Scarica PDF Scarica PDF

Se stai cercando di avere un figlio, aumentare il volume del tuo liquido seminale dovrebbe essere una delle priorità. Può essere una cosa stressante, ma esistono vari cambiamenti nell'alimentazione e nello stile di vita che possono aiutarti a questo scopo. Anche se non c'è alcuna garanzia, una combinazione di strategie può offrirti una buona probabilità di produrre una quantità maggiore di sperma.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Modificare lo Stile di Vita

  1. 1
    Indossa biancheria intima comoda. I testicoli non devono essere compressi contro il corpo. Se lo scroto si riscalda eccessivamente per un lungo periodo di tempo, la produzione di sperma può essere compromessa. Capita, ad esempio, quando si indossano slip attillati, quindi usa i boxer in modo da far respirare i testicoli. Assicurati che siano esteticamente gradevoli e comodi.[1]
    • Scegli capi di biancheria intima che ti piacciono per accettare questo cambiamento!
  2. 2
    Proteggiti quando fai sesso. Le malattie sessualmente trasmissibili possono causare infertilità negli uomini, quindi prendi le dovute precauzioni se sei sessualmente attivo. Usa il preservativo per ridurre il rischio di contrarle. Inoltre, sarebbe saggio limitare il numero dei partner. Se hai intenzione di concepire, ti conviene costruire una relazione monogama per ridurre ulteriormente il rischio di infezioni.[2]
  3. 3
    Evita il bagno caldo. Sebbene sia molto rilassante fare un bel bagno caldo, il calore nuoce alla salute dello sperma. Le alte temperature nell'area dello scroto sono in grado di compromettere la produzione di spermatozoi. Evita il bagno caldo se stai cercando di procreare. Opta invece per una doccia rilassante, visto che non comporta l'immersione prolungata dei testicoli nell'acqua calda e quindi non dannosa.[3]
  4. 4
    Riduci lo stress. Lo stress può interferire con gli ormoni che contribuiscono alla produzione di sperma. È assolutamente normale stressarsi quando si cerca di aumentare il volume del liquido seminale, ma trova un modo per rilassarti. Ti farebbe molto bene.[4]
    • Una delle cose migliori da fare contro lo stress è dormire a sufficienza, ovvero 7-9 ore per notte.
    • Prova a fare yoga, meditare o scrivere un diario.
    • Frequenta i tuoi amici, fai una passeggiata o guarda programmi divertenti. Ridere ti fa bene.
  5. 5
    Mantieni il peso corporeo nella norma. Sia il sovrappeso sia il sottopeso possono influire sull'equilibrio ormonale. Una produzione eccessiva di estrogeni o troppo scarsa di testosterone produce un effetto negativo sul numero di spermatozoi. Consulta il medico per sapere qual è il tuo peso ideale e chiedigli consigli su come raggiungerlo. Ricorda che ogni persona è diversa.[5]
  6. 6
    Smetti di fumare, non assumere sostanze stupefacenti e riduci il consumo di alcol. Alcune abitudini di vita, che stressano il corpo e il sistema immunitario, possono ridurre il numero di spermatozoi. Se stai cercando di avere un figlio, dovresti astenerti dal fumo, non fare uso di droghe ricreative (compresi gli steroidi anabolizzanti) e limitare il consumo di alcol.[6]
    • Limiti a 2 unità alcoliche al giorno.
    • Se hai bisogno di aiuto per smettere di fumare, parlane con il medico: potrebbe raccomandarti alcuni metodi di disassuefazione.
  7. 7
    Evita di usare lubrificanti durante il sesso. Sebbene possano essere in grado di aumentare il piacere, potrebbero tuttavia ridurre la concentrazione di spermatozoi presenti nel liquido seminale. Questo perché tutti i lubrificanti – tra cui saliva, lozioni e gel – rischiano di compromettere la motilità degli spermatozoi. È meglio evitare di utilizzarli quando si cerca di concepire.[7]
    • Se è necessaria un po' di lubrificazione, prova a usare un olio vegetale, l'olio di arachidi o un prodotto come PreSeed, che può essere un'opzione più sicura.
  8. 8
    Limita l'esposizione a radiazioni e sostanze chimiche tossiche. Le sostanze tossiche e le radiazioni possono provocare danni permanenti allo sperma. Se per il lavoro sei regolarmente a contatto con elementi nocivi per la salute, usa le dovute protezioni (guanti, mascherine, ecc.) in modo da limitare l'esposizione e il rischio di danni.[8]
    • Evita i posti in cui sei soggetto a radiazioni e opta per esami e controlli medici che comportano l'uso dei raggi X solo se assolutamente necessario.

Parte 2
Parte 2 di 3:
Modificare l'Alimentazione

  1. 1
    Incrementa l'assunzione degli aminoacidi. Si ritiene che gli amminoacidi, presenti nella carne, nella frutta e nella verdura, aumentino il numero di spermatozoi impedendone l'aggregazione. Possono anche favorire la loro motilità. Gli amminoacidi da incorporare nella dieta includono:
    • L-Carnitina, contenuta nella carne rossa e nel latte;[9]
    • L-Arginina, presente in pesce, pollo, carne rossa e cereali integrali.[10]
    • Se non ne stai assumendo a sufficienza in modo naturale attraverso la tua dieta alimentare, puoi consultare il medico in merito alla possibilità di usare degli integratori di L-Carnitina e L-Arginina.
  2. 2
    Aumenta l'apporto giornaliero di calcio e vitamina D, se è necessario.[11] Consulta il medico per determinare se stai carente di questi nutrienti. Dato che un deficit di questo tipo è in grado di compromettere la produzione di sperma, chiedi quali sono le opzioni di trattamento a tua disposizione. Puoi assumere integratori oppure esporti al sole in modo che il corpo possa sintetizzare autonomamente la vitamina D, e infine mangiare molto yogurt, latte scremato e salmone per aumentare l'assunzione di calcio. Se vuoi prendere il sole, proteggiti con un'apposita crema per prevenire i danni causati dai raggi nocivi e il rischio di melanoma.
    • Consulta il medico per sapere se hai bisogno di integratori. Questa esigenza varia da persona a persona.
  3. 3
    Mangia molta frutta e verdura. Questi alimenti sono ricchi di antiossidanti, in grado di migliorare effettivamente la salute dello sperma. Cerca di consumarne varie porzioni al giorno, aggiungendole a ogni pasto. Puoi anche fare uno spuntino a base di verdure nell'arco della giornata per incrementare la loro assunzione.[12]
    • I frullati sono un ottimo modo per aumentare il consumo di frutta e verdura. Prova a preparare un mix a base di verdure, frutti di bosco, una banana e un po' di latte di mandorle. Frulla tutto e assaggia.
    • Anche le insalate sono un modo eccellente per assicurarsi un abbondante apporto di verdure. Prova a mischiare cavolo, mele e broccoli conditi con una spruzzata di limone. È un piatto delizioso e salutare.
  4. 4
    Riduci gli alimenti trasformati e i grassi saturi. In genere gli alimenti preconfezionati subiscono un profondo processo di trasformazione e sono ricchi di sodio e colesterolo. Quando puoi, scegli cibi freschi. Evita i cereali per la colazione e i piatti pronti da cuocere nel forno a microonde. Se stai cercando di aumentare il volume dello sperma, convertiti a una dieta povera di grassi saturi e ricca di proteine: i primi diminuiscono il volume del liquido seminale, mentre i secondi possono contribuire ad aumentarlo.[13]
    • Evita i tagli di carne grassa e altri alimenti di origine animale, come la pancetta e le salsicce. Piuttosto, opta per il petto di pollo e le cotolette di maiale.
    • Scegli i grassi sani, contenuti ad esempio nell'avocado, nel burro di frutta secca e nell'olio d'oliva.

Parte 3
Parte 3 di 3:
Rimedi Naturali

  1. 1
    Assumi un integratore di zinco per incrementare la produzione di sperma. Questo minerale viene associato all'aumento del volume dello sperma, della conta spermatica e dei livelli di testosterone. È possibile diagnosticarne la carenza con un esame del sangue. Se in effetti hai questo problema, chiedi al medico se puoi aggiungere un integratore a base di zinco per aumentare il volume del tuo sperma.[14]
    • Puoi aumentare l'apporto di zinco anche tramite l'alimentazione mangiando noci, fagioli, ostriche, manzo e pollo.[15]
  2. 2
     Il fieno greco è un rimedio naturale molto popolare per migliorare la conta spermatica. Gli integratori prodotti con questa erba medicinale piuttosto comune possono essere efficaci per incrementare libido, forza, prestazione sessuale in generale e la salute degli spermatozoi. Il Testofen è uno di questi rimedi, composto da estratto di fieno greco e minerali; una ricerca ha dimostrato che gli uomini sottoposti alla somministrazione giornaliera di 600 mg per 6 settimane hanno avuto un incremento delle attività sessuali, oltre a un miglioramento delle disfunzioni erettili.[16]
    • Consulta il medico in merito a includere nella dieta un integratore a base di fieno greco.
    • Il fieno greco è reperibile facilmente, dal momento che viene anche usato per cucinare o per preparare delle tisane. Non ci sono tuttavia degli studi specifici relativi agli effetti del fieno greco consumato in questa forma. È pertanto improbabile che mangiare o bere direttamente quest'erba sia tanto efficace quanto assumerla come integratore.
  3. 3
    Un integratore antiossidante di coenzima Q10 può migliorare la qualità dello sperma. Le ricerche suggeriscono che assumere questa sostanza porti a un incremento significante di attività e concentrazione degli spermatozoi.[17] Consulta il medico in merito alla possibilità di usare integratori antiossidanti come metodo per incrementare la tua conta spermatica.
    • Tieni comunque a mente che sebbene il coenzima Q10 sia stato associato al miglioramento della salute degli spermatozoi, non è stato provato che aumenti anche le possibilità di una gravidanza.
  4. 4
    L'ashwagandha (ginseng indiano) è un vecchio rimedio erboristico per trattare l'insufficiente produzione di spermatozoi. Questo arbusto erbaceo viene usato come erba medicinale da tantissimo tempo, originariamente come rimedio per alleviare lo stress. Gli studi suggeriscono comunque che, quando assunto come integratore per 90 giorni, può anche migliorare la fertilità maschile, incrementare i livelli di testosterone e migliorare la conta spermatica.[18]
    • È stato provato scientificamente che l'estratto della radice di ashwagandha produca risultati migliori rispetto a un semplice placebo.
  5. 5
    Assumi l'acido D-aspartico (D-AA) come integratore alimentare. IL D-AA è un tipo di aminoacido e le ricerche sembrano indicare che i livelli di D-AA siano significativamente più alti nei maschi fertili rispetto a quelli che non lo sono. È stato inoltre dimostrato che gli integratori di D-AA possano aumentare i livelli di testosterone quando assunti per 3 mesi.[19]
    • Consulta il medico prima di aggiungere alla tua alimentazione l'integratore di acido D-aspartico (D-AA).
    • Non confondere il D-AA con l'acido L-aspartico, un aminoacido più comune contenuto in molte proteine.

Informazioni su questo wikiHow

Robert Dhir, MD
Co-redatto da:
Urologo e Chirurgo Iscritto all'Albo
Questo articolo è stato co-redatto da Robert Dhir, MD. Il Dottor Robert Dhir è un urologo e chirurgo iscritto all’albo. È il fondatore del centro HTX Urology a Houston, Texas. Con oltre 10 anni di esperienza, la competenza del Dottor Dhir comprende trattamenti minimamente invasivi per l'ingrossamento della prostata (UroLift), calcoli renali, chirurgia dei tumori urologici e salute maschile (disfunzione erettile, basso livello di testosterone e infertilità). "HTX Urology" è stato nominato "Centro di Eccellenza" per la procedura UroLift e, utilizzando la sua "Wave Therapy" brevettata, il Dottor Dhir è un pioniere nell’ambito delle procedure non chirurgiche per il trattamento della disfunzione erettile. Si è laureato in Medicina alla Georgetown University e ha ricevuto riconoscimenti nei suoi studi di preparazione alla facoltà di medicina, urologia, ortopedia e oftalmologia. Oltre a completare un internato in chirurgia generale, è stato capo degli specializzandi durante il suo internato come urologo e chirurgo alla University of Texas di Houston/MD Anderson Cancer Center. È stato votato "Top Doctor" in Urologia nel 2018 e nel 2019 e uno dei tre migliori urologi di Houston nel 2019 e nel 2020. La rivista "Texas Monthly" lo ha inserito nella lista dei "Texas Super Doctors Rising Stars" nel 2019 e nel 2020. Questo articolo è stato visualizzato 582 754 volte
Categorie: Salute Uomo
Questa pagina è stata letta 582 754 volte.

Hai trovato utile questo articolo?