Stai cercando di rimanere sveglio per una maratona di film con il tuo migliore amico? Volete forse stare svegli tutta la notte solo per capire se ne siete in grado oppure dovete "sgobbare" fino a tardi per prepararvi all'esame? Dato che una grave privazione del sonno è un pericolo per la salute, tieni sveglio qualcuno solo se ti chiede di farlo.

Metodo 1 di 4:
Mantenere il Corpo e la Mente Attivi

  1. 1
    Stai sveglio anche tu. È assolutamente indispensabile, in modo da poter osservare quando l'amico inizia ad appisolarsi e puoi intervenire prima che prenda completamente sonno. Restando vigile, puoi parlare e sostenere l'altra persona.
  2. 2
    Tienilo in movimento. I candidati che superano con successo la "settimana infernale" del percorso di addestramento Navy Basic Underwater Demolition and SEAL (BUD/S) delle forze speciali statunitensi, durante il quale le reclute restano virtualmente sveglie per cinque giorni consecutivi, affermano che è difficile addormentarsi quando il corpo continua a muoversi. I soldati non stanno mai fermi, fanno attività fisica e vengono "sgridati" dai loro istruttori.[1] Puoi usare una di queste tecniche per aiutare l'amico a non dormire:
    • Crea un esercizio a circuito per tenerlo in movimento; fagli fare 10 flessioni, 10 sit-up e 10 squat per tutte le serie che riesce a portare a termine;
    • Giocate lanciandovi la palla da football oppure con dei passaggi a calcio. Verso la fine della "settimana infernale" gli istruttori Navy SEALs impegnano i candidati in sport divertenti per tenerli svegli.
  3. 3
    Parlagli. Raccontagli delle storie ad alta voce.
    • Narragli la tua storia più divertente;
    • Raccontagliene una dell'orrore.
  4. 4
    Restate in piedi quanto più possibile. Se dovete studiare fino a tardi, prendete appunti senza sedervi.
  5. 5
    Dagli una leggera gomitata o scuotilo delicatamente quando ti accorgi che sta per appisolarsi. Chiedigli di muoversi o di alzarsi immediatamente.
  6. 6
    Sgridalo ad alta voce se inizia ad addormentarsi. Si tratta di una pratica molto comune durante l'addestramento BUD/S, le reclute ricevono costantemente degli ordini urlati dagli istruttori.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Cambiare Ambiente

  1. 1
    Trova o crea un ambiente freddo o fresco. I soldati che seguono il percorso di addestramento per le forze speciali affermano che è praticamente impossibile addormentarsi quando si ha molto freddo.[2] Devono restare immersi per 15 minuti in acqua che a mala pena raggiunge i 16 °C.[3] Tuttavia, devi essere molto cauto, perché l'esposizione al freddo estremo può causare delle patologie potenzialmente mortali come l'ipotermia.
    • Fagli bere una bibita fredda;
    • Preparagli un bagno ghiacciato e chiedigli di restare immerso per 10 minuti;
    • Regola il termostato dell'impianto dell'aria condizionata per rendere la stanza fredda o fresca;
    • Digli di fare una doccia fredda per 10 minuti.
  2. 2
    Fai in modo che sia fisicamente scomodo senza però causargli dei danni. Secondo un militare che ha completato con successo la "settimana infernale", la gente ha maggiori difficoltà ad addormentarsi quando non si trova in una posizione comoda.[4]
    • Bagnalo e ricoprilo di sabbia; chiedigli di saltare in uno specchio d'acqua e di rotolarsi a terra proprio come fanno i militari del BUD/S;
    • Fallo sedere sulla sedia più scomoda che hai;
    • Portagli via le coperte e il cuscino.
  3. 3
    Accendi la musica ad alto volume. I suoni forti impediscono di addormentarsi.
    • Ascolta della musica rock, death metal o un brano pop molto vivace; evita i pezzi lenti e dalle proprietà "cullanti".
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Aiutare l'Amico a Usare Tattiche Mentali per Restare Sveglio

  1. 1
    Aiutalo a scrivere un obiettivo. Forse vuole restare sveglio per 24 ore oppure per 48. Gli studi dimostrano che scrivere su carta le proprie mete aiuta a raggiungerle.[5]
  2. 2
    Suddividi gli obiettivi in propositi piccoli e gestibili. La ricerca rivela che le persone riescono a completare i propri compiti in maniera più rapida e precisa quando li organizzano in blocchi più piccoli.[6]
    • Aiutalo ad analizzare la sua sfida con mete orarie o valuta perfino di suddividere il periodo di veglia in minuti. Ad esempio, può imporsi di restare sveglio per un'altra ora, fino alle 2:00; una volta raggiunto il traguardo, può tentare di arrivare alle 3:00. Cercare di non dormire per un'altra ora (o anche per altri 15-30 minuti) sembra più semplice e realizzabile rispetto a rimanere sveglio per 24 o 12 ore.
  3. 3
    Ripeti un mantra o un canto. Spesso, questa pratica aiuta a concentrare la mente su qualcosa di diverso rispetto alla difficoltà del momento. I mantra efficaci sono brevi, incoraggianti e ritmici.
    • Inventane uno;
    • Scegli quello di un'altra persona e ripetilo con l'amico. Prova a dire: "Mi sento forte, mi sento bene" oppure "Sto bene, mi sento bene, posso farcela".[7]
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Consumare Stimolanti o Altri Farmaci

  1. 1
    Offrigli un po' di caffeina. Si tratta di una sostanza legale contenuta nel caffè, nella cioccolata, nelle bibite energetiche e che viene anche venduta sotto forma di pillole. È uno stimolante e non è facile prendere sonno quando si è sotto i suoi effetti.[8]
    • Secondo gli esperti, una dose massima di 400 mg al giorno è considerata sicura per la maggior parte delle persone.[9] Una tazza di caffè americano ne contiene circa 95 mg, una bibita energetica circa 75-110 mg.
    • I bambini e gli adolescenti non dovrebbero consumarne più di 100 mg al giorno.[10]
    • Evita di assumerne troppa. Dosi abbondanti di caffeina possono essere pericolose perché innalzano la pressione arteriosa, la frequenza cardiaca, causano vertigini, cefalea e disidratazione.[11]
  2. 2
    Aiuta l'amico a evitare l'alcol. Un consumo eccessivo di questa sostanza agisce come depressivo sul sistema nervoso (esattamente l'effetto opposto della caffeina).[12]
  3. 3
    Assicurati che non prenda droghe illegali. Sebbene alcune siano stimolanti (cocaina e metamfetamina), non si devono usare per rimanere vigili; sono sostanze pericolose, illegali e potenzialmente mortali.
  4. 4
    Assicurati che l'amico eviti di usare farmaci su prescrizione in maniera diversa da come indicato dal medico. Avvisalo che non deve prenderli secondo una posologia differente, altrimenti potrebbe incorrere in gravi conseguenze per la salute e perfino morire.
    Pubblicità

Consigli

  • Non lasciare mai, per nessun motivo, che il tuo amico guidi o utilizzi macchinari pesanti e pericolosi quando non ha dormito.
  • Pensa alla sicurezza. Se tu e l'amico state cercando di restare svegli ma ci sono delle probabilità che vi addormentiate, fate in modo di essere entrambi in un posto sicuro e/o circondati da persone di fiducia.
  • Se l'altra persona ha sempre difficoltà a restare sveglia durante le "normali" ore di veglia, la causa potrebbe essere un programma del sonno inadeguato oppure una patologia, come la narcolessia; suggeriscile di parlare con un medico.

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Addormentare una Persona

Come

Far Crescere più Velocemente il Seno

Come

Crescere In Altezza

Come

Distinguere il Dolore Renale dal Dolore Lombare

Come

Usare un Preservativo

Come

Diventare Più Alti Naturalmente

Come

Farsi un Clistere

Come

Aumentare la Saturazione dell'Ossigeno

Come

Fare Sesso Durante il Ciclo

Come

Fumare una Sigaretta

Come

Capire se il Dolore al Braccio Sinistro è Correlato al Cuore

Come

Ingoiare una Pillola

Come

Riconoscere il Cancro allo Stomaco

Come

Determinare il tuo Gruppo Sanguigno
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Alex Dimitriu, MD
Co-redatto da:
Esperto in Medicina del Sonno e Psichiatra
Questo articolo è stato co-redatto da Alex Dimitriu, MD. Il Dottor Alex Dimitriu è il Titolare della clinica Menlo Park Psychiatry and Sleep Medicine, che si trova nella San Francisco Bay Area ed è specializzata in psichiatria, disturbi del sonno e terapia trasformazionale. Alex ha conseguito la laurea in medicina alla Stony Brook University nel 2005 e ha poi completato gli studi nel 2010 grazie al programma Sleep Medicine Residency Program presso la School of Medicine dell'Università di Stanford. Alex ha doppia abilitazione specialistica sia in qualità di psichiatra sia di esperto in medicina del sonno.
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 797 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità