Come genitore ti spetta il compito di insegnare a tuo figlio ciò che occorre conoscere nella vita. Saper gestire sapientemente il proprio denaro è una delle abilità che più gli saranno utili nel tempo. Già dall’infanzia puoi mostrargli come spendere e come risparmiare, se riuscirai a fargli capire come equilibrare bene questi due fattori probabilmente lo salverai da un futuro di difficoltà economiche.

Passaggi

  1. 1
    Dai il buon esempio. Condividi con tuo figlio la gestione del tuo budget, fagli vedere come confronti i prezzi e come risparmi. Portalo in banca con te, così che possa vederti versare denaro sul tuo conto corrente. Spiegagli passo passo cosa stai facendo.
  2. 2
    Rendilo partecipe.
    • Chiedi a tuo figlio di aiutarti a trovare gli articoli e a leggere i prezzi quando vai dal fruttivendolo, così da individuare l’offerta migliore. Potresti anche lasciargli una somma di denaro e chiedergli di organizzare in quella cifra la tua lista della spesa. Chiedigli di controllare cosa è disponibile e cosa manca nel frigorifero e nella dispensa per annotare gli acquisti da fare la prossima settimana. Mentre fate la spesa dagli in mano una calcolatrice così che possa controllare se state superando il budget a disposizione.
    • Incoraggialo a ricercare buoni sconto o offerte in corso.
    • Controlla il bilancio del tuo budget mensile con i figli, soprattutto se gli stai già insegnando come risparmiare, per esempio se gli chiedi di fare attenzione alle piccole cose come spengere la luce quando lasciano una stanza. Questo richiede una profonda fiducia, quindi spiegagli che non dovranno assolutamente parlare dei bilanci familiari con i loro amici a scuola.
    • Pianifica con i tuoi figli le prossime vacanze, lasciagli il compito di trovare il miglior prezzo per il volo, per l’hotel e per l’autonoleggio.
  3. 3
    Dagli una paghetta. Decidi se basarla o meno sulla loro partecipazione ai lavori domestici. (Vedi nella sezione Consigli)
    • Già nel momento in cui iniziano a capire la funzione del denaro consegnagli una piccola cifra.
    • Consegnagli la paghetta con una piccola ricevuta e includi anche le monete, in modo che impari ad organizzare il suo denaro in diversi contenitori, anche in base al diverso valore.
    • Quando sarà cresciuto incoraggialo a trovarsi qualche lavoretto part – time. Gli sarà utile non solo per fargli capire come gestire il denaro ma soprattutto per imparare a organizzare il proprio tempo.
  4. 4
    Forniscigli dei contenitori per i risparmi.
    • Compra un salvadanaio per i tuoi bambini, dove possano tenere temporaneamente i loro risparmi.
    • Per i bambini più grandi usa dei contenitori trasparenti, come delle bottiglie di vetro, così che possano visualizzare la quantità del denaro che stanno mettendo da parte.
    • Aprigli un conto risparmi per versare il denaro che hanno accumulato nel tempo. Quando saranno abbastanza grandi spiegagli come funzionano gli interessi.
  5. 5
    Rendila un’esperienza divertente.
    • I tuoi insegnamenti sulla gestione delle proprie finanze non devono apparire come un tedioso sermone; devono essere divertenti. Mentre cerchi di spiegare un concetto ricorri all’uso di illustrazioni simpatiche che i tuoi figli ricorderanno.
    • Acquista dei giochi da tavola, come il Monopoli, che possono fargli capire il valore del denaro.
    • Cerca alcuni fumetti tematici, magari che propongano la storia di Re Mida, Le Avventure di Tom Sawyer o cerca dei testi per bambini a tema finanziario, come il libro “Padre ricco, Padre povero” adatto a lettori teenager.
    • Fagli conoscere siti web o libri per bambini a tema. Assegnagli il ruolo di assistente nella stesura del bilancio familiare mensile, nella compilazione degli assegni, nella gestione delle bollette da pagare.
  6. 6
    Create insieme il suo budget, che includa anche obiettivi da raggiungere a breve o lunga durata, e un piano di risparmi, anche se di piccole dimensioni. Pensate per esempio a un bilancio di questo tipo:
    • Donare il 10% alla Chiesa o alla associazioni di beneficienza
    • Investire il 20% nel conto risparmi, conti vincolati o buoni fruttiferi
    • Risparmiare il 30% per l’acquisto futuro di un giocattolo speciale, o per qualcosa che desidera.
    • Spendere il 40% per cose gli occorrono ora o per le sue spese giornaliere, come le merende, il materiale scolastico, i vestiti, regali di compleanno, e così via…
  7. 7
    Stabilisci dei limiti.
    • Non dargli altri denaro se finisce il suo budget troppo in fretta, lascia che sperimenti le conseguenze delle azioni compiute adesso che ancora vive nella tua casa. Le società che emettono carte di credito hanno capito che gli studenti sono ottimi clienti, anche se non possiedono un lavoro, perché i genitori sono sempre pronti a ricoprire il loro debito quando hanno problemi. Se insegni subito a tuo figlio come gestire le spese potresti evitare in futuro questo tipo di problemi.
    • Non compare a tuo figlio tutto quello che chiede. Gestire le spese significa fare delle scelte. Se ha l’abitudine di avere tutto ciò che vuole non capirà mai quali sono le priorità, saperle riconoscere è alla base della corretta gestione delle risorse.
    • Insegnagli a dire di “no” e come resistere all’impulso di comprare.
  8. 8
    Tenete insieme un registro contabile o un diario dove annoterà le sue spese.Controllatelo periodicamente.
    Pubblicità

Metodo 1 di 1:
Per i figli più grandi

  1. 1
    All’inizio dell’anno nuovo siediti con tuo figlio e discuti quanto in genere spendi per le cose di cui ha bisogno. Fai un piano economico che includa somme destinate per i vestiti, per dei giochi, per i libri, per la benzina, se è grande abbastanza per guidare, e per le spese scolastiche.
  2. 2
    Aggiungi la somma di denaro stabilita nel suo conto corrente, tutta in una volta o suddivisa di mese in mese.
  3. 3
    Lascia che tuo figlio sia responsabile dei propri acquisti, che si scelga i vestiti, etc. Digli che ciò che riuscirà a risparmiare nelle spese potrà usarlo per altri acquisti futuri.
  4. 4
    Incoraggia i figli più grandi a trovare un piccolo lavoro, in modo che possano incrementare il proprio budget e risparmiare.
  5. 5
    Controlla il suo budget ogni due mesi e se necessario fai delle modifiche.
  6. 6
    Dopo un paio d'anni, quando sarà tuo figlio riuscito a risparmiare un po’, diminuisci gradualmente la quantità di denaro della paghetta, così che piano piano divenga economicamente indipendente. Dover spendere il suo denaro piuttosto che il tuo sarà un incentivo a controllare le spese e gestirle con maggiore saggezza.
    Pubblicità

Consigli

  • Cerca di spiegargli il valore di ogni moneta e banconota.
  • Se un bambino di cinque anni riceve quattro euro a settimana e riesce a salvarne il 20%, alla fine dell’anno avrà circa 40 euro. Questa cifra è sufficiente per acquistare una piccola quota in borsa. Con un interesse dell’8% dopo dieci anni potrebbe raggiungere gli 80 euro, magari a quell’età inizierà a pensare a quando comprare un motorino. Se potrà avere un euro in più a settimana per tutto l’anno, sempre investendoli, potrebbe raggiungere i 1000 euro circa quando sarà teenager.
  • Usare il contante per i tuoi acquisti è molto più educativo che ricorrere alle carte di debito e di credito quando i tuoi figli sono ancora piccoli. All’inizio potresti dargli dei centesimi, o le banconote dei giochi da tavolo.
  • Se permesso dalle banche, cerca di aprire un vero e proprio conto corrente per i figli adolescenti, lascia che imparino come amministrare il loro bilancio, gli interessi, etc. E’ importante che imparino il prima possibile, e soprattutto quando ancora vivono nella tua casa e le conseguenze dei loro errori non saranno troppo pesanti.

Sulla Paghetta

  • Mano a mano che i figli crescono aumenta i loro privilegi e le loro responsabilità. La paghetta ideale è quella permette al bambino di poter acquistare piccole cose (altrimenti non gli daranno valore) ma abbastanza limitata da permettere di acquistare cose più costose solo dopo aver accumulato i risparmi. La paghetta dovrà aumentare con l’aumentare degli anni del bambino, è una buona idea far coincidere l’incremento della paghetta con il giorno del compleanno ed è importante mantenere lo stesso schema per tutti i figli.

    • Una soluzione potrebbe essere aumentare un euro per ogni compleanno, per esempio, un bambino di cinque anni riceverà cinque euro a settimana.
    • Oppure aumentare un euro per ogni anno scolastico, un bambino di quinta elementare riceverà cinque euro a settimana.
  • Quando riterrai che i tuoi figli sono abbastanza grandi dagli una paghetta mensile e non settimanale. Impareranno a gestire le spese relative a periodo di tempo maggiore.
  • Quando saranno teenagers nel dargli la paghetta puoi cercare di suddividerla con loro in base al tipo di spese necessarie, la somma da destinare ai vestiti, alle merende, alle spese scolastiche, etc. Se queste spese fanno parte del tuo bilancio mensile fagli vedere come le registri e chiedi anche a loro di fare lo stesso. Puoi gradualmente allentare il tuo controllo sulle decisioni dei figli se capisci che hanno imparato a gestire le risorse nel modo giusto. Alcune famiglie hanno pensato ad una soluzione efficace, lasciare che i propri figli siano responsabili dell’acquisto dei propri vestiti ma anche delle spese relative al lavaggio.
  • Alcuni genitori ritengono che i figli si debbano guadagnarsi la loro paghetta, perciò la rilasciano in seguito allo svolgimento di alcuni lavoretti domestici; ma questo potrebbe portarli a pensare che non si stanno prendendo cura della casa perché è la loro responsabilità ma solo perché vengono pagati per farlo. Inoltre, dato che l’esperienza nasce dalla pratica, negare ai figli la paghetta come punizione per non aver fatto qualcosa li allontana dall’apprendimento costante della gestione economica. La soluzione migliore potrebbe venire dalla combinazione di questi due pensieri: lasciargli una paghetta a prescindere dai loro lavori domestici e decidere se aumentarla o no in base all’aiuto che daranno.

Pubblicità

Avvertenze

  • Se un metodo fallisce, provane un altro. Non tutti i bambini imparano allo stesso modo.
  • Fai attenzione se dai anticipi della paghetta o la consegni prima della data stabilita. I bambini, come gli adulti, potrebbero essere attirati dall’idea di ricevere un pagamento prima di aver svolto il lavoro o sapere di poterlo richiedere prima della scadenza. E’ importante che non imparino a spendere i soldi che non hanno ancora guadagnato.
    • Un metodo alternativo potrebbe essere lasciare in un posto ben visibile, per esempio attaccato al frigo, una lista delle mansioni da svolgere che i tuoi figli dovranno smarcare mano a mano che le completano. In fondo alla lista ci sarà la somma totale che potranno ricevere per aver portato a termine tutto ciò che è stato richiesto. Con un po’ di creatività puoi immaginare quale mansione richiede maggior impegno e premiarla con un punteggio diverso, e quindi un pagamento finale più alto. In questo modo i tuoi figli avranno ben chiaro come il valore della loro ricompensa sia direttamente proporzionale a quello del loro impegno. Le commissioni richieste potrebbero essere azioni semplici come acquistare un gelato (premiato con una stellina) o portare un amico a dormire nella sua casa (due stelline) andare in spiaggia o in piscina (tre stelline) o passare un giorno interno con i genitori (quattro stelline). E’ un metodo efficace per dare delle gratifiche per le quali devono attendere di aver completato tutta la scheda, soprattutto ora che si sta diffondendo la mentalità del “compro subito / pago dopo” questa tecnica può risultare altamente educativa.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Riconoscere la Posizione del Bambino nell'Utero

Come

Capire se sei Incinta

Come

Mettere Incinta la tua Ragazza

Come

Insegnare a un Bambino a Gattonare

Come

Fare in modo che un Neonato faccia il Ruttino

Come

Riconoscere i Segni di un Aborto Spontaneo

Come

Bloccare la Produzione di Latte Materno

Come

Far Rompere le Acque

Come

Far Smettere a Tuo Figlio di Masturbarsi in Pubblico

Come

Ascoltare il Battito Cardiaco Fetale

Come

Girare un Bambino Podalico

Come

Gestire un Bambino che Non Vuole Andare a Scuola

Come

Scoprire se Tuo Figlio Fa Uso di Marijuana

Come

Calcolare l'Ovulazione con un Ciclo Irregolare
Pubblicità

Riferimenti

  1. Five activities to teach your child how to budget by Tammy Vela, 2002
  2. Teaching Kids About Money by Scott Reeves, Mar 29, 2005
  3. Teaching Finance to your Kids By Kripananda Chidambaram, Oct 08, 2012
  4. How To Teach Budgeting To Kids By Victoria Miller, May 10, 2006

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 24 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 4 065 volte
Categorie: Genitori
Questa pagina è stata letta 4 065 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità