Come Installare un Rilevatore di Fumo o di Monossido di Carbonio

E' un detto molto usato - meglio prudenti che dispiaciuti. La maggior parte dei decessi per incendio nelle abitazioni avvengono per la mancanza di rilevatori di fumo. Per proteggere i tuoi cari, è fondamentale installare rilevatori di fumo e monossido di carbonio nella tua casa. Questo articolo ti descriverà come fare.

Passaggi

  1. 1
    Scegli la posizione. I vigili del fuoco consigliano di installare i rilevatori di fumo in alto sulla parete, o sul soffitto, lontani da porte esterne e finestre. (Non vale lo stesso por i rilevatori di monossido di carbonio, per i quali vi rimandiamo al punto 2.) Il fumo riempie una stanza partendo dal soffitto, perciò installare un rilevatore in alto ti permette di ricevere l'allarme il prima possibile. Inoltre è consigliato che i rilevatori siano installati ad almeno 10 cm dalla parete se si trovano sul soffitto e ad almeno 10 cm dal soffitto se si trovano su una parete.[1]
  2. 2
    La diffusione del monossido di carbonio nell'aria è relativamente uniforme[2], e questo significa che una sorgente di monossido può distribuire il gas uniformemente per la stanza e la casa. Quando installi un rilevatore di monossido di carbonio, scegli un punto dove rimarrà pulito, lontano da bambini e animali domestici.
  3. 3
    Metti i rilevatori di fumo nei punti migliori della casa. E' importante farlo vicino agli ambienti dove si dorme e in tutti i livelli della casa.[3], [4] Inoltre installa un rilevatore nei corridoi[5] e un rilevatore di monossido di carbonio vicino agli impianti di riscaldamento, come una stufa a gas. Evita di installare un rilevatore di fumo nella cucina. A meno che, naturalmente, tu non voglia far sapere a tutti delle tue difficoltà ai fornelli! Inoltre tieni i rilevatori a un metro dalle porte delle zone da cui proviene vapore, come il bagno, la lavanderia o la cucina.[6]
  4. 4
    Installa i rilevatori.
  5. 5
    Esegui la manutenzione regolare.
    • Controlla periodicamente i tuoi rilevatori. Premi il pulsante di test perché emettano un forte rumore. Se non fanno rumore, o si tratta di un rumore flebile, dovresti controllare o modificare le batterie. Nel caso di rilevatori di fumo, potrai testare il rilevatore anche usando del fumo.
  6. 6
    Cerca di cambiare le batterie almeno due volte all'anno. Un buon metodo per ricordare di farlo è: "Ogni volta che cambi l'ora, cambia le batterie."[7] Controlla sempre le unità dopo aver cambiato le batterie, per confermare che siano installate correttamente e che l'unita funzioni.
  7. 7
    Nota che i rilevatori di monossido di carbonio contengono una sostanza chimica che aiuta il processo di rilevamento. Questa sostanza deve essere reintegrata col tempo, perciò assicurati di controllarla insieme alle batterie.
  8. 8
    Preparati alle emergenze. E' un passaggio semplice ma importante per aiutare a proteggere i tuoi cari e la tua casa. Per aggiungere un livello di sicurezza ulteriore al rilevatore, dedica un po' di tempo allo sviluppo di un piano di fuga d'emergenza. Assicurati che tutti i membri della famiglia conoscano il tuo piano, sappiano come possono scappare e dove potranno ritrovarsi una volta usciti di casa. Tieni in considerazione le necessità speciali dei neonati e degli anziani quando prepari il tuo piano.[8]

Consigli

  • I rilevatori di fumo hanno una vita di servizio di dieci anni. Sostituisci tutti i rilevatori dei quali non conosci l'età (ad esempio quando ti trasferisci in una nuova casa) e di nuovo ogni dieci anni.
  • Se stai usando dei rilevatori collegati all'impianto elettrico, fatti aiutare da un elettricista qualificato. Controlla il manuale d'istruzioni per ogni marca specifica. In effetti, assicurati sempre di leggere attentamente le istruzioni che accompagnano il tuo rilevatore di fumo o di monossido, perché potrebbero richiedere passaggi diversi da quelli descritti in questo articolo.
  • E' una buona idea mandare qualcuno nel luogo più lontano della casa rispetto al rilevatore quando esegui un test delle sue funzioni, per determinare se l'allarme può essere sentito chiaramente da quella distanza. Ricorda - dovrà essere abbastanza forte da svegliare anche chi ha il sonno pesante! Se hai dei dubbi che l'allarme potrebbe non essere abbastanza forte, potresti aver bisogno di installare almeno un altro rilevatore nell'altro lato della casa. La disposizione migliore è di avere un rilevatore in ogni camera, nel corridoio che porta alle camere e in tutte le grandi aree vivibili. Certo, costano molto ed è un impegno doverli installare, ma qui si tratta di preservare la vita delle persone che vivono nella tua casa. Acquista rilevatori meno costosi e più semplici se non hai molti soldi. Quelli economici funzionano bene comunque. Procuratene abbastanza da garantire la tua sicurezza, installali e controllali periodicamente.
  • Oltre a usare il pulsante di prova per testare il rilevatore, puoi usare del fumo simulato per controllare elementi quali aperture bloccate dell'unità. Acquista una piccola bomboletta spray di gas per il test dei rilevatori. Puoi acquistarle per pochi euro nei negozi per il bricolage o dei ferramenta ben forniti, oppure trovarle su internet. Per usarle, spruzza un po' di materiale sul rilevatore. Se suona, saprai che l'unità funziona bene. Altrimenti, il tuo rilevatore non funziona, ANCHE SE SUONA QUANDO PREMI IL PULSANTE DI PROVA. Prova a cambiare le batterie. Se neanche dopo la sostituzione funziona, la tua unità è da cambiare. Fallo il prima possibile.
  • Almeno un paio di volte all'anno, usa un aspirapolvere per rimuovere delicatamente la polvere dai componenti interni e dalle aperture dell'unità. La polvere potrebbe interferire con la rilevazione degli incendi.
  • Per spegnere l'allarme dopo averlo testato (con del fumo o dello spray) usa un aspirapolvere. Puoi tenere un piccolo aspirapolvere portatile sotto il rilevatore e risucchiare velocemente il materiale di prova, per far smettere l'allarme. Se hai solo un aspirapolvere di dimensioni normali, usa la prolunga per risucchiare il materiale dall'unità.
  • Nota che esistono due tipi di rilevatori di fumo: a ionizzazione e fotoelettrici. I rilevatori a ionizzazione rilevano i fuochi a rapida diffusione che derivano dall'accensione di combustibili come carta e grasso. Si tratta del 70% degli incendi in casa. I rilevatori fotoelettrici rilevano quelli più lenti, come quelli ad esempio provocati da una sigaretta in un letto o in un divano, che covano per ore prima di scoppiare. Health Canada consiglia l'installazione di entrambi questi tipi di rilevatori di fumo per migliorare la sicurezza e garantire allarmi tempestivi. Nota che alcuni rilevatori possono rilevare entrambi questi tipi di incendio.[9]
  • Il FDNY (Dipartimento dei Vigili del Fuoco di New York) consiglia di tenere le porte delle camere chiuse quando dormi o di installare rilevatori in ogni piano della casa.[10]
  • Se vivi in affitto informati su chi ha la responsabilità di installare i rilevatori ed occuparsi della loro manutenzione se sei in affitto; probabilmente le norme saranno diverse da casa a casa.
  • Non provare mai un rilevatore di fumo usando vero fumo (da una fiamma, una sigaretta, incenso, ecc.). Oltre a rappresentare un pericolo di incendio, la fuliggine del fumo può rovinare la camera di rilevamento, rendendo l'unità meno sensibile.

Avvertenze

  • Controlla sempre i tuoi rilevatori regolarmente! Se le batterie si fossero scaricate il rilevatore non potrebbe funzionare.
  • Degli avvisi intermittenti da un rilevatore sono un segnale che è necessario cambiare le batterie. Tieni sempre delle batterie a portata di mano.
  • Non "prendere in prestito" delle batterie da altri dispositivi. Non puoi sapere la quantità di carica residua in quelle batterie.[11]
  • Se il tuo rilevatore richiede più di una batteria, cambiale sempre entrambe, ed usa batterie dello stesso tipo nuove. Usare tipi di batterie diverse, o nuove e vecchie insieme, renderebbe l'allarme non affidabile e potrebbe danneggiarlo.
  • Evita di usare batterie ricaricabili per un rilevatore, a meno che non siano consigliate dal manuale di installazione. Le batterie ricaricabili possono perdere la carica più velocemente di quelle che non lo sono, e per questo potrebbero non essere affidabili in caso di emergenza. (Questo ovviamente non vale per gli allarmi alimentati dall'impianto elettrico con batterie di riserva. Per allarmi di questo tipo, leggi e segui le istruzioni del produttore.)
  • Sostituisci tutti i rilevatori che hanno superato i 10 anni di attività.[12] Per essere sicuro, quando cambi casa, sostituisci tutti i rilevatori di cui non conosci l'età.

Cose che ti Serviranno

  • Rilevatori di fumo o di monossido di carbonio
  • Trapano
  • Cacciavite e viti
  • Nastro di misura
  • Una matita
  • Batterie
  • Una bomboletta di gas di prova

Riferimenti

  1. Public Safety Quebec Autumn Fires
  2. First Alert [1]
  3. Health Canada Smoke Detectors
  4. FDNY Fire Safety:Smoke Detectors
  5. Public Safety Quebec Autumn Fires
  6. Public Safety QuebecAutumn Fires
  7. FDNY Fire Safety:Smoke Detectors
  8. FDNY Fire Safety:Smoke Detectors
  9. Health Canada Smoke Detectors
Mostra altro ... (5)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Casa & Giardino

In altre lingue:

English: Install a Smoke Detector or Carbon Monoxide Detector, Español: instalar un detector de humo o de monóxido de carbono, Português: Instalar um Detector de Fumaça ou Monóxido de Carbono, Русский: установить детектор дыма и детектор угарного газа, Deutsch: Rauchmelder oder Kohlenmonoxidmelder im Haus installieren

Questa pagina è stata letta 19 938 volte.
Hai trovato utile questo articolo?