Scarica PDF Scarica PDF

L'alimentatore è spesso uno degli aspetti più sottovalutati quando si tratta di assemblare o riparare un computer. Nonostante ciò, l'alimentatore è di importanza vitale per il funzionamento corretto della macchina. Esso provvede a fornire il computer della potenza necessaria per far funzionare correttamente tutti i componenti installati. L'installazione e il cablaggio di un alimentatore può sembrare difficoltosa, ma non farti scoraggiare. Una volta collegati correttamente tutti i fili ed esserti assicurato di avere un wattaggio sufficiente, non avrai bisogno d'altro. Continua a leggere per imparare a installare correttamente un alimentatore.

Passaggi

  1. 1
    Procurati un alimentatore compatibile con il tuo computer. L'alimentatore è ciò che fornisce la potenza necessaria a tutti i componenti del computer per assicurarne il corretto funzionamento. Ovviamente, avrai bisogno anche dei connettori adatti al tuo hardware.
    • Assicurati che il wattaggio dell'alimentatore sia sufficiente a supportare l'hardware installato. La CPU e la scheda grafica sono i componenti che richiedono la maggior parte della potenza. Se l'alimentatore non fornisce abbastanza potenza, il computer potrebbe girare lentamente o non funzionare affatto.
    • Gli hard drive e i lettori ottici più recenti richiedono connettori SATA. Tutti gli alimentatori moderni sono dotati di tali connettori.
    • Alcune schede video più potenti richiedono due connettori PCI-E. Assicurati che il tuo nuovo alimentatore disponga di tutti i connettori necessari ai componenti del computer.
    • Alcuni case, hanno un alloggiamento particolare, o meglio, anomalo, per l'alimentatore. Assicurati che l'alimentatore che decidi di acquistare possa entrare nel case. Gli alimentatori ATX dovrebbero funzionare su tutti i case ATX, i case mATX invece, richiedono alimentatori mATX.
  2. 2
    Metti il computer di lato. Una volta posizionato il case in questa maniera potrai lavorare meglio nell'alloggiamento dell'alimentatore. Se stai sostituendo un altro alimentatore, assicurati di staccarlo dalla corrente prima di aprire il case.
  3. 3
    Apri il case del computer. Per lavorare comodamente con l'alimentatore, potresti aver bisogno di rimuovere alcuni componenti a seconda della configurazione del tuo computer, come ad esempio al ventola del processore. br>
  4. 4
    Monta l'alimentatore. La maggior parte degli alloggiamenti sono fatti in modo che tu debba far scivolare l'alimentatore al loro interno e, in genere, solo in una direzione. Assicurati che le ventole dell'alimentatore non siano bloccate o ostruite, e che sia possibile avvitarlo comodamente dal retro, usando tuttee quattro le viti. Altrimenti, probabilmente hai montato l'alimentatore scorrettamente.
    • Monta l'alimentatore, fermandolo con le quattro viti. Se l'alimentatore non è fornito di viti, puoi utilizzare delle normali viti per case ATX.
  5. 5
    Collega i fili. Una volta che l'alimentatore sia stato assicurato al case, puoi cominciare con il cablaggio. Controlla attentamente di non aver dimenticato nulla e che i fili non vadano a interferire o bloccare il funzionamento di nessuna ventola o impianto di raffreddamento. Probabilmente, l'alimentatore è dotato di più connettori di quanti tu ne abbia bisogno, prova dunque a posizionare questi connettori extra in modo che non diano fastidio.
    • Collega il connettore a 20/24 pin alla scheda madre. Questo, è il connettore più grande dell'alimentatore. Alcune schede madri più recenti richiedono il connettore a 24 pin, mentre quelle più vecchie utilizzano solo i primi 20 pin del connettore. Alcuni alimentatori dispongono di un connettore a 4 pin rimovibile per rendere più agevole l'installazione sulla scheda madre.
    • Collega il cavo a 12V alla scheda madre. Le schede madri meno recenti utilizzano un connettore a 4-pin, mentre le nuove utilizzano connettori a 8-pin. Questo cavo serve a fornire la potenza necessaria al processore, e dovrebbe esserci un segno di riconoscimento sul cavo o perlomeno nella documentazione dell'alimentatore.
    • Collega la scheda grafica. Le schede grafiche di fascia medio-alta richiedono uno o più connettori a 6 e 8 pin. Questi connettori sono segnati come PCI-E.
    • Collega i dischi rigidi. La maggior parte dei dischi rigidi utilizzano connettori SATA, che assomigliano a sottili spinotti. Se possiedi un disco rigido abbastanza vecchio, dovrai utilizzare dei connettori Molex, che sono degli spinotti con 4 pin orizzontali. Potresti usare un adattatore Molex – Sata.
  6. 6
    Chiudi il case. Una volta collegato il tutto, puoi chiudere il case e ricollegare monitor e periferiche. Collega l'alimentatore alla presa al muro e accendi l'interruttore dietro il case.
  7. 7
    Accendi il computer. Se tutto è stato alimentato e collegato correttamente, le ventole dell'alimentatore si accenderanno e il tuo computer si avvierà normalmente. Se non succede niente e puoi udire un beep, un componente non è stato collegato correttamente o l'alimentatore non riesce a fornire la potenza necessaria ai componenti. [1]
    Pubblicità

Consigli

  • Prima di riavvitare il coperchio del case, testa tutti i componenti del computer, poi scollega il computer dalla corrente e avvita il case.
  • Se il computer non si accende, ricontrolla tutti i collegamenti, e, se sei sicuro di aver collegato tutto correttamente, testa scheda madre e chip CPU.
  • Potresti aver bisogno di tagliare delle cinghie sul case.
  • Se non riesci a rimuovere l'alimentatore per via di componenti che lo ostruiscono (come scheda video o dissipatore di calore del processore), rimuovi questi componenti solo se necessario. Altrimenti, prova a passarci intorno con l'alimentatore.
Pubblicità

Avvertenze

  • Ricorda che tutti gli alimentatori contengono all'interno diversi condensatori, che rimangono carichi anche dopo aver spento il computer. Non aprire mai l'alimentatore e non inserire mai oggetti metallici tra le pale delle ventole, altrimenti rischi di rimanere folgorato.
  • Quando rimuovi le viti dell'alimentatore, tienilo fermo, o rischi di spostarlo impropriamente.
  • Prima di rimuovere qualsiasi cinghia, controlla due volte. Non vorrai certo tagliare un cavo elettrico per sbaglio!
Pubblicità

wikiHow Correlati

Salvare un Cellulare BagnatoSalvare un Cellulare Bagnato
Riparare un Computer Portatile che non Carica la BatteriaRiparare un Computer Portatile che non Carica la Batteria
Ripristinare l'Audio su un Computer WindowsRipristinare l'Audio su un Computer Windows
Asciugare un iPhone Caduto in AcquaAsciugare un iPhone Caduto in Acqua
Riparare una Tastiera che Digita Caratteri ErratiRiparare una Tastiera che Digita Caratteri Errati
Usare un TesterUsare un Tester
Riparare un iPhone Danneggiato dall'Acqua
Chiudere un Programma BloccatoChiudere un Programma Bloccato
Leggere un CondensatoreLeggere un Condensatore
Riparare Cuffie Malfunzionanti o Rotte
Riparare un Pixel Bloccato su uno Schermo LCDRiparare un Pixel Bloccato su uno Schermo LCD
Testare un RelèTestare un Relè
Correggere l'Errore sul Controllo di Ridondanza Ciclico dei DatiCorreggere l'Errore sul Controllo di Ridondanza Ciclico dei Dati
Testare un Fusibile con un MultimetroTestare un Fusibile con un Multimetro
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 8 146 volte
Questa pagina è stata letta 8 146 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità