Come Lavare a Mano un Cappellino da Baseball

In questo Articolo:Lavare un Cappellino da Baseball Acquistato di RecenteLavare un Cappellino da Baseball in LanaLavare un Cappellino da Baseball da Collezione

Qualunque sia il motivo per cui ti piace indossare un cappellino da baseball, per non avere il sole negli occhi, per portare fortuna alla tua squadra preferita o semplicemente per rimediare a un "bad hair day", è probabile che a un certo punto avrai la necessità di lavarlo. Generalmente è meglio andare sul sicuro e lavarlo a mano, soprattutto se si tratta del tuo berretto preferito. Che siano in cotone, in lana o in un altro tessuto, generalmente i cappellini da baseball si possono lavare semplicemente con un po' di detersivo, dell'acqua e uno straccio. Quando hai finito lascialo asciugare all'aria, in men che non si dica sarà di nuovo pronto all'uso!

1
Lavare un Cappellino da Baseball Acquistato di Recente

  1. 1
    Riempi d'acqua un contenitore, Puoi usare una bacinella pulita, ma anche il lavandino del bagno o della cucina andrà bene. È meglio usare l'acqua fredda, a meno che il cappellino non sia molto sporco; in tal caso può essere leggermente calda. Evita assolutamente l'acqua bollente perché potrebbe rovinarlo.[1]
  2. 2
    Aggiungi un po' di detersivo da bucato. Va bene qualunque detersivo per la lavatrice, a patto che non contenga candeggina. Ne basta poco, un cucchiaio dovrebbe essere più che sufficiente. Assicurati che si sciolga completamente nell'acqua.[2]
  3. 3
    Affronta prima le macchie più gravi. Se ci sono delle aree particolarmente sporche, per esempio dei residui di fango, puoi decidere di pretrattarle. Prendi un batuffolo di cotone o un vecchio spazzolino da denti, immergilo nell'acqua insaponata che intendi usare per lavare il cappellino e strofinalo delicatamente sulle macchie.[3]
  4. 4
    Lascialo a mollo. Immergi il cappellino nell'acqua fredda insaponata assicurandoti che rimanga completamente sommerso, quindi dimenticatene per un po'. È meglio lasciarlo a bagno per diverse ore, in modo che lo sporco abbia il tempo di sciogliersi e staccarsi dal tessuto. È un metodo efficace e delicato.[4]
    • Di tanto in tanto solleva il cappellino dall'acqua per vedere se le macchie sono svanite.
  5. 5
    Risciacqualo. Dopo aver lasciato il cappellino a mollo a lungo, svuota la bacinella o il lavandino dall'acqua sporca, dopodiché risciacqualo con l'acqua corrente calda (non bollente). Elimina tutto il sapone; gli eventuali residui di sporcizia dovrebbero finire nello scarico del lavandino insieme alla schiuma.[5]
  6. 6
    Tampona il cappellino con un asciugamano pulito per asciugarlo. Assorbirà buona parte dell'acqua. Cerca di essere il più delicato possibile e di non strofinare il tessuto. Dopo aver tamponato l'acqua in eccesso, lascialo asciugare all'aria.[6]
    • Metti il cappellino su un melone, una palla o un altro oggetto rotondo per mantenerlo in forma mentre si asciuga. Se il clima lo consente, puoi anche infilartelo in testa.
    • Non metterlo nell'asciugatrice, altrimenti si rovinerà.

2
Lavare un Cappellino da Baseball in Lana

  1. 1
    Usa un detersivo formulato per lavare i capi in lana. Le fibre della lana sono resistenti e durature, ma richiedono delle attenzioni particolari. Acquista un detersivo studiato proprio per lavare gli indumenti e gli accessori in lana o che sia adatto a questo tipo di tessuto.[7]
  2. 2
    Lascialo a mollo per diverse ore. Aggiungi una piccola quantità (circa un cucchiaio) di detersivo per i capi in lana in una bacinella o in un lavandino pieno d'acqua fredda. Immergi il cappellino da baseball e lascialo a bagno nell'acqua insaponata per almeno un'ora.[8]
    • Se è molto sporco, puoi trattare le macchie direttamente, strofinandole in modo delicato con le dita o con le setole di un vecchio spazzolino da denti. Non sfregare con troppa forza per non rischiare di rovinare la lana.
  3. 3
    Risciacqualo. Dopo aver lasciato il cappellino a mollo per un po', svuota la bacinella o il lavandino dall'acqua sporca. Risciacqualo accuratamente con l'acqua corrente fredda, finché tutti i residui di sporcizia e di detersivo non sono stati rimossi.[9]
  4. 4
    Mettilo ad asciugare su un oggetto rotondo. La lana è particolarmente incline a perdere la forma se non viene fatta asciugare correttamente. Fai indossare il cappellino a un melone, una palla o a un altro oggetto rotondo più o meno delle stesse dimensioni della tua testa, quindi lascialo asciugare naturalmente all'aria.[10]
    • In mancanza d'altro, un barattolo di caffè cilindrico può essere una valida base su cui fare asciugare il cappellino.
    • Se la stagione lo consente, puoi anche infilartelo in testa mentre si asciuga, in modo che mantenga la forma corretta.
    • Non metterlo nell'asciugatrice, altrimenti si rovinerà.

3
Lavare un Cappellino da Baseball da Collezione

  1. 1
    Se si tratta di un cappellino da baseball vecchio, ma che per te ha molto valore, assicurati che non rischi di scolorirsi prima di lavarlo. I collezionisti vanno pazzi per questi oggetti, ma spesso è difficile sapere di che tessuto sono fatti e come è meglio prendersene cura. Generalmente i vecchi cappellini possono essere lavati usando l'acqua fredda e una piccola dose di detersivo da bucato. Tuttavia, per non correre rischi, è meglio pulire prima una piccola area di tessuto posta in un punto poco visibile (per esempio sulla banda interna). Strofinala con l'acqua insaponata usando uno straccio pulito e osserva cosa accade.[11]
    • Se il colore sembra sbiadirsi o trasferirsi sullo straccio, fermati subito e affidalo alle mani esperte del personale di una lavanderia. In alternativa lascialo così com'è.
    • Se il colore sembra rimanere intatto, puoi procedere a lavare il cappellino con acqua e detersivo.
  2. 2
    Tratta le macchie. I vecchi cappellini sono generalmente più delicati, quindi è meglio non lasciarli a mollo nell'acqua. È meglio immergere nell'acqua fredda insaponata l'angolo di un panno morbido e pulito o le setole di un vecchio spazzolino da denti e strofinare le aree più sporche con estrema delicatezza.[12]
    • Una volta eliminata la maggior parte della sporcizia, immergi il panno nell'acqua fredda pulita e usalo per risciacquare il cappellino tamponandolo delicatamente.
  3. 3
    Lascia asciugare il cappellino all'aria. Mettilo su un oggetto rotondo, come un melone o una palla, per mantenerlo in forma. Cerca qualcosa le cui dimensioni siano simili a quelle della tua testa. Non toccarlo finché non è completamente asciutto.

Consigli

  • Se non sei certo di quale sia il materiale con cui è stato fatto il tuo cappellino, guarda se c'è un'etichetta all'interno. Dovrebbe specificare di che tipo di tessuto si tratta.

Avvertenze

  • Non usare la candeggina altrimenti danneggerai i colori.
  • Alcuni cappellini di ultima generazione possono essere lavati in lavatrice. Leggi le indicazioni sull'etichetta. Se non è chiaramente specificato che quel cappellino può essere messo in lavatrice, lavalo a mano.[13]
  • Non provare mai a lavare un cappellino da baseball nella lavastoviglie.[14]

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Pulizia

In altre lingue:

English: Wash a Baseball Cap by Hand, Español: lavar una gorra de béisbol a mano, Deutsch: Baseballmützen von Hand waschen, Русский: постирать бейсболку руками, Português: Lavar um Boné de Beisebol à Mão, Français: laver une casquette de baseball à la main, Nederlands: Een honkbalpet met de hand wassen, Bahasa Indonesia: Mencuci Topi Bisbol Dengan Tangan, Čeština: Jak v ruce vyprat kšiltovku, العربية: غسل قبعة البيسبول باليد, 中文: 手洗棒球帽

Questa pagina è stata letta 20 958 volte.
Hai trovato utile questo articolo?