Come Lavare a Mano un Cappellino da Baseball

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Qualunque sia il motivo per cui ti piace indossare un cappellino da baseball, per non avere il sole negli occhi, per portare fortuna alla tua squadra preferita o semplicemente per rimediare a un "bad hair day", è probabile che a un certo punto avrai la necessità di lavarlo. Generalmente è meglio andare sul sicuro e lavarlo a mano, soprattutto se si tratta del tuo berretto preferito. Che siano in cotone, in lana o in un altro tessuto, generalmente i cappellini da baseball si possono lavare semplicemente con un po' di detersivo, dell'acqua e uno straccio. Quando hai finito lascialo asciugare all'aria, in men che non si dica sarà di nuovo pronto all'uso!

Metodo 1 di 3:
Lavare un Cappellino da Baseball Acquistato di Recente

  1. 1
    Riempi d'acqua un contenitore, Puoi usare una bacinella pulita, ma anche il lavandino del bagno o della cucina andrà bene. È meglio usare l'acqua fredda, a meno che il cappellino non sia molto sporco; in tal caso può essere leggermente calda. Evita assolutamente l'acqua bollente perché potrebbe rovinarlo.[1]
  2. 2
    Aggiungi un po' di detersivo da bucato. Va bene qualunque detersivo per la lavatrice, a patto che non contenga candeggina. Ne basta poco, un cucchiaio dovrebbe essere più che sufficiente. Assicurati che si sciolga completamente nell'acqua.[2]
  3. 3
    Affronta prima le macchie più gravi. Se ci sono delle aree particolarmente sporche, per esempio dei residui di fango, puoi decidere di pretrattarle. Prendi un batuffolo di cotone o un vecchio spazzolino da denti, immergilo nell'acqua insaponata che intendi usare per lavare il cappellino e strofinalo delicatamente sulle macchie.[3]
  4. 4
    Lascialo a mollo. Immergi il cappellino nell'acqua fredda insaponata assicurandoti che rimanga completamente sommerso, quindi dimenticatene per un po'. È meglio lasciarlo a bagno per diverse ore, in modo che lo sporco abbia il tempo di sciogliersi e staccarsi dal tessuto. È un metodo efficace e delicato.[4]
    • Di tanto in tanto solleva il cappellino dall'acqua per vedere se le macchie sono svanite.
  5. 5
    Risciacqualo. Dopo aver lasciato il cappellino a mollo a lungo, svuota la bacinella o il lavandino dall'acqua sporca, dopodiché risciacqualo con l'acqua corrente calda (non bollente). Elimina tutto il sapone; gli eventuali residui di sporcizia dovrebbero finire nello scarico del lavandino insieme alla schiuma.[5]
  6. 6
    Tampona il cappellino con un asciugamano pulito per asciugarlo. Assorbirà buona parte dell'acqua. Cerca di essere il più delicato possibile e di non strofinare il tessuto. Dopo aver tamponato l'acqua in eccesso, lascialo asciugare all'aria.[6]
    • Metti il cappellino su un melone, una palla o un altro oggetto rotondo per mantenerlo in forma mentre si asciuga. Se il clima lo consente, puoi anche infilartelo in testa.
    • Non metterlo nell'asciugatrice, altrimenti si rovinerà.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Lavare un Cappellino da Baseball in Lana

  1. 1
    Usa un detersivo formulato per lavare i capi in lana. Le fibre della lana sono resistenti e durature, ma richiedono delle attenzioni particolari. Acquista un detersivo studiato proprio per lavare gli indumenti e gli accessori in lana o che sia adatto a questo tipo di tessuto.[7]
  2. 2
    Lascialo a mollo per diverse ore. Aggiungi una piccola quantità (circa un cucchiaio) di detersivo per i capi in lana in una bacinella o in un lavandino pieno d'acqua fredda. Immergi il cappellino da baseball e lascialo a bagno nell'acqua insaponata per almeno un'ora.[8]
    • Se è molto sporco, puoi trattare le macchie direttamente, strofinandole in modo delicato con le dita o con le setole di un vecchio spazzolino da denti. Non sfregare con troppa forza per non rischiare di rovinare la lana.
  3. 3
    Risciacqualo. Dopo aver lasciato il cappellino a mollo per un po', svuota la bacinella o il lavandino dall'acqua sporca. Risciacqualo accuratamente con l'acqua corrente fredda, finché tutti i residui di sporcizia e di detersivo non sono stati rimossi.[9]
  4. 4
    Mettilo ad asciugare su un oggetto rotondo. La lana è particolarmente incline a perdere la forma se non viene fatta asciugare correttamente. Fai indossare il cappellino a un melone, una palla o a un altro oggetto rotondo più o meno delle stesse dimensioni della tua testa, quindi lascialo asciugare naturalmente all'aria.[10]
    • In mancanza d'altro, un barattolo di caffè cilindrico può essere una valida base su cui fare asciugare il cappellino.
    • Se la stagione lo consente, puoi anche infilartelo in testa mentre si asciuga, in modo che mantenga la forma corretta.
    • Non metterlo nell'asciugatrice, altrimenti si rovinerà.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Lavare un Cappellino da Baseball da Collezione

  1. 1
    Se si tratta di un cappellino da baseball vecchio, ma che per te ha molto valore, assicurati che non rischi di scolorirsi prima di lavarlo. I collezionisti vanno pazzi per questi oggetti, ma spesso è difficile sapere di che tessuto sono fatti e come è meglio prendersene cura. Generalmente i vecchi cappellini possono essere lavati usando l'acqua fredda e una piccola dose di detersivo da bucato. Tuttavia, per non correre rischi, è meglio pulire prima una piccola area di tessuto posta in un punto poco visibile (per esempio sulla banda interna). Strofinala con l'acqua insaponata usando uno straccio pulito e osserva cosa accade.[11]
    • Se il colore sembra sbiadirsi o trasferirsi sullo straccio, fermati subito e affidalo alle mani esperte del personale di una lavanderia. In alternativa lascialo così com'è.
    • Se il colore sembra rimanere intatto, puoi procedere a lavare il cappellino con acqua e detersivo.
  2. 2
    Tratta le macchie. I vecchi cappellini sono generalmente più delicati, quindi è meglio non lasciarli a mollo nell'acqua. È meglio immergere nell'acqua fredda insaponata l'angolo di un panno morbido e pulito o le setole di un vecchio spazzolino da denti e strofinare le aree più sporche con estrema delicatezza.[12]
    • Una volta eliminata la maggior parte della sporcizia, immergi il panno nell'acqua fredda pulita e usalo per risciacquare il cappellino tamponandolo delicatamente.
  3. 3
    Lascia asciugare il cappellino all'aria. Mettilo su un oggetto rotondo, come un melone o una palla, per mantenerlo in forma. Cerca qualcosa le cui dimensioni siano simili a quelle della tua testa. Non toccarlo finché non è completamente asciutto.
    Pubblicità

Consigli

  • Se non sei certo di quale sia il materiale con cui è stato fatto il tuo cappellino, guarda se c'è un'etichetta all'interno. Dovrebbe specificare di che tipo di tessuto si tratta.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non usare la candeggina altrimenti danneggerai i colori.
  • Alcuni cappellini di ultima generazione possono essere lavati in lavatrice. Leggi le indicazioni sull'etichetta. Se non è chiaramente specificato che quel cappellino può essere messo in lavatrice, lavalo a mano.[13]
  • Non provare mai a lavare un cappellino da baseball nella lavastoviglie.[14]
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Pulizia
Questa pagina è stata letta 27 476 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità