Come Ipnotizzare una Persona

In questo Articolo:Preparare Una Persona all'IpnosiIndurre uno Stato di TranceUsare l'Ipnosi per Aiutare una PersonaChiudere la Sessione

È facile ipnotizzare una persona che vuole essere ipnotizzata, perché ogni tentativo di ipnosi è, in definitiva, un'autoipnosi. Contrariamente a quanto si crede, l'ipnosi non è un controllo mentale o un potere mistico. L'ipnotizzatore non fa altro che aiutare l'altra persona a rilassarsi e a raggiungere uno stato di trance, o di sonno-veglia. Il metodo di rilassamento progressivo qui descritto è uno dei più semplici da imparare ed eseguire.[1]

Parte 1
Preparare Una Persona all'Ipnosi

  1. 1
    Trova una persona che voglia essere ipnotizzata. È molto difficile ipnotizzare chi non lo desidera o chi non crede che questa tecnica possa funzionare, soprattutto se sei alle prime armi. Per ottenere i risultati migliori, trova una persona disponibile che voglia essere ipnotizzata, ma soprattutto che sia disposta a essere paziente e rilassata.[2]
    • Non ipnotizzare chi ha precedenti di disturbi mentali o di psicosi, perché questo può portare a conseguenze indesiderate e pericolose.[3]
  2. 2
    Scegli una stanza tranquilla e comoda. È meglio che la persona da ipnotizzare si senta sicura e che l'ambiente sia privo di distrazioni. La stanza dovrebbe essere pulita e illuminata da luci soffuse. Fai sedere la persona in una poltrona comoda ed elimina tutte le potenziali distrazioni, come televisione o altre persone. [4]
    • Spegni tutti i telefoni cellulari e la musica.
    • Chiudi le finestre se fuori c'è rumore.
    • Fai sapere alle altre persone con cui vivi che non dovrebbero infastidirvi finché non sarete voi a uscire.
  3. 3
    Comunica alla persona cosa deve aspettarsi dall'ipnosi. Quasi tutti hanno idee sull'ipnosi molto lontane dalla realtà, a causa di film e programmi televisivi. Si tratta, in realtà, di una tecnica di rilassamento che aiuta le persone a comprendere i problemi nel loro subconscio con maggiore chiarezza. In effetti, tutti entriamo in stati di ipnosi continuamente — quando sogniamo ad occhi aperti, quando siamo rapiti dalla musica, da un film o quando ci estraniamo dal mondo per un attimo. Con la vera ipnosi:
    • Non ti addormenti e non perdi mai coscienza;
    • Non sei sotto l'incantesimo o il controllo di un'altra persona;
    • Non farai nulla che tu non voglia fare.[5][6]
  4. 4
    Chiedi alla persona cosa spera di ottenere dall'ipnosi. È stato dimostrato che l'ipnosi allevia l'ansia e può persino potenziare il sistema immunitario.[7] È un ottimo strumento per migliorare la concentrazione, soprattutto prima di un esame o un evento importante e può essere usata come rilassamento profondo in tempi di stress. Conoscere l'obiettivo dell'ipnosi ti aiuterà a far entrare il soggetto in uno stato di trance.
  5. 5
    Chiedi al soggetto se è già stato ipnotizzato e che esperienza ha avuto. Se la risposta è affermativa, chiedigli cosa gli è stato detto di fare e come ha reagito. Questo ti darà un'idea di quanto sarà reattivo il soggetto alle tue suggestioni e cosa dovresti evitare.
    • Le persone che sono già state ipnotizzate cedono più facilmente all'ipnosi una seconda volta.

Parte 2
Indurre uno Stato di Trance

  1. 1
    Parla con voce bassa, lenta e rilassante. Parla lentamente, con un tono di voce calmo e pacifico. Trascina le frasi più a lungo del solito. Immagina di provare a calmare una persona preoccupata o spaventata grazie alla tua voce. Mantieni lo stesso tono per tutta l'interazione. Ecco alcune parole con cui iniziare:
    • "Lascia che le mie parole siano come onde su di te, e prendi i miei suggerimenti come preferisci".
    • "Tutto qui è sicuro, calmo e pacifico. Accomodati sulla poltrona e rilassati profondamente".
    • "Potresti sentire gli occhi pesanti e volerli chiudere. Lascia che il tuo corpo sprofondi naturalmente verso il basso e rilassa i muscoli. Ascolta il corpo e la mia voce mentre inizi a sentirti calmo".
    • "Hai il controllo completo di questo tempo. Accetterai solo le suggestioni che ti recheranno beneficio, e che vorrai accettare".
  2. 2
    Chiedi al soggetto di concentrarsi su respiri profondi e regolari. Chiedigli di inspirare ed espirare profondamente, in modo costante. Aiutalo a sviluppare un respiro regolare chiedendogli di allinearlo al tuo. Dovresti essere specifico: "Inspira profondamente adesso, riempiendo petto e polmoni" mentre anche tu inspiri, poi espira e pronuncia le parole "lascia uscire lentamente l'aria dal petto, svuotando completamente i polmoni".[8]
    • La respirazione associata alla concentrazione fa arrivare più ossigeno al cervello e distoglie l'attenzione della persona dall'ipnosi, dallo stress e dall'ambiente.
  3. 3
    Chiedi alla persona di fissare un punto preciso. Può essere la tua fronte se ti trovi davanti a lei, oppure un oggetto in penombra nella stanza. Dille di scegliere qualunque oggetto e posare gli occhi su di esso. Lo stereotipo del pendolo deriva da questo aspetto dell'ipnosi, perché si tratta di un oggetto adatto a essere osservato. Se la persona si sente abbastanza rilassata da chiudere gli occhi, permettile di farlo.
    • Fai attenzione agli occhi del soggetto di tanto in tanto. Se sembrano guizzare intorno, guida la persona. "Voglio che tu faccia attenzione a quel poster sulla parete", oppure "prova a concentrarti sullo spazio tra le mie sopracciglia". Dici al soggetto "Lascia che gli occhi e le palpebre si rilassino e diventino pesanti".
    • Se vuoi che il soggetto si concentri su di te, dovrai rimanere piuttosto fermo.
  4. 4
    Fai rilassare il corpo del soggetto, parte per parte. Quando la persona è relativamente calma, respira regolarmente ed è in sintonia con la tua voce, chiedile di rilassare i piedi e le dita dei piedi. Chiedile di concentrarsi sulla decontrazione di questi muscoli, poi passa ai polpacci. Chiedile di rilassare la parte inferiore delle gambe, poi le cosce e così via, fino ai muscoli del volto. Da qui puoi tornare indietro alla schiena, alle spalle, alle braccia e alle dita.
    • Non avere fretta e parla con voce lenta e calma. Se sembra nervosa o tesa, rallenta e ripeti il procedimento al contrario.
    • "Rilassa i piedi e le caviglie. Avverti i muscoli che si alleggeriscono e si sciolgono nei piedi, come se non avessero peso.".[9]
  5. 5
    Incoraggia il soggetto a sentirsi più rilassato. Guida la sua attenzione con delle suggestioni. Fagli sapere che si sente calmo e rilassato. Puoi dire molte cose, ma il tuo obiettivo è di incoraggiare la persona a entrare sempre più in profondità dentro se stessa, concentrandosi sul rilassamento con ogni respiro.
    • "Senti che le palpebre si fanno sempre più pesanti. Lasciale muoversi e cadere".
    • "Ti stai lasciando cadere sempre più profondamente in uno stato di trance calmo e pacifico".
    • "Adesso ti senti rilassato. Puoi sentire un'intensa sensazione di rilassamento che ti avvolge. Mentre continuo a parlare, questa sensazione di relax è sempre più forte e più forte, fino a portarti a un pacifico e profondo stato di rilassamento".[10]
  6. 6
    Usa la respirazione e il linguaggio del corpo come guida per lo stato mentale del soggetto. Ripeti le suggestioni un paio di volte, come se dovessi ripetere i versi e il ritornello di una canzone, finché il soggetto non sembra completamente rilassato. Cerca segni di tensione nei suoi occhi (si muovono nervosamente?), nelle dita di mani e piedi (battono o si muovono), nella respirazione (è superficiale e irregolare?) e continua a lavorare con le tecniche di rilassamento fino a indurre uno stato di completa calma e relax.
    • "Ogni parola che dico ti avvicina velocemente e più a fondo, velocemente e più a fondo, in un profondo, pacifico stato di ipnosi".
    • "Stai affondando e ti stai spegnendo. Affondando e spegnendo. Affondando e spegnendo, ti stai spegnendo completamente".
    • "Più vai a fondo, più puoi andare in profondità. Più vai a fondo, più vuoi andare in profondità e più l'esperienza ti affascina".
  7. 7
    Fai scendere al soggetto la '"scala ipnotica". Questa tecnica è condivisa da ipnoterapeuti e da chi pratica l'autoipnosi per indurre un profondo stato di trance. Chiedi al soggetto di immaginarsi in cima a una lunga scala in una stanza silenziosa e calda. Digli che, mentre scende, si sente sprofondare sempre più nel rilassamento. Ogni scalino lo porta più in profondità nella propria mente. Mentre la persona cammina, dille che ci sono dieci gradini e guidala su ognuno di essi.[11]
    • "Scendi il primo scalino e ti senti affondare più profondamente nel rilassamento. Ogni scalino è un passo più avanti nel tuo subconscio. Scendi il secondo gradino e ti senti sempre più calmo. Quando raggiungi il terzo, il tuo corpo ti dà la sensazione di fluttuare via beatamente..." e così via.
    • Può essere utile chiedere al soggetto di immaginare una porta al termine delle scale che lo faccia entrare in uno stato di puro rilassamento.

Parte 3
Usare l'Ipnosi per Aiutare una Persona

  1. 1
    Considera che dire a una persona cosa fare sotto ipnosi spesso non ha successo ed è una violazione della fiducia. Inoltre, molte persone ricordano cosa hanno fatto sotto ipnosi, perciò anche se riuscirai a far credere al soggetto che sia una gallina, non sarà contento. L'ipnosi, però, offre molti benefici terapeutici se non la consideri uno spettacolo scadente. Aiuta il soggetto a rilassarsi, a lasciarsi alle spalle i problemi e le preoccupazioni, invece di provare a farti una risata.
    • Anche le suggestioni in buona fede possono produrre risultati negativi se non le utilizzi nel modo corretto. Per questo gli ipnoterapeuti autorizzati aiutano i pazienti a trovare da soli il giusto percorso da seguire, invece di impartirlo con una suggestione.[12]
  2. 2
    Usa l'ipnosi di base per ridurre l'ansia. L'ipnosi allevia l'ansia, qualunque siano le suggestioni indotte, perciò non pensare di dover "riparare" una persona. Far entrare un soggetto in uno stato di trance è già un modo fantastico per ridurre i livelli di stress e di ansia. Lo stato di rilassamento profondo, anche se non risolve direttamente nulla, è così raro nella vita quotidiana da poter dare al soggetto una prospettiva diversa sui propri problemi.[13]
  3. 3
    Chiedi al soggetto di visualizzare delle soluzioni a possibili problemi. Invece di dire a una persona come correggere un problema, chiedile di immaginare di esserci già riuscita. Che immagine dà al successo e che sensazione pensa che susciti? Come può arrivarci?
    • Qual è il futuro preferito della persona? Cos'è cambiato per farla arrivare a quel punto?[14]
  4. 4
    Ricorda che l'ipnosi può essere usata per molti problemi mentali. Anche se dovresti consultare un medico psichiatra professionista, l'ipnoterapia è stata usata nel trattamento di dipendenze, fobie, problemi di autostima, nella gestione del dolore e altro.[15] Non dovresti mai provare a "correggere" una persona, tuttavia l'ipnosi può essere un eccellente strumento per aiutare un individuo a guarire da solo.
    • Aiuta il soggetto a immaginare il mondo oltre i suoi problemi — chiedigli di immaginare una giornata senza fumare o di visualizzare un momento in cui sente fiero della sua autostima.
    • Guarire grazie all'ipnosi è sempre più facile se la persona è disposta a lavorare sul problema prima di entrare nello stato di trance.
  5. 5
    Ricorda che l'ipnosi è solo una piccola parte di qualunque soluzione per la salute mentale. I benefici più importanti dell'ipnosi sono il rilassamento e il tempo di meditare in sicurezza su un problema. Si tratta, allo stesso tempo, di uno stato di profondo rilassamento e attenzione concentrata su un problema. Non è, però, una cura miracolosa o qualcosa che permette di risolvere rapidamente i problemi — si tratta semplicemente di un metodo per aiutare le persone a entrare più in profondità nella loro mente. Questo tipo di autoriflessione è fondamentale per una forte salute mentale, ma i problemi gravi o cronici dovrebbero sempre essere trattati da un professionista addestrato e autorizzato.[16]

Parte 4
Chiudere la Sessione

  1. 1
    Fai uscire lentamente il soggetto dal suo stato di trance. Non interrompere improvvisamente il suo rilassamento. Fagli sapere che sta diventando più consapevole di ciò che lo circonda. Digli che tornerà a uno stato di consapevolezza totale, vigile e sveglio, dopo aver contato fino a cinque. Se ti sembra che il soggetto sia in uno stato di trance profonda, chiedigli di risalire la "scala" insieme a te, aumentando ad ogni gradino la sua consapevolezza.[17]
    • Puoi iniziare dicendo: "Conterò fino a cinque e al mio cinque ti sentirai completamente sveglio, vigile e riposato".
  2. 2
    Discuti dell'ipnosi con il soggetto per migliorare la tecnica. Chiedigli quali parti ha apprezzato, in quali momenti ha rischiato di uscire dall'ipnosi e come si è sentito. Queste domande saranno utili a te per ipnotizzare meglio un'altra persona in futuro, ma serviranno anche al soggetto per capire quali sono le parti del processo che ha apprezzato maggiormente.
    • Non spingere una persona a parlare subito. Avvia semplicemente la conversazione e attendi di chiacchierare più tardi se ti sembra rilassata e vuole passare un po' di tempo in silenzio.
  3. 3
    In futuro, preparati per le domande più frequenti. È una buona idea saper rispondere a determinate domande, perché la fiducia e la convinzione sono molto importanti per il buon esito della tua induzione. Ecco un elenco delle domande più comuni:[18]
    • Che cosa farai? - Ti chiederò di visualizzare alcune scene piacevoli, mentre ti spiegherò come usare le tue facoltà mentali in modo più efficace. Potrai sempre rifiutarti di fare qualcosa che tu non voglia fare e potrai sempre liberarti da solo dallo stato di ipnosi in caso di emergenza.
    • Cosa si prova in stato di ipnosi? - Molti di noi vivono stati di alterazione della consapevolezza cosciente diverse volte al giorno senza neanche accorgersene. Ogni volta che lasci spazio all'immaginazione e ti perdi ascoltando della musica o leggendo una poesia, quando ti immedesimi in un programma o in un film al punto che ti senti parte dell'azione e non più parte del pubblico, stai vivendo una forma di trance. L'ipnosi è solo un modo per aiutarti a concentrarti e determinare questi cambi di coscienza, per riuscire a usare le tue facoltà mentali in modo più efficace.
    • L'ipnosi è sicura?' - L'ipnosi non è uno stato di coscienza alterato (come il sonno, ad esempio), ma unesperienza di coscienza alterata. Non farai mai qualcosa che non vuoi fare e non sarai mai costretto a pensieri contro la tua volontà,
    • Se si tratta solo di immaginazione, quali sono i benefici? - Non farti confondere dall'uso della parola "immaginario" come contrario di "reale", non dovrai collegarla neppure alla parola "immagine". L'immaginazione è un gruppo reale di facoltà mentali, il cui potenziale è quasi del tutto inesplorato ed è capace di ben più che produrre immagini mentali!
    • Puoi convincermi a fare qualcosa che non voglio fare? - Quando sei in uno stato d'ipnosi, mantieni la tua personalità e sei ancora te stesso — perciò non farai o dirai nulla che non faresti senza ipnosi, puoi facilmente rifiutare le suggestioni che non vuoi accettare.
    • Cosa posso fare per rispondere meglio all'ipnosi? - L'ipnosi è un processo molto simile a lasciarsi andare quando osservi un tramonto o le fiamme di un fuoco, quando ti immergi in un brano musicale o una poesia, quando ti immedesimi in un film o un programma televisivo. Dipende tutto dalla tua capacità e dalla volontà di seguire le istruzioni e le suggestioni che ti vengono fornite.
    • Cosa accadrebbe se gradissi lo stato di ipnosi al punto da non voler più tornare indietro? - Le suggestioni ipnotiche sono un esercizio per la mente e l'immaginazione, come la sceneggiatura di un film. Alla fine della sessione tornerai al tuo stato normale, così come tornerai alla realtà alla fine di un film. È possibile che all'ipnotizzatore serva qualche tentativo per riportarti alla realtà. Essere completamente rilassati è gradevole, ma non puoi fare molto da ipnotizzato.
    • Se non funziona? - Sei mai stato così assorto nei tuoi giochi da piccolo da non sentire la voce di tua madre che ti chiamava a tavola? O sei una delle molte persone in grado di svegliarsi a una certa ora ogni mattina, solo decidendo la notte prima che lo farai? Tutti abbiamo la capacità di usare la mente in modi non convenzionali e alcuni di noi hanno sviluppato questa capacità più di altri. Se permetterai ai tuoi pensieri di muoversi liberi e naturali come risposta alle parole e alle immagini della tua guida, potrai andare ovunque la tua mente ti possa portare.

Consigli

  • Ricorda che il rilassamento è fondamentale. Se puoi aiutare una persona a rilassarsi, riuscirai a ipnotizzarla.
  • Non lasciarti convincere dal sensazionalismo e dalla disinformazione dei media, o dalle false riproduzioni dell'ipnosi, che fanno credere che con l'ipnosi si possano controllare completamente le altre persone.
  • Prima di iniziare, fai in modo che il soggetto si senta tranquillo, magari nel suo posto preferito, in una spa, in spiaggia o al parco. Per favorire il rilassamento, fagli ascoltare il rumore delle onde, del vento o qualsiasi suono della natura che risulti rilassante.

Avvertenze

  • Non usare l'ipnosi per curare patologie mentali o fisiche (incluso il dolore) se non sei un professionista autorizzato e qualificato nella cura di questi problemi. L'ipnosi non dovrebbe essere mai utilizzata come un sostituto della terapia o della psicanalisi, né come mezzo per riparare una relazione in crisi.
  • Non provare a far regredire le persone alla loro infanzia. Se pensi che sia utile, dici loro di "comportarsi come se avessero dieci anni". Alcune persone hanno memorie represse che non dovresti far riemergere (abusi, bullismo, ecc.). Hanno bloccato queste memorie come difesa naturale.
  • Anche se è una tecnica che in molti hanno provato, l'amnesia post-ipnotica è spesso poco affidabile come protezione per l'ipnotizzatore che cerca di coprire le sue malefatte. Se proverai a usare l'ipnosi per indurre le persone a fare azioni contro la loro volontà, spesso romperai lo stato d'ipnosi.

Riferimenti

  1. Gibbons, D. E., & Lynn, S. J (2010). Hypnotic inductions: A primer. In S. J. Lynn, J. W. Rhue, & I. Kirsch (Eds.) Handbook of clinical hypnosis, 2nd ed. Washington, DC: American Psychological Association, pp. 267-292.
  2. http://researchnews.osu.edu/archive/hypno1.htm
  3. http://www.webmd.com/anxiety-panic/guide/mental-health-hypnotherapy
  4. http://www.hypnosistips.org/how-to-hypnotize-someone-instantly/
  5. http://www.webmd.com/anxiety-panic/guide/mental-health-hypnotherapy
  6. http://www.hypnosisandhealing.co.uk/self-help-centre/how-to-use-self-hypnosis-to-achieve-your-goals/
  7. http://researchnews.osu.edu/archive/hypnosis.htm
  8. http://www.hypnosistips.org/how-to-hypnotize-someone-instantly/
  9. http://mindrisehypnosis.com/how-to-hypnotize-someone-a-beginners-guide/
Mostra altro ... (9)

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 214 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Medicina Alternativa

In altre lingue:

English: Hypnotize Someone, Español: hipnotizar a alguien, Deutsch: Jemanden hypnotisieren, Français: hypnotiser quelqu'un, Português: Hipnotizar Alguém, Русский: загипнотизировать человека, Nederlands: Iiemand hypnotiseren, 中文: 将人催眠, Čeština: Jak někoho zhypnotizovat, Bahasa Indonesia: Menghipnotis Seseorang, العربية: تنويم شخص مغناطيسيًا, 한국어: 최면 거는 법, हिन्दी: किसी को सम्मोहित करें, Tiếng Việt: Thôi miên, Türkçe: Bir Kişi Nasıl Hipnotize Edilir

Questa pagina è stata letta 127 173 volte.
Hai trovato utile questo articolo?