Come Impostare un Termostato

2 Metodi:Impostazione DirettaProgrammare il Termostato

Il termostato è lo strumento che attiva la caldaia o l'impianto di climatizzazione a degli orari stabiliti o quando si verificano dei cambiamenti di temperatura, sia in casa che in ufficio. Gli esperti di energia concordano sul fatto che una programmazione adeguata del termostato, che regoli la temperatura in base ai momenti in cui sei a casa, permette di risparmiare denaro in bolletta. Impostando questo dispositivo in base alle tue esigenze, puoi risparmiare e non sprecare energia.

1
Impostazione Diretta

  1. 1
    Impara le differenze fra le impostazioni. Se la tua abitazione ha un sistema di riscaldamento e di climatizzazione centralizzato, allora è possibile che ci sia un termostato centrale che lo gestisce. Che siano programmabili o meno, i termostati hanno tutti impostazioni impostazioni simili, fra cui quelle relative a circolazione dell'aria, riscaldamento e raffreddamento.
  2. 2
    Accendi il ventilatore. Solitamente questa funzione presenta un tasto "on" oppure "auto". Scegliendo "on", la circolazione dell'aria verrà avviata in tutta la casa senza però modificarne la temperatura. Il ventilatore dell'impianto rimarrà funzionante fintanto che il tasto resta attivato. Scegliendo "auto", il ventilatore dell'impianto viene pilotato dal sistema, in base all'impostazione — il ventilatore verrà avviato quando riscaldamento o aria condizionata devono essere messi in circolo.
    • La funzione "on" è considerata uno spreco di energia, perché ne utilizza molta per mantenere l'aria in movimento. Per tale ragione, viene spesso lasciata attiva solo la funzione "auto".
    • Molti usano l'impostazione "on" solo quando è necessario arieggiare la casa — per esempio, quando si brucia una pietanza in cucina e si ha bisogno di disperdere il cattivo odore.
  3. 3
    Imposta l'aria condizionata. A seconda del modello, il termostato potrebbe avere un piccolo interruttore sulla placca anteriore oppure un pulsante che ti permette di passare dalle impostazioni di riscaldamento a quelle di raffreddamento e per spegnerle. Puoi programmare il sistema affinché raffreddi la casa muovendo l'interruttore o premendo un tasto finché non compare la scritta "clima" o il simbolo del fiocco di neve. Noterai un numero sul monitor del termostato. Questo corrisponde alla temperatura ambiente della casa. Usa le frecce verso l'alto e verso il basso che trovi sul dispositivo per impostare la temperatura che desideri avere nell'abitazione. Apparirà un nuovo numero sul monitor che corrisponde alla temperatura scelta.
    • Molto probabilmente sentirai un "clic" provenire dal termostato, e l'impianto di climatizzazione si accenderà per abbassare la temperatura della casa fino al valore che hai impostato.
    • L'impianto continuerà a funzionare finché in tutta la casa non ci sarà una temperatura pari a quella che hai scelto; una volta raggiunto il valore impostato si spegnerà. Quando il termometro interno al dispositivo registrerà un nuovo aumento della temperatura, il sistema di raffreddamento si accenderà automaticamente.
    • Puoi usare lo stesso interruttore o pulsante per spegnere l'impianto in qualsiasi momento.
  4. 4
    Imposta il riscaldamento. Il processo è molto simile a quello per il raffreddamento. Usa lo stesso interruttore o pulsante per passare all'impostazione "riscaldamento". Successivamente premi gli stessi tasti con le frecce verso l'alto o verso il basso per programmare la temperatura. Anche in questo caso, l'impianto si attiverà solo quando la temperatura ambiente è inferiore a quella impostata.
    • Potresti notare anche una funzione "antigelo" o "riscaldamento di emergenza". Questa è una funzione molto utile, soprattutto nelle regioni molto fredde dove le temperature esterne scendono abbondantemente sotto lo zero. Quando scegli questa funzione, la caldaia entra costantemente in azione per mantenere l'acqua dell'impianto sopra il punto di congelamento, evitando così tubature bloccate e costosi interventi da parte dell'idraulico. Questa funzione andrebbe solo attivata quando in inverno ti allontani da casa per un lungo periodo.

2
Programmare il Termostato

  1. 1
    Leggi il manuale. Sebbene i termostati programmabili abbiano grosso modo le medesime funzioni, non necessariamente si utilizzano tutti nella stessa maniera. Se possiedi il manuale del tuo modello, tienilo a portata di mano, nel caso ci siano delle funzioni speciali.
  2. 2
    Determina il tuo programma. Prendi nota dei momenti in cui esci da casa per almeno 4 ore consecutive. Programma tutta la settimana, tenendo conto delle 24 ore ogni giorno.
  3. 3
    Inserisci data e ora. Per prima cosa devi inserire l'ora e la data attuale affinché il termostato rispetti correttamente la tua programmazione. Praticamente tutti i modelli posseggono un tasto "set" oppure "data/ora". Premi tale tasto e sul display dovrebbe apparire un orologio dove inserire l'ora e la data. Usa le frecce direzionali per impostare le informazioni e poi premi di nuovo il tasto "set" o "data/ora" per confermarle prima di passare alle fasi successive.
    • Verranno indicate delle istruzioni guidate per inserire l'orario in formato 12 oppure 24 ore;
    • Potrebbe essere necessario indicare anche il giorno della settimana – questo probabilmente ti verrà chiesto una volta impostate data e ora.
  4. 4
    Premi il tasto "set" oppure "programma". Una volta inseriti giorno, data e ora, il termostato è pronto per essere programmato in base alle tue esigenze. Alcune case costruttrici prevedono un tasto "programma", mentre altre inseriscono un solo tasto "set" che devi premere più volte fino a visualizzare l'impostazione che desideri. A questo punto comparirà una scritta sul display che ti invita a impostare l'orario di "sveglia" del mattino per i giorni della settimana. Si consiglia di inserire un orario leggermente in anticipo rispetto a quando ti svegli effettivamente, in maniera che l'impianto sia già in funzione quando ti alzi.
    • La maggior parte dei modelli ti permette di impostare un orario indipendente per il weekend, mentre altri hanno la possibilità di programmare ogni giorno separatamente.
    • Anche in questo caso usa le frecce direzionali per impostare l'ora.
  5. 5
    Premi di nuovo il tasto "set" oppure "programma" per impostare la temperatura. Una volta regolata la "sveglia", devi stabilire che temperatura desideri al mattino. Premi il tasto relativo a questa funzione in base al tuo dispositivo, finché non noti che il valore della temperatura inizia a lampeggiare. Inserisci il numero che desideri con le frecce direzionali.
    • Alcuni modelli ti permettono di programmare un intervallo di temperatura in modo che non sia necessario dover riprogrammare il termostato per ogni stagione. Ad esempio, potresti programmare la temperatura del mattino per l'estate e per l'inverno. In questa maniera il sistema riscalda o raffredda quando la temperatura dell'ambiente è inferiore o superiore a quella impostata come riferimento.
  6. 6
    Imposta l'orario in cui esci da casa e la temperatura che deve essere mantenuta in tua assenza. Una volta che la "sveglia" è stata inserita, devi indicare l'orario in cui esci solitamente da casa durante la settimana. La maggior parte delle persone imposta una temperatura molto alta in estate e molto bassa in inverno per risparmiare energia elettrica mentre quando nessuno è a casa. Usa lo stesso procedimento spiegato in precedenza e premi il tasto "set" o "programma" seguito dalle frecce direzionali per inserire le informazioni necessarie.
    • Se non vuoi che l'impianto sia in funzione quando sei assente, puoi semplicemente impostare una temperatura che è impossibile che la tua abitazione possa raggiungere.
  7. 7
    Imposta l'orario in cui torni a casa. A questo punto programma l'ora in cui prevedi di rientrare durante la settimana e la temperatura che vuoi mantenere. Proprio come hai fatto con l'orario di "sveglia", impostalo un po' in anticipo in maniera che l'ambiente abbia già raggiunto una temperatura gradevole per quando prevedi di arrivare.
  8. 8
    Imposta la programmazione per la notte. Il quarto e ultimo passaggio per le impostazioni dei giorni feriali prevede di inserire l'orario in cui vai a dormire e la temperatura che desideri mantenere di notte. Poiché molte persone dormono con le finestre aperte in estate e sotto una montagna di coperte in inverno, puoi risparmiare denaro ed energia alzando e abbassando (rispettivamente) le impostazioni per la temperatura notturna.
    • Qualunque sia il valore scelto, questo verrà mantenuto fino alla "sveglia" che hai programmato per il mattino successivo.
  9. 9
    Ripeti il processo per il fine settimana. Quando hai finito di programmare i giorni lavorativi, il termostato ti propone la programmazione per il weekend (sveglia, orario di uscita, di rientro e notte). Proprio come hai fatto in precedenza, usa il tasto "set" o "programma" per muoverti nel menu del dispositivo e utilizza le frecce direzionali per regolare ora e temperature varie.
  10. 10
    Premi il tasto "ok" per attivare la programmazione impostata. In base al modello in tuo possesso, una volta inseriti tutti i dati per il weekend, verrai reindirizzato alla schermata con ora, data e temperatura correnti e il dispositivo entrerà in funzione. Altri modelli invece prevedono che tu prema il tasto "ok" per attivare il programma.

Consigli

  • Per fissare una determinata temperatura, puoi usare le frecce verso l'alto e il basso in maniera da disabilitare l'impostazione programmata; successivamente premi il tasto "ok" oppure "manuale" per mantenere il valore scelto. Quando desideri che il termostato torni alle impostazioni che hai stabilito in precedenza, premi "auto".
  • Puoi disabilitare momentaneamente la programmazione usando i tasti con le frecce verso il basso e l'alto e impostare la temperatura. Questa verrà rispettata finché le impostazioni orarie non riporteranno il termostato al programma stabilito.
  • Se programmi adeguatamente il termostato durante le stagioni meno rigide, puoi risparmiare un po' sulla bolletta senza subire variazioni considerevoli di temperatura interna alla casa.
  • Se vuoi massimizzare i risparmi programmando il termostato, dovresti impostarlo in inverno non oltre i 20 °C, mentre in estate l'impianto di climatizzazione non andrebbe regolato sotto i 25 °C. Questi valori sono da rispettare quando sei in casa e sveglio; se non sei a casa, l'impianto andrebbe spento.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Manutenzione Domestica

In altre lingue:

English: Set a Thermostat, Español: configurar un termostato, Русский: настроить термостат, Português: Ajustar um Termostato, Bahasa Indonesia: Mengatur Termostat, Deutsch: Ein Thermostat einstellen, Français: paramétrer un thermostat, العربية: ضبط الثرموستات

Questa pagina è stata letta 43 659 volte.

Hai trovato utile questo articolo?