Come Imparare le Scale sulla Chitarra

In questo Articolo:Concetti e Terminologia di BaseScale MaggioriScale MinoriAltre Scale Utili

Le scale sono una parte strumentale del repertorio di un musicista. Offrono un fondamentale punto di partenza per la composizione e l'improvvisazione in ogni stile e genere musicale. Dedicare un po' di tempo alla padronanza delle scale più importanti può fare la differenza tra un musicista medio e uno eccellente. Fortunatamente per i chitarristi, imparare le scale è spesso una questione di memorizzare semplici pattern attraverso la pratica.

Parte 1
Concetti e Terminologia di Base

  1. 1
    Impara a leggere la tastiera di una chitarra. Su una chitarra, la parte lunga e sottile dove metti le dita della mano sinistra è chiamata tastiera. Le righe metalliche in rilievo la dividono in tasti. Le scale sono formate suonando note su diverse serie di tasti, perciò è importante riuscire a identificarli.
    • I tasti sono numerati dalla punta del manico verso il corpo della chitarra. Il tasto all'inizio del manico, per esempio, è il primo tasto (o tasto 1), il successivo è il secondo tasto e così via.
    • Una nota viene suonata premendo la corda su un tasto specifico e facendola vibrare sopra la cassa di risonanza della chitarra. Più un tasto è vicino alla cassa, più la nota sarà acuta.
    • I punti sui tasti sono solo di riferimento – permettono di capire facilmente dove stai posizionando le dita senza dover sempre contare i tasti sul manico.
  2. 2
    Impara i nomi delle note sulla tastiera. Ogni singolo tasto della chitarra suona una nota che ha un nome. Fortunatamente esistono solo 12 note – i loro nomi si ripetono.
    • Do, Do#/Reb, Re, Re#/Mib, Mi, Fa, Fa#/Solb, Sol, Sol#/Lab, La, La#/Sib, Si. Il "#" (diesis) indica un semitono in senso ascendente; il "b" (bemolle) indica un semitono in senso discendente. Dopo questa serie, le note ricominciano dal Do e si ripetono.
    • Apprendere le posizioni delle note non è molto difficile, ma si tratta di un argomento troppo esteso per trattarlo in questo articolo. Se hai bisogno di aiuto, puoi trovare articoli utili su wikiHow.
  3. 3
    Impara i nomi di ogni corda. Quando si parla di scale, è più semplice e appropriato chiamare le corde con il proprio nome invece di dire "corda più spessa" o "più sottile". Il nome di ogni singola corda è dato in funzione della nota che producono quando suonate a vuoto. Su una normale chitarra a 6 corde, con l'accordatura standard, le corde sono:[1]
    • Mi (più sottile) - Si - Sol - Re - La - Mi (più spessa)
    • Prima e sesta corda producono la stessa nota a ottave diverse, quindi vengono spesso chiamate rispettivamente Mi cantino e Mi basso per distinguerle. In qualche tablatura potresti notare una "e" minuscola per indicare la corda più sottile che produce una nota più acuta del Mi basso (E).
  4. 4
    Impara i concetti di tono e semitono in una scala. In termini semplici, una scala è una sequenza ordinata di note. Tutte le scale sono costruite con pattern di toni e semitoni. In parole povere, considera le scale come dei modi per descrivere distanze diverse lungo la tastiera:[2]
    • Un semitono è la distanza tra due tasti adiacenti. Se per esempio suoni un Do (corda La, terzo tasto), spostandoti di un tasto in senso ascendente suonerai un Do# (corda La, quarto tasto). Possiamo dire che Do e Do# sono separati da un semitono.
    • Un tono è la distanza tra due tasti. Se per esempio iniziamo dal Do e ci spostiamo di due tasti in senso ascendente, suoneremo un Re (corda La, quinto tasto). Di conseguenza, Do e Re sono separati da un tono.
  5. 5
    Impara a conoscere i gradi delle scale. Dato che la scala è una sequenza ordinata di note, ogni singola nota che la compone viene identificata in maniera speciale (gradi) per aiutarti a identificarne la posizione in una determinata scala.[3]
    • Tonica - la prima nota da cui parte la scala;
    • La nota successiva è chiamata "seconda", quella dopo "terza" e così via fino alla "settima";
    • L'ottava nota è definita "ottava".
    • Dopo l'ottava, puoi ricominciare da capo continuare con la nona (stessa nota della seconda, ma un'ottava più alta).
    • Questi gradi possono essere chiamati in maniera differente: tonica per I e VIII grado (dal momento che è la stessa nota ad altezze diverse), sopratonica per il II, il III è chiamato terza o mediante, il IV è chiamato quarta o sottodominante, il V è chiamato quinta o dominante, il VI è chiamato sesta o sopradominante, il VII è definito settima.

Parte 2
Scale Maggiori

  1. 1
    Scegli una nota di partenza (tonica) per la tua scala. Il tipo di scala che impareremo in questa sezione è la scala maggiore. Per iniziare, scegli una nota sotto il dodicesimo tasto sulle corde di Mi o di La. Iniziando da una delle corde più basse avrai molto spazio per muoverti sulla scala in senso ascendente o discendente.
    • Per esempio, iniziamo dal Sol (corda Mi, terzo tasto). In questa sezione imparerai come suonare una scala maggiore di Sol (le scale prendono il nome dalla tonica).
  2. 2
    Memorizza il pattern di note di una scala maggiore. Tutte le scale possono essere scritte come una sequenza di toni e semitoni. La serie di toni per una scala maggiore è di particolare importanza, perché molti altri pattern derivano da essa. Inizia dalla tonica, quindi procedi con tono, tono, semitono, tono, tono, tono, semitono.
    • Se parti dal Sol, saliamo di un tono al La, poi di un altro tono al Si. Un semitono fino al Do e seguendo il pattern descritto terminiamo la scala con Re, Mi, Fa# e infine Sol.
    • Ricorda che 1 tono si muove di due tasti in senso ascendente o discendente (in questo caso ascendente) e 1 semitono si muove di un tasto.
  3. 3
    Impara la diteggiatura di una scala maggiore. Puoi suonare una scala completa anche su una singola corda, ma non è molto pratico. Sviluppare la scala su più corde è solitamente la maniera più comune per eseguirla. Questo riduce al minimo il movimento della mano.
    • Per la scala di Sol maggiore, inizia sul terzo tasto della corda Mi. Suona La e Si sui tasti cinque e sette sulla corda Mi.
    • Continua quindi con il Do sul terzo tasto della corda La. Suona Re e Mi sul tasto cinque e sette sulla stessa corda.
    • Suona quindi il Fa# sul quarto tasto della corda Re. Concludi suonando un Sol sul quinto tasto della stessa corda.
    • Nota che non è necessario spostare la mano lungo il manico: basta cambiare corda e allungare le dita.
  4. 4
    Continua a ripetere la scala. La scala dovrebbe seguire questo pattern:
    • 6a corda (Mi basso): Sol (tasto 3), La (tasto 5), Si (tasto 7);
    • 5a corda (La): Do (tasto 3), Re (tasto 5), Mi (tasto 7);
    • 4a corda (Re): Fa# (tasto 4), Sol (tasto 5).
  5. 5
    Prova a spostare questa diteggiatura lungo il manico. Se inizi sulla corda Mi o di La, la diteggiatura per le scale maggiori che hai appena appreso può essere usata in qualsiasi punto del manico. In altre parole, basterà spostare tutto il pattern le note su posizioni diverse per suonare una scala maggiore in un'altra tonalità.
    • Se per esempio vuoi suonare una scala di Si maggiore, ti sposterai sul manico fino al settimo tasto della sesta corda, usando la stessa diteggiatura precedente:
      • 6a corda (Mi basso): Si (tasto 7), Do# (tasto 9), Re# (tasto 11);
      • 5a corda (La): Mi (tasto 7), Fa# (tasto 9), Sol# (tasto 11);
      • 4a corda (Re): La# (tasto 8), Si (tasto 9).
  6. 6
    Studia le scale eseguendole in senso ascendente e discendente. Solitamente le scale non vengono eseguite solo in una direzione. Una volta imparato a suonare una scala maggiore in senso ascendente, prova a suonarla di nuovo in senso discendente quando raggiungi l'ottava. Basta suonare le stesse note nell'ordine inverso.
    • Per esempio, per eseguire la scala di Si in entrambi i sensi, suoneresti queste note:
      • Ascendente: Si, Do#, Re#, Mi, Fa#, Sol#, La#, Si
      • Discendente: Si, La#, Sol#, Fa#, Mi, Re#, Do#, Si
    • Se vuoi suonare la scala con un tempo in quattro quarti, suona ogni nota come minima o semiminima. Suona l'ottava due volte o vai fino alla nona (un tono oltre l'ottava) e poi scendi di nuovo. Questo ti darà il giusto numero di note per adeguare la scala con il numero di battute.

Parte 3
Scale Minori

  1. 1
    Impara la differenza tra una scala minore e una maggiore. Una scala minore ha molto in comune con una maggiore. Come la scala precedente, prende il nome dalla tonica (per esempio Mi minore, La minore, eccetera). Quasi tutte le note sono le stesse, ma alcune cambiano:[4]
    • Le note che cambiano in una scala minore sono la terza, la sesta e la settima;
    • Per ottenere un intervallo minore, devi abbassare la nota di un semitono. Questo significa che le note minori vengono spostate di un semitono rispetto alla scala maggiore.
  2. 2
    Impara il pattern di toni di una scala minore. Il fatto che terza, sesta e settima sono intervalli minori significa che nella scala minore il pattern sarà diverso. Imparalo a memoria per prendere familiarità con le scale minori.
    • Lo schema di toni per una scala minore, iniziando dalla tonica, è: tono, semitono, tono, tono, semitono, tono, tono.
    • Per esempio, se vuoi suonare una scala di Sol minore, prendi la scala maggiore e abbassa di un semitono terzo, sesto e settimo grado;
    • La scala di Sol maggiore è: Sol, La, Si, Do, Re, Mi, Fa#, Sol. La scala minore di Sol è quindi: Sol, La, Sib, Do, Re, Mib, Fa, Sol.
  3. 3
    Studia la diteggiatura per le scale minori. Come nelle scale maggiori, le note delle scale minori vengono eseguite con un certo pattern di tasti che puoi spostare lungo il manico per suonare scale di tonalità diverse. La diteggiatura è inoltre uguale se parti dalla quinta o sesta corda.
    • Per esempio, per suonare una scala di Mib, prendi la scala maggiore di Mib e sposta terzo, sesto e settimo grado di un tasto in senso discendente:
      • 5a corda (La): Mib (tasto 6), Fa (tasto 8), Fa# (tasto 9);
      • 4a corda (Re): Lab (tasto 6), Sib (tasto 8), Si (tasto 9);
      • 3a corda (Sol): Reb (tasto 6), Mib (tasto 8).
  4. 4
    Esercitati a suonare la scala in senso ascendente e discendente, come per le scale maggiori.[5]
    • Per esempio, nel caso di una scala di Mib minore in entrambi i sensi, suonerai queste note: Mib, Fa, Fa#, Lab, Sib, Si, Reb, Mib in senso ascendente e Mib, Reb, Si, Sib, Lab, Fa#, Fa, Mib nel senso inverso.
    • Come per le scale maggiori, puoi aggiungere la nona (il Fa nell'ottava superiore in questo caso) o suonare l'ottava due volte per fare in modo che il numero di battute sia in linea con il 4/4.

Parte 4
Altre Scale Utili

  1. 1
    Esercitati nelle scale cromatiche per allenare tecnica e velocità. In questo tipo di scala, tutti i gradi sono separati da un semitono. Questo significa che per eseguire una scala cromatica basterà suonare la sequenza ordinata di note su tutti i tasti in senso ascendente e discendente.[6]
    • Prova questo esercizio cromatico: per prima cosa, scegli una delle corde della chitarra (non importa quale). Inizia a contare un tempo costante in 4/4. Suona la corda a vuoto (senza premere alcun tasto) come nota minima, poi sul primo tasto, sul secondo e così via. Senza fermarti, suona tutti i tasti sulla corda fino al dodicesimo. Mantieni il tempo costante e continua a suonare. Una volta arrivato al dodicesimo tasto, torna indietro!
    • Se per esempio stai suonando sulla prima corda (Mi cantino), l'esercizio cromatico seguirebbe questo schema:
      • Misura uno: Mi (a vuoto), Fa (tasto 1), Fa# (tasto 2), Sol (tasto 3);
      • Misura due: Fa (tasto 1), Fa# (tasto 2), Sol (tasto 3), Sol# (tasto 4);
      • ... e così via fino al dodicesimo tasto (per poi tornare indietro).
  2. 2
    Impara la scala pentatonica. Questo tipo di scala si sviluppa su cinque note; viene spesso usata negli assoli e la pentatonica minore è particolarmente popolare nel rock, nel jazz e nel blues. La pentatonica minore contiene i seguenti gradi: tonica, terza minore, quarta, quinta e settima minore. Fondamentalmente è una scala minore senza secondo e sesto grado.
    • Per esempio, iniziando dalla sesta corda (Mi basso), la scala pentatonica minore di La sarebbe:
      • 6a corda (Mi basso): La (tasto 5), Do (tasto 8); 5a corda (La): Re (tasto 5), Mi (tasto 7). 4a corda (Re): Sol (tasto 5), La (tasto 7).
    • A quel punto, puoi continuare suonando le stesse note sulle altre corde.
      • 3a corda (Sol): Do (tasto 5), Re (tasto 7). 2a corda (Si): Mi (tasto 5), Sol (tasto 7). 1a corda (Mi cantino): La (tasto 5), Do (tasto 8).
  3. 3
    Impara la scala blues. Una volta presa padronanza della scala pentatonica minore, diventa molto facile suonare una delle scale relative, nello specifico quella chiamata "scala blues". Non devi fare altro che aggiungere alla scala minore pentatonica il quinto grado minore. Per esempio se vuoi trasformare la scala pentatonica minore di La in una scala blues di La, suoneresti:
    • 6a corda (Mi basso): La (tasto 5), Do (tasto 8). 5a corda (La): Re (tasto 5), Mib (tasto 6), Mi (tasto 7). 4a corda (Re): Sol (tasto 5), La (tasto 7). 3a corda (Sol): Do (tasto 5), Re (tasto 7), Mib (tasto 8). 2a corda (Si): Mi (tasto 5), Sol (tasto 7). 1a corda (Mi cantino): La (tasto 5), Do (tasto 8).
    • La quinta minore è conosciuta come blue note o nota blues. Anche se appartiene alla scala, suona in modo strano e dissonante se suonata da sola, perciò, durante un solo, prova a usarla come nota di passaggio.
  4. 4
    Impara la versione a due ottave di tutte le scale. Quando hai raggiunto l'ottava di una scala, non devi sempre tornare indietro. Considera l'ottava come una nuova tonica e usa lo stesso schema di toni per eseguire la scala un'ottava più alta. È già stato accennato in precedenza per la scala pentatonica minore, ma si tratta di qualcosa che puoi imparare virtualmente per tutte le scale. Iniziare dalle corde più basse rende più semplice suonare due intere ottave nella stessa zona del manico.
    • Per esempio, la scala di Sol maggiore a due ottave:
      • 6a corda (Mi basso): Sol (tasto 3), La (tasto 5), Si (tasto 7). 5 corda (La): Re (tasto 5), Mib (tasto 6), Mi (tasto 7). 4a corda (Re): Fa# (tasto 4), Sol (tasto 5).
    • Continua, usando lo stesso schema di toni: tono, tono, semitono e così via...
      • 4a corda (Re): Sol (tasto 5), La (tasto 7). 3a corda (Sol): Si (tasto 4), Do (tasto 5), Re (tasto 7). 2a corda (Si): Mi (tasto 5), Fa# (tasto 7), Sol (tasto 8).
    • Quindi torna indietro!

Consigli

  • Cerchi un modo semplice per imparare la diteggiatura per le scale? Prova questo utile sito, che ti permette di sfogliare rapidamente le scale secondo nota tonica e tipo.[7]
  • Nelle istruzioni precedenti le scale iniziavano sulle corde di Mi e La. In realtà, puoi iniziarle anche da corde più alte, il che è particolarmente utile per gli assoli. Prova una diversa variante delle scale sul sito precedente per vedere in quanti modi puoi ridisporre la stessa sequenza di note sul manico!

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Strumenti Musicali

In altre lingue:

English: Learn Guitar Scales, Español: aprender escalas de guitarra, Português: Aprender Escalas de Guitarra, Русский: выучить гаммы на гитаре, Deutsch: Tonleitern auf der Gitarre lernen, Français: apprendre les gammes à la guitare, Nederlands: Toonladders leren spelen op een gitaar, Bahasa Indonesia: Belajar Skala Gitar

Questa pagina è stata letta 82 560 volte.
Hai trovato utile questo articolo?