L'Ayurveda è un sistema medico indiano vecchio di 5000 anni [1] che sta diventando sempre più diffuso anche in Occidente. È un sistema olistico che mira essenzialmente a sentirsi bene e vivere in armonia con se stessi e con quello che ci circonda.

Secondo l'Ayurveda uno dei mezzi più importanti per raggiungere questo obiettivo è una dieta equilibrata; da non confondersi con le diete estreme cui è abituata generalmente la cultura occidentale. Anziché abbandonare semplicemente tutti i cibi "malsani", seguire una dieta ayurvedica significa modificare e adattare la propria cucina affinché si accordi con la propria persona, aiuti in generale a sentirsi meglio, e renda in grado di affrontare al meglio gli ostacoli che la vita quotidiana mette sul nostro cammino.

Passaggi

  1. 1
    Fai mente locale: dai un bello sguardo alla tua dieta attuale e cerca di assumere meno conservanti, coloranti e prodotti chimici. Guarda quanto cibo congelato, fritto o confezionato è presente nella tua dieta; pensi di riuscire a sostituirlo con qualcosa di preparato e cotto al momento? Perché stasera non ti fai delle patate al forno al posto delle patatine fritte?
  2. 2
    Prenditi i tuoi tempi: dovresti avere un po' di tempo nella tua agenda da dedicare ai pasti (non solo per mangiare ma anche dopo aver finito) in cui ti puoi rilassare, concentrarti sul cibo e goderne senza distrazioni. Che ne pensi di qualche raggio di sole e aria fresca, se resti chiuso in ufficio tutto il giorno? Anche un po' di silenzio o di musica rilassante non potranno certo farti male. Certamente potrà sembrarti difficile; certamente vorresti avere un po' di tempo per mangiare senza fretta ma i tuoi orari sembrano impedirtelo... Pensaci però: il cibo è uno dei fattori più importanti per la salute, con la fretta potresti risparmiare un po' di tempo adesso ma lo pagherai più avanti quando ti ammalerai. Inoltre, è incredibile quanto una pausa rilassante possa aumentare la tua produttività. Considerando i pasti come piccoli momenti clou della giornata invece di fastidiose necessità da sbrigare, aiuterai te stesso a prestare loro maggiore attenzione, a essere cosciente di cosa stai mangiando e di cosa il tuo corpo abbia maggior bisogno, anziché rimpinzarti di qualsiasi cosa sia nei paraggi. In questo modo imparerai ad ascoltare il tuo corpo senza fatica e probabilmente ti sorprenderai di quanto spesso desideri cose fresche e sane piuttosto che un hot dog all'angolo.
  3. 3
    Scopri cosa ti fa bene. Prendi confidenza col concetto di "guna". Non ti preoccupare, non è difficile:
    • Cibi "Sattvici": in generale sono tutti quelli succosi, facili da digerire, gustosi, biologici e freschi; stimolano una condizione mentale concentrata e acuta, per cui, cerca di mangiarne sempre qualcuno in più.
    • Cibi "Rajasici": uova, caffeina, peperoncino, alcool, aglio, carne di prima qualità, cibi fermentati o inscatolati di recente. Ne abbiamo bisogno per portare a termine i processi sostenendo l'energia e fornendo una condizione mentale decisiva.
    • Cibi "Tamasici": sono soprattutto avanzi, alcool (effetto a lungo termine), carne, funghi, cipolle, cibi congelati e fermentati. Richiedono un sacco di energia e ci impongono la necessità di finire un processo e riposarci; sono anche in grado di mettere la mente in una condizione fiacca, spenta. Detto questo, non sono davvero "malsani", ma nella nostra cultura attuale ne assumiamo di solito già abbastanza, quindi prova a ridurne il consumo.
  4. 4
    Comprendi te stesso: alla fine, è spesso utile chiedere una consulenza a un esperto ayurvedico per comprendere e contrastare i tuoi squilibri più sottili. Se non ne trovi uno vicino casa, cerca di imparare quante più cose possibili su te stesso osservandoti: il tuo sé dovrebbe sapere cosa è meglio per te, ma è possibile che prima tu debba imparare ad ascoltare il tuo corpo (che è poi anche dove un esperto ayurvedico può aiutarti se hai difficoltà).
  5. 5
    Come punto di partenza perché non provare a trovare il tuo tipo di costituzione? Potresti fare un cosiddetto "Dosha Test" per vedere quali Dosha sono dominanti nella tua costituzione. Scoprendo l'Ayurveda vedrai che la maggior parte delle idee sono categorizzate allo scopo di imparare, ma resta sempre cosciente che in realtà tutto è interconnesso e le transizioni da uno stato all'altro sono sempre continue, senza interruzioni.
  6. 6
    Fai dei ritocchi: una volta giunto al punto in cui hai una ragionevolmente buona coscienza delle cose che in genere sono appropriate per te, che ti danno sentimenti positivi, pieni di energia e ti sostengono, potresti cominciare a ritoccare la tua dieta in modo che sia d'aiuto anche al tuo tipo di personalità. Puoi fare questo aggiungendo con bravura le spezie giuste ai tuoi piatti, seguendo i tuoi Dosha, trovando o creando ricette specifiche per la tua costituzione o semplicemente regolando un po' di più le cose che mangi per includere maggiormente quello che va bene per la tua personalità.
  7. 7
    Non prenderla troppo sul serio. Nessuno deve essere perfetto. Non cominciare a classificare i cibi in "buoni" e "cattivi", nell'Ayurveda non si tratta di eccellere in una dieta o uno stile di vita particolarmente sano, si tratta invece di vivere in armonia con se stessi e con il proprio ambiente. Se volessi, potresti sempre aggiustare e mettere a punto le cose qua e là, ma in questo modo è molto facile smarrirsi nei dettagli e perdere di vista il quadro complessivo. Continua semplicemente ad ascoltare il tuo corpo, ti dirà lui cosa ha bisogno di essere messo a posto.
    Pubblicità

Consigli

  • Lascia che questo elenco ti serva come orientamento e suggerimento di cosa molta gente trova facile e naturale da seguire. Non si tratta sicuramente né dell'unico modo per raggiungere lo scopo né di uno stile di vita da seguire alla lettera; dovresti sentire ed essere ricettivo ad ogni altra via che ti sia più conveniente, con ogni mezzo, non esitare a seguire la tua direzione.
  • Dovresti anche lasciare da parte qualsiasi cosa con cui non ti senti a tuo agio; ti potrebbe venire più naturale in futuro, dopo aver modellato di più la mente su una dieta ayurvedica.
  • Nell' Ayurveda i cambiamenti sono fatti poco alla volta senza forzarsi su nulla. Presta attenzione al corpo e lascia che ti guidi. Comincia con gli elementi che ti sembrano più semplici e naturali e presta attenzione ai cambiamenti che questo comporta. Se impari come prestare attenzione a te stesso, la mente si adatterà leggermente a ogni singolo passo che fai e ti guiderà senza sforzo a quello successivo.
  • Non punirti se senti di aver avuto una "giornata no" e non rinunciare se stai avendo problemi con una cosa in particolare. Non è assolutamente un problema! Torna ai primi passi o prova prima qualcos'altro. Non devi diventare perfetto, nemmeno andarci vicino. Devi solo continuare.

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Seguire la Dieta del Cavernicolo

Come

Iniziare una Dieta Proteica

Come

Eliminare il Grasso dalla Pancia

Come

Perdere 10 kg in 2 Settimane

Come

Perdere 2 Chili in Un Solo Giorno

Come

Dimagrire Velocemente

Come

Eliminare il Grasso nell'Interno Coscia

Come

Calcolare quante Calorie Assumere per Perdere Peso

Come

Smettere Velocemente di Avere Fame

Come

Perdere Massa Grassa Velocemente

Come

Perdere Velocemente il Seno Maschile

Come

Avere la Pancia Piatta in una Settimana

Come

Perdere 5 Chili in Una Settimana

Come

Perdere Peso
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 1 933 volte
Questa pagina è stata letta 1 933 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità