Le racchette da tennis sono costruite per sostenere un’attività intensa sul campo, assorbire la luce del sole, il sudore, l'acqua e la forza delle palline scagliate ad alta velocità. Le corde sono la parte più importante di una racchetta da tennis, e la loro manutenzione aumenta la vita della racchetta e il livello del tuo gioco. È importante incordare la racchetta almeno due volte l’anno, a seconda della frequenza con cui giochi a tennis e del tuo stile di gioco. Puoi imparare a preparare la racchetta per l’incordatura e anche come approcciarti a questo lavoro con la giusta tecnica.

Parte 1 di 3:
Preparare la Racchetta

  1. 1
    Trova una macchina incordatrice che vada bene. Molti club sportivi, negozi e palestre con campi da tennis offrono un servizio di incordatura a prezzi contenuti. Le macchine incordatrici stesse possono costare anche diverse centinaia di euro, a seconda del modello.
    • Se giochi a tennis diverse volte a settimana pagare ogni volta per montare pochi euro di corde può diventare un costo non indifferente, e coi soldi risparmiati potresti comprare una tua macchina. La Gamma X-2 è un comune modello da tavolo con sistema a 2 punti ed è la più economica e affidabile per gli incordatori fai-da-te.[1]
    • Se giochi a tennis qualche volta all’anno, o solo nei weekend, probabilmente non ha molto senso avere una tua macchina incordatrice a casa. Meglio pagare un professionista quando le corde sono consumate, oppure trovare qualcuno che possa farlo gratis.
  2. 2
    Misura la corda. Inizia tagliando dai 10 ai 12 metri di corda da una bobina. Per una racchetta classica con una incordatura incrociata normale ti serviranno circa 12 metri di corda per finire il lavoro. In generale è meglio tagliarne di più e buttarne via un po’, che trovarsi con un pezzo troppo corto e dover ricominciare.
    • Dopo aver incordato la racchetta per la prima volta, considera l'extra che hai usato per legare i nodi e tagliare un pezzo di dimensioni appropriate per la tua racchetta. Inizia con troppo e perfeziona con la lunghezza ideale della corda.
  3. 3
    Prepara la racchetta per l’incordatura. Usa un coltello affilato e taglia le corde vecchie e rotte appena possibile dopo aver capito che sono da cambiare o se una è rotta. Inizia dalle corde al centro e taglia verso l’esterno.
    • Controlla che i gommini sul bordo della racchetta non siano usurati – se è il caso sostituiscili.
  4. 4
    Metti la racchetta sulla macchina. Il processo sarà diverso a seconda del tipo di macchina che utilizzerai. Fissa la testa e il manico della racchetta nelle staffe di montaggio indicate e premi verso il basso i morsetti per fissarla saldamente. Regola la tensione come indicato.
    • Le macchine a 6 punti di montaggio regolano la tensione in modo più uniforme, ma qualsiasi macchina usi assicurati che i morsetti siano ben fissi sulla racchetta. Dovrebbero essere abbastanza stretti da restare fermi scuotendo il manico ma non tanto da piegare il telaio.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Tecnica di Incordatura

  1. 1
    Scegli tra un’incordatura a un pezzo o due pezzi. Ogni racchetta può essere incordata in uno o due modi, usando un pezzo di corda sia per le corde verticali che orizzontali o usando un pezzo di corda diverso per ciascun verso. Alcuni tennisti pensano che un pezzo unico aumenti la durata della corde e della racchetta, mentre la tecnica a due corde è preferibile su certi tipi di racchetta.
    • È importante incordare le corde trasversali dalla fine della racchetta (chiamata testa) alla parte inferiore della faccia della racchetta, vicino al manico (chiamato gola). Questo perché la tensione delle corde può deformare la racchetta in maniera significativa, e dal momento che la gola è più debole rispetto alla testa, è meglio iniziare in alto e lavorare verso il basso. Questo può essere difficile con un pezzo di corda, e impossibile su alcune racchette.
  2. 2
    Tira le corde principali. Le corde principali corrono parallele all'asse lungo della racchetta. Inserisci la corda nei fori alla testa della racchetta, infila verso il basso attraverso il collo e poi su di nuovo fino alla testa.
    • Fissa la fine della corda nell'impugnatura e sposta l'asta in posizione orizzontale. Questo potrebbe richiedere di regolare la lunghezza della corda inizialmente infilata attraverso la racchetta. Stringi la corda ruotando l'asta secondo le specifiche corrette per la tua racchetta.
    • Fissa la seconda corda utilizzando il secondo morsetto e libera la prima corda. Continua a infilare e bloccare fino a quando non sono stati infilati tutti i buchi, stringendo uno, fissando il successivo, e poi liberando la corda precedente.
  3. 3
    Fai un nodo alle corde principali. Dopo aver fissato tutte le corde principali, molla il tirante e lega la fine della corda in modo sicuro, utilizzando pinze ad ago e un piccolo punteruolo, se necessario. Fai un nodo stretto dal lato corto su una delle corde verticali. Taglia la corda in eccesso.[2]
  4. 4
    Incorda le trasversali. Quando arrivi all’ultima fila delle corde verticali potrai legare la corda e procedere con la sezione orizzontale. Incorda in modo perpendicolare all'asse longitudinale della racchetta. Inserisci la corda in un foro, generalmente designato da un occhiello leggermente più grande, e tira la corda sopra e sotto la corda principale verso l'altro lato. Applica la stessa tensione applicata alle corde principali e fissa la prima corda. Continua fino a quando non hai incrociato tutte le corde.
    • Se hai intenzione di utilizzare due pezzi di corda, lega la sezione trasversale a una corda principale alla testa, poi infila di nuovo attraverso il grande occhiello sul bordo più vicino del telaio, procedendo come di consueto.
    • Cerca di sfregare il meno possibile la corda trasversale su quella principale. Consumare le corde principali addirittura prima di usarle diminuirà la durata delle corde e della racchetta.
  5. 5
    Fai un nodo alle corde trasversali. Infila l’ultima corda di nuovo in uno degli occhielli principali e legala saldamente a una corda principale usando delle pinze ad ago. Togli tensione e taglia la corda in eccesso, poi togli la racchetta dalla macchina.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Personalizzare la tua Racchetta

  1. 1
    Scegli la tensione delle corde che preferisci. La maggior parte delle racchette ha una tensione consigliata riportata sul telaio, in genere dai 23 ai 32 kg. All’interno di questi valori i giocatori regolano la tensione sulle corde per creare dei punti ideali adatti al loro stile di gioco.
    • Per maggior controllo sulla palla tieni una tensione maggiore. Corde ben tese permettono maggiore tocco e precisione. Per maggior potenza meglio avere corde più morbide. Imposta la tensione sulla macchina incordatrice come desideri e prova diverse tensioni per scoprire quale funziona meglio con il tuo stile e la tua racchetta.
  2. 2
    Usa corde diverse. Fai esperimenti con corde e marche diverse fino a trovare una corda resistente e con buona elasticità. La maggior parte sono fatte in kevlar, una fibra sintetica molto resistente. Si usa anche la zyex per la capacita di rimbalzo, ma ci sono anche:
    • Corde in nylon: sono le corde più economiche e più popolari per la loro versatilità e tocco nitido.
    • Corde in poliestere e kevlar: le migliori per chi colpisce forte e rompe spesso le corde. Queste sono durevoli e funzionano meglio offrendo resistenza e un controllo ottimale.
    • Corde in budello naturale: sono le più costose, sensibili e fragili, ma anche estremamente amate dai giocatori professionisti per la vivacità, il tocco, e l'elasticità.[3]
  3. 3
    Considera l’utilizzo di ammortizzatori e salvacorde. Puoi inserire delle piccole piastrine in plastica nei punti di passaggio delle corde per fungere da barriera, proteggendole dall'usura e aumentando la durata della racchetta. I giocatori che usano molto topspin troveranno vantaggio dagli ammortizzatori che aumentano il taglio e ammortizzano le corde. Provali sul campo e vedi come ti trovi.
  4. 4
    Incorda la racchetta in un anno tante volte quanto giochi in una settimana. Se una qualsiasi delle corde si rompe è ovviamente tempo di cambiare le corde, ma che dire di una routine regolare? Una buona regola è quella di reincordare la tua racchetta tante volte all'anno quanto giochi ogni settimana. Quindi, se giochi due volte a settimana cambia corde ogni sei mesi circa. I tennisti con un gioco più pesante e i grandi battitori avranno probabilmente bisogno di incordare le loro racchette più regolarmente di chi gioca meno frequentemente.
    Risposta dell'Esperto
    D

    “Quando bisogna incordare una racchetta da tennis?”

    Peter Fryer
    Consiglio dell'Esperto

    Peter Fryer, tennista professionista, risponde: “La regola generale è quella di incordare la racchetta, in un anno, le volte che giochi a settimana. Questo evita che le corde si consumino e garantisce che la tua racchetta offra sempre buone prestazioni".

    Pubblicità

Consigli

  • Il modo migliore per tenere una racchetta in funzione è custodirla in uno spazio fresco, asciutto e pulito quando non viene usata, e fare attenzione alle condizioni delle corde.
  • Usa dei salvacorde per prolungare la vita delle corde. Sono dei piccoli gommini che si mettono alle intersezioni delle corde per prevenirne l’usura.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Racchetta da tennis
  • Coltello
  • Corda
  • Macchina incordatrice

wikiHow Correlati

Come

Rimuovere una Placca Antitaccheggio

Come

Preservare le Foglie Autunnali

Come

Liberare lo Scarico della Doccia

Come

Fare uno Scaldacollo ai Ferri

Come

Autoprodurre Argilla Polimerica

Come

Tingere il Poliestere

Come

Chiudere l'Impianto Idraulico Facilmente e Velocemente

Come

Sistemare un Letto che Cigola

Come

Verniciare una Bicicletta

Come

Verniciare il Cemento

Come

Creare una Tasca da Pasticcere

Come

Sistemare i Graffi sui Pavimenti di Parquet

Come

Creare Angoli Retti Usando la Proporzione 3 4 5 del Teorema di Pitagora

Come

Costruire una Scala
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 18 613 volte
Categorie: Fai da Te | Sport & Fitness
Questa pagina è stata letta 18 613 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità