Scarica PDF Scarica PDF

Imparare a leggere può essere un processo lungo, perciò non è mai troppo presto per preparare un bambino. Per quanto imparare a leggere sia sicuramente una tappa fondamentale, è importante che il processo di apprendimento sia divertente e coinvolgente per il bambino. La lettura dovrebbe essere qualcosa che il bambino arrivi ad amare e che possa usare per ampliare la sua conoscenza attraverso i libri. Se riesci a rimanere paziente e a rendere il processo di apprendimento un modo divertente di trascorrere il tempo insieme, offrirai al bimbo la migliore opportunità di imparare a leggere e ad amare i libri.

Parte 1 di 3:
Creare un Ambiente Favorevole alla Lettura

  1. 1
    Leggi al bambino. Rendi la lettura parte della routine quotidiana. Non è mai troppo presto per cominciare a leggere a un bambino. È stato dimostrato che leggere ai bambini piccoli favorisce un precoce sviluppo cerebrale e migliora il linguaggio, l'apprendimento di lettura e scrittura e le capacità relazionali.[1]
  2. 2
    Leggi in modo espressivo. Essere un narratore coinvolgente contribuirà a mantenere desto l'interesse del bambino. Anche se è troppo piccolo per capire la storia, la tua voce è in grado di esprimere felicità, tristezza, rabbia e molte altre emozioni che daranno al bambino un contesto in cui inserire le figure.
  3. 3
    Segui con il dito tutte le parole che leggi. Assicurati che il bambino veda il tuo dito indicare ogni parola mentre la leggi ad alta voce. Anche se sembra non capire le parole, inizierà a realizzare che le linee sinuose che vede sulla pagina sono collegate a ciò che viene detto.
    • Non devi per forza seguire rigorosamente la storia. Puoi fare delle pause per descrivere ampiamente le illustrazioni, o caratterizzare i personaggi facendo voci diverse. Questo aiuterà anche a stimolare la sua immaginazione.[2]
  4. 4
    Fai al bambino delle domande sulla storia. Fai delle pause durante la lettura per coinvolgerlo nella storia ponendogli delle domande semplici. Se nella storia c'è un cane, per esempio, potresti chiedere al bambino di che colore è. Questo aiuterà il bambino a elaborare meglio la storia e condurrà a una migliore capacità di comprensione scritta.
  5. 5
    Dai al bambino dei libri. Quando cominci a insegnare a leggere al bambino, mettigli a disposizione molti libri da esplorare; aiuterà ad accendere l'interesse per la lettura.
    • I libri cartonati o di stoffa sono ottimi per i bambini sotto i 3 anni. Questi libri sono più resistenti di quelli di carta con la copertina flessibile o rigida e le pagine più spesse sono più facili da girare.[3]
    • Quando il bambino è un po' più grande, concentrati su libri in rima, come quelli del Dr. Seuss, o libri con all'interno canzoni.
    • Iscrivi il bambino a una biblioteca. Portalo regolarmente nella biblioteca di zona e lascia che scelga dei libri dalla sezione per bambini. Un buon modo per stabilire una routine strutturata è farlo una volta alla settimana, sempre lo stesso giorno (tutti i venerdì dopo la scuola, per esempio). Non importa se il bambino è grande per quel libro o se l'ha già letto. Quando è un po' più grande, permettigli di registrare il prestito, ma sempre sotto la tua supervisione.
  6. 6
    Dai il buon esempio leggendo libri. Se il bambino nota che leggi un libro con piacere, sarà molto più probabile che sviluppi un interesse per la lettura. Cerca di leggere vicino al bambino ogni giorno, per 20 minuti circa. Se è incuriosito da quello che stai facendo, puoi parlargli del libro che stai leggendo o cogliere l'opportunità per chiedergli se vuole scegliere un libro da leggere.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Insegnare le Competenze di Base

  1. 1
    Insegna al bambino l'alfabeto. Per cominciare a leggere il bambino avrà bisogno di una solida conoscenza dell'alfabeto. Oltre a saper recitare l'alfabeto, dovrebbe sviluppare una buona comprensione della forma scritta e della pronuncia di ogni lettera.
    • Comincia con un libro per imparare l'alfabeto.[4]
    • Rendi la cosa divertente facendo dei giochi. Puoi comprare delle lettere magnetiche da attaccare al frigorifero o ritagliare delle forme di lettere e decorare ognuna con oggetti che cominciano con quella lettera. Per esempio, ritaglia una lettera S e falla decorare al bambino con adesivi a forma di sole o di stella.
  2. 2
    Sviluppa la sua consapevolezza fonologica. Si tratta del processo di associazione delle lettere scritte ai suoni corrispondenti. I bambini dovranno imparare i 30 suoni creati dalle 21 lettere dell'alfabeto.[5] Usando una lista di fonemi, puoi aiutare il bambino a imparare a mettere in relazione i suoni con le lettere.
    • Insegna al bambino come pronunciare ogni fonema. Concentrati su una lettera alla volta e insegna al bambino come pronunciarla correttamente. Di' il nome della lettera e qual è il suo suono. Per esempio: "la lettera A suona ah". Fai poi degli esempi di parole che cominciano con quel suono, come "ape" o "amico".
    • Esistono delle ottime app con giochi divertenti per favorire lo sviluppo della consapevolezza fonologica. Molte di queste app, come "ABC Alfabeto Parlante", sono anche scaricabili gratuitamente.
  3. 3
    Insegna al bambino a leggere le parole scandendo ogni lettera. Una volta che il bambino è in grado di identificare il primo fonema di vocaboli molto brevi, insegnagli ad aggiungere il resto. Scomponi la parola nelle singole lettere e pronuncia ogni singolo suono, poi chiedi al bambino che parola è. Questo lo aiuterà a capire come tutti i singoli suoni delle lettere formano insieme una parola.[6] Fallo esercitare a leggere le parole con lo stesso metodo.
    • Componi una frase di due o tre parole brevi, di una o due sillabe. Fai esercitare il bambino a leggere la frase scandendo le lettere di ogni parola. Prova a lavorare con qualche pagina della collana "Spotty", di Eric Hill. Ci sono molte frasi composte da parole molto brevi.
    • Quando avrà imparato a scandire vocaboli monosillabici e bisillabici, aggiungi un'altra sillaba. Mettilo alla prova con parole sempre più lunghe.
  4. 4
    Insegna al bambino una lista di vocaboli comuni. Ci sono parole brevi e molto comuni che il bambino vedrà spesso; alcune però non sono facili da imparare a leggere. Il modo migliore per un bambino per imparare queste parole è vederle ripetutamente nel contesto di una frase e insieme all'oggetto che rappresentano.
    • Esistono molti libri per bambini dedicati alle prime parole e all'ampliamento del vocabolario. Di solito è indicato sulla copertina ("prime parole", "imparare parole", "lettere e parole" o simili).
    • Puoi usare delle schede didattiche con su scritti dei vocaboli comuni. Affiancale agli oggetti che rappresentano. Alla fine il bambino inizierà da solo ad associare la parola scritta con l'oggetto.
    • Usa le schede per insegnare al bambino i vocaboli. Mostragli la scheda; pronuncia la parola, scandiscila e usala in una frase; poi invitalo a fare lo stesso. Continua finché il bambino non riesce a riconoscere tutte le schede.
    • Aiuta il bambino a imparare con dei giochi, per esempio il bingo.[7] Riempi gli spazi della cartella del bingo con delle parole comuni, poi chiama una parola. Il bambino deve individuarla sulla sua cartella e segnarla.
    • Metti in evidenza le parole in rima. Assicurati che il bambino faccia caso a parole che rimano tra loro, come cane - pane. Vedendo le parole scritte e sentendo la somiglianza dei suoni, riconoscerà più facilmente alcuni gruppi di lettere e il loro suono corrispondente.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Allenare la Lettura

  1. 1
    Assicurati che l'area dedicata alla lettura sia accogliente, silenziosa e priva di distrazioni. Spegni la TV e qualunque altro apparecchio elettronico che possa far perdere la concentrazione al bambino. Metti via qualunque giocattolo con cui il bambino possa essere troppo tentato di giocare.
  2. 2
    Inizia leggendo il libro ad alta voce. Scegli un paragrafo o una pagina del libro e comincia a leggere ad alta voce. In questo modo imposterai l'attività della lettura come qualcosa di piacevole da fare insieme. Darai inoltre un buon esempio di lettura fluente, in modo che il bambino possa ascoltare come la storia dovrebbe essere letta.
  3. 3
    Chiedigli di leggere per te. Durante la lettura, il bambino si fermerà sulle parole che non conosce.
    • Quando il bambino si ferma, digli subito che parola è e fallo proseguire. Sottolinea o cerchia con la matita le parole che non è riuscito a leggere.
    • Poi torna indietro e aiutalo a leggere correttamente le parole con cui ha avuto difficoltà.
  4. 4
    Leggete le stesse storie più volte. Con la pratica, il bambino sarà in grado di leggere correttamente ogni volta un numero maggiore di parole. Tornando ripetutamente sulle stesse parole, alla fine riuscirà a leggere la storia in modo più fluido.[8] Le parole saranno più facili da decodificare e il bambino avrà bisogno di fermarsi e compitarle meno spesso.
    Pubblicità

Consigli

  • I bambini devono aver chiare le parole che leggono e comprenderne il significato. L'insegnante o il genitore dovrebbe cominciare con l'insegnare al bambino la fonetica e le basi.
  • Di norma i bambini non cominciano a leggere prima dei 5 o 6 anni. Anche se cominciare presto va bene, è importante non fare eccessiva pressione sul bambino.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Prendere Appunti con il Metodo CornellPrendere Appunti con il Metodo Cornell
StudiareStudiare
Memorizzare Velocemente una PoesiaMemorizzare Velocemente una Poesia
Prendere Voti AltiPrendere Voti Alti
Trovare la Motivazione per StudiareTrovare la Motivazione per Studiare
Presentare i Numeri ai Bambini della Scuola dell'InfanziaPresentare i Numeri ai Bambini della Scuola dell'Infanzia
Arricchire il proprio VocabolarioArricchire il proprio Vocabolario
Prendere Sempre il Massimo dei Voti senza Studiare MoltoPrendere Sempre il Massimo dei Voti senza Studiare Molto
Concentrarsi sullo StudioConcentrarsi sullo Studio
Studiare BeneStudiare Bene
Concentrarsi Durante lo StudioConcentrarsi Durante lo Studio
Imparare un Testo a MemoriaImparare un Testo a Memoria
Diventare il Primo della ClasseDiventare il Primo della Classe
Ricordare Meglio le Cose che StudiRicordare Meglio le Cose che Studi
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Soren Rosier, PhD
Co-redatto da:
Dottorando in Scienze Pedagogiche
Questo articolo è stato co-redatto da Soren Rosier, PhD. Soren Rosier è un dottorando alla Graduate School of Education di Stanford. Studia l'educazione tra pari nell'infanzia e come preparare i bambini affinché questo metodo di apprendimento venga implementato in maniera efficace. Prima di iniziare il Dottorato di Ricerca, ha lavorato come insegnante di scuola media a Oakland, in California, e come ricercatore all'istituto SRI International. Ha conseguito la laurea di primo livello all'Università di Harvard nel 2010. Questo articolo è stato visualizzato 3 340 volte
Questa pagina è stata letta 3 340 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità