Feci molli e diarrea sono un inconveniente che può capitare a tutti. Solitamente il problema si risolve da solo, ma questo non lo rende meno fastidioso e complicato da gestire. Per fortuna esistono diversi rimedi che possono aiutarti a rendere le feci più compatte e a prevenire la diarrea. Apportare alcuni semplici cambiamenti alla dieta e allo stile di vita potrebbe bastare a risolvere il problema. In caso contrario, contatta il medico per valutare quali sono i trattamenti migliori contro la diarrea, per tornare velocemente alla tua vita normale.

Cose che Dovresti Sapere

  • Una dieta sana a base di alimenti poveri di grassi può aiutarti a prevenire la diarrea.
  • Le carni magre, il pesce, i latticini e i cereali integrali sono ottime opzioni.
  • Si raccomanda di evitare gli alimenti e le bevande che contengono zuccheri aggiunti e dolcificanti artificiali.

Metodo 1
Metodo 1 di 3:
Dieta

  1. 1
    Prova a seguire la dieta BRAT (il nome è l'acronimo degli alimenti consentiti: banane, riso, mele ("apples" in inglese) e pane tostato ("toasted bread" in inglese). Se hai la diarrea o le feci molli, mangiare gli alimenti che tendenzialmente le rendono più compatte, come banane, riso, mele e pane tostato, può aiutarti a risolvere il problema. Puoi provare a includere anche altri ingredienti, come l'avena e le patate, per aumentare il volume delle feci. Allo stesso tempo, fai del tuo meglio per evitare gli alimenti molto piccanti, ricchi di grassi o che contengono dolcificanti artificiali, dato che possono aggravare le tue condizioni.[1]
  2. 2
    Limita il consumo di fibre cercando di non superare i 13 grammi al giorno. Se hai la diarrea, il tuo corpo tollererà meglio una dieta povera di fibre che non stimola l'intestino. Dato che un eccesso di fibre può rendere le feci molli, puoi provare ad assumerle in quantità limitata (non più di 13 grammi al giorno) per tenere sotto controllo i sintomi. Consulta il medico per ulteriori raccomandazioni.
    • Per curare la diarrea cronica o le feci molli si deve aumentare il consumo di fibre. Tuttavia, in caso di diarrea acuta, causata per esempio da un'influenza intestinale, l'opzione migliore è quella di ridurre il consumo di fibre in modo temporaneo.
    • Assumere troppe fibre può essere controproducente. Se ne assumi più di 38 grammi al giorno, potresti manifestare sintomi fastidiosi, come gonfiore, flatulenza e crampi addominali. Tieni traccia di quante ne assumi giornalmente per assicurarti di non superare questa soglia.
  3. 3
    Fai dei pasti piccoli per non sovraccaricare l'apparato digerente. Potresti non sapere che la quantità di cibo che assumi durante i pasti può influenzare la consistenza delle feci. Di fatto, un pasto troppo abbondante può provocare la diarrea.[2] Anziché fare 3 lauti pasti, prova a farne tanti piccoli ben suddivisi durante l'arco del giorno. In questo modo dovresti riuscire a digerire meglio.
  4. 4
    Prediligi gli alimenti poveri di grassi che sono più facili da digerire. I grassi sono tendenzialmente indigesti, quindi una dieta composta da molti alimenti ricchi di grassi può incidere negativamente sulla consistenza delle feci. Dovresti prediligere gli ingredienti con un basso contenuto di grassi, come i tagli di carne magra, il pollame, i latticini freschi e i cereali integrali. In questo modo riuscirai a digerire più facilmente i tuoi pasti e a prevenire che la diarrea faccia ritorno.[3]
    • Gli alimenti fritti e unti sono ricchi di grassi e andrebbero evitati.
    • Dovresti evitare anche le salse e i condimenti pronti che aggiungono molti grassi ai tuoi pasti senza che tu te renda conto.
  5. 5
    Stai alla larga dagli zuccheri aggiunti e i dolcificanti artificiali. Gli zuccheri possono irritare il colon, rendere le feci molli e provocare la diarrea. Se mangi molti alimenti che contengono zuccheri, come dolci e bibite gassate, eliminali dalla dieta per correggere la consistenza delle feci.[4]
    • Prendi la buona abitudine di leggere le etichette nutrizionali degli alimenti confezionati per sapere quanti zuccheri contengono. Potresti rimanere sorpreso nel renderti conto di quanti zuccheri assumi quotidianamente.
    • Dopo un forte attacco di diarrea, un po' di zucchero potrebbe farti bene, dato che aiuta il corpo ad assorbire il sale e può aiutarti a prevenire la disidratazione. L'importante è smettere non appena starai di nuovo bene.[5]
  6. 6
    Prediligi gli alimenti che hanno una consistenza densa e possono indurire le feci. Se hai avuto diversi movimenti intestinali in poco tempo, è probabile che si tratti di una lieve diarrea.[6] In tal caso può essere utile mangiare alcuni alimenti astringenti per prevenire che la situazioni peggiori. La lista di alimenti che possono aiutarti a compattare le feci e a combattere la diarrea include riso, patate, mele senza buccia, pane tostato, pasta e uova. Prova e verifica se le tue condizioni migliorano.[7]
  7. 7
    Evita gli alimenti che hanno un'azione lassativa naturale. Alcuni cibi stimolano l'espulsione delle feci che però di conseguenza possono risultare molli. Cerca di eliminare i seguenti alimenti dalla dieta per evitare di sovrastimolare l'apparato digerente.[8]
    • Prugne (e succo di prugne), fagioli, fichi, crusca, liquirizia e frutti di bosco hanno tutti un'azione lassativa.
    • Anche i cibi piccanti possono rendere le feci molli. Cerca di ridurre la quantità di peperoncino quando cucini.[9]
    • Non è detto che tu debba evitare questi alimenti per sempre. Quando le feci avranno di nuovo una consistenza normale, potrai provare a reintrodurli gradualmente per verificare se li tolleri.
  8. 8
    Bevi 8-10 bicchieri di acqua (o di altri liquidi salutari) al giorno. È una regola importante che ti consente di avere dei movimenti intestinali regolari, ma anche di evitare che il corpo si disidrati in caso di diarrea. Mantieniti idratato bevendo ogni giorno 8-10 bicchieri di acqua (o di altri liquidi considerati salutari) per verificare se la consistenza delle feci migliora.[10]
    • L'acqua è il liquido salutare per eccellenza, ma può andare bene anche il brodo, i succhi di frutta naturali (tranne quello di prugne), le bevande elettrolitiche, le tisane e il tè preparato con una breve infusione.
    • Dopo un forte attacco di diarrea, è utile bere anche una bevanda elettrolitica che ti aiuti a prevenire la disidratazione.[11]
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 3:
Stile di Vita

  1. 1
    Riduci o elimina la caffeina. Essendo una sostanza stimolante e diuretica, la caffeina può rendere le feci molli e aggravare la disidratazione che ne deriva. Se ne fai un uso regolare per avere più energia, cerca di evitarla per verificare se la consistenza delle feci migliora.[12]
    • Ricorda che la caffeina non è presente solo nel caffè. Anche il tè, le bevande energetiche e alcune bibite frizzanti ne contengono molta.
  2. 2
    Smetti di assumere i farmaci che possono aver causato la diarrea come effetto collaterale. Alcuni medicinali, per esempio gli antibiotici e gli antiacidi, possono rendere le feci molli o provocare la diarrea. Controlla se tra i possibili effetti indesiderati dei farmaci che stai assumendo è inclusa la diarrea. Se il tuo medico è d'accordo, smetti di prendere i farmaci potenzialmente responsabili delle feci molli.[13]
    • Se di recente hai fatto un ampio uso dei lassativi, la diarrea potrebbe essere un effetto collaterale tardivo. Smetti di usarli e parlane con il medico.
    • Non smettere di assumere i farmaci, in special modo quelli che ti ha prescritto il medico, senza il suo consenso.
  3. 3
    Prova a usare i probiotici se la diarrea è frequente. Non si tratta di un rimedio scientificamente provato, ma alcune persone lo trovano utile. I probiotici possono riportare la flora batterica intestinale in equilibrio e prevenire il problema delle feci molli. Prova ad assumere ogni giorno un integratore di probiotici per verificare se le tue condizioni migliorano.[14]
    • Lattobacilli e bifidobatteri sono alcuni dei probiotici contenuti comunemente negli integratori.[15]
    • Puoi aumentare il consumo di probiotici anche tramite l'alimentazione, per esempio mangiando una maggior quantità di alimenti fermentati, come yogurt, crauti, kombucha, miso, tempeh, kimchi e sottaceti.
  4. 4
    Evita le bevande alcoliche per non rischiare la disidratazione. Bere alcol è una pessima scelta in caso di feci molli o diarrea, dato che può irritare l'intestino e aggravare lo stato di disidratazione indotto dalla diarrea. È meglio evitare gli alcolici finché la consistenza delle feci non torna alla normalità.[16]
    • Alcune persone sono più sensibili all'alcol rispetto ad altre. Se dopo aver bevuto ti capita molto spesso di soffrire di diarrea, l'unica opzione è quella di evitare completamente gli alcolici.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 3:
Rimedi Contro la Diarrea Acuta

  1. 1
    Limita il consumo di fibre in caso di diarrea acuta. Se occasionalmente ti capita di avere le feci molli, le fibre possono venirti in aiuto, ma in caso di diarrea acuta vanno assunte con moderazione. Riduci il consumo a circa 13 grammi al giorno, anziché i 25-35 grammi raccomandati. In questo modo i movimenti intestinali dovrebbero diminuire e la diarrea dovrebbe migliorare.[17]
    • Continua a evitare gli alimenti che hanno un'azione lassativa naturale, come prugne (e succo di prugne), fagioli, fichi, crusca, liquirizia e frutti di bosco.
    • Riprendi ad assumere la quantità di fibre raccomandata non appena passa la diarrea. Altrimenti potresti avere a che fare con il problema contrario, ovvero la costipazione.
  2. 2
    Usa le bevande elettrolitiche per recuperare le sostanze nutritive perse. La diarrea acuta ti espone al rischio di disidratazione. Usa le bevande elettrolitiche per recuperare i sali e gli elettroliti persi in via preventiva.[18]
    • Oltre alle bevande elettrolitiche, bevi molta acqua e dei succhi di frutta naturali. Puoi contribuire a mantenere il corpo idratato anche mangiando alimenti che contengono molta acqua, come zuppe e minestre.
    • Evita le bibite che contengono zucchero perché possono aggravare la diarrea.
  3. 3
    Chiedi al medico di prescriverti un farmaco antidiarroico, se la diarrea è acuta. Se a causarla è un'influenza intestinale, prima di ricorrere ai farmaci dai modo all'organismo di ripulirsi. Se però nessun altro rimedio ha funzionato, i farmaci possono venirti in aiuto. Per risolvere il problema delle feci molli, puoi chiedere consiglio al farmacista e acquistare un farmaco da banco. Imodium, Normix e Bimixin sono tra i più usati. Puoi scegliere la forma liquida o le compresse, in base alle tue preferenze.[19]
    • Dovresti sempre consultare il medico prima di ricorrere ai farmaci contro la diarrea. Se hai un virus o un parassita intestinale, la diarrea sta aiutando il corpo a espellerlo. Il medico potrebbe raccomandarti di attendere che l'infezione faccia il suo corso invece di intrappolare l'agente estraneo all'interno del corpo con gli antidiarroici.
  4. 4
    Chiama il medico se il problema delle feci molli dura più di qualche giorno. Capita a tutti di avere la diarrea di quando in quando e solitamente non è un problema. Tuttavia, se dopo qualche giorno le feci non sono tornate normali, potresti avere un'infezione o qualche altro problema di salute. In tal caso prendi un appuntamento con il medico per sapere cosa è meglio fare.[20]
    • Dovresti chiamare subito il medico se oltre alla diarrea hai anche la febbre, sei disidratato o hai notato la presenza di sangue nelle feci. Potrebbe trattarsi di un problema serio che richiede cure immediate.
    Pubblicità

Consigli

  • Tra le possibili cause della diarrea cronica c'è l'intolleranza al lattosio e molte persone non sono coscienti di soffrirne. Se manifesti gonfiore o diarrea dopo aver assunto i latticini, parlane con il medico per scoprire se esiste una correlazione.[21]
  • La sindrome dell'intestino irritabile può causare frequenti episodi di diarrea.[22]
  • Quando viaggi e in special modo quando vai all'estero bevi solo l'acqua in bottiglia. È un buon modo per prevenire la diarrea del viaggiatore.[23]
Pubblicità

wikiHow Correlati

Evitare di VomitareEvitare di Vomitare
Vomitare nella Maniera Meno Scomoda PossibileVomitare nella Maniera Meno Scomoda Possibile
Mettere una SuppostaMettere una Supposta
Preparare un ClisterePreparare un Clistere
Ammorbidire le FeciAmmorbidire le Feci
Sapere se Hai Vermi IntestinaliSapere se Hai Vermi Intestinali
Indurre il VomitoIndurre il Vomito
Alleviare la Stitichezza con il Massaggio AddominaleAlleviare la Stitichezza con il Massaggio Addominale
Alleviare la Costipazione dopo un Intervento ChirurgicoAlleviare la Costipazione dopo un Intervento Chirurgico
Forzare un RuttoForzare un Rutto
Smettere di VomitareSmettere di Vomitare
Abbassare i Livelli di Ammonio nel SangueAbbassare i Livelli di Ammonio nel Sangue
Liberarti Velocemente della DiarreaLiberarti Velocemente della Diarrea
Fermare la Nausea con la DigitopressioneFermare la Nausea con la Digitopressione
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Luba Lee, FNP-BC, MS
Co-redatto da:
Comitato di Revisione Medica
Questo articolo è stato co-redatto da Luba Lee, FNP-BC, MS. Luba Lee lavora come Infermiera di Famiglia Iscritta all’Albo in Tennessee. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Tennessee nel 2006.
Categorie: Apparato Digerente
Questa pagina è stata letta 161 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità