macOS è un sistema operativo completamente diverso da Windows. Le funzionalità offerte e l'aspetto grafico sono molto diversi ed è corredato da un proprio insieme di app e programmi. Se sei in cerca di un nuovo computer, potrebbe essere utile poter provare il sistema operativo macOS prima di affrontare l'acquisto di un Mac o forse hai l'esigenza di voler testare alcuni programmi creati specificatamente per sistemi Apple. È possibile installare il sistema operativo macOS su un computer che usa Windows o Linux sfruttando la funzione "dual boot" o creando una macchina virtuale. Questo articolo spiega come installare macOS su una macchina virtuale usando VirtualBox.

Parte 1 di 5:
Scaricare gli Strumenti Necessari

  1. 1
    Scarica VirtualBox. Si tratta di un software che permette di creare e gestire macchine virtuali sviluppato dalla Oracle. Le macchine virtuali sono programmi che emulano computer veri e propri. Su una macchina virtuale è possibile installare un sistema operativo ed eseguirlo sotto forma di programma all'interno di un normale computer. Segui queste istruzioni per scaricare e installare VirtualBox:
    • Visita l'indirizzo https://www.virtualbox.org/wiki/Downloads usando il browser del computer;
    • Clicca sul link Windows hosts visualizzato nella sezione "VirtualBox 6.1.28 platform packages". Se stai usando un computer Linux, clicca sul link Linux Distributions e scarica il file di installazione relativo alla versione di Linux che stai usando;
    • Clicca sul file eseguibile (.exe) di installazione di VirtualBox. Lo puoi trovare direttamente nella finestra del browser o all'interno della cartella "Download";
    • Clicca sul pulsante Avanti visualizzato nella finestra di installazione;
    • Personalizza l'installazione cliccando sugli appositi pulsanti degli elementi da includere nella procedura, quindi clicca sul pulsante Avanti;
    • Clicca sul pulsante Sfoglia per scegliere dove installare VirtualBox, quindi clicca sul pulsante Avanti. È sempre meglio usare la directory predefinita come cartella di installazione. Non modificare questa impostazione del programma a meno di non essere un utente esperto;
    • Clicca sul pulsante per confermare di aver compreso che durante il processo di installazione il computer potrebbe essere disconnesso dalla rete;
    • Clicca sul pulsante Installa.
  2. 2
    Scarica l'espansione per VirtualBox. Si tratta di un pacchetto aggiuntivo che permette l'uso di tastiere e mouse USB3.0. Segui queste istruzioni per scaricare e installare questo pacchetto aggiuntivo di VirtualBox:
    • Visita l'URL https://www.virtualbox.org/wiki/Downloads usando il browser del computer;
    • Scorri la pagina verso il basso e clicca sul link All supported platforms elencato nella sezione "VirtualBox 6.1.18 Oracle VM VirtualBox Extension Pack";
    • Fai doppio clic sul file di installazione che trovi direttamente nella finestra del browser o all'interno della cartella "Download" per avviare il processo di installazione;
    • Clicca sul pulsante Installa;
    • Scorri la pagina fino alla fine e clicca sul pulsante Accetto.
  3. 3
    Scarica il file immagine del disco di installazione del sistema operativo macOS. Per poter installare macOS sulla macchina virtuale hai la necessità di usare il file immagine corrispondente. Di seguito trovi due link per scaricare macOS 11.0 (Big Sur), che è l'ultima versione del sistema operativo prodotto dalla Apple. Seleziona uno dei seguenti link e clicca sul pulsante Download per scaricare sul computer l'archivio ZIP che contiene il file installazione del sistema operativo macOS Big Sur:
    • www.mediafire.com/file/k36q2yare1sc4bb/macOS_Big_Sur_Beta_11.0_%
    • www.mediafire.com/file/dbfod9u5q9ii9nd/macOS_Big_Sur_11.0.1_%
  4. 4
    Estrai il file immagine di macOS. Dopo aver scaricato il file ZIP indicato nel passaggio precedente occorre decomprimere l'archivio per poter avere accesso al file di installazione. È possibile eseguire questo passaggio usando un apposito programma come WinRAR, 7-Zip oppure la finestra "Esplora file" di Windows. Puoi accedere al file ZIP direttamente dalla finestra del browser o dalla cartella "Download". A questo punto scegli l'opzione Estrai tutto o la funzione simile che ti permetta di decomprimere il file ZIP e avere accesso al relativo contenuto. Assicurati di salvare il contenuto del file ZIP all'interno di una cartella a cui è possibile accedere con facilità.
    Pubblicità

Parte 2 di 5:
Creare una Nuova Macchina Virtuale

  1. 1
    Crea una nuova macchina virtuale usando VirtualBox. Quest'ultimo è caratterizzato da un'icona raffigurante il monitor di un computer sotto forma di cubo. Segui queste istruzioni per creare una nuova macchina virtuale usando VirtualBox:
    • Avvia VirtualBox;
    • Clicca sul pulsante Nuova. È caratterizzato da un'icona circolare blu dal contorno seghettato;
    • Assegna un nome alla nuova macchina digitandolo nel campo di testo "Nome";
    • Clicca sul menu a discesa "Cartella della macchina" e seleziona la directory in cui verranno memorizzati tutti i file della macchina virtuale;
    • Usa il menu a discesa "Tipo" per selezionare l'opzione "MacOS X";
    • Usa il menu a discesa "Versione" per selezione l'opzione "MacOS X (64-bit)";
    • Clicca sul pulsante Avanti.
  2. 2
    Alloca la memoria RAM alla macchina virtuale e clicca sul pulsante Avanti. Usa il cursore presente nella finestra per selezionare la quantità di memoria RAM da riservare alla macchina virtuale. In alternativa puoi digitare la quantità di memoria (espressa in MB) da usare direttamente nel campo di testo posizionato sulla destra del cursore. MacOS Big Sur richiede almeno 4 GB di RAM (consigliati 8 GB) per poter funzionare al meglio. Più RAM potrai riservare alla macchina virtuale e più fluidi saranno l'esecuzione del sistema operativo e il suo funzionamento. Ricorda che non è possibile allocare una quantità di RAM superiore a quella fisicamente installata sul computer che ospita la macchina virtuale.
    • Assicurati di lasciare almeno 2 GB riservati per l'esecuzione di Windows (o del sistema operativo installato sul computer).[1]
  3. 3
    Controlla che il radio pulsante "Crea subito un nuovo disco fisso virtuale" sia selezionato. È la seconda opzione elencata nella schermata "Disco fisso" della procedura guidata di creazione della macchina virtuale.
  4. 4
    Clicca sul pulsante Crea. In questo modo verrà creata una nuova macchina virtuale. Il prossimo passo consiste nel creare un nuovo disco fisso virtuale.
  5. 5
    Seleziona la cartella in cui memorizzare il file che rappresenta il disco fisso della macchina virtuale. Clicca sull'icona caratterizzata da una cartella posta sulla sinistra del campo di testo "Posizione file" per poter scegliere la cartella in cui memorizzarlo. Se il disco rigido principale del computer ha molto spazio libero (almeno 100 GB), è meglio utilizzare la posizione predefinita. Se hai istallato un disco rigido secondario in cui memorizzi i tuoi dati personali e altre informazioni, è sempre meglio scegliere il dispositivo di archiviazione del computer con la capacità maggiore.
  6. 6
    Imposta la dimensione del disco rigido virtuale. Usa il cursore "Dimensione file" per impostare la dimensione che dovrà avere il disco fisso virtuale. Anche in questo caso puoi digitare direttamente la dimensione che hai scelto (espressa in GB) nel campo di testo posto accanto al cursore. È bene precisare che il sistema operativo macOS richiede almeno 35 GB di spazio libero per la sola installazione, quindi dovrai tenere conto anche di una quantità di spazio libero aggiuntivo per l'installazione di app e programmi e per la memorizzazione dei tuoi file. È consigliabile allocare almeno 128 GB di spazio per il disco fisso virtuale.[2]
    • Se disco rigido del computer non ha una quantità di spazio libero sufficiente per poter installare macOS Big Sur, puoi scegliere di usare la versione Catalina. macOS Catalina richiede circa 18,5 GB per l'installazione e 4 GB di RAM per l'esecuzione.[3]
  7. 7
    Seleziona il radio pulsante "VHD (Virtual Hard Disk)". È la seconda opzione visualizzata nella sezione "Tipo di file del disco fisso".
  8. 8
    Clicca sul pulsante Crea. È collocato nell'angolo inferiore destro della finestra. In questo modo verrà creato il file che rappresenta il disco fisso della macchina virtuale.
    Pubblicità

Parte 3 di 5:
Configurare le Impostazioni della Macchina Virtuale

  1. 1
    Seleziona la macchina virtuale dotata di macOS. Clicca semplicemente sull'icona della macchina virtuale macOS che hai appena creato. È elencata nella lista di tutte le macchine virtuali presenti in VirtualBox.
  2. 2
    Clicca sull'icona Impostazioni. È caratterizzata da un ingranaggio di colore giallo. In questo modo avrai la possibilità di modificare la configurazione della macchina virtuale.
  3. 3
    Clicca sulla scheda Sistema e deseleziona il pulsante di spunta "Floppy". La scheda "Sistema" è elencata nel pannello sinistro della finestra "Impostazioni". Selezionala, quindi deseleziona il pulsante di spunta "Floppy" visibile nel riquadro "Ordine di avvio". In questo modo sarai certo che la macchina virtuale non tenterà di usare il lettore di floppy disk come periferica di avvio principale.
  4. 4
    Assicurati che l'opzione "ICH9" sia selezionata dal menu a discesa "Chipset". Quest'ultimo è collocato sotto al riquadro "Ordine di avvio". Se l'opzione "ICH9" non è quella predefinita, clicca sul menu a discesa "Chipset" e seleziona la voce "ICH9" dall'elenco che apparirà.
  5. 5
    Clicca sulla scheda Processore e assicurati che il pulsante di spunta "Abilita PAE/NX" sia selezionato. La scheda Processore è elencata nella parte superiore della finestra. Dopo aver aperto la scheda in oggetto, controlla che il pulsante di spunta "Enable PAE/NX" sia selezionato. Se devi installare un sistema operativo a 32-bit oppure se vuoi allocare più di 4 GB di RAM per la macchina virtuale di VirtualBox, questa funzionalità deve essere attiva.
  6. 6
    Riserva almeno due core della CPU per il sistema operativo macOS. Usa il cursore "Processore" per impostare il numero di core della CPU del computer che verranno allocati alla macchina virtuale su cui installerai macOS. Più core verranno dedicati alla macchina virtuale e migliori saranno le sue prestazioni durante l'uso. È preferibile usare almeno 2 core.
    • La riga rossa che caratterizza il cursore "Processore" indica il numero di core della CPU che sono utilizzati dal sistema operativo nativo del computer. Per evitare di incappare in problemi di prestazioni o di funzionamento del computer host, non spostare il cursore oltre la barra verde.
  7. 7
    Clicca sulla scheda Schermo visibile nel pannello sinistro della finestra. Verranno visualizzate le impostazioni della macchina virtuale relative allo schermo e alla scheda video.
  8. 8
    Alloca almeno 128 MB di memoria della scheda video. Usa il cursore denominato "Memoria video" collocato nella parte superiore della finestra "Impostazioni". Trascina il cursore verso destra per aumentare la quantità di memoria della scheda video da allocare alla macchina virtuale. In alternativa puoi digitare il numero di MB di RAM video da riservare alla macchina virtuale direttamente nel campo di testo posto sulla destra del cursore "Memoria video". Assicurati di impostare un valore di almeno 128 MB di RAM video.
  9. 9
    Clicca sulla scheda Archiviazione e assicurati che il pulsante di spunta "Usa cache I/O dell'host" sia selezionato. La scheda "Archiviazione" è elencata nel pannello sinistro della finestra "Impostazioni". Dopo aver aperto la scheda indicata, controlla che il pulsante di spunta "Usa cache I/O dell'host" sia selezionato. In caso contrario clicca sul pulsante indicato per selezionarlo. In questo modo la macchina virtuale su cui installerai il sistema operativo macOS potrà usare automaticamente la cache del computer host per memorizzare i file con il risultato di ottenere prestazioni migliori.[4]
  10. 10
    Carica il file immagine di installazione del sistema operativo macOS Big Sur all'interno di un lettore ottico virtuale vuoto. Per eseguire tale operazione segui queste istruzioni:
    • Clicca sulla voce Vuoto elencata nel riquadro "Dispositivi di archiviazione";
    • Clicca sull'icona raffigurante un CD posto sulla destra del campo "Lettore ottico" che troverai nella parte superiore destra della scheda "Archiviazione;
    • Clicca sull'opzione Scegli un file di disco ottico virtuale;
    • Accedi alla cartella in cui hai memorizzato il file ISO del sistema operativo macOS 11.0 Big Sur e selezionalo;
    • Clicca sul pulsante Apri.
  11. 11
    Inverti la posizione del disco rigido della macchina virtuale e del lettore ottico virtuale. Non invertendo la posizione dei dispositivi virtuali "macOS.vhd" e "macOS Big Sur.iso", il sistema operativo potrebbe non venir installato correttamente. Segui queste istruzioni per eseguire l'operazione indicata.
    • Clicca sul dispositivo "macOS.vhd" elencato nel riquadro "Dispositivi di archiviazione" (si tratta del disco rigido virtuale della macchina);
    • Usa il menu a discesa "Disco fisso" per modificare il valore predefinito "Porta SATA 0" con il valore "Porta SATA 2";
    • Clicca sull'icona del lettore ottico virtuale su cui hai caricato il file immagine di installazione del sistema operativo macOS Big Sur elencato nel riquadro "Dispositivi di archiviazione";
    • Usa il menu a discesa "Lettore ottico" per modificare il valore predefinito "Porta SATA 1" con il valore "Porta SATA 0";
    • Clicca nuovamente sul dispositivo "macOS.vhd" elencato nel riquadro "Dispositivi di archiviazione";
    • Usa il menu a discesa "Disco fisso" per modificare il valore "Porta SATA 2" con il valore "Porta SATA 1".
  12. 12
    Clicca sulla scheda USB e seleziona il radio pulsante "Controller USB 3.0 (xHCI)". La scheda "USB" è elencata nel pannello sinistro della finestra "Impostazioni". Dopo aver cliccato sulla scheda "USB", clicca sul radio pulsante "Controller USB 3.0 (xHCI)".
  13. 13
    Clicca sulla scheda Rete, quindi clicca sulla voce Scheda 2. Il menu "Rete" permette di impostare la configurazione della scheda di rete della macchina virtuale permettendole di accedere alla rete e a internet. Clicca sulla scheda "Rete" elencata nel pannello sinistro della finestra "Impostazioni", quindi clicca sull'opzione Scheda 2 elencata nella parte superiore del riquadro "Rete". Configurare una scheda di rete di backup serve a consentire alla macchina virtuale di avere comunque accesso alla rete nel caso la scheda principale non fosse raggiungibile.
  14. 14
    Seleziona il pulsante di spunta "Abilita scheda di rete", quindi seleziona la voce "Scheda con bridge". In questo modo la macchina virtuale avrà a disposizione una scheda di rete di backup da usare nel caso la scheda di rete primaria non fosse connessa a internet. Clicca sul pulsante di spunta "Abilita scheda di rete" per selezionarlo. È collocato nella parte superiore della finestra. A questo punto seleziona l'opzione "Scheda con bridge" dal menu a discesa "Connessa a".
  15. 15
    Seleziona una scheda di rete wireless. Usa il menu a discesa "Nome" per selezionare una scheda di rete wireless, per esempio "Intel(R) Wireless AC 9560" o il nome della scheda di rete Wi-Fi installata sul computer.
  16. 16
    Clicca sul pulsante OK. È collocato nell'angolo inferiore destro della finestra. Le nuove impostazioni di configurazione verranno salvate e applicate.
    Pubblicità

Parte 4 di 5:
Aggiorna la Macchina Virtuale

  1. 1
    Chiudi VirtualBox. È importante interrompere l'esecuzione del programma prima di eseguire la seguente sequenza di comandi. In caso contrario, gli aggiornamenti potrebbero non venire installati correttamente.
  2. 2
    Apri una finestra del "Prompt dei comandi" come amministratore del computer. Prima di avviare la macchina virtuale occorre applicare manualmente alcuni aggiornamenti usando il "Prompt dei comandi". Segui queste istruzioni:
    • Clicca sul pulsante Start di Windows;
    • Digita la parola chiave "CMD".
    • Clicca con il tasto destro del mouse sull'app Prompt dei comandi.
    • Clicca sull'opzione Esegui come amministratore.
    • Clicca sul pulsante .
  3. 3
    Seleziona come cartella di lavoro del "Prompt dei comandi" la directory in cui hai installato VirtualBox. Per impostazione predefinita la cartella di installazione di VirtualBox è la directory "Oracle" che viene creata nella cartella "Programmi". In questo scenario dovrai digitare il comando cd "C:\Program Files\Oracle\VirtualBox\" all'interno del "Prompt dei comandi" e premere il tasto Invio.
    • Se hai installato VirtualBox in una cartella predefinita del computer, dovrai digitare il comando "cd" seguito dal percorso completo di installazione di VirtualBox.
  4. 4
    Esegui i seguenti comandi in sequenza digitandoli all'interno del "Prompt dei comandi" e premendo il tasto Invio. Per aggiornare la macchina virtuale che hai appena creato dovrai digitare nel "Prompt dei comandi" tutti i seguenti comandi, uno alla volta rispettando la sequenza e premere il tasto "Invio" dopo ciascuno. Sostituisci il parametro [Nome_VM_macOS] con il nome reale che hai assegnato alla tua macchina virtuale (per esempio macOS, macOS_Big_Sur, Mac, eccetera). Ecco la lista dei comandi da eseguire:
    • VBoxManage.exe modifyvm "[Nome_VM_macOS]" --cpuidset 00000001 000106e5 00100800 0098e3fd bfebfbff;
    • VBoxManage setextradata "[Nome_VM_macOS]" "VBoxInternal/Devices/efi/0/Config/DmiSystemProduct" "iMac11,3";
    • VBoxManage setextradata "[Nome_VM_macOS]" "VBoxInternal/Devices/efi/0/Config/DmiSystemVersion" "1.0";
    • VBoxManage setextradata "[Nome_VM_macOS]" "VBoxInternal/Devices/efi/0/Config/DmiBoardProduct" "Iloveapple";
    • VBoxManage setextradata "[Nome_VM_macOS]" "VBoxInternal/Devices/smc/0/Config/DeviceKey" "ourhardworkbythesewordsguardedpleasedontsteal(c)AppleComputerInc";
    • VBoxManage setextradata "[Nome_VM_macOS]" "VBoxInternal/Devices/smc/0/Config/GetKeyFromRealSMC" 1.
    Pubblicità

Parte 5 di 5:
Installare macOS sulla Macchina Virtuale

  1. 1
    Avvia VirtualBox. Clicca semplicemente sull'icona del programma che trovi sul desktop o all'interno del menu "Start" di Windows.
  2. 2
    Seleziona la macchina virtuale che vuoi avviare. Tutte le macchine virtuale presenti in VirtualBox sono elencate nel pannello sinistro della finestra del programma. Clicca sulla macchina virtuale che desideri avviare. L'icona corrispondente verrà evidenziata in blu.
  3. 3
    Clicca sul pulsante Avvia. È caratterizzato da un'icona raffigurante una freccia verde ed è collocato nella parte superiore della finestra del programma. L'inizializzazione della procedura di installazione di macOS potrebbe richiedere diversi minuti, soprattutto se si tratta del primo avvio della macchina.
  4. 4
    Seleziona la lingua di installazione e clicca sull'icona a forma di freccia. Clicca sul nome della lingua che vuoi usare per l'installazione, quindi clicca sull'icona raffigurante una freccia rivolta a destra collocata nell'angolo inferiore destro della finestra.
  5. 5
    Seleziona l'opzione Utility Disco e clicca sul pulsante Continua. Prima di poter installare il sistema operativo macOS Big Sur, il disco rigido virtuale della macchina deve essere formattato. Per eseguire questo passaggio puoi usare il programma "Utility Disco".
  6. 6
    Seleziona l'opzione VBOX HARDDISK Media e clicca sul pulsante Inizializza. Clicca sulla voce "VBOX HARDDISK Media" elencata nel pannello sinistro della finestra "Utility Disco", quindi clicca sulla scheda Inizializza posta nella parte superiore. È caratterizzata da un'icona raffigurante un disco rigido stilizzato e una "x".
  7. 7
    Assegna un nome al disco rigido e clicca sul pulsante Inizializza. Usa il campo di testo collocato nella parte superiore della finestra di pop-up apparsa per inserire il nome che vuoi assegnare al disco rigido (per esempio "macOS HD") e clicca sul pulsante Inizializza per procedere alla formattazione del supporto.
  8. 8
    Chiudi la finestra "Utility Disco". Clicca sulla voce Utility Disco visualizzata nella parte superiore dello schermo, quindi clicca sull'opzione Chiudi Utility Disco elencata nel menu apparso.
  9. 9
    Seleziona l'opzione Installa macOS, quindi clicca sul pulsante Continua. È la seconda voce del menu. Scegli l'opzione indicata e clicca sul pulsante Continua, posto nella parte inferiore destra della finestra per avviare il processo di installazione. Clicca nuovamente sul pulsante Continua per accedere alla schermata successiva.
  10. 10
    Accetta i termini e le condizioni per l'utilizzo dei prodotti Apple su licenza. Clicca sul pulsante Accetta collocato nella parte inferiore della pagina, quindi clicca nuovamente sul pulsante Accetta visualizzato nella finestra di pop-up apparsa.
  11. 11
    Seleziona il disco rigido virtuale che hai appena formattato, quindi clicca sul pulsante Continua. Il dispositivo di archiviazione che hai formattato dovrebbe essere elencato nella parte inferiore dello schermo. Clicca sul nome corrispondente, quindi clicca sul pulsante Continua per avviare l'installazione del sistema operativo macOS Big Sur.
  12. 12
    Segui le istruzioni per configurare correttamente il sistema operativo. Al primo avvio del Mac virtuale dovrai eseguirne la configurazione iniziale. Al termine di questo processo potrai avviare il sistema operativo macOS Big Sur semplicemente avviando VirtualBox, selezionando la macchina virtuale corrispondente e cliccando sul pulsante Avvia. Segui queste istruzioni per completare la configurazione di macOS:
    • Seleziona la regione in cui vivi e clicca sul pulsante Continua;
    • Scegli il layout della tastiera e clicca sul pulsante Continua;
    • Attiva le funzioni di accessibilità per la vista, il movimento, l'udito o le capacità cognitive di cui hai bisogno oppure clicca sul pulsante Non ora per saltare questo passaggio;
    • Leggi le linee guida usate dalla Apple per la gestione dei dati e della privacy degli utenti e clicca sul pulsante Continua;
    • Trasferisci i tuoi dati personali memorizzati su un Mac o un PC Windows sulla macchina virtuale oppure clicca sul pulsante Non ora per continuare;
    • Segui le istruzioni che appariranno sullo schermo per creare un nuovo ID Apple;
    • Clicca sul pulsante Accetto per accettare i termini e le condizioni per l'uso dei prodotti e dei servizi offerti dalla Apple e clicca sul pulsante Continua;
    • Inserisci il tuo nome, nome utente e password e clicca sul pulsante Continua;
    • Clicca sull'opzione Impostazioni personalizzate per eseguire una configurazione personalizzata anziché quella veloce che usa le stesse impostazioni che hai usato per configurare un altro Mac oppure clicca sul pulsante Continua per saltare questo passaggio;
    • Clicca sul pulsante Continua visualizzato nella schermata "Diagnosi e utilizzo";
    • Configura la funzione "Tempo di utilizzo" (e il controllo parentale) oppure clicca sul pulsante Configura dopo per saltare questo passaggio;
    • Scegli un tema per l'aspetto e clicca sul pulsante Continua.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Apple non supporta l'installazione del proprio sistema operativo macOS su hardware non proprietario. In questo caso non sarai in condizione di ottenere il supporto dell'assistenza clienti per qualsiasi prodotto Apple installato su un computer diverso da un Mac.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Creare un Documento d'Identità FintoCreare un Documento d'Identità Finto
Identificare la Scheda MadreIdentificare la Scheda Madre
Rimuovere lo Sfondo Bianco di un'Immagine Usando Microsoft PaintRimuovere lo Sfondo Bianco di un'Immagine Usando Microsoft Paint
Aprire i File EMLAprire i File EML
Installare Ubuntu su VirtualBoxInstallare Ubuntu su VirtualBox
Creare uno Sfondo Trasparente con Microsoft PaintCreare uno Sfondo Trasparente con Microsoft Paint
Formattare una Chiavetta USB Protetta da ScritturaFormattare una Chiavetta USB Protetta da Scrittura
Convertire delle Immagini nel Formato JpegConvertire delle Immagini nel Formato Jpeg
Rimuovere lo Sfondo con Adobe IllustratorRimuovere lo Sfondo con Adobe Illustrator
Aggiungere Font in IllustratorAggiungere Font in Illustrator
Scaricare e Installare Obs Studio su PC o MacScaricare e Installare Obs Studio su PC o Mac
Comprimere File di Grandi DimensioniComprimere File di Grandi Dimensioni
Migliorare la Qualità di un'Immagine JPEGMigliorare la Qualità di un'Immagine JPEG
Copiare i Driver da un Computer per Installarli su un Altro (Windows e Mac)Copiare i Driver da un Computer per Installarli su un Altro (Windows e Mac)
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Travis Boylls
Co-redatto da:
Scrittore ed Editor Esperto di Tecnologia
Questo articolo è stato co-redatto da Travis Boylls. Travis Boylls è uno Scrittore ed Editor esperto di Tecnologia che collabora con wikiHow. Ha esperienza in scrittura di articoli relazionati alla tecnologia, fornitura di software per il servizio clienti e progettazione grafica. È specializzato in piattaforme Windows, macOS, Android, iOS e Linux. Ha studiato graphic design al Pikes Peak Community College.
Categorie: Software
Questa pagina è stata letta 66 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità