Come Lavare un Cane di Piccola Taglia

2 Parti:Prepararsi per il BagnoFare il Bagnetto al Cane

Alcuni cani non hanno problemi ad andare dal toelettatore, ma il tuo potrebbe essere uno dei tanti che non tollerano il rumore e gli sconosciuti che si aggirano nel salone. I cani di piccola taglia possono essere lavati con più facilità, quindi potresti farlo tranquillamente a casa tua. Risparmia soldi e rendi più rilassante l'esperienza per il tuo amico a quattro zampe perfezionando un semplice metodo casalingo.

Parte 1
Prepararsi per il Bagno

  1. 1
    Procurati tutto l'occorrente. A seconda delle energie che vuoi dedicare al bagno, puoi farne uno semplice o prepararti a una pulizia più accurata. Sebbene sia raccomandato fare una pulizia profonda di tanto in tanto, magari il tuo cucciolo ha bisogno solo di un lavaggio veloce. Prima di iniziare, prepara i seguenti strumenti, in modo da avere tutto a portata di mano:
    • Asciugamani: abbastanza da asciugare il cane e proteggere il pavimento dagli schizzi d'acqua.
    • Shampoo per cani: uno formulato per esseri umani seccherà la pelle del tuo amico a quattro zampe, quindi comprane uno specifico al negozio di animali, dal veterinario o online. Se il cane ha disturbi cutanei, consulta il veterinario per farti consigliare un prodotto.
    • Spugna.
    • Pettine o spazzola.
    • Bicchiere o bacinella (per versare l'acqua).
    • Biscotti per cani (facoltativi, ma possono tranquillizzare gli animali nervosi).
  2. 2
    Considera gli articoli facoltativi per una pulizia più profonda. Fare il bagnetto al cane troppo spesso gli seccherà e squamerà la pelle, ma dovresti comunque lavarlo accuratamente ogni tanto. Quando noti che il suo odore diventa sgradevole, meglio detergerlo bene. Oltre a tutto quello che è stato indicato nel precedente passaggio, ti serviranno i seguenti prodotti (non sono obbligatori):
    • Balsamo per cani: manterrà il pelo morbido e liscio dopo lo shampoo.
    • Spazzolino da denti e dentifricio per cani.
    • Batuffoli di cotone per pulire le orecchie.
    • La prima volta che lo lavi, non devi seguire tutti questi passaggi. Se pensi che il cane si senta sopraffatto, innanzitutto fagli solo il bagnetto. Poi, potresti aggiungere le azioni più complesse, come tagliargli le unghie, in un secondo momento.
  3. 3
    Decidi dove fare il bagnetto al cagnolino. Dal momento che è piccolo, hai la possibilità di scegliere tra vasca da bagno e lavandino. In alternativa, puoi lavarlo all'esterno, in una vasca di plastica o una bacinella. Scegli un posto dove puoi stare in piedi, sederti o inginocchiarti comodamente, senza sforzi. L'area del bagnetto dovrebbe essere tiepida e priva di correnti d'aria: lava il cane all'aperto solo quando fa caldo, in modo che non prenda freddo.
    • Se c'è la possibilità che il cane sia inquieto e ti sfugga, lavalo in una vasca da bagno. Evita il lavandino, altrimenti rischi di farlo cadere.
    • Potresti portarlo con te nel box doccia quando devi lavarti. In fondo dovrai bagnarti, quindi può essere un approccio efficace dal punto di vista temporale, senza contare che ti risparmierà un bel po' di disordine.
    • Se lo porti con te sotto la doccia, mettigli dei batuffoli di cotone nelle orecchie. Ciò previene che gli entri dell'acqua, scongiurando i rischi di infezione.
  4. 4
    Disponi un tappetino di gomma o un asciugamano nel lavandino o nella vasca [1]. Per esperienza, saprai che la vasca diventa scivolosa quando vi scorrono sapone e shampoo. Per evitare che il cane scivoli sulla superficie bagnata, prepara un tappetino o un asciugamano affinché possa appoggiarci le zampe. Si sentirà più comodo e sicuro, quindi potrai procedere con il bagno con più tranquillità.
  5. 5
    Prepara il cane al bagno [2]. Se non ha problemi con il bagnetto, puoi saltare questo passaggio. Tuttavia, il lavaggio spaventa alcuni cani, adulti o cuccioli che siano, quindi procedi lentamente, in questo caso. Aiutalo ad associare la vasca o il lavandino a un'esperienza piacevole facendo delle prove. A seconda del cane, questo può richiedere qualche giorno, diverse ore o pochi minuti: lascia che si abitui in base ai suoi ritmi.
    • Aiuta il cane ad abituarsi alla vasca asciutta. Parlagli in maniera rassicurante con una voce tranquilla, accarezzandolo ed elogiandolo mentre annusa la superficie ed esplora. Dagli dei premi per stare calmo all'interno della vasca.
    • Toccalo e massaggialo dalla testa alla coda mentre è nella vasca, in modo che sappia come funzionerà il procedimento del bagno.
    • Quando avrà acquisito sicurezza, prova a spruzzargli addosso dell'acqua e continua a elogiarlo e a dargli premi.
    • Lascia che ascolti lo scroscio dell'acqua quando è fuori dalla vasca da bagno; aspetta finché non gli risulterà più spaventoso.
    • Dopo ogni sessione, massaggialo con un asciugamano pulito, in modo che si abitui all'asciugatura.
    • Mettilo nella vasca da bagno o nel lavandino dopo aver riempito il recipiente con abbastanza acqua da coprirgli le zampe, poi aumenta gradualmente il volume del liquido per un bagnetto completo.
  6. 6
    Prima del bagno, fai la toeletta al cane [3]. Spazzolalo per rimuovere lo sporco, eliminare i peli che si sono staccati e sciogliere i nodi, che saranno più difficili da gestire una volta che il pelo sarà bagnato. Se è pieno di nodi, porta il tuo amico a quattro zampe da un toelettatore professionista, poi prenditene cura con più regolarità in futuro per prevenire il problema. Perfino gli esperti possono graffiare la pelle quando cercano di sciogliere i nodi più intricati: provando a farlo da solo, potresti causare gravi danni.
    • Per rimuovere i piccoli nodi, disponi le dita tra la pelle dell'animale e il nodo, poi spunta qualche pelo alla volta.
    • Controlla sotto la coda per vedere se ci sono nodi con residui di feci che vanno tagliati. Se le feci sono troppo dure, puoi aspettare finché il cane non si sarà immerso nell'acqua per staccarle dal pelo.
    • Dopo aver rimosso il nodo e fatto il bagno, applica della crema per gli sfoghi da pannolino o le emorroidi sulla pelle irritata intorno all'ano.
  7. 7
    Potresti proteggergli gli occhi con una pomata apposita. Se intendi lavare il muso del cane, puoi comprare un collirio che preverrà bruciori dovuti al sapone. Questo è particolarmente importante per le razze che hanno occhi sporgenti. Puoi acquistarlo in un negozio di animali. Inoltre, puoi usare una goccia di olio minerale al posto di una pomata su prescrizione.
    • Usa un contagocce per versare la pomata o l'olio minerale nell'incavo oculare, senza toccare l'occhio stesso.
    • Lascia che il cane sbatta le palpebre diverse volte (o aprile e chiudile tu stesso) per far spargere il collirio o l'olio nell'occhio.
    • Mai usare il dito per applicare la pomata nell'occhio, e non lasciare che la punta del contenitore lo tocchi.
  8. 8
    Proteggi le orecchie del cane con del cotone. Se l'acqua o lo shampoo entra in un orecchio del cagnolino durante il bagno, questo può dare luogo a un'infezione. Per prevenirla, infila delicatamente un batuffolo di cotone in ciascun orecchio, ma attento a non spingerlo troppo in fondo. Dovresti riuscire a vederlo e tirarlo fuori facilmente.
    • Nel dubbio, salta questo passaggio e usa una spugna per lavare la testa del cane, invece di versarci dell'acqua.

Parte 2
Fare il Bagnetto al Cane

  1. 1
    Riempi la vasca o il lavandino con abbastanza acqua. Il livello del liquido dovrebbe arrivare all'altezza del torace del cane. Controlla la temperatura dell'acqua prima di iniziare a bagnare il pelo: dovrebbe essere calda, ma non bollente. Tieni la mano nell'acqua per assicurarti che la temperatura continui a essere adeguata.
    • Se il cane non riesce a entrare da solo nella vasca, aiutalo delicatamente.
  2. 2
    Fagli accuratamente lo shampoo. Lavora dalla parte frontale del corpo a quella posteriore, ma lascia la testa alla fine, in modo che lo shampoo non possa sgocciolare negli occhi. Lavora il prodotto per creare una schiuma leggera, e muovilo dal collo alla coda, passando per la schiena; concludi sulla pancia e le zampe. Assicurati di non trascurare i punti tra i cuscinetti carnosi, le dita delle zampe, la coda e i genitali. Combina il massaggio con elogi rassicuranti: il cane dovrebbe apprezzare le cure che gli riservi.
  3. 3
    Esamina attentamente il cane. I problemi cutanei spesso sono indice di disturbi più gravi, quindi approfitta di questa opportunità concreta per ispezionarlo. Osserva la presenza di segni strani sulla pelle, sfoghi, squame, rossore, protuberanze o escrescenze, perdita di pelo o cambiamento del colore della pelle [4]. Il veterinario può realizzare degli esami per capire se sono problemi cutanei o se si tratta di un disturbo interno [5].
  4. 4
    Risciacqua accuratamente lo shampoo dal pelo del cane. Se lo lavi nel lavabo della cucina, puoi usare la doccetta estraibile (se ne hai una). In caso contrario, versa semplicemente l'acqua sul pelo usando un bicchiere o una bacinella. In ogni caso, utilizza una spugna bagnata sul muso, così non stresserai il tuo amico a quattro zampe. Se ancora riesci a vedere della schiuma sul pelo, devi risciacquarlo un paio di volte in più. I residui di sapone, shampoo o balsamo sul pelo possono attrarre lo sporco, annullando il fine del bagno. Le tracce di questi prodotti possono anche irritare l'animale e causare prurito.
    • Il balsamo per cani è utile per quelli a pelo lungo. Applicalo dopo aver risciacquato accuratamente lo shampoo e segui le istruzioni riportate sulla confezione.
    • Puoi comprare una doccetta estraibile per la vasca da bagno al negozio di animali o online.
  5. 5
    Spazzola i denti del cane (facoltativo) [6]. Assicurati di usare un dentifricio formulato per cani, non per esseri umani: se il tuo amico a quattro zampe dovesse ingerirlo, probabilmente gli causerà mal di stomaco. Prima di lavargli i denti, assicurati che sia abituato a farsi toccare il muso da te, così non ti morderà.
    • Solleva le labbra e spazzola i denti sulla parte frontale.
    • Incoraggialo delicatamente ad aprire la bocca tirando su i lati del muso. Spazzola i denti interni.
    • Elogialo e parlagli con voce rassicurante mentre procedi, facendo delle pause frequenti per accarezzarlo.
  6. 6
    Puliscigli le orecchie con batuffoli di cotone e un prodotto apposito per cani (facoltativo) [7]. I detergenti per orecchie destinati ai cani con pH bilanciato aiutano a prevenire le infezioni. Applicane un po' su un batuffolo di cotone pulito o un tampone in garza apposito, reperibile al negozio di animali. Per iniziare, massaggia il detergente intorno all'orecchio, poi applicalo nell'orecchio esterno. Puoi spingerlo leggermente nel condotto uditivo, ma non infilare il dito nell'orecchio.
    • Non versare niente, acqua inclusa, nelle orecchie del cane, perché può intrappolarsi nel timpano e causare infezioni.
  7. 7
    Asciuga il cane. Mettilo su un asciugamano pulito, poi avvolgilo con un altro asciugamano per assorbire la maggior parte dell'acqua. Cambialo all'occorrenza per continuare ad asciugare il pelo. Una volta che avrai tamponato tutta l'acqua che puoi, lascia che si asciughi all'aria. Asciuga la parte interna delle orecchie con un batuffolo di cotone per prevenire infezioni.
    • Asciuga il pelo con un asciugacapelli per velocizzare il processo, a patto che lo tolleri. Assicurati di impostarlo alla temperatura più bassa possibile, in modo da non bruciare la pelle del cane.
    • Se il cane ha paura dell'asciugacapelli, non costringerlo. Dedica più tempo all'asciugatura con l'asciugamano.
  8. 8
    Premia il cane per aver fatto il bagnetto. Riempilo di elogi e dagli un premio gustoso, anche se ha avuto difficoltà nel corso dell'esperienza. Ben presto imparerà che non è niente di cui preoccuparsi... anzi, alla fine riceverà un dolcetto!
  9. 9
    Prima di provare a spazzolarlo, lascia che il pelo si asciughi. È molto importante spazzolare il cane dopo ogni bagnetto, in modo che il pelo non crei nodi e non compaia della forfora. Come succede con gli esseri umani, spazzolare o pettinare è molto più difficile quando il pelo è bagnato, e si corre il rischio di danneggiarlo. Inoltre, il cane può iniziare ad associare il bagno a una spazzolata dolorosa e spiacevole. Prima di pettinarlo, aspetta che il pelo finisca di asciugarsi all'aria.

Consigli

  • Afferrare le orecchie del cane può impedirgli di scrollarsi l'acqua di dosso. Dovresti farlo solo mentre lo porti in un posto dove potrà invece scrollarsela tranquillamente.
  • Digli sempre qualcosa di positivo.
  • Tagliare le unghie del cane è più facile quando è nella vasca, dopo il bagnetto. Si saranno ammorbidite e il tuo amico a quattro zampe non ci baderà più di tanto. È più sicuro usare un tagliaunghie per cani.
  • Se il cane tende a scrollarsi molto, prova a mettere una mano sul retro del collo mentre lo lavi. Questo può impedirgli di scrollarsi prima che inizi, e mantiene te e l'ambiente circostante relativamente asciutti.
  • Alcuni cani di piccola taglia preferiscono appoggiare le zampe frontali sul bordo della vasca, dando le spalle alla persona che li lava. Ciò può aiutarlo a calmarsi, e da questa posizione è difficile che salti per uscire, quindi procedi tranquillamente.

Avvertenze

  • Asciuga accuratamente il cagnolino e mantienilo al chiuso finché l'asciugatura non sarà completa: i cani di piccola taglia sono vulnerabili al freddo e possono ammalarsi piuttosto facilmente.
  • Non lavarlo più di una volta al mese. Esagerare con i bagnetti può privarlo del suo sebo naturale e ridurre l'impermeabilità del pelo, seccando la pelle. Naturalmente, se il tuo veterinario ti consiglia di fare diversamente, dagli retta.
  • Non lavare il cane con un sapone per esseri umani. Può danneggiare la pelle seccandola, facendola screpolare o provocando reazioni chimiche. L'epidermide umana non è uguale a quella di un cane.
  • Usa dell'acqua tiepida. Se devi utilizzare quella fredda, versala lentamente. L'acqua che scorre dal rubinetto in maniera continua può avere una temperatura che si aggira sui 16 °C, e il corpo di un cane può non tollerarla, perché è fredda per lui. Se è giovane, anziano, piccolo, ha poco pelo o grasso, preferisci l'acqua tiepida.
  • Attento a non far finire l'acqua nel naso del cane, perché può soffocare molto facilmente. Prova a coprire il naso con il palmo della mano o, come affermato prima, usa una spugna sul muso, senza spruzzarci o versarci l'acqua.
  • Non lasciare che l'acqua gli finisca nelle orecchie, perché questo può causare un'infezione.

Cose che ti Serviranno

  • Asciugamani, magari uno grande e alcuni più piccoli
  • Shampoo per cani: usa un prodotto formulato per cani, con un pH ben equilibrato. La pelle dei cani ha un pH diverso da quello umano, quindi utilizzare il tuo shampoo è sbagliato perché gli seccherà la cute. Gli shampoo per cani sono reperibili nei negozi di animali, dal veterinario o su internet
  • Balsamo per cani: se lo desideri, può essere usato dopo lo shampoo. Segui le istruzioni riportate sulla confezione
  • Spugna
  • Pettine o spazzola
  • Biscotti per cani (facoltativi, ma possono alleviare lo stress)
  • Spazzolino e dentifricio per cani (facoltativi)
  • Batuffoli di cotone per pulire le orecchie (facoltativi)
  • Bicchiere o bacinella per versare l'acqua sul cane (fallo delicatamente)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Cani

In altre lingue:

English: Give a Small Dog a Bath, Español: darle un baño a un perro pequeño, Português: Dar Banho em um Cão de Pequeno Porte, Deutsch: Einen kleinen Hund baden, Русский: искупать маленькую собачку, Français: laver un petit chien, Bahasa Indonesia: Memandikan Anjing Kecil, Nederlands: Een kleine hond wassen, Čeština: Jak vykoupat malého psa, 한국어: 소형견 목욕 시키는 법

Questa pagina è stata letta 20 279 volte.

Hai trovato utile questo articolo?