Come Importare dalla Cina

Se da un lato molti sostengono con fervore che importare dalla Cina sia più facile che mai, ci sono molteplici accorgimenti da prendere in considerazione prima di passare alla logistica.

Passaggi

  1. 1
    Scegli il prodotto giusto da importare. Non pensare solo al prezzo, ma a vari fattori, tra cui la consistenza del tuo profitto:

    • Opta per un prodotto che adori. La passione manterrà alta la motivazione, che diventerà contagiosa e coinvolgerà altre persone.
    • Pensa ai costi di invio. I prodotti che possono essere inviati in grandi quantità spesso sono molto meno cari. Valuta attentamente la dimensione dell'articolo e quante unità entrano in un carico.
    • Stima l'unicità del prodotto: se è un bene di massa, avrai meno chance sul mercato.
  2. 2
    Fai una lista degli esportatori, o dei fornitori cinesi che possono inviarti il prodotto. Utilizza gli elenchi di outsourcing, come:

    • Made-in-China.com è un elenco di fornitori cinesi che offrono liste di prodotti e di venditori, dati completi sulle compagnie, dettagli di contatto, informazioni sulla cultura impresariale e foto delle industrie. http://www.made-in-china.com.
    • Pagine Gialle Cinesi. Contengono liste di prodotti e dati di fornitori. http://www.chinayellowpages.org.
    • China.cn è un elenco di outsourcing con migliaia di prodotti locali e dati sui venditori e sui fornitori. Il sito offre anche una guida, informazioni sulle fiere campionarie e risorse commerciali per i venditori e i compratori. http://www.china.cn.
    • Analema International è una compagnia che offre ai venditori servizi come l'identificazione dei fornitori più adatti, l'assistenza nella negoziazione e delle ispezioni di qualità sia durante la produzione che nel corso della preparazione dell'invio. https://www.somosnegocios.com.
  3. 3
    Mettiti in contatto con ogni fornitore sulla lista. Una volta che avrai qualche nome, potrai iniziare a restringere la ricerca a quello adatto a te. Ecco come sceglierlo:

    • Raccomandazione del cliente. Un fornitore dalla buona reputazione dovrebbe essere in grado di garantire testimonianze da parte di altri acquirenti. Ma poi controlla di persona la veridicità delle informazioni.
    • Informazioni sulle licenze del business. Dovrai essere totalmente certo del fatto che la compagnia abbia tutti i permessi e che applichi le leggi di commercio internazionale; solo così potrai evitare eventuali problemi legali.
    • Informazioni sulla produzione e sullo staff. Dovrai comprendere la relazione tra l'esportatore e il produttore e sapere da dove vengono i prodotti e se i fornitori lavorano anche per il fabbricante.
    • Il nome e la sede dell'impresa che produce. Se un esportatore si rifiuta di darti il nome o l'indirizzo della fabbrica, probabilmente è poco affidabile.
    • Informazioni sull'esperienza dell'industria nella fabbricazione di un certo prodotto. Il costo non è l'unica variabile da prendere in considerazione: anche la qualità è importante, e la competenza è un buon indicatore della qualità del lavoro.
    • Campioni del prodotto. Ricevendoli, ti farai una migliore idea della qualità e saprai per cosa stai pagando.
  4. 4
    Negozia un accordo con il tuo fornitore preferito. Ricorda che le interazioni commerciali con gli esportatori cinesi sono regolate dalla cultura e dai costumi locali, dunque potresti aver bisogno di sviluppare capacità di negoziazione diverse dal solito:
    • Focus sui rapporti. I cinesi non fanno affari con le compagnie, ma con le persone, e ogni business consente la creazione di una relazione personale. Prima di firmare un contratto, gli esportatori cinesi vorranno conoscerti.
    • L'affidabilità è collegata alla sfera morale, non a quella legale, ma questo non significa che tu debba ignorare la saggia pratica di firmare un contratto. Tuttavia, prima di arrivare alla conclusione, occorre intraprendere una relazione che si basi sulla fiducia.
    • La gerarchia riveste un ruolo non indifferente: stringere la mano di un dirigente di basso rango o chiamare per nome il capo di un'impresa può mettere a repentaglio la relazione ed affievolire la voglia di far affari con te. Presta attenzione agli usi in ambito imprenditoriale.
  5. 5
    Localizza i rivenditori italiani. Questo processo potrebbe essere difficile e portarti via tanto tempo, ma puoi aumentare le tue probabilità di successo se segui questi passaggi:

    • Mettiti in contatto con ogni potenziale rivenditore per telefono e presenta al capo sia te stesso che la compagnia. Potrebbero chiederti di inviare tuoi dati via e-mail e verificare il tuo indirizzo di posta elettronica.
    • Manda una breve e-mail con un allegato realizzato da un professionista che descriva l'impresa e il prodotto.
    • Telefona qualche giorno dopo e chiedi se è possibile organizzare una riunione, dove potrai vendere il tuo prodotto e firmare il contratto.
  6. 6
    Pensa alla spedizione. Ogni compagnia avrà una soglia minima di ordini effettuabili ed un accordo di invio. Ecco due imprese ed una delle modalità di spedizione più diffuse:

    • Express Mail Service (“EMS”), un servizio di logistica mondiale.
    • DHL International (“DHL”), anch'essa compagnia globale di invii internazionali.
    • Free On Board (“FOB”). Espressione degli Incoterms (International Commercial Terms) che definisce le spedizioni via cargo che partono da un porto di carico specifico. In base a questo accordo, il venditore si assume i costi di trasporto fino al porto di partenza e le tariffe del carico. Il compratore è, invece, responsabile del pagamento dei costi di trasporto fino al punto d'arrivo, dell'assicurazione e dello scarico. Secondo questo tipo di trasferimento, l'acquirente entra in possesso dei beni non appena essi vengono imbarcati dal porto di partenza.
  7. 7
    Il prodotto dovrà passare per la dogana e tu dovrai pagare i dazi. Per maggiori informazioni, mettiti in contatto con il porto più vicino a te e chiedi di parlare con lo specialista assegnato al controllo degli articoli che importi, così verrai a conoscenza dei requisiti specifici e potrai richiedere assistenza per compilare i moduli.
  8. 8
    Organizza la logistica. Mettiti in contatto con un'impresa di cargo per trasportare i beni dal porto al tuo magazzino o ai rivenditori locali. Cercane una sulle pagine gialle o online.

Consigli

  • Opta per il deposito in garanzia se possibile. Le compagnie di deposito presso terzi permettono al compratore di depositare dei fondi presso una terza parte indipendente, che li invierà al venditore una volta che quest'ultimo avrà compiuto il dovere previsto dall'accordo.
  • Il pagamento per le esportazioni cinesi avviene spesso tramite carta di credito, ma alcuni venditori accettano anche altre forme di pagamento, come i contanti o PayPal.
  • In genere, il produttore cinese richiede un deposito iniziale pari al 30-50% per occuparsi del tuo ordine.
  • In Cina è comunemente utilizzata la lettera di credito. Chiedi in banca ulteriori dettagli.
  • Occhio ai dazi della dogana. Le imposte dipendono dal codice doganale dei beni che importi, dal Paese di origine (in questo caso la Cina) e dalla destinazione. Se il tuo fornitore cinese ha esperienza di export, sicuramente conoscerà il codice doganale del prodotto che importi. Le definizioni, però, a volte sono vaghe. E un codice sbagliato potrebbe tardare l'autorizzazione della tua spedizione.
  • Visitare le fiere è un ottimo modo per conoscere i fornitori faccia a faccia.
  • Gli agenti di export cinesi vengono spesso assunti dagli esportatori locali. Alcuni di questi professionisti sono anche fornitori per conto terzi, mentre altri offrono soltanto servizi di esportazione.
  • Dovresti realizzare una buona stima dei costi di approdo prima di effettuare l'ordine. Costo di approdo = Costo dei Beni FOB + Costi di Trasporto + Dazi d'Importazione (se ce ne sono) + Costi di Trasporto Locale + Costi di Fornitura dei Servizi (ispezioni, agenti, ecc.). Possono esistere molti costi nascosti: puoi consultare una compagnia di gestione dell'import, ma, per evitare brutte sorprese, ordina una piccola quantità per valutare tutte le spese.
  • Trascurare le norme potrebbe costarti caro, con il rischio di incorrere nel dazio anti-dumping e nel ritardo dell'autorizzazione e con la conseguenza di dover avere a che fare con le tariffe di immagazzinamento nella stazione ferroviaria o nei container.

Avvertenze

  • Durante i primi contatti, i grossisti potrebbero richiederti una licenza di business o la partita IVA.
  • Non pagare in anticipo l'intera somma dell'acquisto. Se dovesse verificarsi un errore con il tuo ordine, non riotterrai i tuoi soldi.
  • Per assicurarti di avere a che fare con un professionista, prova a chiamare il venditore all'ingrosso. Se risponde dicendo solo “sì” o “pronto”, senza far menzione al suo nome o a quello dell'impresa, potresti trovarti di fronte un impostore.
  • All'inizio, i venditori all'ingrosso dichiarano che accettano solo forme di pagamento sicuro, come la carta di credito o PayPal. In seguito, ammettono anche altri metodi. Non tutti i grossisti che ricorrono ai processi di pagamento non sicuri sono disonesti, ma, in linea di massima, chi lo è tende ad agire in questa maniera. Dunque cerca di conoscere bene l'altra persona.
  • I siti web presentano gli indirizzi e i dati di contatto. Se la pagina del tuo partner d'affari non ha queste informazioni, procedi cautamente. Richiedili e controlla che siano reali.
  • I grossisti potrebbero sostenere di non avere scorte ma continuare a chiedere pagamenti in anticipo. Fatti mandare delle prove fotografiche che ritraggano lo stock e un quotidiano: non ti garantiamo un perfetto funzionamento di questo metodo, ma tentar non nuoce!
  • Dovresti conoscere a menadito tutti i regolamenti sulle importazioni. Consulta un avvocato che abbia esperienza per saperne di più sull'applicazione delle leggi.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 92 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Business

In altre lingue:

English: Import from China into the USA, Español: importar desde China, 中文: 在美国从中国进口货物, Русский: импортировать товары из Китая в США, Français: importer de Chine vers les États‑Unis, Bahasa Indonesia: Impor dari Cina ke Amerika Serikat

Questa pagina è stata letta 19 637 volte.
Hai trovato utile questo articolo?