Sicuramente amerai il tuo gatto più di qualsiasi cosa al mondo, ma non così tanto quando il tuo caro cucciolo riduce a brandelli i mobili, ti graffia o si intrufola nei posti in cui non dovrebbe andare. Ti serve tanta pazienza e perseveranza per impedire che assuma un cattivo comportamento. Modificando le sue abitudini e usando qualche metodo di correzione, potrai insegnargli a comportarsi bene.

Parte 1 di 3:
Capire il Motivo per cui si Comporta Male

  1. 1
    Tieni conto dei problemi comportamentali più frequenti nei gatti. Sebbene ogni gatto sia unico e ciascuno può avere problemi specifici, il cattivo comportamento si presenta generalmente in sette modi:[1]
    • Evita la lettiera o rifiuta di usarla.
    • Marca il territorio (mobili e altri oggetti) con l'urina.
    • Graffia mobili e altri oggetti della casa. Può anche graffiare il padrone o altre persone quando lotta per gioco.
    • Agisce in modo aggressivo verso gli altri o verso il padrone.
    • Agisce in modo aggressivo verso altri gatti che vivono in casa.
    • Manifesta stress o ansia.
    • Ha paura della gente o degli oggetti.
    Risposta dell'Esperto
    D

    Un nostro lettore chiede: "Il gatto impara la lezione se viene punito?"

    Pippa Elliott, MRCVS
    Consiglio dell'Esperto

    Pippa Elliot, veterinaria, risponde: "Non necessariamente. O meglio, il gatto imparerà qualcosa, ma non quello che intendi insegnargli. I gatti non associano causa ed effetto nello stesso modo in cui lo facciamo noi. Se lo punisci perché salta su un ripiano, non collegherà la punizione al suo comportamento, ma a te: non imparerà a non saltare sul ripiano, ma a temerti."

  2. 2
    Porta il gatto dal veterinario per un controllo, in modo da escludere eventuali problemi di salute. A volte quando un gatto non gode di buona salute, reagisce manifestando problemi comportamentali. Ad esempio, può rifiutarsi di usare la lettiera a causa di un'infezione alle vie urinarie o essere aggressivo verso il padrone perché soffre di un malessere fisico poco evidente dall'esterno. Alcuni gatti iniziano ad avere paura delle persone o degli oggetti a causa di problemi alla vista ed esagerano nella pulizia personale quando soffrono di ipertiroidismo.[2]
    • Portandolo dal veterinario, potrai scoprire se la causa del cattivo comportamento dipende da un problema di salute e curarlo tempestivamente in modo che non peggiori. Se il veterinario garantisce che il gatto è sano, potrai invece valutare se la causa è da ricercare nell'ambiente in cui vive e procedere in tale direzione per scoprire qual è.
  3. 3
    Riconosci eventuali cause ambientali da cui scaturisce il cattivo comportamento del tuo gatto. Una volta assodato che non ha problemi di salute, considera le ragioni alternative per cui si comporta male. Osserva l'ambiente in cui vive per determinare un qualsiasi fattore che possa esserne la causa. Ecco qualche esempio:[3]
    • Se la lettiera è sporca o mal tenuta, il gatto potrebbe evitare di usarla.
    • Se un altro gatto che vive in casa lo perseguita, può diventare aggressivo e rifiutarsi di fare i bisogni nella lettiera.
    • Un nuovo micio in casa può indurre il tuo gatto a marcare il territorio con l'urina. La presenza di un cagnolino, invece, può farlo diventare timoroso o aggressivo.
    • La mancanza di un grattatoio può portarlo a graffiare mobili e altri oggetti presenti in casa.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Correggere le Cattive Abitudini del Gatto

  1. 1
    Evita di punire il gatto fisicamente o verbalmente; è praticamente uno dei modi meno efficaci per correggere il cattivo comportamento di un gatto. In effetti, se lo picchi o lo sgridi, rischi che diventi più timoroso della tua presenza, che sia meno disposto a giocare con altre persone e che si dimostri più aggressivo, graffiando e mordendo. Probabilmente continuerà a comportarsi male quando sei lontano dalla sua visuale, perché sa di poter assumere un certo comportamento senza correre il rischio di essere punito se non riesci a vederlo.[4]
    • Generalmente le punizioni fisiche o verbali sono soluzioni immediate e inefficaci per risolvere problemi del genere e non impediscono al gatto di comportarsi male. Al contrario, creano un clima più stressante per te e per lui. Anche se può essere difficile non sgridarlo o picchiarlo quando fa qualcosa di sbagliato, come marcare il territorio spruzzando l'urina sui mobili o fare i bisogni sul tappeto del bagno invece che nella lettiera, è importante fare un respiro profondo e cercare di utilizzare una tecnica più efficace.
  2. 2
    Rieducalo ricorrendo alla correzione "a distanza". Questa tecnica associa una consistenza, un odore, un sapore o un suono sgradevole a un comportamento cattivo per scoraggiare l'animale a ripeterlo. Puoi utilizzare oggetti di uso quotidiano, facilmente reperibili in casa, ad esempio:[5]
    • Consistenza. Puoi inserire della carta adesiva o un foglio di alluminio nelle zone in cui vorresti vietare l'accesso al tuo micio. Di solito i gatti non gradiscono camminare su questo genere di materiali.
    • Odore. Puoi servirti di odori che tendenzialmente non sono gradite dai gatti nei punti in cui non vuoi che il tuo acceda. Ad esempio, metti qualche panno o batuffolo di cotone imbevuto di citronella, profumo, deodorante, fragranze agrumate, aloe, olio di eucalipto e olio di wintergreen su oggetti e superfici.
    • Sapore. Puoi strofinare determinati alimenti sulle superfici che il tuo gatto adora masticare o graffiare, come mele amare, agrumi, salse piccanti, pepe di Cayenna o gel di aloe. Nel tempo assocerà il cattivo gusto con l'oggetto o la superficie, evitandone il contatto.
    • Suono. Utilizzando rumori che spaventano il gatto, potrai impedirgli di assumere un certo comportamento o di salire su una determinata superficie. Potrebbe essere il suono di un fischietto, un campanello o una lattina agitata con qualche moneta all'interno. Per spaventarlo, prova a servirti di un rumore al posto della voce proprio mentre sta per fare qualcosa che non dovrebbe e arriverà ad associare il suo comportamento al fastidio di quel suono.
  3. 3
    Ignora il gatto quando si comporta male mentre giocate. Se noti che si diverte in maniera brusca o aggressiva durante i momenti di gioco, puoi provare a correggere questo comportamento distogliendo la tua attenzione dal tuo amico peloso.[6]
    • Puoi farlo semplicemente andando in un'altra stanza e chiudendo la porta. Aspetta che si sia calmato prima di toccarlo o di rivolgerti a lui. In questo modo gli dimostri che non è accettabile che si comporti male mentre gioca e lo scoraggerai ad assumere nuovamente questo genere di comportamento.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Modificare l'Ambiente e le Abitudini del Gatto

  1. 1
    Mantieni la lettiera in buone condizioni igieniche. Se il gatto si rifiuta di fare i suoi bisogni nella lettiera, è importante mantenerla pulita per incoraggiarlo a usarla. Questo vuol dire rimuovere con la paletta i rifiuti all'interno e cambiarla tutti i giorni, pulirla una volta alla settimana e assicurarsi che sia invogliato a usarla. La maggior parte dei gatti non gradisce i contenitori per lettiera dotati di una copertura o rivestiti, in quanto possono essere scomodi, perciò evita di usare questo genere di recipienti.[7]
    • Se hai più gatti in casa, dovresti avere una lettiera per ciascuno, più una di riserva. Cerca di mettere i contenitori in modo che ognuno di loro abbia abbastanza spazio e privacy per fare i suoi bisogni. Posizionali in una zona tranquilla della casa in cui il gatto può comunque guardarsi intorno e vedere se qualcuno sta arrivando da dietro.
    • Assicurati che il contenitore della lettiera sia abbastanza grande affinché il micio possa adagiarsi comodamente su un letto di sassolini alto 2-5 cm. I gatti non adorano i recipienti troppo profondi che contengono una quantità eccessiva di lettiera.
  2. 2
    Gioca col tuo gatto ogni giorno e mettigli a disposizione un grattatoio. Il più delle volte questi animali si comportano male a causa della noia o perché hanno pochi stimoli, quindi è importante farli giocare quotidianamente. Utilizza un giocattolo, o più giocattoli, per dissuaderlo a essere troppo irruento con le tue mani o sulle tue braccia. Durante i momenti di gioco fai in modo che concentri la sua attenzione sui giocattoli e alternali ogni settimana affinché non si annoi.[8]
    • Il grattatoio è utile anche per scoraggiare il gatto a graffiare mobili o altri oggetti di tessuto. Posizionalo nelle zone comuni della casa o nei suoi punti preferiti.
  3. 3
    Utilizza i feromoni per gatti per ridurre lo stress in casa. Se il tuo amico peloso marca il territorio strusciandosi o spruzzando l'urina, sarebbe utile adoperare in casa i feromoni sintetici per gatti. Possono ridurre lo stress e impedirgli di marcare il territorio con l'urina quando è ansioso o spaventato.[9]
    • Normalmente i feromoni vengono rilasciati nell'ambiente da un diffusore o uno spray e si possono comprare presso i negozi per animali.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Addestrare un Gatto con il Clicker

Come

Addestrare un Gattino

Come

Fare in Modo che il tuo Gatto Smetta di Attaccarti

Come

Insegnare al Tuo Gatto a Dare la Zampa

Come

Fare il Bagno a un Gatto

Come

Coccolare un Gatto molto Nervoso

Come

Comunicare con il vostro Gatto

Come

Viziare il Gatto

Come

Capire se il tuo Gatto ha i Vermi

Come

Tenere Lontani i Gatti

Come

Sapere se il vostro Gatto non sta Bene

Come

Determinare il Sesso di un Gattino

Come

Preparare in Casa un Repellente Per Gatti

Come

Rimuovere l'Odore di Urina del Gatto
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Brian Bourquin, DVM
Co-redatto da
Esperto in Training Comportamentale per Gatti
Questo articolo è stato co-redatto da Brian Bourquin, DVM. Brian Bourquin, meglio noto ai suoi clienti come "Dr. B", è un veterinario e titolare della Boston Veterinary Clinic, una clinica veterinaria e di assistenza sanitaria per animali domestici con due sedi, più precisamente a South End/Bay Village e a Brookline, nel Massachusetts. La Boston Veterinary Clinic è specializzata in cure veterinarie primarie, tra cui benessere e cure preventive, assistenza medica e d'emergenza, chirurgia dei tessuti molli e odontoiatria. La clinica fornisce anche servizi specializzati in comportamento, nutrizione, terapie alternative per la gestione del dolore con l'agopuntura e trattamenti terapeutici con il laser. La Boston Veterinary Clinic è un ospedale accreditato dall'AAHA (American Animal Hospital Association) e la prima e unica clinica con certificazione Fear Free ("senza paura") di Boston. Brian ha oltre 19 anni di esperienza come veterinario e si è laureato in Veterinaria presso la Cornell University. Questo articolo è stato visualizzato 91 983 volte
Categorie: Gatti
Questa pagina è stata letta 91 983 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità