Come Lanciare una Maledizione su Qualcuno

5 Parti:Prepararsi per la MaledizionePreparare l'OccorrentePreparare il Barattolo MaledettoUsare la Psicologia per Rinforzare la MaledizioneRompere la Maledizione

Le maledizioni sono incantesimi che vengono lanciati su qualcuno con l'obiettivo di fargli del male in qualche maniera. La portata dell'effetto può variare dal semplice fastidio e stress psicologico, a sofferenze e malattie fisiche, fino addirittura alla morte. Le maledizioni vengono spesso associate alla magia nera, e pertanto non vanno prese alla leggera.[1] Il barattolo maledetto (una variante dell'incantesimo della bottiglia) è una maledizione semplice che sembra avere una percentuale di successo molto alta.

Parte 1
Prepararsi per la Maledizione

  1. 1
    Sii consapevole delle possibili conseguenze. Se la tua maledizione avesse successo potrebbe influenzare significativamente la vita della tua vittima, magari portandola addirittura alla morte. Considera, comunque, che molti non credono nella magia o nell'efficacia delle maledizioni e che ci sono poche evidenze scientifiche che possano confermarne il funzionamento.
    • Gli studi hanno dimostrato che le persone che credono di essere state maledette e si sentono impotenti al riguardo, potrebbero essere colpite da flaccidità diastolica, che causa un repentino abbassamento della pressione sanguigna e può condurre alla morte. [2][3]
  2. 2
    Tieni in considerazione il fatto che ti potrebbe ritorcere contro. È credenza popolare tra le streghe che le maledizioni siano immorali e, pertanto, torneranno indietro a chi le lancia nella stessa forma in cui sono state concepite. [4] Se maledici qualcuno, preparati a ricevere a tua volta molta sfortuna.
    • Anche una comune credenza Wiccan si fonda sul principio "raccogli ciò che hai seminato": si dice che qualsiasi cosa tu faccia, sia essa positiva o negativa, ti ritornerà indietro triplicata. [5]
    • Non si hanno molte notizie sull'impatto psicologico che possa avere la riuscita di una maledizione, con conseguente sofferenza della vittima, sulla persona che l'ha lanciata. Se lanci una maledizione su qualcuno, potresti soffrire di stress psicologici che al momento non riesci nemmeno a immaginare. [6]
  3. 3
    Considera l'ipotesi di perdonare e andare avanti. Pensa al motivo del tuo desiderio di vendetta e cerca di capire se meriti davvero il dispendio di tanto tempo ed energie: probabilmente sarebbe più utile impiegare queste risorse per andare avanti con la tua vita anziché fossilizzarsi su emozioni negative che ti farebbero solo stare peggio.
    • Quando metti in pausa la tua vita per vendicarti, anziché andare avanti, stai sprecando tempo prezioso in cui potresti migliorare la tua condizione. La persona che ti ha ferito magari merita davvero che le succeda qualcosa di brutto, ma di certo non merita di rubare altro tempo a te.
    • Gli studi hanno dimostrato che ottenere vendetta possa in realtà farci stare peggio. Gli esperti credono che questo accada perché la ricerca di vendetta fa sembrare le cose più gravi di quanto non fossero in origine, mentre il fallimento nel vendicarsi fa sì che, nel corso del tempo, le cause scatenanti sembrino più banali. [7]
  4. 4
    Sii chiaro nelle tue intenzioni. Se decidi di procedere con la maledizione, siediti e pensa attentamente a cosa vuoi che accada. Avere una percezione chiara di come vuoi che vadano le cose in ogni fase del processo, renderà la tua maledizione più efficace.
  5. 5
    Proteggiti. Prima di lanciare una maledizione su qualcuno, assicurati di esserti messo al sicuro con un incantesimo protettivo e/o un amuleto. Se la persona che stai maledicendo pratica a sua volta la magia, è possibile che la maledizione ti rimbalzi addosso. [8]

Parte 2
Preparare l'Occorrente

  1. 1
    Procurati un barattolo di vetro. Dovrebbe andare bene qualsiasi barattolo abbastanza largo, ad esempio i tipici barattoli da sottaceti.
  2. 2
    Procurati un feticcio. Un feticcio è generalmente una bambola che somigli alla vittima della maledizione. Di fatto, però, può essere qualsiasi cosa che simbolizzi la tua vittima, come una sua fotografia, una ciocca dei suoi capelli o anche soltanto un pezzo di carta che riporti il suo nome.
    • Se raccogli i capelli o le unghie tagliate della tua vittima, assicurati di farlo senza essere notato (se possibile prendili direttamente dalla spazzatura), altrimenti rischierai di finire nei guai non solo con la vittima, ma anche con le autorità.
    • Se usi una fotografia della vittima, scrivi il suo nome leggibile con inchiostro rosso o bianco. Usa lo stesso tipo di inchiostro anche se vuoi scrivere il nome della tua vittima su un pezzo di carta.
    • Se scegli di scrivere il nome della vittima e metterlo nel barattolo, usa un nome che la identifichi anziché il nome completo. Ad esempio, se il nome della tua vittima è Filippo Rossi ma viene comunemente chiamato "Pippo Rossi", usa la forma abbreviata. Puoi anche utilizzare il nome che la tua vittima usa per identificarsi online, se lo conosci.
  3. 3
    Raccogli oggetti da usare come medium. La parola "medium" ha molte definizioni, ma in questo caso vuole indicare la sostanza attraverso la quale trasmetterai la tua energia negativa (ad esempio, la maledizione). Gli strumenti che seguono sono generalmente considerati ottimi medium:
    • Chiodi arrugginiti, puntine da disegno o altri oggetti affilati possono essere aggiunti al barattolo per infliggere dolore generico alla tua vittima. [9]
    • Peperoncini rossi essiccati o baccelli interi di peperoncini rossi faranno adirare la tua vittima. [10]
    • L'aceto può essere usato per rendere amara la vita a qualcuno o per inasprire la relazione tra due persone. [11]
    • Le spine di rosa possono essere utilizzate per fare soffrire la tua vittima tramite inganni (come una splendida rosa ti inganna con la sua apparente delicatezza prima di pungerti il dito) o per rovinare un amore. [12]
    • Puoi aggiungere un fiammifero a un barattolo che contiene della carta per far sì che questa si incendi quando muovi il barattolo, durante il lancio della maledizione. [13]
    • Puoi aggiungere al barattolo delle piante velenose per fare male alla tua vittima. Assicurati però di indossare delle protezioni (guanti, occhiali, mascherina) quando maneggi materiale velenoso.
    • È possibile aggiungere al barattolo anche urina (la tua) per aiutarti a guadagnare il dominio sulla tua vittima. Evita di usare sangue e urina non tuoi, perché sarebbero a rischio biologico e potrebbero farti ammalare.
    • Un po' di terra prelevata da un cimitero può essere utilizzata per allontanare qualcuno o per separare due persone. La terra di una tomba appena scavata è la più potente, ma prenderla potrebbe essere considerato dalle autorità reato di deturpamento.
    • Se decidi di prendere la terra di una tomba fresca, chiedi il permesso all'anima del defunto e lascia un offerta, ad esempio alcol (vino versato sul terreno), cibo (parte del tuo ultimo pasto) o denaro (anche solo un euro).
    • Ricorda che non hai bisogno di mettere tutti questi oggetti nel tuo barattolo. Uno o due andranno bene!

Parte 3
Preparare il Barattolo Maledetto

  1. 1
    Pulisci scrupolosamente il barattolo. Lavalo con acqua calda e sapone, assicurandoti di rimuovere le etichette ed eventuali residui adesivi. Per evitare i segni che lascerebbe un panno sul vetro, lascia che si asciughi all'aria.
  2. 2
    Tieni a mente le tue intenzioni. Mentre aggiungi elementi al tuo barattolo maledetto, focalizzati sulla tua vittima e su quel che vuoi che le accada.
  3. 3
    Metti il feticcio nel barattolo. Se stai utilizzando una bambola e hai anche i capelli della vittima, potresti legare questi ultimi intorno al collo della bambola.
  4. 4
    Aggiungi il medium al barattolo, sopra il feticcio. Ricordati di focalizzarti sulle tue intenzioni, mentre lo fai. Se non hai alcun desiderio specifico, basta pensare a quanto tu sia adirato e a cosa ti abbia fatto la tua vittima per meritare la tua ira.
  5. 5
    Chiudi bene il barattolo. Prima di chiuderlo, assicurati di non dover inserire più nulla. Una volta chiuso non dovresti più riaprirlo poiché, nel migliore dei casi, perderebbe il suo potere.
  6. 6
    Sigilla il coperchio con la cera (facoltativo). Se hai una candela nera o rossa, potresti accenderla e lasciar colare la cera sul bordo del coperchio per sigillarlo ermeticamente.
    • Per rendere il tutto ancora più potente, puoi usare uno spillo o un altro oggetto appuntito per incidere il nome della vittima sulla candela prima di scioglierla.
  7. 7
    Scuoti il barattolo. Mentre lo agiti, continua a rivolgere mentalmente alla vittima la tua rabbia. Ricorda, stai infondendo la giara di potere e energia negativa.
    • Se il barattolo contiene chiodi o puntine da disegno, scuotilo con delicatezza per evitare di romperlo.
  8. 8
    Nascondilo in un luogo buio. Puoi nasconderlo a casa tua, ma sarebbe ancora più efficace nasconderlo in un luogo vicino alla tua vittima. Se ci riesci, assicurati di nasconderlo molto bene affinché non venga trovato.
    • Per fare un esempio, potresti seppellire il barattolo nel giardino della tua vittima. Se decidi di farlo, assicurati di non essere visto e di seppellirlo abbastanza in fondo da non poter essere trovato.
    • Nascondilo bene, ma assicurati di essere in grado di ritrovarlo nel caso ti servisse. Non puoi sapere se a un certo punto cambierai idea e vorrai spezzare la maledizione.
    • Un'altra motivazione per nascondere bene il barattolo è che se qualcuno dovesse trovarlo e romperlo, tutte le cattive intenzioni riposte all'interno potrebbero tornarti indietro. [14]
  9. 9
    Sii paziente. La tua maledizione potrebbe avere effetto dopo giorni o addirittura mesi. Se passa molto tempo e credi che non abbia funzionato è possibile che la tua vittima fosse difesa da un incantesimo protettivo o da un amuleto. [15]
    • Se la tua vittima è protetta dalla magia, valuta se sia il caso di continuare a volerla maledire, dato che superare le sue difese potrebbe richiederti molto tempo ed energie.
    • È anche possibile che la tua maledizione influenzi qualcuno che sia vicino alla vittima, anziché la vittima stessa. Prima di convincerti che la maledizione non abbia funzionato, valuta anche questa possibilità. [16]

Parte 4
Usare la Psicologia per Rinforzare la Maledizione

  1. 1
    Lascia perdere il barattolo maledetto (facoltativo). Se ti mancano il tempo, le risorse o l'interesse per creare il barattolo maledetto, puoi usare la psicologia per far credere alla tua vittima di essere maledetta.
    • Spaventare la vittima con parole o sguardi cattivi o sabotare la sua vita quotidiana potrebbe ottenere il risultato desiderato.
    • È giusto ripetere, comunque, che la tua energia sarebbe meglio spesa nel miglioramento della tua vita piuttosto che nel tentativo di rendere difficile la vita di qualcun altro. Ricorda il detto: "vivere bene è la miglior vendetta".
  2. 2
    Spaventa la tua vittima. Più la vittima è convinta di essere maledetta, più efficace sarà la tua maledizione. [17][18] Oltre a utilizzare il barattolo, prova a giocare con la mente della tua vittima facendoti vedere mentre la guardi con malvagità o dicendole parole inquietanti.
    • Se non credi di riuscire a dire niente di realmente spaventoso, limitati allo sguardo malvagio. È importante che la vittima realizzi che sia indirizzato a lei e che ne abbia paura.
  3. 3
    Sii discreto. Se la vittima è qualcuno che potrebbe aggredirti fisicamente, evita di parlargli o di guardarlo, poiché farlo potrebbe metterti in pericolo.
  4. 4
    Usa l'effetto "placebo". [19] Degli studi hanno dimostrato che assumere placebo aiuti le persone a stare meglio. [20] Puoi sfruttare questo principio anche per ottenere effetti negativi.
    • Le frasi più popolari da dire alla vittima riguardano le funzioni generali del corpo, ad esempio il sonno ("Non dormirai mai più serenamente") o il tocco ("Distruggerai tutto quello che tocchi"). [21]
  5. 5
    Resta sul generico. Quando maledici verbalmente qualcuno guardandolo in faccia, sii generico. In questo modo, la vittima sarà più portata a vedere gli effetti della maledizione realizzarsi quando le accade qualcosa che si avvicini anche solo lontanamente a ciò che le hai augurato.
    • Ad esempio, se pronunci la frase "Distruggerai tutto quello che tocchi" e alcuni giorni dopo la vittima farà cadere un bicchiere o semplicemente inciamperà mentre si sta allacciando una scarpa, le potrebbero tornare in mente le parole della tua maledizione.
    • Da questo punto in poi, con il crescere dell'ansia della vittima, la maledizione diventerà più forte. Sarà la vittima stessa a realizzare la maledizione per te, mentre il tuo unico compito sarà stato quello di insinuare il dubbio nella sua mente. [22]
  6. 6
    Controlla spesso la tua vittima. Gli studi hanno dimostrato che le persone tendono a lavorare peggio se vengono supervisionate spesso di quanto farebbero se lasciate sole. Servirà tempo e dedizione per portare avanti questo intento, perché dovrai infastidire la vittima continuamente.
    • Non c'è neanche bisogno che tu sia crudele con la tua vittima. Ti basterà darle semplicemente consigli e chiederle continuamente cosa stia facendo: sarà abbastanza per deconcentrarla e farle ottenere risultati peggiori in qualsiasi cosa stia facendo. [23]
    • Non è necessario che tu faccia tutto di persona. Vanno bene anche messaggi di Facebook o e-mail mandati a cadenza regolare. Usa tutti i canali che hai a disposizione per offrire alla tua vittima incoraggiamento e consigli continui: sbaglierà in un batter d'occhio. [24]

Parte 5
Rompere la Maledizione

  1. 1
    Proteggiti. Se spezzi la maledizione senza metterti al sicuro, potrebbe tornarti indietro. Prima di rompere il barattolo (e di conseguenza la maledizione), assicurati di essere difeso da un incantesimo protettivo, da un amuleto o perlomeno da una formula magica. [25]
  2. 2
    Rimuovi il barattolo dal suo nascondiglio. Se lo hai nascosto da qualche parte al di fuori della tua proprietà, assicurati che nessuno ti veda mentre lo recuperi – specialmente la vittima della maledizione.
  3. 3
    Distruggi il barattolo. Il modo più semplice per farlo in sicurezza è chiuderlo bene in una busta della spesa, quindi colpirlo con un martello.
    • Se il barattolo contiene liquidi, chiudilo prima in una busta di carta e poi in una di plastica, prima di romperlo.
  4. 4
    Buttalo via. Una volta rotto il barattolo, chiudi bene la busta della spesa in un'altra busta di plastica pesante, poi buttalo nella spazzatura. Assicurati di pulire qualsiasi liquido o pezzo di vetro che sia fuoriuscito in seguito alla rottura.

Consigli

  • Si dice che le maledizioni siano più efficaci se lanciate e spezzate quando la luna è calante. [26]
  • Non maledire mai qualcuno per una ragione insignificante. Valuta sempre attentamente le conseguenze e cerca di capire se la tua vittima meriti di essere maledetta o no. Nella maggior parte dei casi, non lo merita davvero.
  • Invece di maledire qualcuno, valuta l'idea di impiegare il tuo tempo e le tue energie in un incantesimo che faccia del bene a te anziché del male a qualcun altro. Prova a lanciare, ad esempio, un incantesimo di felicità o di successo.
  • Tieni in considerazione che ci sono pochissime evidenze scientifiche che dimostrino l'efficacia delle maledizioni o di qualsiasi altro tipo di magia. Puoi comunque usare la magia come rituale per scacciare le energie negative, ma sarebbe sicuramente una scelta più sana andare avanti con la tua vita o – se ti trovi in una condizione di pericolo – chiedere aiuto a un professionista (consulenti scolastici, polizia, servizi sociali) che possa aiutarti a venirne fuori.
  • Gli incantesimi inibitori tendono a ritorcersi contro molto meno spesso delle maledizioni, poiché l'energia che rimandano indietro è essenzialmente protettiva.

Avvertenze

  • Le maledizioni possono ritorcersi contro di te. Se ti sembra che non abbia avuto effetto ma ti senti peggio del solito, rompi la maledizione come sopra descritto.
  • Verifica la legalità di ogni tua azione prima di intraprenderla. Alcune di esse potrebbero scadere in reati di dissacrazione, violazione di domicilio o stalking. Se così fosse, fermati prima.
  • Se sei in una situazione di pericolo, chiama le autorità. Non ci sono prove che le maledizioni funzionino, quindi non affidarti ad esse per allontanare dalla tua vita una persona pericolosa.
  • Se la persona che stai maledicendo fa a sua volta uso di magia, è possibile che scopra cosa hai fatto e provi a maledirti a sua volta. Mettiti al sicuro in tempo, con un incantesimo protettivo o un amuleto. [27]

Fonti e Citazioni

  1. http://www.themystica.com/mystica/articles/c/curses.html
  2. http://io9.com/curse-me-like-you-mean-it-using-psychology-to-make-you-469447923
  3. http://www.readthehook.com/83222/strange-true-broken-hearted-diastolic-flaccidity-explains-pain
Mostra altro ... (24)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Interazioni Sociali

In altre lingue:

English: Put a Curse on Someone, Português: Amaldiçoar Alguém, Español: echarle una maldición a alguien, Deutsch: Jemanden mit einem Fluch belegen, Français: jeter un mauvais sort à quelqu'un, العربية: إصابة أحدهم باللعنة, Tiếng Việt: Nguyền rủa người khác, 한국어: 저주거는 법, Bahasa Indonesia: Menjatuhkan Kutukan kepada Seseorang, Русский: наложить проклятие на кого–нибудь, Nederlands: Een vloek over iemand uitspreken, हिन्दी: किसी को शाप दें

Questa pagina è stata letta 8 385 volte.

Hai trovato utile questo articolo?