I grafici sono uno strumento efficace per dare una rappresentazione visiva di dati e numeri, soprattutto quando si confrontano vicendevolmente due quantità. Questo può facilitare te e altre persone nel comprendere dei concetti complessi. Leggi di seguito per avere informazioni utili su come fare i grafici, con una spiegazione di base dei loro diversi tipi e di ciò per cui essi sono utilizzati.

Metodo 1 di 2:
Disegna ed Etichetta il tuo Grafico

  1. 1
    Disegna la griglia su cui impostare il grafico. Puoi acquistare della carta millimetrata o puoi disegnarla tu stesso utilizzando un righello. Assicurati che le linee siano dritte e uniformemente distanziate. Dovrebbero avere una distanza appropriata per il grafico che vuoi riprodurre.
    • Puoi avere un grafico a forma di L o un grafico a forma di T, se devi mostrare dei valori negativi. La linea orizzontale della L o della T sarà la linea di base per i tuoi valori. La linea orizzontale si chiama asse x e quella verticale è detta asse y.
  2. 2
    Decidi le tue etichette. Dovrai determinare che cosa andrà sull’asse x e sull’asse y. Questo dipenderà dal tipo di dati che stai cercando di mostrare. I due devono essere correlati e presentare con precisione i dati che vuoi visualizzare. Assegna l'etichetta agli assi e poi numera gli intervalli di variazione equidistanti lungo gli assi.
    • Un esempio comune per l'asse x è il tempo e per l'asse y un valore che cambia nel tempo.
  3. 3
    Stai attento alla spaziatura. Devi determinare accuratamente gli incrementi guardando da vicino quali dati devi rappresentare. Sii sicuro di avere abbastanza spazio per mostrare chiaramente tutti i tuoi dati. Entrambi gli assi dovrebbero andare oltre l'ultimo punto che è necessario mostrare.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Inserisci i Dati

  1. 1
    Crea un grafico a barre. Un grafico a barre, solitamente utilizzato per paragonare dei valori l’uno accanto all’altro, è facile da creare e si presenta come una serie di rettangoli verticali o orizzontali, di varie lunghezze. L'asse y indica quale valore raggiunge una certa quantità e l'asse x rappresenta che cosa stai misurando (se vuoi che i tuoi rettangoli siano verticali). Se li preferisci orizzontali, le considerazioni appena fatte sul significato dei due assi vengono invertite.
    • Un istogramma è un grafico a barre speciale progettato per mostrare la distribuzione dei dati. Su questo tipo di grafico a barre, entrambi gli assi sono valori numerici, poiché i valori da misurare sono proprio i numeri.
  2. 2
    Fai un grafico a linee. Questo tipo di grafico mostra i dati come punti e collega questi punti con una linea. È utile per mostrare come una particolare variabile è cambiata nel tempo, come peso, altezza, stipendio o PIL di un'azienda, per esempio.
    • Un grafico ad area è un particolare tipo di grafico a linee, che mostra più insiemi di questi cambiamenti sullo stesso grafico in modo da renderli facilmente confrontabili. L'area sotto ogni linea sarà riempita in un colore diverso. Questo permette alle persone di vedere facilmente quali set di dati sono più positivi o negativi. Un esempio del tipo di dati utilizzati in un tale grafico mostra la variazione nel tempo dei prezzi medi in tre quartieri separati.
  3. 3
    Fai un grafico a torta: si tratta di un cerchio suddiviso in sezioni colorate individualmente che rappresentano i dati. Queste sezioni o fette sono dimensionate rispetto alla quantità di dati che rappresentano. Questo tipo di grafico è utile per mostrare come le diverse parti di un tutto si confrontano reciprocamente. È difficile disegnare accuratamente a mano un grafico a torta, poiché bisogna calcolare gli angoli necessari per rappresentare le percentuali rispetto al totale. Per disegnarne uno avrai bisogno di un goniometro, anche se ci sono molti programmi informatici e siti web che, se inserisci i dati, creano la torta per tuo conto. [1]
    • Ad esempio, è possibile utilizzare un grafico a torta per mostrare quanti membri di una classe sono di una particolare etnia o quali tipi di università o di lavoro gli studenti di un liceo particolare seguono dopo la maturità.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Risolvere le Potenze

Come

Calcolare i Metri Quadrati

Come

Calcolare il Voto di un Test

Come

Calcolare il Volume

Come

Calcolare il Diametro di un Cerchio

Come

Calcolare il Raggio di una Circonferenza

Come

Convertire Millilitri (ml) in Grammi

Come

Calcolare la Lunghezza dell'Ipotenusa di un Triangolo

Come

Convertire Percentuali, Frazioni e Numeri Decimali

Come

Calcolare il Volume di un Cilindro

Come

Calcolare le Probabilità

Come

Sommare le Potenze

Come

Calcolare un Aumento Percentuale

Come

Calcolare gli Angoli
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 3 477 volte
Categorie: Matematica
Questa pagina è stata letta 3 477 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità