Come Indurre il Travaglio a Casa

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Mangiare Determinati CibiAssumere Determinate PosizioniFare Attività FisicaPreparare il Corpo per il TravaglioUsare Trattamenti ErboristiciRilassare il CorpoCosa Aspettarsi da un Professionista

La data del parto solitamente viene indicata intorno alla 40esima settimana di gravidanza. Se superi questo limite, potresti essere a disagio, impaziente ed eccitata al pensiero di iniziare il travaglio. Prima di richiedere degli interventi medici per indurre il travaglio, puoi provare alcuni metodi naturali casalinghi.

1
Mangiare Determinati Cibi

  1. 1
    Mangia l’ananas. È un frutto che può far indurre il travaglio. Contiene la bromelina, una sostanza che può aiutare ad ammorbidire e "maturare" la cervice: un processo fondamentale per avviare il travaglio.
    • Mangia il frutto al naturale, bevine il succo o prepara un frullato con l’ananas.
  2. 2
    Mangia cibi piccanti. Alcune persone affermano che i cibi piccanti svolgono la funzione di stimolo per il travaglio. Il cibo messicano o quelli contenenti peperoncino piccante potrebbero contribuire a indurlo. Fai attenzione, però, che non ti provochino un'indigestione in questa ultima fase della gravidanza.
    • A dire il vero, alcune ricerche hanno riscontrato che mangiare cibi piccanti potrebbe in realtà ritardare il travaglio, a causa della capsaicina presente nel peperoncino, che inibisce la formazione naturale delle endorfine che aiutano ad alleviare il dolore.
  3. 3
    Mangia la liquirizia. Si ritiene che la liquirizia pura stimoli il travaglio. Procurati quella naturale che contiene meno zucchero. Eventualmente puoi assumerla sotto forma di integratori. Questa radice può stimolare i crampi intestinali creando un effetto lassativo e a loro volta i crampi intestinali possono contribuire a indurre gli spasmi uterini.
  4. 4
    Mangia l’aglio. Una discreta assunzione di aglio può stimolare l’intestino. In questo modo permetti di svuotare le viscere, lasciando maggior spazio al bambino di muoversi, scendere e avvicinarsi al canale vaginale. Quando il bambino inizia a muoversi verso il basso, stimola maggiormente l'utero e la cervice e il corpo si prepara per il travaglio.
    • Prepara i tuoi pasti inserendo molto aglio, facendo però attenzione a non provocarti un’indigestione.
  5. 5
    Mangia molta fibra. Gli alimenti che ne sono ricchi aiutano a evitare la stitichezza. Se tendi a soffrire di stipsi, l’intestino o il retto non sono completamente liberi, occupando quindi lo spazio di cui ha invece bisogno il bambino per iniziare a scendere verso il canale del parto. Mangia molta frutta e verdura durante le ultime settimane di gravidanza. Anche le prugne e altra frutta secca possono essere di aiuto.
  6. 6
    Bevi il tè di foglie di lampone rosso. Questo tè è in grado di rafforzare e tonificare l'utero e può stimolare i muscoli a contrarsi. Prepara una tazza versando 180 ml di acqua bollente su una bustina di tè. Lasciala in infusione per 3 minuti, aspetta che si raffreddi, quindi bevi.
    • In estate il tè di foglie di lampone rosso è un’ottima bevanda rinfrescante.
  7. 7
    Bevi il tè al cumino. Il cumino è una spezia che aiuta nel caso di problemi digestivi, per stimolare le mestruazioni e alleviare il gonfiore. Preparati una tazza di tè con i semi di cumino per indurre il travaglio.
    • Aggiungi un po' di zucchero o miele per contrastarne il gusto amaro.

2
Assumere Determinate Posizioni

  1. 1
    Riposa mettendoti a quattro zampe. Questa posizione aiuta il bambino ad assumere una buona postura. Quando la testa del bambino inizia a mettere pressione verso la cervice, questa inizia a dilatarsi oppure ad accorciarsi e assottigliarsi. Riposare a quattro zampe per 10 minuti, più volte al giorno, aiuta a posizionare la testa del bambino in modo ottimale per il parto.
  2. 2
    Non reclinarti all'indietro sul divano. Probabilmente sarai piuttosto stanca e spossata in quest'ultima fase della gravidanza e vorrai rilassarti. Ma restare seduta o reclinata sul divano può essere controproducente, in quanto non facilita il bambino a mettersi nella posizione giusta per il parto. Puoi invece stenderti sul divano sul lato sinistro, ruotando un po' in avanti. Sostieniti con dei cuscini in modo da stare comoda.
  3. 3
    Saltella sulla palla da parto. Si tratta di un pallone gonfiabile grande (viene usato anche per fare attività fisica) che può aiutarti a rimanere seduta comodamente durante l’ultimo periodo della gravidanza. Puoi usarla anche per aiutarti ad affrontare il travaglio. Sederti o rimbalzare sulla palla, tenendo le gambe allargate, può aiutare il bambino a scivolare verso il basso.

3
Fare Attività Fisica

  1. 1
    Fai una passeggiata. Camminare può stimolare il bambino a muoversi e avvicinarsi al canale del parto. Quando la testa del nascituro inizia a mettere pressione sulla cervice, il travaglio ormai non è molto lontano. Cerca di camminare per 15-20 minuti. Anche il solo fatto di uscire all'aria aperta è di aiuto.
    • Prova a camminare su una collina ripida. Questo tipo di camminata costringe il corpo a piegarsi in avanti con una certa angolazione. Un’inclinazione di 40-45° può aiutare il bambino a muoversi nella direzione giusta verso il basso.
  2. 2
    Fai un esercizio di "galoppo". Prova a imitare la galoppata muovendo in avanti una gamba e recuperando quella posteriore con un balzo; questo movimento può aiutare il bambino a scivolare verso la posizione giusta per il parto. Fai però attenzione durante l’esercizio, in modo da non inciampare.
  3. 3
    Fai qualche rampa di scale. Salire a piedi le scale costringe il corpo a piegarsi con una determinata angolazione (circa 40-45°), aiutando così il bambino a muoversi verso il basso. Assicurati di afferrare il corrimano per salire le scale in modo sicuro.
    • Anche battere fermamente i piedi a ogni passo è di aiuto.
  4. 4
    Pulisci casa. Fare un po’ di attività semifaticosa può stimolare il travaglio. Ripulisci il garage, metti in funzione l'aspirapolvere o spazza i pavimenti per mantenere il corpo in movimento e facilitare le contrazioni. Così avrai anche il vantaggio di avere una casa pulita quando nascerà il bambino.

4
Preparare il Corpo per il Travaglio

  1. 1
    Cerca di avere rapporti sessuali. Fare sesso con il tuo partner può aiutare a liberare le prostaglandine, che sono simili agli ormoni del corpo, che a loro volta possono indurre il travaglio. Lo sperma eiaculato in vagina può aiutare ad ammorbidire e dilatare la cervice, preparando inoltre il corpo per il parto.
    • L’orgasmo stimola la produzione di prostaglandine, quindi se non ti senti a tuo agio ad avere rapporti sessuali, puoi procurarti un orgasmo da sola.
    • Non avere rapporti sessuali se si sono già rotte le acque, perché potrebbero svilupparsi delle infezioni.
  2. 2
    Stimola i capezzoli. Questo è un altro modo per indurre le contrazioni uterine. Muovi il pollice e l'indice sul capezzolo per 2 minuti e poi fallo riposare per 3 minuti. Continua il processo per circa 20 minuti. Se non provi alcuna contrazione, aumenta la stimolazione a 3 minuti e fermati a intervalli di 2 minuti.
    • Applica olio d'oliva sulle dita per evitare irritazioni.
  3. 3
    Metti in atto la digitopressione. Simile all'agopuntura, questa tecnica tradizionale cinese favorisce il rilassamento e la guarigione. Secondo questa tecnica di guarigione, il corpo ha dei punti specifici attraverso i quali fluisce l'energia; applicando una pressione diretta e decisa su due di questi punti puoi aiutare a indurre il travaglio. Per usare la digitopressione:
    • Individua i punti di pressione, che si trovano rispettivamente nel lembo palmato tra il pollice e l’indice e sulla gamba a circa 9 cm sopra la parte interna del malleolo.
    • Pizzica il punto sulla mano. Massaggia per 30-60 secondi con un movimento circolare.
    • Premi con decisione con la punta di un dito o due sul punto della gamba. Anche in questo caso, massaggia con un movimento circolare.
    • Smetti di massaggiare uno di questi punti di pressione quando hai una contrazione. Inizia a strofinare ancora quando la contrazione si ferma.
  4. 4
    Applica la riflessologia. Si tratta di un’altra pratica di medicina alternativa che usa i punti di pressione nei piedi per innescare il travaglio entro 24-48 ore. Concentrati sui punti di pressione che corrispondono alla ghiandola pituitaria, alla vescica, al plesso solare e alle ovaie e utero per stimolare il travaglio. Applica una pressione diretta e costante su uno di questi punti, oppure massaggia con un movimento circolare e deciso.
    • Ghiandola pituitaria: il punto di pressione si trova sull’alluce, e attivandolo vengono rilasciati degli ormoni come l'ossitocina.
    • Vescica: il punto di pressione si trova sulla parte inferiore del piede, vicino al collo del piede stesso, e può aiutare a contrarre i muscoli intorno all’utero, stimolando così le contrazioni.
    • Plesso solare: questo punto di pressione è situato nel centro della pianta del piede e aiuta a rilassarti e a sentirti più in equilibrio.
    • Ovaie e utero: il punto di pressione è sulla caviglia interna, appena sotto il malleolo (la parte ossea e sporgente della caviglia), e può essere molle al tatto. Può avviare le contrazioni uterine.
    • Non applicare la riflessologia prima di raggiungere la 38esima settimana, in quanto puoi rischiare un parto prematuro. Sicuramente non metterla in atto nel primo trimestre di gravidanza, perché rischi davvero un aborto spontaneo.
  5. 5
    Prova l’olio di ricino. Bevendo l’olio di ricino puoi stimolare il travaglio, in quanto provoca crampi intestinali e stimola l’intestino a svuotarsi; contraendo i muscoli intestinali puoi indurre le contrazioni uterine. Sappi che questo metodo causa la diarrea, che può creare un grande disagio.
    • Mescola 60 ml di olio di ricino in un bicchiere di succo. Bevi tutto in una volta.
    • In alternativa puoi provare a farti un clistere in casa. Tuttavia, metti in atto questo metodo solo una volta e procedi con estrema cautela. In questo modo svuoti l’intestino ma potresti sentirti molto disidratata e a disagio.

5
Usare Trattamenti Erboristici

  1. 1
    Prendi l’olio di enotera. Questo estratto di erbe contiene le prostaglandine, sostanze simili agli ormoni che stimolano le contrazioni e aiutano ad ammorbidire la cervice. Assumilo per via orale in capsule da 500 mg 3 volte al giorno.
    • In alternativa, inserisci una capsula in vagina quando vai a dormire. L'ambiente umido della vagina scioglie la capsula e disperde il gel verso la cervice.
  2. 2
    Prendi il cohosh. Si tratta di una pianta medicinale la cui radice può essere usata per alleviare i sintomi mestruali, la menopausa, l'osteoporosi e per indurre il travaglio. Il nome botanico del cohosh nero è Cimicifuga racemosa, mentre il cohosh blu è il Caulophyllum thalictroides; entrambi, in genere, sono presenti in commercio sotto forma di tintura a base di alcol o di acqua. Segui le istruzioni riportate sulla confezione per il giusto dosaggio.
    • Si ritiene che il cohosh nero sia più efficace di quello blu.
  3. 3
    Prova i rimedi omeopatici. Questi rimedi, come la Pulsatilla e il Caulophyllum, possono aiutare a stimolare il travaglio. La Pulsatilla spesso viene usata per lenire i sintomi mestruali, così come il mal di testa e l’insonnia. Il Caulophyllum può anche aiutare a tonificare i muscoli uterini, in modo da indurre le contrazioni produttive.
    • Segui attentamente le istruzioni indicate sulle confezioni di entrambi questi rimedi per conoscere il giusto dosaggio.

6
Rilassare il Corpo

  1. 1
    Fai un bagno caldo. Rimanere in una vasca di acqua calda può aiutare a rilassare il corpo e allentare la tensione dei muscoli. Metti qualche goccia di olio essenziale di lavanda nell’acqua per aiutare a calmare la mente.
    • Assicurati che l'acqua non sia troppo calda da arrossare la pelle. Non devi stressare il bambino con un calore eccessivo.
  2. 2
    Prova la tecnica della visualizzazione. Siediti in uno stato meditativo e immagina l'inizio del travaglio. Respira profondamente e visualizza il momento in cui iniziano le contrazioni. Prova a visualizzare la cervice che si dilata, immagina il bambino che si muove e scende verso il basso indirizzandosi verso il canale del parto.
    • Fai una ricerca online per trovare registrazioni audio di meditazione per indurre il travaglio. Queste spesso sono disponibili come brani MP3 scaricabili. Puoi trovarli anche facendo una ricerca per "hypnobirthing", la tecnica di parto con l’ipnosi che aiuta la futura mamma durante l'intero processo del parto naturale.
  3. 3
    Fai un bel pianto. Piangere può allentare la tensione del corpo, aiutandolo a rilassarsi a sufficienza per indurre il travaglio. Questa fase finale della gravidanza spesso è un momento molto stressante, quindi approfitta e datti la possibilità di sfogarti e piangere.
    • Procurati una confezione di fazzolettini e guarda un buon film “strappalacrime” per aiutarti a piangere, se necessario.
  4. 4
    Concediti un bel massaggio. Un massaggio rilassante può essere un ottimo modo per aiutare il corpo a mantenere la calma. Assicurati che chi ti massaggia abbia le conoscenze adatte per fare un massaggio prenatale. Durante la seduta, sdraiati sul fianco sinistro con un cuscino tra le ginocchia per sostenere il corpo.

7
Cosa Aspettarsi da un Professionista

  1. 1
    Sappi quando il personale sanitario indurrà il travaglio. Se desideri partorire in casa, dovrebbe comunque essere presente un medico o l'ostetrica. La maggior parte dei medici non si affretterà a indurre il travaglio, a meno che non ci siano circostanze attenuanti, tra cui:
    • Si rompono le acque, ma non ci sono le contrazioni.
    • Sei in ritardo di due settimane.
    • Hai un'infezione uterina.
    • Hai diabete gestazionale, ipertensione o non abbastanza liquido amniotico.
    • C'è un problema con la placenta o con il posizionamento o lo sviluppo del bambino.
  2. 2
    Aspettati che la prima azione del medico sia di mettere a nudo la membrana del sacco amniotico. Con le dita guantate, il medico raggiungerà la cervice per strofinare la membrana del sacco amniotico fino a quando non si separa dalla parete uterina. In questo caso, solitamente gli ormoni rilasciati naturalmente danno inizio al travaglio.
  3. 3
    Aspettati che il medico possa anche rompere le acque manualmente. Per questa operazione, nota come "amniotomia", il medico usa un piccolo uncino per lacerare il sacco amniotico. Ciò generalmente induce il travaglio nel giro di poche ore.
    • Anche se dura poco, questa operazione potrebbe risultare dolorosa e fastidiosa.
  4. 4
    Sappi che probabilmente ti verrà prescritta la prostaglandina, un ormone naturale. Può venire applicata direttamente sulla vagina o assunta oralmente; di solito viene somministrata in ospedale, e assottiglia la cervice per prepararla per il travaglio.
    • Spesso la prostaglandina causa forti crampi e dolore.
  5. 5
    Aspettati che ti venga prescritta l'assunzione di ossitocina per endovena all'ospedale. È una pratica comune in caso di travaglio lento o in stallo. In casi di emergenza, come quelli illustrati prima, può anche aiutare a indurre il travaglio.
    • Un travaglio indotto tramite ossitocina spesso porta a contrazioni più frequenti.
  6. 6
    Parla con il tuo medico riguardo ai rischi di indurre il travaglio. Queste strategie non funzionano sempre, specialmente se il corpo non è ancora pronto. Se hai provato senza successo a indurre il travaglio, è assolutamente necessario che tu vada in una struttura ospedaliera. Considera sempre i seguenti rischi potenziali:
    • Infezioni (specialmente se le acque si sono rotte).
    • Lacerazioni nella parete uterina.
    • Parto prematuro in ritardo (iniziando il travaglio prematuramente).
    • Contrazioni irregolari.

Consigli

  • Puoi anche provare a fare un giro in auto su un percorso accidentato, in modo da scuotere il bambino e aiutarlo a scendere verso il canale del parto.

Avvertenze

  • Consulta sempre l'ostetrica o il medico prima di provare uno di questi metodi.
  • Non mettere in atto nessuna di queste tecniche finché non sei entrata nella 40esima settimana di gravidanza. Anche se nessuna di queste tecniche garantisce in termini assoluti di indurre il travaglio, dovresti cercare di aspettare il più possibile prima di tentare di stimolare il processo del parto.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Genitori

In altre lingue:

English: Induce Labor at Home, Português: Induzir o Trabalho de Parto em Casa, Français: déclencher l'accouchement chez vous, Deutsch: Eine Geburt zu Hause einleiten, Русский: вызвать роды в домашних условиях, Español: inducir el parto en casa, 中文: 在家进行催产, Nederlands: De bevalling zelf thuis opwekken, Bahasa Indonesia: Menginduksi Persalinan di Rumah, 日本語: 家庭での陣痛促進, Čeština: Jak doma vyvolat porod, العربية: إثارة المخض في المنزل, Tiếng Việt: Kích thích Chuyển dạ tại Nhà, हिन्दी: घर पर प्रसव को प्रेरित करें, 한국어: 집에서 분만을 유도하는 법

Questa pagina è stata letta 170 311 volte.
Hai trovato utile questo articolo?