla volta, come la misura della tavola o della vela. Non entrambe in un sol colpo!!! In questo modo getteresti al vento il tuo windsurf.
  • Cerca di non atterrare sulla vela! Potresti fare uno squarcio molto costoso.
  • Compra una tavola da principiante adatta alle condizioni del vento. Se vivi in un'area con molto vento, una tavola più ampia costituirà un valore aggiunto quando la utilizzerai insieme a una vela di alto livello ancor più grande, e quando avrai imparato ad atterrare. Alla fine potresti volere una tavola corta da utilizzare con la vela da cinque metri, che probabilmente era inclusa nella tavola. Un tale tipo di vela NON TI PERMETTERÀ di virare facilmente nelle normali condizioni di vento. Se navighi in condizioni di vento leggero, una TAVOLA LUNGA costituisce un'ottima prima scelta, e un investimento che con ogni probabilità manterrai finché farai windsurf.
  • Evita di comprare tavole da progressione più vecchie di quindici anni (a meno che non si tratti di tavole lunghe) e più strette di 60 cm! Comprare vecchie tavole degli anni '80 non è un grande affare per nessuno e a nessun prezzo, a meno che tu non viva in un luogo che solitamente è spazzato da venti molto forti.
  • Le lezioni migliori sono quelle a tu per tu col maestro, specialmente se sono economiche.
  • Stai attento agli altri bagnanti. Le imbarcazioni a motore devono cedervi il passo, ma prima viene il dovere e poi il piacere: non fare nulla di stupido. La precedenza va a dritta - i naviganti con la mano destra avanti hanno il diritto di precedenza. Grida "a dritta" per ricordare a chi ti viene incontro che hai la precedenza, ma mantieni la rotta e la velocità costanti in modo che possano evitarti. Aggirare un marinaio potrebbe sembrare comodo, ma non se anche lui sta tentando di fare lo stesso. Non è un gioco a nascondino! Se tu sei il marinaio, mettiti sottovento rispetto a loro.
  • Prova a navigare con altre persone - l'esperienza altrui aiuta sempre, specialmente se trascorrono molto più tempo in acqua di te. È sempre un'ottima cosa, per evitare ogni difficoltà.
  • Se vai con qualcuno, prova a "seguire il tuo capitano": in questo modo imparerai molto sulla postura e sui movimenti.
  • Copriti bene -fa molto freddo là sopra.
  • I caschetti e i giubbotti di salvataggio aiutano a sentirsi più sicuri, e in molte località sono obbligatori.
  • Controlla su eBay per gli equipaggiamenti ... se ti appassioni a questa pratica, potresti dover cambiare molto spesso i vari accessori, e diventerebbe molto costoso comprarli nuovi - ma chiedi in ogni caso consiglio a qualcuno più esperto riguardo ai vari modelli.
  • Cerca di sperimentare con il tuo equilibrio, e lasciati cadere un paio di volte per testare le dimensioni della tavola.
  • Sii leggero sui piedi.
Pubblicità

Avvertenze

  • Assicurati di poter nuotare per almeno 50 metri.
  • Non fare mai windsurf con un vento che ti spinge lontano da riva, almeno finché non avrai abbastanza esperienza.
  • Stai attento alla fauna locale, e controlla sempre le condizioni delle maree, per non incorrere in possibili mareggiate.
  • Stai lontano dalle navi, anche se sono semplici imbarcazioni a motore (come sopra: prima il dovere, e poi il piacere). Lo stesso discorso vale per tutti i tipi di imbarcazione.



Pubblicità

wikiHow Correlati

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 19 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 31 168 volte
Categorie: Sport & Fitness
Questa pagina è stata letta 31 168 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità