I capelli ricci a volte sono indomabili. Per assicurarti di non danneggiarli, devi scegliere i prodotti giusti e applicarli con la tecnica corretta. Oltre a lavarli con delicatezza, devi prenderti particolarmente cura delle lunghezze e delle punte per assicurarti di averli sempre definiti, forti e lucidi.

Parte 1 di 3:
Scegliere i Prodotti Giusti

  1. 1
    Scegli uno shampoo senza SLS, che sta per laurilsolfato di sodio: potrebbe essere troppo aggressivo per i capelli ricci, ma è un tensioattivo che si trova nella maggior parte di shampoo e detergenti. Scegli prodotti che contengano ingredienti alternativi, come gli oli naturali [1] .
    • Se non associ il balsamo giusto a uno shampoo contenente SLS, le cuticole potrebbero rimanere aperte.
    • Gli oli naturali possono rafforzare i capelli e mantenerli lucidi.
    • Gli shampoo privi di SLS magari non creeranno una bella schiuma, ma possono dare definizione e lucidità ai ricci.
  2. 2
    Leggi le etichette per limitare l'uso di alcool. I prodotti contenenti grandi quantità di alcool tendono a seccare i ricci in quanto assorbono l'idratazione dai capelli. Come alternativa, utilizza gel solubili in acqua. Non dovrebbero risultare appiccicosi al tatto. Potresti anche usare mousse e spume.
    • Quando vengono dispensate, le mousse e le spume somigliano a un albume sbattuto.
    • Tutti i prodotti che danno volume e offrono una buona tenuta solitamente contengono alcool. I gel e le mousse in genere presentano una quantità considerevole di alcool, per non parlare delle lacche [2] .
  3. 3
    Utilizza il balsamo giusto. Abbinalo a uno shampoo concepito per capelli secchi o danneggiati. I ricci sono soggetti a diventare fragili e aridi, soprattutto se tinti. Usa prodotti contenenti oli naturali, come cocco, jojoba e così via [3] .
    • Se l'etichetta indica che un prodotto è per capelli danneggiati, quindi non specifico per i ricci, puoi sceglierlo comunque, perché la formula sarà altrettanto valida. I prodotti che vanno bene per i capelli ricci non sempre vengono indicati come tali.
  4. 4
    Prepara un trattamento nutriente. Crea un balsamo naturale usando una tazza di maionese fatta in casa a temperatura ambiente. Mescola gli ingredienti e applica dosi generose del composto sulle lunghezze. A seconda della lunghezza dei capelli, dovresti riuscire a fare due trattamenti. Applica il composto subito dopo averlo preparato, in questo modo l'efficacia dei grassi e degli oli sarà superiore quando verranno assorbiti dai follicoli capillari [4] .
    • Puoi preparare la maionese in casa usando mezza tazza di olio di oliva e tre tuorli di uovo. Non metterla in frigorifero, infatti la formula è più efficace a temperatura ambiente. In ogni caso, non lasciare riposare il balsamo per più di qualche ora.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Usare la Tecnica Giusta

  1. 1
    Fai lo shampoo con meno frequenza e usa meno prodotto. I lavaggi frequenti possono essere dannosi indipendentemente dal tipo di capello perché possono seccarlo. Quando massaggi lo shampoo, concentrati sul cuoio capelluto per evitare che si secchino le lunghezze. Applica lo shampoo una volta sola, a meno che tu non stia usando prodotti pesanti per la messa in piega. Una volta che il cuoio capelluto sarà pulito, lascia scorrere delicatamente lo shampoo sulle lunghezze e sulle punte [5] .
    • In media, i capelli vanno lavati ogni due o tre giorni. Lo shampoo è necessario quando il cuoio capelluto ti prude o si squama, oppure i capelli sono visibilmente grassi [6] .
    • Le ghiandole sebacee secernono una sostanza oleosa che permette di idratare il cuoio capelluto e i capelli; il problema è che in alcuni casi li fa anche sembrare sporchi. Lavali quando sono grassi o prova i seguenti suggerimenti [7] :
      • Se hai capelli spessi, ricci definiti o afro, devi lavarli circa una volta alla settimana o quando sembrano sporchi. I lavaggi quotidiani li seccheranno. Puoi usare uno shampoo secco o fare il cowash tra un lavaggio e l'altro per rinfrescarli [8] .
      • Se hai ricci medi o capelli ondulati, puoi fare lo shampoo ogni due o tre giorni, in quanto i capelli saranno a posto con una piccola quantità di sebo distribuita dalle ghiandole sebacee. Utilizza un prodotto delicato o uno shampoo solido. Se hai uno stile di vita dinamico e ti alleni molto, potresti anche alternare il lavaggio con il cowash. Infine, puoi usare l'acqua per massaggiare il cuoio capelluto tra uno shampoo e l'altro [9] .
      • Se hai ricci poco definiti o capelli mossi, probabilmente ti capita spesso di usare prodotti per la messa in piega che li fanno sembrare oleosi. Puoi lavarli tutti i giorni per averli sempre puliti e utilizzare un buon balsamo per idratarli [10] .
    • La qualità dell'acqua della città in cui vivi influisce sui capelli [11] .
  2. 2
    Lava e tratta delicatamente i capelli. Non applicare lo shampoo quando sono asciutti. Dopo averlo massaggiato nel modo corretto, assicurati di risciacquarlo completamente. Previeni la formazione di nodi evitando di raccogliere i capelli sulla sommità della testa.
    • Usa i polpastrelli per massaggiare il cuoio capelluto e lavare i capelli con delicatezza [12] .
  3. 3
    Ricorda di applicare sempre il balsamo. Per la forma e la consistenza dei capelli ricci, il balsamo è fondamentale perché il sebo non viene distribuito sulle lunghezze nello stesso modo in cui avviene con i capelli lisci o mossi. Spazzolarli aiuta solitamente a distribuire il sebo, ma questa procedura non è raccomandata per i capelli ricci [13] .
  4. 4
    Applica correttamente il balsamo sulle lunghezze, non sul cuoio capelluto, altrimenti può appesantire i capelli. Infatti, i capelli vicino al cuoio capelluto si appiattiranno, mentre il resto della capigliatura sarà gonfia. Cerca di lasciarlo in posa il più a lungo possibile per idratarli meglio [14] .
    • Applica una quantità generosa di balsamo nutriente sui capelli bagnati dopo averli lavati e risciacquati. Concentrati sulle punte, perché possono essere secche e fragili. Lascialo agire per cinque minuti mentre finisci di farti la doccia, in quanto il vapore gli permetterà di penetrare meglio [15] .
    • Se i capelli sono danneggiati, lascialo agire più a lungo. Avvolgili con una cuffia da doccia di plastica e coprili con un asciugamano per evitare che il calore si disperda. Dopo 10-20 minuti, risciacqualo e non fare altro, in modo che le proprietà del prodotto continuino a fare effetto fino allo shampoo successivo [16] .
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Mettere in Piega i Capelli Ricci

  1. 1
    Asciugali naturalmente usando la tecnica del plopping o un turbante in microfibra. Il metodo del plopping permette di raccogliere i capelli con una t-shirt anziché un asciugamano. Puoi anche usare un turbante in microfibra. Un asciugamano tradizionale può farli increspare facilmente, mentre questi metodi di asciugatura possono prevenire il problema, ridurre i nodi ed evitare che si spezzino [17] .
    • Se usi una maglietta, devi stenderla su una superficie piana, rivolgendo verso di te l'estremità con le maniche (scegline una a maniche lunghe). Piegati in avanti e appoggia la testa al centro della maglietta, assicurandoti di avere abbastanza stoffa davanti e dietro i capelli. Cerca di posizionarti in un modo tale da portare tutti i capelli davanti a te. Copri la nuca con la parte inferiore della maglietta. Prendi la parte frontale della t-shirt e falla aderire ai lati del capo mentre afferri le maniche e le avvolgi dalla zona anteriore a quella posteriore della testa. Per farla aderire meglio alla testa, può essere necessario attorcigliare le maniche e la stoffa laterale. Lega le maniche davanti alla fronte per stringere il turbante. Infila il tessuto che rimane allentato sotto il turbante e lascia asciugare i capelli [18] .
    • Usi un turbante in microfibra? Dopo aver risciacquato il balsamo, mettiti a testa in giù e raccogli i capelli con il turbante. È un prodotto reperibile online o nei negozi che vendono articoli di bellezza. Far asciugare i capelli in questo modo rimuove l'acqua in eccesso e li volumizza. Riduce anche l'effetto crespo e definisce i ricci [19] .
  2. 2
    Utilizza un asciugacapelli con diffusore. Il getto d'aria di un phon può rovinare i ricci e causare un brutto effetto crespo. Il diffusore riduce la velocità con cui viene emessa l'aria. Può anche volumizzare i capelli [20] .
    • Assicurati che il diffusore si incastri bene all'asciugacapelli. Se il tuo non ha questo strumento, potresti comprarne uno universale online o in un negozio specializzato [21] .
    • Prima di asciugare i capelli con il diffusore, applica i prodotti per la messa in piega. Dovrebbero essere asciutti di circa un 75% prima di usare il diffusore per completare l'asciugatura [22] .
    • Se non hai tempo, regola l'asciugacapelli a una temperatura media anziché fredda (quest'ultima è preferibile perché meno dannosa per i capelli) [23] .
    • Mettiti a testa in giù o piegati di lato per infilare le ciocche di capelli da asciugare direttamente nella parte concava del diffusore [24] .
    • Asciuga le radici avvicinando il diffusore alla testa. Cerca di non rovinare i ricci mentre lo fai. Lavora i capelli in sezioni fino ad asciugarli quasi completamente, quindi sistema i ricci. Applica una piccola quantità di prodotto, come una pomata o una crema apposita, poi finisci di asciugarli per fissare la messa in piega [25] .
    • Per avere più volume, scuoti i capelli alle radici con le dita [26] .
  3. 3
    Scegli i prodotti giusti per controllare l'effetto crespo. Utilizza i prodotti adeguati per evitare di far sembrare grassi i capelli, proteggerli dal calore e dall'effetto crespo. Se sono fini, usa un latte o una lozione anticrespo leggera. Se sono grossi o pesanti, preferisci un olio denso per fare in modo che le sue proprietà vengano assorbite bene dal fusto [27] .
  4. 4
    Pettina i capelli asciutti con le dita inumidite, evita le spazzole. Quando li spazzoli, le cuticole vengono allungate e sfibrate, quindi rischi di farli spezzare. Subito dopo averli lavati, puoi combinare asciugamano e spazzola, pettine o dita per districarli, ma ricorda che devono essere bagnati. Applica poi un prodotto idratante o anticrespo con le dita per modellarli [28] .
    • Se devi pettinare i capelli asciutti, inumidisci le dita. Anche nei giorni umidi o ventosi l'acqua è sufficiente per domare l'effetto crespo, che è dovuto alla secchezza [29] .
    Pubblicità

Consigli

  • Se applichi una piccola quantità di balsamo normale, puoi evitare di risciacquarlo. Mettilo da metà lunghezza alle punte. Questo ti aiuterà a disciplinare i capelli e a tenere sotto controllo l'effetto crespo [30] .
  • Evita i prodotti contenenti siliconi, perché possono accumularsi sui capelli. Se devi eliminare queste sostanze, mescola del succo di limone con il balsamo o usa uno shampoo privo di solfati (come laurilsolfato di ammonio o laurilsolfato di sodio). In ogni caso, non rimuoveranno la maggior parte dei siliconi o delle cere.
  • Per tenere sotto controllo l'effetto crespo, usa una maglietta anziché un asciugamano per tamponare i capelli.

Pubblicità

Avvertenze

  • Spazzolare i capelli da asciutti li renderà crespi e informi.
  • Assicurati di massaggiare il cuoio capelluto con un balsamo senza siliconi. In questo modo eviterai che i capelli sembrino grassi. Se non usi uno shampoo senza solfati, i siliconi si accumulano.
  • Se inizi a fare lo shampoo meno spesso, i capelli potrebbero avere bisogno di un periodo di adattamento che durerà un paio di settimane.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Realizzare un Taglio sui Capelli Ricci

Come

Trasformare i Capelli Ricci in Capelli Ondulati

Come

Acconciare i Capelli Ricci

Come

Fare i Capelli Mossi

Come

Curare i Capelli Ricci

Come

Volumizzare i Capelli Ricci

Come

Applicare l'Olio di Ricino sui Capelli

Come

Far Crescere i Capelli in una Settimana

Come

Accelerare la Crescita dei Capelli

Come

Fare un Taglio Scalato

Come

Decolorare i Capelli Castano Scuro o Neri al Biondo Platino o al Bianco

Come

Schiarirsi i Capelli con l'Acqua Ossigenata

Come

Trattare i Capelli Bruciati

Come

Farsi un Taglio di Capelli Scalato da Soli
Pubblicità
  1. http://www.naturallycurly.com/curlreading/wavy-hair-type-2/curlies-how-often-should-you-wash-your-hair/#!slide4
  2. http://www.naturallycurly.com/curlreading/wavy-hair-type-2/curlies-how-often-should-you-wash-your-hair/#!slide5
  3. http://www.huffingtonpost.com/2014/01/03/shampoo-hair-tips_n_4531254.html
  4. http://dailymakeover.com/curly-hair-tips/# ixzz3rUx4W8Sk
  5. http://www.naturallycurly.com/curlreading/curl-products/deep-conditioners/
  6. http://www.naturallycurly.com/curlreading/curl-products/deep-conditioners/
  7. http://www.naturallycurly.com/curlreading/curl-products/deep-conditioners/
  8. http://www.naturallycurly.com/curlreading/wavy-hair-type-2/4-best-ways-to-dry-curly-hair/
  9. http://www.naturallycurly.com/curlreading/wavy-hair-type-2/4-best-ways-to-dry-curly-hair/
  10. http://www.naturallycurly.com/curlreading/wavy-hair-type-2/4-best-ways-to-dry-curly-hair/
  11. http://www.naturallycurly.com/curlreading/wavy-hair-type-2/how-to-use-a-diffuser/
  12. http://www.naturallycurly.com/curlreading/wavy-hair-type-2/how-to-use-a-diffuser/
  13. http://www.naturallycurly.com/curlreading/wavy-hair-type-2/how-to-use-a-diffuser/
  14. http://www.naturallycurly.com/curlreading/wavy-hair-type-2/how-to-use-a-diffuser/
  15. http://www.naturallycurly.com/curlreading/wavy-hair-type-2/how-to-use-a-diffuser/
  16. http://www.naturallycurly.com/curlreading/wavy-hair-type-2/how-to-use-a-diffuser/
  17. http://www.naturallycurly.com/curlreading/wavy-hair-type-2/how-to-use-a-diffuser/
  18. http://dailymakeover.com/garnier-celebrity-hairstyles-frizz-straight-hairstyles-shiny-hair/
  19. http://www.webmd.com/beauty/hair-styling/how-to-tame-frizzy-hair
  20. http://www.webmd.com/beauty/hair-styling/how-to-tame-frizzy-hair
  21. http://www.paulaschoice.com/expert-advice/hair-care-tips/_/how-to-care-for-curly-hair#products

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 31 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 21 912 volte
Categorie: Cura dei Capelli
Questa pagina è stata letta 21 912 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità