Come Interpretare un’Immagine a Ultrasuoni

L’uso degli ultrasuoni in ostetricia risale agli anni ’50 ed è considerato ancora oggi un metodo sicuro e preciso, non invasivo e relativamente economico, per monitorare la crescita del nascituro. Al giorno d’oggi si possono ottenere immagini in tempo reale che, analizzate sul monitor da medici esperti, possono fornire informazioni di vitale importanza sullo sviluppo del feto. La lettura di un’immagine ad ultrasuoni è da lasciare ad uno specialista ma, essendo l’ecografia della 18ma e 20ma settimana un’esperienza davvero memorabile per i futuri genitori, non sarebbe male da parte loro saper interpretare i risultati di un esame tanto importante.

Passaggi

  1. 1
    Impara la differenza tra i colori. Un’ecografia o immagine ad ultrasuoni è una foto in bianco e nero che, almeno al primo sguardo, può risultare alquanto confusa. Una volta capito che il nero è il liquido ed il bianco la parte solida, diventa molto più facile intravedere l’immagine del nascituro.
    • Più il tessuto è solido, più l’immagine appare bianca agli ultrasuoni; ad esempio, le ossa sono di color grigio chiaro o bianco e la placenta è nera.
  2. 2
    Determina l’orientamento dell’immagine.
    • In un’immagine longitudinale, la testa della madre sarà a sinistra; in un’immagine trasversale, la testa della madre sarà al centro.
    • Altra cosa da tenere in considerazione è se il feto è a testa in giù (posizione cefalica) o ha i piedi rivolti verso il basso (posizione podalica).
    • Osserva la spina dorsale per capire se il feto è rivolto verso sinistra o verso destra: ciò renderà più facile determinare la posizione degli organi interni.
  3. 3
    Riconosci le caratteristiche peculiari del nascituro.
    • Il sesso del nascituro può essere riconosciuto a partire dal secondo trimestre. Talvolta il piccolo non è d’aiuto ed ostacola la visuale con la gamba; in tal caso si deve aspettare che si muova o che il trasduttore venga posizionato ad una differente angolatura.
    • I lineamenti del nascituro sono abbastanza riconoscibili in questa fase dello sviluppo e si possono notare le guance, le palpebre, il naso, le labbra, il mento e, talvolta, addirittura i capelli.
    • Il battito cardiaco può essere visibile fin dalle prime sei settimane di sviluppo e rappresenta un’indicazione importanze per stabilire lo stato di salute del feto ed altri aspetti legati alla gravidanza. Contribuisce anche a stabilire l’età gestazionale del feto, aiutando a stimare il periodo buono per la nascita.
  4. 4
    Verifica se ci sono delle anomalie. Durante l’esame, il medico prende le misure del feto per monitorare la taglia e lo sviluppo del nascituro. Già la prima ecografia dà la possibilità di verificare se ci sono delle anomalie strutturali.
    • Labioschisi e palatoschisi, patologie cardiache congenite, sindrome di Down, spina bifida ed altre anormalità possono essere riscontrate a questo stadio dello sviluppo fetale.
    • La quantità di liquido amniotico, eventuali anomalie placentari ed altri aspetti legati alla salute del feto e della madre, come la presenza di cisti ovariche, possono parimenti essere riscontrate con un’ecografia.
  5. 5
    È tutto!

Consigli

  • Non c’è una regola fissa che stabilisca quante ecografie debba sostenere una donna incinta. L’esame tra la 18ma e la 20ma settimana sta però diventando un esame di routine. Spesso i medici ne prescrivono altri in caso di anomalie. Periodicamente, su certe riviste, appaiono articoli sui presunti effetti nocivi degli ultrasuoni, ma ciò non è mai stato di fatto provato. Se tutte le donne debbano o no sottoporsi a questo tipo di esame è tutt’oggi materia di dibattito e l’ecografia rimane un esame non obbligatorio ma ragionevolmente consigliabile cui sottoporsi.
  • La modalità Doppler è quella più utilizzata per monitorare lo stato di salute del feto. Di recente sono state immesse sul mercato apparecchiature che sfruttano modalità 3D e 4D, le quali offrono un’immagine più nitida dei lineamenti del nascituro e mostrano più chiaramente i suoi movimenti.

Avvertenze

  • Tieni ben presente che ad un medico possono volerci mesi o anni per imparare ad interpretare nel miglior modo un’immagine ad ultrasuoni. I genitori, nonostante possano imparare a comprendere (anche se solo in minima parte) le informazioni fornite da un’ecografia, dovranno per forza affidarsi ad un esperto per avere un quadro completo sulla salute del nascituro.
  • Certi studi hanno dimostrato che questo tipo di esame non ha sempre un effetto rassicurante su una donna incinta, almeno finché l’immagine non viene interpretata positivamente e l’ansia della donna viene placata. La capacità di interpretare un’ecografia da parte della madre dipende in gran parte dal suo livello culturale e dallo stato sociale; il responso del medico deve essere perciò il più chiaro possibile in modo da non allarmare la donna.
  • Il pericolo maggiore, per quanto riguarda un esame di questo tipo, è di affidarsi ad un personale inadeguato o che lavora con apparecchiature non proprio all’altezza. La competenza gioca un ruolo fondamentale nell’interpretazione di un’immagine ad ultrasuoni ed i genitori dovrebbero essere messi al corrente che la diagnosi potrebbe non essere corretta al 100%. Le immagini riportate da un’ecografia sono fedeli dal 40 al 98% e perciò un risultato positivo non dà la garanzia assoluta che il bambino nasca perfettamente sano. Certe anomalie sono estremamente difficili da diagnosticare e la posizione del feto può disturbare la presa in esame di alcuni organi, come ad esempio il cuore.

Riferimenti

  • Stone, J. and Eddleman, K. The Pregnancy Bible. Second Edition,2011. Firefly Books
  • Lumley, J. Through a Glass Darkly: Ultrasound and Prenatal Bonding. Birth, Vol 17, 4 1990.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Salute

In altre lingue:

English: Read an Ultrasound Picture, Español: interpretar las imágenes de un ultrasonido, Português: Interpretar um Ultrassom, Русский: читать ультразвуковое изображение, Deutsch: Ein Ultraschallbild lesen, Français: lire une échographie, 한국어: 초음파 사진 읽는 방법, Nederlands: Een ultrasound lezen, Bahasa Indonesia: Membaca Foto USG, العربية: قراءة صورة موجات فوق صوتية, 中文: 看超声图像, ไทย: อ่านผลภาพอัลตราซาวนด์, Türkçe: Ultrason Görüntüsü Nasıl Okunur, 日本語: エコー検査の画像を読む

Questa pagina è stata letta 2 855 volte.
Hai trovato utile questo articolo?