In terza elementare i bambini imparano le tabelline fino a 10 o a 12. Questo è un apprendimento che serve per tutta la vita, perciò è assai importante. Come puoi renderlo interessante e facile da ricordare? Potrebbe essere inutile dire ai bambini che è una capacità di base che utilizzeranno per tutta la vita, mentre un gioco divertente li stimolerà di sicuro. Se fatto nel modo giusto, li divertirà e sarà qualcosa in cui eccelleranno.

Parte 1 di 3:
Renderlo Divertente e Facile

  1. 1
    Stampa la tavola pitagorica. Per i bambini sarà più facile studiare sulla tabella. Questa presenta tutte le informazioni in una volta sola. All'inizio, lasciagli fare i calcoli con la tavola pitagorica di fronte a sé. Possono utilizzare le righe e le colonne per trovare le risposte. Con il tempo, questo li porterà a memorizzare senza essersi dovuti sforzare di farlo.
    • È una tua scelta quanti fattori presentare. Una tabella che arriva fino a 6 può bastare per iniziare. Tuttavia, se hai un gruppo di bimbi molto brillanti, puoi arrivare anche fino a 12.
  2. 2
    Spiega ai bambini che la moltiplicazione è esattamente lo stesso di un'addizione scritta in forma estesa. Mostra loro che 2 x 3 è esattamente uguale a 2+2+2, o a 3 gruppi da 2. Ciò la rende meno ostica, perché sanno già come fare le addizioni.
    • Sottolinea il fatto che la moltiplicazione è una scorciatoia. Ad esempio, scrivi per cinque volte 2 e poi fai la somma per ottenere 10. Poi spiega che fare 2 x 5 è come sommare 2 per cinque volte. Di solito, quando gli studenti apprendono una scorciatoia, la utilizzano.
    • Lasciagli usare la tavola pitagorica all'inizio. Poi falli abituare gradualmente a farne a meno. Gli studenti più portati per la matematica si stuferanno in fretta di usarla, quindi dai loro domande facoltative extra se necessario. Gli studenti che non apprendono altrettanto velocemente apprezzeranno il supporto e il fatto che tu ti interessi a loro abbastanza da volerli aiutare.
  3. 3
    Usa supporti visivi e fisici. Ce ne sono alcuni molto usati. In ogni caso, puoi anche utilizzare piccoli oggetti, anche cibo.
    • Ad esempio, se ci sono 3 tazze e ogni tazza contiene 4 matite, in totale ci sono 12 matite. Mostra ai bambini che il numero di matite in ogni tazza si somma ottenendo come totale il numero di tazze moltiplicato per il numero di matite in ognuna. Spiega il collegamento fra i calcoli che sanno già fare e quelli che devono imparare.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Insegnare le Tabelline

  1. 1
    Inizia dal 3. Dovresti partire dal 3 perché è probabile che abbiano già imparato le tabelline dell'1 e del 2. Tuttavia, se hanno bisogno di un aiutino per vedere che non è affatto difficile, puoi considerare di ripartire da questi numeri. Detto ciò, non c'è molto da fare con la tabellina dell'1. Cerca di capire com'è il gruppo con cui lavori: per cosa sono pronti?
    • Inizia con 3 x 2. Metti 3 fagioli in ognuna delle tue mani. Spiega che 3 x 2 è lo stesso che avere due gruppi da 3, ovvero fare 3 + 3. Quanti fagioli ci sono? Ora, cosa accadrebbe se uno dei bambini venisse da te e prendesse altri 3 fagioli nella mano destra? Quanti fagioli ci sarebbero? Quale sarebbe il calcolo?
  2. 2
    Passa a 4, 5, 6, 7 e 8. Una volta appreso il concetto di base, il metodo è lo stesso. È una combinazione di calcolo, capacità nell'addizione e apprendimento mnemonico. Continua a utilizzare i fagioli o qualsiasi altre cosa tu abbia scelto per spiegare il raggruppamento e la numerazione.
    • Molti insegnanti utilizzano i test a tempo. Puoi trasformarlo in un gioco a squadre, usando schede didattiche e facendo correre i bambini alla lavagna. Accertati di lavorare in entrambe le direzioni: ad esempio 4 x 7 è uguale a 7 x 4.
  3. 3
    Passa al 9 e oltre, insegnando dei trucchetti per aiutare i bambini a ricordare. Ci sono molti trucchetti per la tabellina del 9. Se conoscono già quella del 10 possono fare così. Ecco due modi:
    • 10+10 fa 20, sottrai due da venti e ottieni 18! Proviamo con un'altra: 10 x 4 = 40. Sottrai 4 e ottieni 36 ovvero 9 x 4. 10 x 5 fa 50 e se sottrai 5 ottieni 45 ovvero 9 x 5. Basta sottrarre il numero moltiplicato dalla tabellina del 10 e si ottiene quella del 9.
    • Insegna ai bambini un semplice trucchetto con le mani. Metti le 10 dita di fronte a te. Scegli il numero da moltiplicare per 9 e contalo sulle dita. Ad esempio, se devi calcolare 9 x 7, conta le dita da sinistra a destra e quando arrivi al settimo dito, piegalo. In questo modo ottieni la risposta! Avrai 6 dita a sinistra e 3 a destra (il settimo dito, piegato, separa i due numeri). Quindi con 6 dita a sinistra e 3 a destra, la risposta è 63! Questo trucchetto funziona con tutta la tabellina del 9 (basta sostituire il 7 con il numero che moltiplichi per 9). È un trucchetto facile per una delle tabelline più complesse da memorizzare.
  4. 4
    Passa a 11 e 12, tralasciando il 10. Non prestare troppa attenzione alla tabellina del 10, perché probabilmente i bambini la conoscono già ed è molto semplice: basta aggiungere lo zero. Ma quando passi all'11, ricorda loro che se 10 x 5 fa 50, per ottenere 11 x 5 basta sommare 5 e ottenere 55.
    • La tabellina del 12 è l'ultima che la maggior parte degli insegnanti affronta nell'insegnamento delle moltiplicazioni di base. In ogni caso, se vuoi e ti sembra che funzioni, puoi continuare fino a 20. Va bene che rallentino con l'aumentare della difficoltà. Ma aumentando la difficoltà, resteranno concentrati.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Aiutare i bambini con Difficoltà di Apprendimento

  1. 1
    Insegna vari modi di imparare. Il metodo standard per insegnare le tabelline è la memorizzazione, in cui solo alcuni bambini sono bravi; e, in ogni caso, è discutibile che essa si possa classificare come apprendimento. Rendi il processo più interattivo possibile. Usa le dita delle mani e dei piedi, i blocchi, l'abaco, qualsiasi cosa tu abbia a portata di mano. Rendilo divertente, non scoraggiante.
    • Evita di far recitare le tabelline ai bambini di fronte alla classe. Ciò non migliora la loro memoria, gli fa detestare la matematica e crea una spiacevole disparità fra gli studenti.
  2. 2
    Per i bimbi che hanno difficoltà a imparare le tabelline, prova con la numerazione. Con questo metodo, impareranno a numerare senza fare tutte le volte il calcolo, il che è essenzialmente lo stesso che fare la moltiplicazione. Ad esempio, la numerazione per 4 è: 4, 8,12, 16, 20, 24, 28, 32, 36, 40. 3 x 4 = numerare per 4 tre volte: 4, 8, 12.
    • Un esempio più complesso? 6 x 7 = numerare per 7 sei volte: 7, 14, 21, 28, 35, 42. La risposta è 42. Il modo migliore per imparare la numerazione è attraverso l'utilizzo di canzoncine o altri mezzi mnemonici. La numerazione è anche il metodo principale per moltiplicare numeri a una cifra utilizzata da vari metodi alternativi per bambini con problemi di apprendimento.
  3. 3
    Trasformalo in un gioco concreto. Ecco un'idea: usa un pallone da spiaggia (o due). Con un pennarello, dividi il pallone a metà orizzontalmente. Così avrai 12 sezioni. Con il pennarello numera le sezioni in modo casuale da 0 a 11. Ecco come si gioca:
    • Scrivi sulla lavagna un numero da 1 a 10 (preferibilmente il numero su cui state lavorando in classe).
    • Un bambino lancia la palla a un compagno. Questo deve subito dire il numero su cui si trova il suo pollice destro.
    • Entrambi i bambini gareggiano per essere i primi a dare la risposta, moltiplicando il numero sulla lavagna per quello detto dal bambino che ha preso la palla.
    • Chi vince prosegue il gioco lanciando la palla a un altro compagno. Fai dire a chi lancia il nome di chi deve ricevere la palla. In questo modo eviterai che tutti cerchino di buttarsi a prenderla.
    • Sei favorevole a dare un po' di aiuto? Sgonfia un pochino il pallone. Per i bambini sarà più facile afferrarlo e non creerà problemi rimbalzando per tutta la classe.
  4. 4
    Cambia il modo di esporre il problema a parole. Anziché dire "4 X 3 fa...?" prova a dire "4, tre volte fa...?" Prova a spiegare che il processo di moltiplicazione consiste nel prendere un numero e sommarlo a se stesso tante volte quante richieste dal fattore. Lo stai riformulando in un modo che è più semplice da capire per lori.
    • Una volta che hanno afferrato il concetto, cambia il modo di esporre il problema e i tipi di problema da risolvere. Usa esposizioni diverse senza seguire sempre lo stesso pattern. I bambini apprendono moltissimo se rendi interessante l'argomento.
    Pubblicità

Consigli

  • La tabellina del 12 sarà molto probabilmente la più difficile, perché supera il 100.



Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Rispondere Quando Ti Chiedono Come Stai

Come

Convertire un Voto da Percentuale a GPA in Scala 4,0

Come

Convertire i Secondi in Minuti

Come

Far Ripartire una Penna a Sfera Secca

Come

Trasferire gli Ebook su Kindle

Come

Diventare una Persona Acculturata

Come

Lavorare e Studiare Contemporaneamente

Come

Scrivere in Codice

Come

Ribattere Quando Qualcuno Ti Dice Che Sei Grasso

Come

Ricordare Qualcosa che Hai Dimenticato

Come

Scrivere l'Indirizzo su un Pacco

Come

Aumentare il Proprio Livello di Cultura Generale

Come

Usare una Penna Stilografica

Come

Insegnare a Leggere a Tuo Figlio
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 11 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 17 577 volte
Questa pagina è stata letta 17 577 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità