Come Installare Arch Linux

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Avviare l'InstallerCreare delle PartizioniInstallare Arch LinuxSommario dell'ArticoloRiferimenti

Questo articolo spiega come sostituire l'attuale sistema operativo del tuo computer con Arch Linux, una versione avanzata di Linux. Puoi farlo sia su Windows sia su Mac.

Parte 1
Avviare l'Installer

  1. 1
    Esegui il backup dei dati sul tuo computer su un disco rigido esterno. Cancellerai l'attuale sistema operativo, quindi assicurati di avere una copia di tutto quello che ti serve prima di continuare.
  2. 2
    Scarica l'immagine di installazione di Arch. Puoi trovarla in formato ISO e copiarla su un DVD vuoto, in modo da installarla sul computer. Per scaricarla:
    • Assicurati di avere installato BitTorrent o uTorrent;
    • Vai alla pagina https://www.archlinux.org/download/ su un browser;
    • Clicca il link Torrent sotto l'intestazione "BitTorrent";
    • Apri il torrent che hai scaricato con BitTorrent o uTorrent;
    • Attendi che il download venga completato.
  3. 3
    Scrivi l'immagine su un DVD vuoto. Al termine del download dell'ISO di Arch Linux attraverso il client torrent, devi scrivere l'immagine su un DVD vuoto usando il masterizzatore del computer. Una volta creato il disco, lascialo all'interno del sistema.
    • Se il tuo computer non ha il masterizzatore DVD, devi acquistare un'unità DVD esterna e collegarla al computer via USB.
  4. 4
    Riavvia il computer. Clicca Start , poi Power e infine Riavvia nel menu.
  5. 5
    Premi il tasto che ti consente di cambiare l'ordine di avvio. Sui computer più recenti, si tratta di F12, anche se il pulsante esatto dovrebbe comparire sullo schermo durante l'avvio. Se non vedi alcun tasto per cambiare l'ordine di avvio, premi quello per configurare il BIOS (di solito F1, F2, F10 o Canc).
    • Salta questo passaggio se usi un Mac.
  6. 6
    Imposta l'unità disco come quella primaria di avvio. Scegli il lettore (ad esempio "Unità DVD" o "Unità disco") che contiene il DVD di Arch Linux e configuralo come drive primario, selezionandolo e premendo il tasto + fino a portarlo nella riga più in alto del menu.
    • Salta questo passaggio se usi un Mac;
    • Su alcuni PC, dovrai selezionare la scheda "Avanzate" o la sezione "Opzioni avvio".
  7. 7
    Salva ed esci dalla schermata "Opzioni avvio". Dovresti vedere indicato un pulsante in basso o nell'angolo in basso a destra dello schermo, che puoi premere per salvare le modifiche e uscire. Terminata questa operazione, il computer riprenderà la procedura di avvio.
    • Salta questo passaggio se usi un Mac.
  8. 8
    Seleziona Boot Arch Linux e premi Invio. In questo modo farai partire l'installer del sistema operativo e potrai proseguire creando una partizione sul tuo disco fisso.

Parte 2
Creare delle Partizioni

  1. 1
    Controlla le unità esistenti. Devi averne almeno due disponibili: il disco rigido del computer e il disco di installazione di Arch Linux. Per verificare lo stato delle unità:
    • Scrivi fdisk -l e premi Invio;
    • Trova il nome del disco rigido più grande nella schermata dei risultati. Il nome sarà simile a "/dev/sda" e potrai trovarlo a destra dell'intestazione "Disk".
  2. 2
    Apri la pagina delle partizioni. Scrivi cfdisk [nome unità], assicurandoti di sostituire [nome unità] con il nome del tuo disco rigido, poi premi Invio, seleziona DOS e premi di nuovo Invio again.
    • Ad esempio, se il disco si chiama "/dev/sda", dovresti scrivere cfdisk /dev/sda nel terminale.
  3. 3
    Elimina i contenuti del disco rigido. Seleziona una delle partizioni al centro dello schermo, vai su Cancella al centro, premi Invio e ripeti per tutte le altre partizioni. Alla fine dovrebbe restare una sola riga: Pri/Log Free Space.
  4. 4
    Crea una partizione di "swap". Questa agirà da RAM per Arch Linux. Per farlo:
    • Vai su New e premi Invio;
    • Vai su Primary e premi Invio;
    • Scrivi un numero in megabyte (ad esempio 1024 per un gigabyte) e premi Invio. Come regola generale, dovresti creare una partizione swap di dimensioni due o tre volte superiori a quelle della RAM del sistema (ad esempio se hai 4 GB di RAM, la partizione dovrebbe essere di 8192 o 12288 MB).
    • Vai su End e premi Invio.
  5. 5
    Crea la partizione principale del disco rigido. Sarà quella su cui installerai il sistema operativo Arch Linux, in cui salverai i file e le altre informazioni. Per farlo:
    • Assicurati di aver selezionato la partizione Pri/Log Free Space;
    • Vai su New e premi Invio;
    • Vai su Primary e premi Invio;
    • Assicurati che il numero accanto all'intestazione "Size (in MB)" sia corretto;
    • Premi Invio;
    • Seleziona di nuovo la partizione primaria;
    • Seleziona Bootable e premi Invio.
  6. 6
    Assegna un'etichetta alla partizione "swap". Questo la configurerà come RAM di sistema:
    • Seleziona la partizione "swap";
    • Vai su Type e premi Invio;
    • Scrivi 82 e premi Invio;
    • Senza deselezionare la partizione "swap", vai su Write e premi Invio;
    • Scrivi yes e premi Invio.
  7. 7
    Appunta i nomi delle partizioni. Nella colonna "Name" sul lato sinistro dello schermo, dovresti vedere un nome (ad esempio "sda1") accanto alla partizione "swap" e un altro simile (ad esempio "sda2") accanto a quella primaria. Ti serviranno entrambi questi nomi per formattare le partizioni.
  8. 8
    Chiudi l'utilità "cfdisk". Per farlo vai su Quit e premi Invio.
  9. 9
    Formatta la partizione primaria. In questo modo il sistema operativo potrà utilizzarla. Per farlo, scrivi mkfs.ext4 /dev/[nome partizione primaria] e premi Invio.
    • Se la partizione ha il nome "sda2", scrivi mkfs.ext4 /dev/sda2.
  10. 10
    Monta la partizione formattata. Scrivi mount /dev/[nome partizione] /mnt e premi Invio. Questa operazione rende la partizione un'unità utilizzabile.
  11. 11
    Aggiungi un file di swap alla partizione "swap". Scrivi mkswap /dev/[nome partizione] e premi Invio, poi scrivi swapon /dev/sda1 e premi Invio di nuovo. Al termine di questo passaggio, puoi passare all'installazione di Arch Linux.
    • Ad esempio, se la tua partizione "swap" ha il nome "sda1", scrivi mkswap /dev/sda1 poi swapon /dev/sda1.

Parte 3
Installare Arch Linux

  1. 1
    Configura la connessione Wi-Fi. Se il computer è collegato al router via ethernet, puoi saltare questo passaggio. Usare ethernet è una scelta migliore rispetto al Wi-Fi.[1]
    • Scrivi ip link e premi Invio per determinare il nome dell'interfaccia del tuo adattatore di rete;
    • Scrivi pacman -S iw wpa_supplicant e premi Invio per installare il software necessario;
    • Scrivi pacman -S dialog e premi Invio per installare il menu Wi-Fi;
    • Scrivi pacman -S wpa_actiond e premi Invio per installare il software che consente di connettersi automaticamente alle reti conosciute;
    • Scrivi systemctl enable netctl-auto@nome interfaccia.service in modo da abilitare il servizio di connessione automatica per il tuo adattatore di rete wireless;
    • Al prossimo avvio, scrivi wifi-menu nome interfaccia per accedere al menu wireless del tuo adattatore. Una volta che ti sarai connesso a una rete per la prima volta, in futuro l'operazione sarà automatica a ogni avvio. Non inserire questo comando adesso o perderai l'accesso alla tua rete.
  2. 2
    Installa il sistema di base. Scrivi pacstrap /mnt base base-devel e premi Invio. In questo modo farai partire l'installazione del sistema.
    • Di solito la procedura richiede circa 15-30 minuti in base alla velocità della tua connessione a internet.
  3. 3
    Apri l'acceso "chroot". Scrivi arch-chroot /mnt e premi Invio. Questo ti permette di cambiare la configurazione della directory di root, inclusa la password.
  4. 4
    Scegli una password. La userai per accedere al tuo account root. Per farlo:
    • Scrivi passwd e premi Invio;
    • Scrivi una password e premi Invio;
    • Ripeti la stessa password e premi Invio.
  5. 5
    Scegli la lingua. Per farlo:
    • Scrivi nano /etc/locale.gen e premi Invio;
    • Scorri verso il basso fino a trovare la tua lingua preferita;
    • Seleziona la lettera direttamente davanti al simbolo "#" accanto alla tua lingua e premi Canc;
    • Elimina il simbolo "#" per tutte le altre versioni della tua lingua (ad esempio tutte le versioni di "it_IT");
    • Premi Ctrl+O (o Command+O su un Mac), poi premi Invio;
    • Esci premendo Ctrl+X o Command+X;
    • Scrivi locale-gen e premi Invio per completare la configurazione della lingua.
  6. 6
    Scegli un fuso orario. Per farlo:
    • Scrivi cd usr/share/zoneinfo e premi Invio;
    • Scrivi ls e premi Invio;
    • Trova la tua nazione o regione, poi scrivi cd usr/share/zoneinfo/nazione (ad esempio Italia) e premi Invio;
    • Scrivi di nuovo ls e premi Invio;
    • Trova il tuo fuso orario, poi scrivi ln -s /usr/share/zoneinfo/nazione/fuso orario /etc/localtime e premi Invio.
  7. 7
    Assegna un nome host al tuo computer. Scrivi echo nome > /etc/hostname e premi Invio.
    • Ad esempio, se vuoi dare il nome "Panda" al tuo computer, scrivi echo Panda > /etc/hostname.
  8. 8
    Scarica il bootloader GRUB. Questo è il programma che installerà Arch Linux. Per farlo:
    • Scrivi pacman -S grub-bios e premi Invio;
    • Digita y e premi Invio;
    • Attendi la fine dello scaricamento di GRUB.
  9. 9
    Installa GRUB. Quando lo fai, assicurati di installarlo sul disco rigido reale (ad esempio "sda") e non sulla partizione (ad esempio "sda1"). Per farlo:
    • Scrivi grub-install /dev/nome unità (ad esempio grub-install /dev/sda e premi Invio.
  10. 10
    Crea un file "init". All'interno di questo file sono salvate le informazioni sull'hardware del tuo computer, in modo che Linux possa utilizzarle. Per crearlo, scrivi mkinitcpio -p linux e premi Invio.
  11. 11
    Crea un file di configurazione per GRUB. Per farlo, scrivi grub-mkconfig -o /boot/grub/grub.cfg e premi Invio.
  12. 12
    Crea un file "fstab". Scrivi genfstab /mnt >> /mnt/etc/fstab e premi Invio. In questo modo Arch Linux sarà in grado di identificare i file system delle tue partizioni.
  13. 13
    Riavvia il computer. Per farlo, scrivi umount /mnt e premi Invio, poi scrivi reboot, premi Invio, espelli il disco di installazione e attendi il termine della procedura di avvio.
  14. 14
    Accedi al tuo account. Scrivi root nel campo "login" e premi Invio, poi scrivi la tua password e premi Invio. Congratulazioni, hai installato e aperto Arch Linux con successo sul tuo computer!
    • Se desideri un'interfaccia grafica per l'utente (GUI) che consente di usare il mouse, prova a installare GNOME sul computer.

Consigli

  • Al termine dell'installazione avrai solamente un sistema minimalista che utilizza unicamente la riga di comando. Esistono molti programmi di gestione del desktop o delle finestre che puoi installare sul sistema.

Avvertenze

  • Assicurati di scegliere una password per l'account root che sia facile da ricordare e al tempo stesso sicura. Se la dimenticherai, non sarai in grado di amministrare correttamente il tuo sistema.

Sommario dell'ArticoloX

Summary Content 1. Esegui il backup del tuo computer su un disco esterno.
2. Scarica il file immagine di installazione da archlinux.com/download.
3. Scrivi l'immagine su un DVD.
4. Riavvia il computer.
5. Avvia il PC dal DVD.
6. Seleziona Boot Arch Linux e premi Invio.
7. Crea una partizione principale e una swap.
8. Usa il comando "pacstrap /mnt base base-devel" per installare il sistema operativo.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Sistemi Operativi

In altre lingue:

English: Install Arch Linux, Español: instalar Arch Linux, Português: Instalar o Arch Linux, Deutsch: Arch Linux installieren, Français: installer Arch Linux, Русский: установить Arch Linux, Bahasa Indonesia: Memasang Arch Linux, Čeština: Jak nainstalovat Arch Linux, العربية: تثبيت نظام التشغيل Arch Linux, Nederlands: Arch Linux installeren

Questa pagina è stata letta 33 775 volte.
Hai trovato utile questo articolo?