Come Lavorare con i Giovani della Generazione Y

3 Parti:Ottenere più Risultati dai Giovani della Generazione YEssere il Capo IdealeCapire le Passioni della Generazione Y

I giovani della generazione Y, chiamati anche Millennials, sono nati tra l'inizio degli anni Ottanta e i primi anni Duemila. Questa generazione è composta da 50 milioni di persone circa. Sono stati allevati in un modo diverso rispetto ai propri genitori e, sin da bambini, si sono sempre sentiti dire che avrebbero potuto fare qualsiasi cosa nella vita. Di conseguenza, per certi versi, la generazione Y si è fatta una reputazione di narcisista e viziata: spesso questi giovani credono di avere diritto a tutto e sono caratterizzati da una scarsa etica lavorativa. D'altra parte, sono noti per saperci fare con la tecnologia, nonché per essere socievoli, ottimisti e bravi a fare più cose contemporaneamente. Per sapere come lavorare con i Millennials, essere un buon mentore è una strategia valida; evita il confronto, offri un ambiente di lavoro strutturato e socievole, fornisci feedback che li facciano sentire colleghi e dipendenti apprezzati.

Parte 1
Ottenere più Risultati dai Giovani della Generazione Y

  1. 1
    Definisci le aspettative professionali. È importante fornire esempi concreti in merito a ciò che ci si aspetta da loro in ambito lavorativo. Assicurati che capiscano nel dettaglio gli incarichi che assegni. Offri critiche costruttive ed elogi al momento giusto: preferiscono farsi un'idea precisa di quello che devono fare e come.
    • Sotto un certo punto di vista, i giovani della generazione Y sono abituati ad avere il mondo in mano, con ogni cosa servita su un piatto d'argento prima ancora che inizino a esplorarla. In linea di massima, trovano opzioni costantemente e ovunque. Indipendentemente dall'incarico che devono portare a termine, si fanno un'idea migliore delle aspettative professionali se vengono definite chiaramente, limitando i percorsi creativi che potrebbero immaginare [1].
    • Una descrizione scritta del lavoro può aiutare questi giovani a svolgere i loro incarichi soddisfacendo le aspettative professionali. Sono molto bravi a leggere velocemente qualcosa e seguire le istruzioni, anche se, lo ripetiamo, le regole vanno definite sin dal primo momento.
  2. 2
    Comunica più del necessario mediante feedback, premi e punizioni. Anche in questo caso, si aspettano sincerità assoluta e la verità, nient'altro che la verità. E sanno gestirla. Vogliono sapere esattamente cosa ci si aspetta da loro e cosa pensi del loro rendimento. Dovresti premiarli o punirli di conseguenza. Se non li aggiorni e li trascuri, sentiranno di non avere una direzione da seguire né uno scopo, e questo probabilmente si rifletterà sulla performance (che potrebbe dunque essere negativa).
    • Quando un dipendente brilla grazie a un buon rendimento, non solo è importante dirglielo, ma devi farlo sapere anche all'intera squadra. I giovani della generazione Y tendono a sviluppare relazioni interpersonali strette, e se Cristina ha ottenuto una promozione mentre Luigi no, allora il team vorrà sapere perché. Sii diretto. Spiega nell'esattezza perché mai il talentuoso Luigi è stato battuto da Cristina, e come tutti gli altri potrebbero seguire il suo esempio.
    • I premi e le punizioni hanno una certa importanza per questi giovani. Non solo permettono di capire se lavorano bene o meno, ma confermano quello che pensano dell'impiego. Quando però si parla di punizioni, assicurati di sostenere la tua logica nella maniera più chiara possibile.
  3. 3
    Trattali come se fossero membri fondamentali dello staff. Sin dall'infanzia, vengono abituati a dare un'opinione personale e obbligati a prendere autonomamente le proprie decisioni. In linea di massima, sono sempre stati trattati come adulti, quindi pensano di avere qualcosa in più da offrire all'impresa, non hanno bisogno solo di un lavoro. Se li tratti come se li considerassi importanti, saranno felici di continuare a collaborare con te.
    • Includi questi giovani nelle discussioni riguardanti i compiti lavorativi. Incoraggiali a offrire opinioni e idee. Resisti alla tentazione di trattarli come se fossero bambini, soprattutto se i tuoi stessi figli hanno più o meno questa età.
    • Chiedi ai colleghi di questa fascia d'età di offrire un contributo su come migliorare il posto di lavoro dal punto di vista tecnologico. Spesso sono aggiornatissimi in merito alle mode emergenti.
  4. 4
    Ogni volta che ti è possibile, affida loro incarichi di spicco. Questi giovani hanno competenze. Sanno svolgere il proprio lavoro e non hanno problemi a completarlo. Per questo, credono che la propria professione debba riflettere anche le proprie capacità. Quando ne hai la possibilità, assegna loro un compito che abbia uno scopo importante. Lo porteranno a termine perché ci crederanno.
    • In ogni caso, tutti sappiamo bene che a volte bisogna dedicarsi anche a compiti noiosi e banali. In questo caso, spiega che anch'essi vanno completati per accrescere il vantaggio competitivo dell'impresa. Anche questi incarichi hanno un fine e un significato e possono aiutarli a capire che, nonostante siano di poco conto, hanno comunque importanza.
    • Dopo avere assegnato un compito, permetti a questi giovani di lavorare in maniera indipendente, ma mostrati disponibile per rispondere alle loro domande.

Parte 2
Essere il Capo Ideale

  1. 1
    Cerca di capire i loro obiettivi, perché per questi giovani il lavoro è tutto. Generazioni fa, il lavoro era fine a se stesso. Si tornava a casa dalla propria famiglia, che era di primaria importanza. Al giorno d'oggi, le cose sono cambiate, e il lavoro è diventato la vita di tantissimi giovani. Quando questi ragazzi vanno a una festa, vengono definiti dalla professione che svolgono. Il loro titolo è tutto. Il lavoro determina la loro felicità, e difficilmente succede il contrario.
    • Tutti sono motivati da fattori diversi. Alcuni dipendenti impazziranno se nella mensa aziendale troveranno cibi sani, altri preferiranno lavorare autonomamente. Maturando relazioni strette con loro, riuscirai a capire a cosa aspirano dal punto di vista professionale (che spesso è la loro vita).
    • Sforzati di conoscere i colleghi di questa età per scoprire i loro obiettivi e il ruolo che vorrebbero giocare sul posto di lavoro. Apriti alle idee presentate dai Millennials, per quanto siano diverse dalle usanze aziendali tradizionali.
  2. 2
    Devono avere la possibilità di dire la loro. A questi giovani è stato insegnato di fare sentire la propria voce, alzarla se necessario, e intervenire se non sono contenti o bisogna apportare un cambiamento [2]. Sono contraddistinti da un'audacia che mancava alle generazioni precedenti, soprattutto in ambito lavorativo. Quindi, quando si tiene una riunione, chiedi le loro opinioni. Spesso hanno qualcosa di importante da aggiungere.
    • Non tutte le loro idee sono convenzionali, ma ricorda che questo non è un male. Spesso hanno intuizioni che non verrebbero mai in mente alle generazioni passate. Conoscono la tecnologia come le proprie tasche e possono offrire velocemente idee che in effetti hanno il potenziale di migliorare l'impresa [3].
  3. 3
    Diventa un mentore. Questi giovani sono in cerca di rapporti personali significativi. Questo vale per il capo, i colleghi e persino per quanto riguarda la propria relazione con il lavoro stesso. Se sei un mentore, puoi aiutarli a sentirsi importanti e indicare loro la direzione giusta. Sono ancora giovani e malleabili: potresti intervenire per modellare le loro competenze e farle diventare eccezionali.
    • Modella i comportamenti e le aspettative in ambito professionale dimostrando in maniera particolarmente dettagliata il modo in cui va fatto un compito. Siccome questi giovani non hanno una grande esperienza lavorativa, offrire delle risorse li aiuterà a completare gli incarichi assegnati.
  4. 4
    Rivolgiti a loro usando un tono positivo e solidale. Sii ottimista e dai feedback costruttivi e regolari. Evita di mostrarti litigioso nei loro confronti: non risponderanno bene. Siccome vogliono essere considerati sullo stesso livello degli altri, preferiscono parlare in maniera rispettosa, indipendentemente dall'argomento.
    • Quando comunichi con questi giovani, sii aperto e onesto. È stato dimostrato che questo gruppo risponde bene alla trasparenza [4]. Tuttavia, le critiche vanno date in maniera costruttiva. Cerca di parlare positivamente, pur dicendo la verità.

Parte 3
Capire le Passioni della Generazione Y

  1. 1
    Offri altri incentivi oltre allo stipendio. Sempre più Millennials non sono in cerca di buste-paga particolarmente consistenti [5]. Se da un lato esigono una paga più alta rispetto ai propri genitori, più che altro sono alla ricerca di avventure e appagamento.
    • Dai loro la chance di partecipare ai viaggi aziendali, soprattutto all'estero. Inserisci un bancone da bar nella sala riunioni. Avvia una fondazione di beneficenza nella quale possano dare una mano. Permetti loro di lavorare per qualche settimana in una succursale. Vai oltre le regole, offrendo esperienze capaci di ravvivare la professione.
  2. 2
    Ricorda che questi giovani hanno tante idee e vorrebbero fare esperienze autonome. Google permette ai dipendenti di dedicare un giorno alla settimana ai propri progetti secondari. Disney ha un'iniziativa simile, infatti i propri lavoratori hanno del tempo per occuparsi dei cosiddetti Happiness Projects [6]. I Millennials plasmano il futuro, quindi devi lasciare che lo facciano. Non dimenticare che il lavoro è tutto per loro.
    • Inoltre, il loro lavoro è il loro marchio di fabbrica. E il loro marchio di fabbrica li rappresenta come persone. Pretendere che dedichino il 110% del proprio impegno alla tua impresa non li soddisferà. Tuttavia, non manca il risvolto positivo: non esiste una linea netta di confine tra casa e impiego. Potrebbero lavorare alle 21 di un sabato sera. Infatti, non hanno problemi a lasciarsi assorbire a livello professionale tutti i giorni, a qualsiasi orario.
  3. 3
    Aggiungi un tocco di libertà e divertimento sul posto di lavoro. Questi giovani non hanno intenzione di rinchiudersi tra quattro pareti grigie dalle 9 di mattina alle 5 di pomeriggio. Sono in cerca di un impiego entusiasmante e appassionante. Se da un lato non puoi offrire safari in Africa, puoi garantire esperienze inusuali.
    • Incoraggiali a partecipare alle attività dello staff sia all'interno del posto di lavoro sia fuori. Le feste in ufficio e le opportunità di volontariato permetteranno loro di avere interazioni collaborative e imparare dai colleghi più grandi.
    • Stabilisci giornate speciali: per esempio, i dipendenti potrebbero vestirsi in un modo diverso dal solito, partecipare a una festa a base di pizza o assistere a riunioni all'aperto, durante un picnic. Fai montare un tavolo da ping-pong nella sala conferenze. Compra un frigorifero che contenga cibi apprezzati dai giovani. Non devi nemmeno pensare in grande: basta offrire un cornetto al mattino per tenere alto il morale.
  4. 4
    Ricorda che non è un fenomeno nuovo. L'espressione “i giovani d'oggi” (spesso seguita da affermazioni nostalgiche) esiste da migliaia di anni. Si trova nella Bibbia e nella letteratura dell'antica Grecia [7]. Quando avevi la loro età, i tuoi superiori dicevano lo stesso di te. Quindi, vai loro incontro, perché in fondo non sono poi tanto diversi da come eri tu.
    • Quando avevi la stessa età, probabilmente nemmeno a te piaceva essere limitato. Eri in cerca di avventure. Volevi cose che i tuoi genitori non possedevano. Avevi numerose idee e non speravi altro che qualcuno ti chiedesse di spiegarle. Con il passare degli anni, i desideri cambiano. Per lavorare con i Millennials, ricorda che anche loro cresceranno passo dopo passo.

Consigli

  • È stato notato che questi giovani lavorano più efficacemente all'interno di piccoli gruppi, meglio se caratterizzati da culture eterogenee [8].
  • Una ricerca effettuata nel 2010 dal Pew Research Center ha osservato che questi giovani appartengono a una generazione che ha ricevuto un'istruzione migliore rispetto alle altre, e a un certo punto formeranno circa la metà della forza lavoro [9].

Avvertenze

  • Spesso questi giovani lasciano bruscamente il lavoro invece di provare a superare una situazione professionale difficile.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Il Mondo del Lavoro

In altre lingue:

English: Work With Millennials, Español: trabajar con la generación del milenio, Français: travailler avec la génération Y, Русский: работать с поколением Миллениума, Português: Trabalhar com a Geração Y, Deutsch: Mit der Generation Y arbeiten, Bahasa Indonesia: Bekerja dengan Generasi Milenium

Questa pagina è stata letta 1 290 volte.

Hai trovato utile questo articolo?