Come Indurre il Vomito

Scritto in collaborazione con: Daniel Wozniczka, MD, MBA, MPH

In questo Articolo:Cercare Assistenza Medica in Caso di AvvelenamentoEvitare Trattamenti Potenzialmente PericolosiAdottare Ulteriori Misure dopo Avere Vomitato9 Riferimenti

Non stimolare mai il riflesso del vomito, a meno che non ti sia stato ordinato dal medico, ad esempio in caso di ingestione di una sostanza velenosa. Se la persona avvelenata non respira, si addormenta, è agitata o soffre di convulsioni, chiama immediatamente il 118 o i servizi di emergenza della tua città.[1] Segui le istruzioni che ti vengono fornite. Tieni conto che non dovresti mai indurre il vomito se non c'è alcuna emergenza, ad esempio per controllare l'aumento di peso.

Parte 1
Cercare Assistenza Medica in Caso di Avvelenamento

  1. 1
    Contatta immediatamente i servizi di emergenza sanitaria. Non c'è alcun motivo di provocare il vomito da soli. Se qualcuno ha ingerito una sostanza tossica o velenosa, chiama i servizi di emergenza componendo il numero 118. Entrerai in comunicazione con un personale composto da professionisti in grado di fornirti indicazioni di primo soccorso prima di inviare un'ambulanza.
    • Chiama questo numero in qualsiasi momento per qualsiasi dubbio in caso di avvelenamento o prevenzione contro un'intossicazione alimentare;
    • Se sei all'estero, cerca il numero dei servizi di emergenza sanitaria attivi sul territorio nazionale del Paese in cui ti trovi;
    • È possibile intossicarsi ingerendo sostanze chimiche, una dose eccessiva di farmaci ed esagerando col consumo di determinati alimenti. Se temi un caso di avvelenamento, non esitare a chiamare i servizi di emergenza.
  2. 2
    Segui esattamente le istruzioni del 118. Il personale ti interrogherà sui cibi eventualmente ingeriti, ma anche su tutti i sintomi che si sono manifestati. Se ti consigliano di recarti al pronto soccorso, non esitare.
    • Ancora una volta, non indurre il vomito, a meno che non ti sia stato ordinato da un medico.
  3. 3
    Porta con te il contenitore della sostanza presumibilmente velenosa. Se nutri un forte sospetto sulla causa dell'intossicazione (ad esempio, una scatola di pillole), porta con te le prove. In questo modo, i medici avranno informazioni preziose per curare il paziente.[2]

Parte 2
Evitare Trattamenti Potenzialmente Pericolosi

  1. 1
    Evita i farmaci emetici, a meno che non siano stati prescritti. Non dovresti assumere farmaci emetici, ovvero medicinali capaci di provocare il vomito, a meno che un medico non ti abbia indicato di prenderli in caso estremo. Per esempio, lo sciroppo di ipecac (o sciroppo di ipecacuana) è stato usato per lungo tempo allo scopo di indurre il vomito. Tuttavia, è stato dimostrato che questo genere di farmaci può complicare le cure in caso di avvelenamento. Infatti, l'ipecac non viene più prodotto in formulazione da banco.[3]
  2. 2
    Non bere acqua salata. Anche se è un rimedio casalingo piuttosto usato per indurre il vomito, può comportare qualche rischio in caso di avvelenamento, in quanto l'ingestione di acqua salata favorisce lo spostamento delle sostanze tossiche all'interno dell'intestino, accelerandone l'assorbimento.[4]
    • Inoltre, bevendo grandi quantità di acqua salata, c'è il rischio che insorgano gravi complicazioni per la salute, compresa la morte.
  3. 3
    Ricorri ad altri rimedi casalinghi con prudenza. Tra i metodi più usati per indurre il vomito vi sono il consumo di senape, uova crude o grandi quantità di cibo. Sicurezza ed efficacia di questi metodi non sono state dimostrate. Ad esempio, rimpinzandosi di cibo per vomitare si rischia effettivamente di accelerare l'assorbimento delle sostanze velenose.[5]
  4. 4
    Evita le sostanze potenzialmente pericolose. Esistono alcune sostanze che possono indurre il vomito, ma non si raccomanda l'uso per tale scopo. Includono il carbone attivo, l'atropina, il biperidene, la difenidramina, la doxilamina, la scopolamina, il solfato di rame, la sanguinaria, la tintura di lobelia e il perossido di idrogeno.[6]

Parte 3
Adottare Ulteriori Misure dopo Avere Vomitato

  1. 1
    Sciacqua la bocca dopo aver vomitato. Probabilmente dopo il vomito ti resterà in bocca un sapore sgradevole che vorrai eliminare. Quindi, sciacqua il cavo orale con l'acqua calda.[7]
  2. 2
    Non lavare i denti. Lavando i denti subito dopo aver vomitato rischi di rovinarne lo smalto, in quanto i succhi gastrici possono essersi diffusi in bocca durante il vomito ed esercitare un'azione corrosiva.[8]
  3. 3
    Continua a seguire le indicazioni del medico. Fai tutto quello che ti ordina. Probabilmente ti dirà di bere acqua, ma potrebbe anche suggerirti di astenerti da cibo e bevande per un po' di tempo. Se ti consiglia di recarti in ospedale, non esitare, anche se pensi di aver vomitato quasi tutto quello che ti procurava nausea.[9]

Consigli

  • Tra i motivi per cui il medico potrebbe raccomandare di indurre il vomito considera l'ingestione di piante velenose, metanolo, liquido antigelo, determinati pesticidi o mercurio.
  • Potrebbe fornirti questa raccomandazione anche in caso di un consumo eccessivo di farmaci, come analgesici, antibiotici, antidepressivi, antistaminici o oppiacei.
  • Infine, potrebbe esortarti a provocare il vomito a seguito di una reazione allergica a determinati alimenti.

Avvertenze

  • Se è tua abitudine indurre il vomito per perdere peso o se ti abbuffi per poi "liberarti" del cibo con pratiche di eliminazione, potresti soffrire di un disturbo alimentare chiamato bulimia nervosa. Se vomiti ripetutamente, rischi di disidratarti, rovinare lo smalto dei denti o danneggiare irreversibilmente l'esofago. Se credi di soffrire di un disturbo dell'alimentazione, come la bulimia, devi consultare immediatamente uno psicologo o un medico.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Daniel Wozniczka, MD, MBA, MPH. Il Dottor Wozniczka lavora come Internista a Chicago, e vanta un'esperienza globale nel settore sanitario, in quanto ha lavorato nell'Africa subsahariana, nell'Europa orientale e nel Sudest asiatico. Ha conseguito la Laurea in Medicina presso la Jagiellonian University nel 2014, inoltre possiede un MBA (Master in Business Administration) e un Master in Salute Pubblica conseguito presso la University of Illinois a Chicago.

Categorie: Apparato Digerente

In altre lingue:

English: Induce Vomiting, Español: inducir el vómito, Português: Induzir o Vômito, Deutsch: Erbrechen herbeiführen, Русский: вызвать рвоту, Français: provoquer des vomissements, Čeština: Jak vyvolat zvracení, 中文: 催吐, Bahasa Indonesia: Merangsang Muntah, Nederlands: Jezelf laten overgeven, 日本語: 嘔吐を誘発する, العربية: إحداث القيء عن عمد, हिन्दी: उल्टी करने को प्रेरित करें, Tiếng Việt: Kích thích Gây Nôn, ไทย: กระตุ้นให้อาเจียน, 한국어: 구토 유도하는 법

Questa pagina è stata letta 462 509 volte.
Hai trovato utile questo articolo?