Se c'è un serpente nel tuo giardino, cantina o pollaio, catturarlo e rilasciarlo da qualche altra parte è un modo efficace e non crudele per affrontare la situazione. Puoi catturare un serpente con una trappola specifica ad alta tecnologia, o procurartene una più economica che utilizza le uova come esca. Continua a leggere per imparare a intrappolare un serpente e a gestirlo una volta catturato.

Parte 1 di 3:
Usare una Trappola

  1. 1
    Identifica il serpente, se puoi. Se hai già avvistato il serpente (o i serpenti) che vuoi catturare, è opportuno riconoscere la specie in modo da sapere cosa stai affrontando. Questo ti aiuterà a scegliere la trappola giusta e decidere quali forme di protezione saranno necessarie una volta che avrai catturato il rettile. Puoi cacciare i serpenti velenosi anche da solo, ma dovresti usare la massima cautela. Se ci sono bambini e animali domestici in giro e temi che qualcuno possa essere morso, è opportuno fare intervenire il centro di controllo degli animali della tua zona.
    • I serpenti velenosi principali sono quattro: serpenti a sonagli (comuni nei paesi occidentali e identificabili dai loro sonagli), testa di rame (di colore rame e nero a strisce), mocassini acquatici (chiamati anche bocca di cotone) (si trovano facilmente nei fiumi e torrenti nel sud-est degli Stati Uniti) e i serpenti corallo (estremamente rari con una colorazione molto accesa come il corallo). I serpenti a sonagli, i testa di rame e i mocassini d'acqua sono tutti della specie dei crotali e condividono alcune caratteristiche: hanno il corpo spesso, la testa triangolare che è più grande del loro collo, e le pupille verticali anziché rotonde.
    • La maggior parte dei serpenti che si possono incontrare nei cortili o in cantina non è velenosa ed è completamente innocua. Trovare un serpente del latte (Lampropeltis) di 1,5 m nel seminterrato sarebbe sicuramente allarmante, ma non crea alcun pericolo per l'uomo o gli animali domestici. I serpenti non velenosi non hanno sonagli e hanno le pupille rotonde. Quelli più comuni che puoi trovare in un ambiente domestico sono i serpenti del latte, i cervoni, i serpenti giarrettiera, i serpenti citelli e le serpi del grano.
  2. 2
    Prendi una trappola a colla. Questo è il tipo più comune di trappola che viene usata per catturare i serpenti, ed è efficace e non letale. Puoi trovare trappole di diverse dimensioni, grandi o piccole; in genere si tratta di scatole che devi posizionare nei punti in cui vuoi catturare il serpente, e di solito contengono già l’esca. Quando il serpente vi striscia dentro, rimane attaccato al rivestimento di colla della base della trappola. Una volta preso l’animale, puoi portarlo in una zona sicura, aprire la trappola e versarci sopra dell’olio per staccare il serpente dalla colla per liberarlo.
    • Dovresti trovare una trappola di questo tipo nei negozi casalinghi e di forniture per giardino. Assicurati di sceglierne una abbastanza grande da contenere il serpente.
    • Ci sono diversi marchi di trappole a colla, ma tutti funzionano sostanzialmente nello stesso modo. Possono essere di cartone pesante o di plastica. Alcune trappole sono riutilizzabili, mentre altre sono monouso. Alcune permettono di rilasciare il serpente, mentre altre sono progettate per consentire di gettare via il serpente senza aprire la trappola.
  3. 3
    Prova una trappola a rete. Questa è una buona alternativa se devi catturare molti serpenti e non vuoi acquistare continuamente trappole a colla. Queste sono realizzate in rete metallica e sono di forma cilindrica, con fori alle estremità che non si aprono dall'interno della trappola. È sufficiente mettere un paio di uova all'interno da usare come esca. Il serpente vi striscerà dentro da uno dei fori per prendere le uova, ma non sarà più in grado di uscire.
    • La trappola a rete è abbastanza economica e facile da trovare. Puoi procurartela facilmente presso i negozi di pesca.
    • L'unico svantaggio di questa trappola è che devi mettere tu stesso l’esca, ed è un po' più difficile da gestire con il serpente, una volta catturato, dato che può strisciare via non appena la apri. Per questo motivo viene usata più spesso per catturare i serpenti non velenosi.
  4. 4
    Metti la trappola in un luogo strategico. Qualunque sia la trappola che usi, posizionala in una zona dove hai già visto dei serpenti in precedenza. I luoghi più comuni sono le aree di giardino, cantina, soffitta o pollaio. Non c'è bisogno di camuffare la trappola, l’importante è metterla in una zona dove sono presenti i serpenti.
    • Assicurati che sia chiusa saldamente quando la prepari. Se stai usando una trappola con la colla, accertati che il fermo che chiude la scatola sia agganciato.
    • Se stai usando una trappola a rete, posizionala in modo che il cilindro sia appoggiato su un lato e metti le uova al centro della trappola.
  5. 5
    Controlla spesso la trappola. Una volta catturato un serpente, dovresti affrontarlo il prima possibile. Non lasciarlo morire nella trappola: sarebbe sia disumano che insalubre, dal momento che il serpente comincerebbe presto a marcire. Controlla la trappola ogni giorno per vedere se hai catturato qualcosa.
    • Se stai usando una trappola a colla, devi aprire la parte superiore della scatola per verificare se all'interno c'è un serpente. Fai molta attenzione quando apri il fermo. Eventualmente puoi anche sollevare la trappola per sentire se è pesante.
    • Se stai usando una trappola a rete, sicuramente riesci a vedere se c’è il serpente, avvolto attorno alle uova, pazientemente in attesa di essere rilasciato.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Affrontare il Serpente

  1. 1
    Non tentare di toccarlo. Se hai davvero familiarità con i rettili e sei certo che quello che hai preso è un serpente giarrettiera o un altro serpente non velenoso, puoi essere certo di rimanere incolume toccandolo. Ma se hai qualunque dubbio sul tipo di serpente che hai catturato, non correre il rischio; ai serpenti selvatici comunque non piace molto essere manipolati. Porta delicatamente l'intera trappola nel tuo veicolo e mettila nel bagagliaio o in un'altra area chiusa in modo da poterla trasportare in sicurezza.
    • Non agitare la trappola e non colpire il serpente. Maneggiala con cura.
    • Per maggior sicurezza tieni i bambini piccoli e gli animali domestici lontani dalla trappola, mentre la stai maneggiando.
  2. 2
    Allontanati almeno un paio di chilometri da casa. Se liberi il serpente troppo vicino, troverà la via per tornare nel suo territorio. Rilascialo a una certa distanza, se vuoi che non trovi il modo di tornare. Tuttavia, se hai catturato il serpente in casa e non ti dispiace che viva all'aperto in cortile, semplicemente liberalo fuori.
  3. 3
    Recati in un'area naturale poco abitata. Il serpente avrà maggiori possibilità di sopravvivere se non è disturbato da altre persone e lo rilasci in una zona naturale. Vai in un parco protetto o in un'altra area senza persone che vivono nei paraggi e libera il serpente. In questo modo non andrà nel giardino di qualcun altro.
  4. 4
    Libera il serpente. Di solito non è pericoloso; nella maggior parte dei casi, il serpente sarà felice di scivolare via e ti lascerà in pace. Ma, per ogni eventualità, indossa pantaloni lunghi e guanti. Controlla con attenzione il serpente e sii pronto ad allontanarti velocemente se vuole attaccare. A seconda del tipo di trappola che hai usato, ci sono due modi diversi per liberare l’animale:
    • Se hai usato una trappola a colla riutilizzabile, sgancia il coperchio della scatola e aprila. Versa dell'olio vegetale sul corpo del serpente, facendo attenzione a coprire tutta la zona su cui si è attaccata la colla. La trappola è progettata in modo che il serpente sia in grado di liberarsi dalla colla una volta che l'olio entra tra la pelle dell’animale e il fondo della stessa. Da questo momento devi stare in piedi a una certa distanza dalla trappola in modo da non interferire con il serpente quando si allontana.
    • Se stai usando una trappola a rete, mettiti un paio di guanti pesanti, dato che dovrai avvicinarti un po' al serpente (anche se ancora non dovrai toccarlo). Apri con cautela i due lati della trappola per dividerla a metà. Lascia lo spazio appena sufficiente per il serpente per strisciare fuori. Quindi allontanati dal suo percorso.
  5. 5
    Uccidi il serpente solo come ultima risorsa. Tutti i serpenti, anche quelli velenosi, svolgono un ruolo importante nel proprio ecosistema e dovrebbero essere liberati vivi, se possibile. Ma se il serpente è velenoso e sei preoccupato che qualcuno possa rimanere ferito, ucciderlo può essere l’unica soluzione possibile.
    • Se hai usato una trappola a colla di cartone, è sufficiente mettere il tutto in un sacco della spazzatura e sigillarlo.
    • Se hai usato una trappola a rete, puoi mettere tutta la trappola sotto l’acqua per un paio d'ore prima di aprirla.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Controllare la Popolazione di Serpenti

  1. 1
    Valuta di lasciare i serpenti non velenosi gironzolare tranquillamente nella zona. Anche se potresti rimanere sorpreso nell’incontrare un serpente mentre curi il giardino o cammini nel cortile, avere un serpente nei paraggi non è necessariamente una cosa negativa. A dire il vero dovresti esserne orgoglioso: la presenza di serpenti indica che l'ecosistema è sano. Inoltre, i rettili svolgono un ruolo importante nel mantenere sotto controllo altri parassiti, come topi e ratti. Quindi, se un serpente non mangia le uova delle tue galline o comunque non ti infastidisce, valuta di condividere il giardino con lui, anziché intrappolarlo e trasferirlo altrove.
    • I cervoni e i serpenti citelli sono particolarmente utili. Sono efficienti alla pari dei gatti per tenere a bada la popolazione dei roditori.
    • I serpenti del latte sono ancora meglio perché mangiano i serpenti a sonagli. In realtà, se ti sbarazzi di un serpente del latte, i serpenti a sonagli sono più propensi ad avvicinarsi al tuo territorio e a quel punto avrai un problema molto più serio da affrontare.
  2. 2
    Rendi il tuo cortile meno ospitale per i serpenti. Se non ti piace la loro presenza, un ottimo modo per tenerli lontani è quello di fare in modo che il tuo giardino sia meno attraente. I serpenti amano le zone un po' trascurate e selvagge, come l'erba alta, pali malconci, assi di legno e altre fonti di riparo. Per rendere il giardino meno invitante, puoi eseguire le seguenti operazioni:
    • Falciare il prato regolarmente.
    • Eliminare cumuli di sassi, foglie, cespugli, mattoni o qualsiasi altra cosa che un serpente può usare come rifugio.
    • Ridurre al minimo la popolazione di roditori ripulendo l’ambiente da ghiande, sigillando il secchio delle immondizie ed eliminando altre fonti di cibo.
  3. 3
    Sigilla la casa. Se hai trovato dei serpenti in soffitta o in cantina, cerca delle crepe o dei fori che potrebbero aver loro permesso l’accesso. Assicurati che le porte e le finestre siano ben chiuse intorno agli infissi. Scherma il camino, le prese d'aria ed eventuali altri punti che potrebbero servire da ingresso per i serpenti.
  4. 4
    Prova a usare un repellente. Gli esperti di serpenti sembrano concordare sul fatto che la maggior parte dei repellenti non è efficace, ma potrebbe valere la pena provare se hai esaurito altre idee. Prova a mettere una delle seguenti sostanze nel giardino, pollaio o in qualunque zona ci sia un problema di serpenti:
    • Spruzza una soluzione a base di urina di volpe intorno al perimetro della tua proprietà. Alcuni sostengono che i serpenti siano scoraggiati dall’odore di urina dei loro predatori. Puoi trovare questa soluzione nei negozi di articoli per la casa e di giardinaggio.
    • Prova a mettere degli stracci imbevuti di ammoniaca intorno al cortile. Anche questa sostanza sembra respingere serpenti e altri animali.
    • Metti dei capelli umani intorno al giardino. Sembra che l'odore dei capelli li tenga lontani.
    Pubblicità

Consigli

  • Se non hai paura dei serpenti, puoi evitare di mettere la trappola e catturarne uno con una scopa per metterlo in un secchio o bidone della spazzatura.

Pubblicità

Avvertenze

  • Informati bene sui serpenti, soprattutto se sei un principiante. C'è la possibilità che siano velenosi e riconoscerli potrebbe salvarti la vita.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Trappola per serpenti

wikiHow Correlati

Come

Catturare un Serpente

Come

Capire se una Tartaruga è Maschio o Femmina

Come

Determinare l'Età di una Tartaruga

Come

Catturare un Geco

Come

Aiutare una Tartaruga ad Andare in Letargo

Come

Prendersi Cura di un Camaleonte

Come

Prenderti Cura di un Axolotl (Ambystoma mexicanum)

Come

Creare l'Habitat per il Geco Leopardo

Come

Prendersi Cura di un Serpente del Grano

Come

Prendersi Cura del Pitone Reale

Come

Scegliere il tuo primo Serpente

Come

Capire la Differenza tra una Testuggine, una Tartaruga e una Tartaruga Palustre

Come

Accudire e Nutrire una Salamandra

Come

Nutrire un Serpente
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 71 265 volte
Categorie: Rettili
Questa pagina è stata letta 71 265 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità