Come Lavare le Lenzuola

3 Metodi:Lavare le LenzuolaLavare e Smacchiare Lenzuola ParticolariAsciugatura e Preparazione del Letto

Lavare le lenzuola fa bene al corpo e alla mente. Le lenzuola pulite permettono infatti di dormire molto meglio [1] e offrono una sensazione ineguagliabile. Certo, si tratta pur sempre di una faccenda domestica. Lavare le lenzuola richiede tempo ed energie che potresti dedicare ad altro. L'ideale sarebbe occuparsi del lavaggio in maniera regolare, ma anche fare in modo che si incastri con i propri impegni [2]. Prendendoti cura delle lenzuola, potrai conservarle a lungo [3].

1
Lavare le Lenzuola

  1. 1
    Se possibile, lavale una volta alla settimana, massimo ogni 15 giorni [4]. Per stabilire con quale frequenza farlo, considera il tuo stile di vita, le tue preferenze e il posto in cui vivi [5].
    • Se fai la doccia prima di andare a letto e ti metti un pigiama pulito, non è necessario lavarle troppo spesso.
    • Se vivi in un posto che ha problemi con la distribuzione dell'acqua, meglio evitare di lavarle troppo spesso [6].
    • Se hai una vita sessuale piuttosto attiva, ti conviene lavarle più spesso [7].
    • Se di notte sudi molto, ti conviene lavarle più frequentemente [8].
  2. 2
    Lava le lenzuola nuove con bicarbonato di sodio e aceto. Le lenzuola nuove potrebbero presentare tracce di sostanze chimiche usate durante la fabbricazione che possono diminuirne la morbidezza. Il detersivo non farà che fissare tali sostanze, quindi le lenzuola saranno un po' ruvide al tatto. Per evitarlo, lavale con un bicchiere di bicarbonato di sodio. Aggiungi un bicchiere di aceto bianco durante il risciacquo. Dopo il primo lavaggio, puoi usare un detersivo normale [9]. Trattate con bicarbonato di sodio e aceto, potrai utilizzarle senza problemi per dormire.
  3. 3
    Togli le lenzuola dal letto e preparale al lavaggio. Se devi lavare quelle che usi di solito (quindi non le nuove), prima devi rimuoverle dal letto. Segui le istruzioni di lavaggio indicate sull'etichetta, che presenta indicazioni specifiche in base al tessuto e alla marca [10].
    • Evita di lavare troppe lenzuola insieme, altrimenti non si igienizzeranno a fondo. Inoltre, appesantirai il motore della lavatrice [11].
  4. 4
    Metti le lenzuola e le federe in lavatrice da sole. Altri articoli di biancheria vanno lavati separatamente.
    • Non lavarle con gli asciugamani [12], altrimenti si formeranno dei pallini sulle lenzuola. La frizione che si crea a causa del contatto con gli asciugamani le logorerà gradualmente [13].
    • Evita di lavarle con articoli di colori diversi, altrimenti rischi di alternarne la tinta [14].
  5. 5
    Misura la quantità di detersivo adatta al carico della lavatrice. Meglio usarlo con cautela [15].
    • Per un carico regolare, usa 60 millilitri o mezzo tappo di detersivo liquido per lavatrice.
    • Per un carico di vestiti piuttosto sporchi, usa 120 millilitri o un tappo intero di detersivo liquido per lavatrice [16].
    • Segui le istruzioni riportate sulla confezione [17].
    • Non esagerare con il detersivo. Se vuoi mantenere le lenzuola intatte nel tempo, dovresti evitare ogni eccesso, altrimenti si logoreranno prima [18].
  6. 6
    Scegli il ciclo giusto. Se le lenzuola sono molto sporche, devi selezionare un ciclo diverso rispetto a quello adatto a lenzuola leggermente sporche. Se selezioni sempre il programma più aggressivo, il tessuto si consumerà prima [19].
    • Se la lavatrice ha un ciclo specifico per le lenzuola, selezionalo, altrimenti usa quello normale o per i colorati [20].
    • Se fai un lavaggio classico, usa l'acqua tiepida. Se le lenzuola sono molto sporche, puoi usare l'acqua calda per eliminare più germi [21].
    • Non usare regolarmente temperature elevate. Se vuoi che le lenzuola durino a lungo, in genere dovresti evitare le temperature troppo alte, altrimenti si consumeranno prima [22].
    • Se di recente hai avuto il raffreddore o le lenzuola sono particolarmente sporche, seleziona una temperatura elevata.
  7. 7
    Integra il lavaggio. Puoi aggiungere ingredienti di uso comune per eliminare certi odori, accentuarne altri e ravvivare le lenzuola.
    • Aggiungi un bicchiere di aceto durante il risciacquo. Eliminerai le tracce di detersivo dalle lenzuola [23].
    • Aggiungi 60 millilitri di succo di limone durante il ciclo di lavaggio per ravvivare le lenzuola. Preferisci il succo di limone alla candeggina o ad agenti sbiancanti. In questo modo le lenzuola potranno durare un po' più a lungo [24].

2
Lavare e Smacchiare Lenzuola Particolari

  1. 1
    Lava le lenzuola in seta e raso. La seta è un tessuto delicato, quindi richiede cure speciali. Usa un detersivo apposito. Seleziona un programma di lavaggio delicato e freddo, evita di lavare la seta insieme a tessuti più pesanti [25].
    • Mettile ad asciugare sulla corda. Se proprio devi usare l'asciugatrice, regolala a un ciclo senza calore [26].
    • Per lavare le lenzuola di raso, regola la lavatrice a 40 °C. Puoi usare l'ammorbidente per mantenerle morbide.
    • Evita di usare la candeggina. L'utilizzo frequente finirà con il danneggiare le lenzuola.
    • Mettile ad asciugare sulla corda o nell'asciugatrice [27].
  2. 2
    Lava le lenzuola di lino. È un tessuto durevole ma difficile. Dovresti usare temperature basse. Preferisci i detersivi naturali, utilizzandone meno del consueto. Per esempio, se di solito usi un bicchiere di prodotto, calcolane solo ¾. Se non vengono pulite a fondo, puoi sempre ripetere il lavaggio in un secondo momento [28].
  3. 3
    Elimina le macchie ostinate. Se dovessero macchiarsi, meglio rimediare immediatamente. Non appena compare una macchia, risciacqua subito la zona interessata con acqua fredda. A questo punto puoi procedere con il lavaggio.
    • Smacchia le lenzuola di seta con un prodotto specifico [29].
    • Elimina le macchie di sangue. Se tuo figlio dovesse graffiarsi poco prima di mettersi a letto, ti ritroverai con una macchia di sangue. Eliminala quanto prima possibile con acqua fredda [30].
    • Se non dovesse funzionare, prova a trattarla con lo shampoo. Versane una piccola quantità sulla macchia, quindi strofinala vigorosamente con una spazzola. Continua a farlo fino a eliminare il grosso della macchia. A questo punto puoi risciacquare la zona interessata e procedere con il lavaggio delle lenzuola [31].
    • Elimina le macchie di olio. Prima di lavare le lenzuola, lasciale in ammollo usando una soluzione composta da tre spruzzate di detersivo per piatti, 60 grammi di borace e 80 millilitri di aceto bianco. Lasciale in ammollo per 30 minuti, quindi seleziona un ciclo di lavaggio con acqua calda [32].

3
Asciugatura e Preparazione del Letto

  1. 1
    Appendi le lenzuola a una corda stendibiancheria, se è una giornata soleggiata. Risparmierai su energia ed elettricità [33].
    • Appendi le lenzuola bianche al sole e quelle colorate all'ombra [34].
    • Metti le mollette sugli angoli piuttosto che al centro, in questo modo non verranno danneggiate dal vento.
    • Per fare prima, mettiti un grembiule provvisto di tasche per conservare le mollette, altrimenti usa un cestino apposito [35].
    • Puoi anche associare l'asciugatura sulla corda all'asciugatrice. Prova a lasciarle asciugare fuori, quindi mettile nell'asciugabiancheria per un paio di minuti. In questo modo risparmierai sull'elettricità e otterrai anche delle lenzuola morbide [36].
  2. 2
    Mettile nell'asciugatrice. Se piove o non hai una corda stendibiancheria, puoi usare l'asciugatrice, che le ammorbidirà piacevolmente [37].
    • Infila una pallina da tennis in un calzino di cotone per assicurarti che le lenzuola si asciughino omogeneamente [38].
    • Prova a usare la lavanda. L'olio essenziale di lavanda può conciliare il sonno, inoltre è un repellente naturale per le tarme e un agente antibatterico [39]. Riempi una bottiglia di acqua e qualche goccia di olio di lavanda. Agita il flacone per mescolare bene gli ingredienti. Spruzza la soluzione su una salvietta pulita e mettila nell'asciugatrice insieme alle lenzuola bagnate: si impregneranno di questa fragranza [40].
  3. 3
    Scegli l'impostazione giusta per l'asciugatrice. In linea di massima, è preferibile selezionare una temperatura media o bassa, in questo modo le lenzuola si manterranno intatte più a lungo [41]. Puoi anche selezionare un'impostazione automatica che ti avviserà quando saranno asciutte.
    • Usa l'impostazione che ti avvisa quando le lenzuola sono leggermente umide per evitare di fare asciugare eccessivamente quelle di cotone [42].
    • Evita temperature troppo alte, che diminuiranno la vita utile delle lenzuola [43].
  4. 4
    Stendi le lenzuola sul letto non appena escono dall'asciugatrice. Se lo fai finché sono calde, si adatteranno al letto. Sembreranno inoltre lisce e stirate, anche se in realtà non hai usato il ferro da stiro [44].
    • Evita di lasciarle nella lavatrice. Ciò causerà la compara di grinze, in quanto la centrifuga le farà sbattere nel cestello. Invece, spostale nell'asciugabiancheria non appena finisce il lavaggio e stendile sul letto [45].
  5. 5
    Rifai il letto con le lenzuola pulite, in questo modo potrai riposare meglio [46]. Per iniziare, allunga gli angoli elastici del lenzuolo inferiore sui quattro lati del materasso. A questo punto, stendi il lenzuolo superiore sul materasso e infila i quattro lati al di sotto. Infine, stendi il copriletto.
  6. 6
    Conserva le lenzuola in un posto fresco e asciutto, lontano dai raggi solari. Puoi conservare ogni set di lenzuola all'interno di una federa abbinata. In questo modo i cassetti saranno ordinati [47].
    • Metti il lenzuolo inferiore e quello superiore in una federa. Puoi anche infilarci un'altra federa al suo interno [48].
    • Conserva le lenzuola in un armadio apposito, se ne possiedi uno. Avrai più spazio in camera da letto [49].
    • Conserva le lenzuola nella camera in cui verranno usate. Saranno pronte all'uso quando ti serviranno [50].

Consigli

  • Non buttare le lenzuola a terra: possono attirare pelucchi, ragni, pulci e così via.
  • Se ti piacciono le lenzuola morbide, usa l'ammorbidente o l'aceto.
  • Gira il materasso prima di stendere le lenzuola, in questo modo ti durerà più a lungo.
  • Lava le lenzuola una volta alla settimana. Farlo più spesso è uno spreco di energia e indebolisce le fibre, mentre una frequenza inferiore aumenta il rischio di cattivi odori e sporcizia.

Cose che ti Serviranno

  • Lenzuola
  • Detersivo
  • Lavatrice
  • Asciugatrice
  • Corda stendibiancheria
  • Lavanda
  • Bicarbonato di sodio
  • Aceto

Fonti e Citazioni

  1. http://www.webmd.com/sleep-disorders/news/20110126/want-sleep-better-make-your-bed#1
  2. http://www.today.com/home/how-often-you-should-wash-your-bedding-right-way-do-t49561
  3. http://www.realsimple.com/home-organizing/cleaning/laundry/wash-your-sheets
Mostra altro ... (47)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Pulizia

In altre lingue:

English: Clean Sheets, Español: lavar sábanas, Русский: стирать простыни, Português: Lavar Lençóis, Deutsch: Laken reinigen

Questa pagina è stata letta 13 699 volte.

Hai trovato utile questo articolo?