Come Leggere l'Ebraico

Ci sono molte ragioni per imparare a leggere l'ebraico. Per imparare la lingua, devi capire come leggere e pronunciare le lettere. I giudei e i convertiti dovrebbero imparare l'ebraico, visto che molti servizi di preghiera sono solo, o per la maggior parte, in ebraico. Qualunque sia la ragione, imparare a leggere in ebraico è una cosa divertente.

Passaggi

  1. 1
    Impara le lettere e come pronunciarle. L'alfabeto ebraico ha ventidue lettere[1], di cui cinque appaiono diverse quando si trovano alla fine di una parola. Ricordati che nessuna di queste lettere si può pronunciare perché sono consonanti. Se provi a pronunciarle, sarà come pronunciare le consonanti dell'alfabeto italiano. Qui ci sono tutte le lettere dell'alfabeto ebraico in ordine;
    • א Alef. Probabilmente questa è la lettera più facile dell'alfabeto da imparare. Perché non ha suono! Per poterle dare un suono bisogna accompagnarla con una vocale. Si trova spesso alla fine di una parola, senza produrre nessun suono. Pensa a questa lettera come alla "E" in inglese; si trova alla fine di molte parole ma è silenziosa.
    • Bet(בּ) e Vet(ב). Anche se queste lettere sembrano diverse per i loro suoni diversi, in realtà vengono considerate come un'unica lettera. Bet ha un punto mentre Vet non ce l'ha. Bet dà il suono "B", ma non ha veramente una pronuncia finché non è accompagnata da una vocale. Vet dà il suono "V" ma ha bisogno di una vocale per essere letta.
    • ג Ghimmel. Visto che praticamente Bet e Vet sono la stessa lettera, questa è la terza lettera dell'alfabeto ebraico. Ha il suono "G" duro, come "gatto". Non ha mai il suono dolce "G" come in "giraffa". Ricordatelo quando la pronunci in una parola. Però, una ghimmel con un apostrofo o un punto (') dà la ghimmel di 'giraffa'.
    • ד Dalet. Com'è facile immaginare, Dalet dà il suono "D". Come tutte le altre lettere dell'alfabeto, ha bisogno dell'aggiunta di una vocale per la pronuncia.
    • ה Hey. Hey dà il suono aspirato "H", come nell'inglese "H" in "hey". Non dà mai il suono dolce di "CI" come in "circo", ed è spesso messa alla fine di una parola come chiusura, proprio come anche Aleph, qualche volta viene aggiunta alla fine di una parola.
    • ו Vav. Vav dà lo stesso suono di Vet, ma è una lettera diversa.
    • ז Zayin. Questa lettera si pronuncia come la "Z" in "zanzara".[2]
    • ח Chet. Chet è una delle lettere più conosciute dell'ebraico. Il suo è un suono gutturale di gola che in italiano non esiste. Se questi esempi non ti aiutano, prova a sentire la Chet facendo dei gargarismi senza acqua o a ringhiare dal fondo della gola. È una versione più dolce del suono che ottieni facendo così. Ricordati che Chet non dà mai il suono dolce di "CI" come in "circo".
    • ט Tet. Tet dà il suono "T" come in "tango".
    • י Yod. Questa lettera suona come una "I". Qualche volta il suono viene addolcito rendendolo più lungo come una doppia "I". La maggior parte delle volte quando la lettera si trova nel mezzo di una parola, si pronuncia "I" doppia.
    • Chaf,(כּ) Kaf(כ), Chaf Sofit(ךּ), e Kaf Sofit(ך). Questa è una delle lettere che confondono di più. Benché sembrino quattro lettere diverse, in realtà è una sola. Chaf viene pronunciata come Chet, e Kaf viene pronunciata come la "C" in "casa". Chaf Sofit viene pronunciata uguale a Chaf, ma si trova alla fine delle parole. Kaf Sofit viene pronunciata come Kaf, ma si trova solo alla fine delle parole. Anche se sembra una cosa che confonde all'inizio, basta continuare a fare pratica. Diventerà chiaro come l'alfabeto della tua lingua madre se continui a fare pratica.
    • ל Lamed. Lamed dà il suono "L", come nella parole "luce".
    • Mem(מ) e Mem Sofit(ם). Ancora una volta queste sono in realtà una parola sola ma hanno una versione diversa alla fine della parola. Danno il suono "M" come in "Michele". Mem Sofit ha lo stesso aspetto di Mem, solo che è chiusa sul fondo e assomiglia di più a una scatola.
    • Nun(נ) e Nun Sofit(ן). Nun e Nun Sofit vengono pronunciate come la "N" di "Novembre". Troverai la Nun solo all'inizio o nel mezzo di una parola, mentre troverai la Nun Sofit solo alla fine.
    • ס Samech. Samech dà il suono "S" in "serra". Ma non dà mai il suo "SC" come in "sci".
    • ע Ayin. Questa è una delle lettere ebraiche più ingannevoli da pronunciare per uno straniero, perché le lingue latine e germaniche non hanno questo suono. Viene pronunciato diversamente a seconda della zona per facilitarne la pronuncia. Tecnicamente è una "faringeo vocalizzata approssimante/fricativa," e ha degli equivalenti nelle lingue semitiche, come in arabo e in siriano. In generale, gli stranieri (e anche molti nativi israeliani) trattano questa lettera come una alef, cioè non la pronunciano, ma solo la vocale sotto. Se vuoi provare a pronunciare la ayin, ma non riesci a ottenere una faringeo vocalizzata approssimante/fricativa, prova a pronunciarla come "ng" in "angolo" o come "nc" in "ancora." Gli ebrei provenienti da diverse parti del mondo la pronunciano in questo modo. Ma è perfettamente accettabile anche lasciarla muta. [3]
    • Pey(פ) Fey,(פּ) Fey Sofit(ףּ) e Pey Sofit(ף) Pey viene pronunciata come la "P" in "papà", e la Fey viene pronunciata come la "F" in "foxtrot". Fey Sofit è una versione diversa con la stessa pronuncia di Fey, ma si trova alla fine di una parola. Pey Sofit ha la stessa pronuncia delle altre sue versioni, ma si trova solo alla fine di una parola.
    • Zadi(צ) e Zadi Sofit(ץ) (Pronunciata Zadi, molto spesso anche Zadik - come errore). Zadi e Zadi Sofit vengono pronunciate come "zz" in "pizza." Zadi Sofit è la stessa cosa di Zadie, ma si trova solo alla fine di una parola. Viene anche pronunciata 'tz' e, se ci metti un punto o un apostrofo ( ' ) vicino, suona come CI, di cioccolato. [4]
    • ק Qof. Qof dà il suono "K", come in "chilo". Può anche essere pronunciata "Q", ma il suono "K" è più comune.
    • ר Resh. Questa lettera dà il suono "R", come in "Berlino".
    • Shin(שׂ)e Sin(שׁ). Shin e Sin hanno una sola differenza: Shin ha un punto sopra la linea più in alto a sinistra, e Sin ha un punto sulla linea più in alto a destra. Shin si pronuncia "SC", come in "Scirocco". Sin dà il suono "S", come Samech and Zadi.
    • ת Tav. Tav ha lo stesso suono di Tet; come la "T" di "tango".
  2. 2
    Impara le vocali. Le vocali ebraiche vengono aggiunte alle consonanti per fare un suono. Per esempio, Samech può semplicemente dare "S" da sola, se aggiungi una linea di sotto, diventa "sah". Le vocali ebraiche di solito sono facili da capire con un po' di pratica.
    • אֵ Patach. Fondamentalmente Patach è una linea da mettere sotto qualsiasi lettera, che diventa una lettera con il suono "A" dopo, come in "acqua".
    • אָ Kamatz. Kamatz dà lo stesso suono di Patach, e ha praticamente lo stesso aspetto. L'unica differenza è che ha una piccola lineetta nella parte centrale.
    • וֹ Cholam Malei. Fondamentalmente Cholam Malei è la lettera Vav con un punto sopra. Questo dà il suono "O" come in "povero". Comunque non crea il suono "VO", perché la v si perde mentre si aggiunge il punto.
    • בֹּ Cholam Chaser. Questa vocale non può stare con tutte le consonanti, ecco perché esiste anche una Cholam Malei. Quando questo piccolo punto è sopra (o un po' a sinistra, ma comunque sopra) di ogni consonante, la consonante si guadagna il suono "O" come aggiunta al suo suono di consonante.
    • אֶ Segol. Segol sono tre punti sotto una lettera che crea una forma di triangolo. Questi tre punti aggiungono il suono "E" come in "eco" alla consonante. Per esempio, aggiungerla alla Bet darebbe il suono "beh".
    • בֵּ Tzeirei. Tzeirei sono due punti sotto una lettera che creano una linea orizzontale (da non confondere con sh'va, che invece crea una linea verticale). Questo aggiunge il suono "E" alla consonante, proprio come Segol. Per esempio, aggiungere questa vocale alla Vet creerebbe il suono "veh".
    • מְ Sh'va. Sh'va aggiunge il suono "UH" alla consonante. Anche questa ha due punti ma creano una linea verticale invece che orizzontale. Aggiungere questo alla Mem darebbe "muh".
    • וּ Shuruk. Questa vocale crea il suono "U", come in "blu". Non dà mai il suono "UH" che dà Sh'va. Questa vocale può essere aggiunta solo a Vav, che perde la sua v nel processo.
    • אֻ Kubutz. Kubutz sono tre punti orizzontali sotto una qualsiasi consonante, verso destra. Crea il suono "U", come "uomo" o "uno". Aggiungere questo a Bet darebbe "bu".
    • אֲ Chataf Patach, Chataf Segol, e Chataf Kamatz. Chataf sono due punti che creano una linea verticale, non viene mai aggiunta a Patach, Segol, o Kamatz per accorciare la vocale. Consideralo come uno staccato nella musica, che accorcia la nota.
    • נִ Chirik. Chirik da il suono "i", come in "grigio" o "minestra". Consiste in un punto sotto una qualsiasi consonante. Per esempio, Chirik sotto Bet dà "bi".
    • רָ Kamatz Katan. Questa vocale assomiglia a Kamatz, solo la seconda linea non è davvero unita alla sezione centrale. Kamatz Katan crea il suono "U", come "buca".
  3. 3
    Fai pratica! Può sembrare tutto molto ostile inizialmente ma, con un po' di pratica, diventerai un esperto in pochissimo tempo. Valuta di prendere delle lezioni o di parlarne con un amico che abbia già dell'esperienza con le lettere.
    • Se un amico ti insegna le lettere, ti divertirai davvero mentre impari perché, lui/lei non è una persona a caso che paghi per insegnarti ebraico e può usare degli esempi buffi di cose che ti sono successe veramente.
      • Se un amico ti insegna le lettere e le vocali ebraiche, cerca di non finire per fare una conversazione a caso e distrarti da quello che il tuo amico dovrebbe insegnarti.

Consigli

  • Ricordati, l'ebraico si legge al contrario! Se ti sta venendo difficile pronunciare le parole, ricordati di leggere da destra a sinistra, non da sinistra a destra come nelle altre lingue.
  • Tradizionalmente, l'ebraico viene scritto senza vocali. Però molti libri come il Chumashim e il siddurim, le contengono per facilitare la lettura. Le parole ebraiche di solito vengono create da tre parole radice. Per esempio, la radice di lavoro (Avoda, Ayin-Beit-Vav-Dalet-Reish-Hei) è Ayin-Beit-Dalet, che significa lavoro o lavorare. Da questo, possiamo ricavare anche schiavo, lavoro forzato, ecc. Nel giudaismo della Torah, le donne sono viste come più intelligenti, perché sono state "costruite," che ha una radice simile a Binah.
  • Ci sono alternanze di lettere, come nella scrittura e nelle diverse grafie. Preparati a decifrare!
  • Tutte le lettere hanno una versione con "Sofit" alla fine che significa che una è per il centro o l'inizio di una parola, e che l'altra versione è per la fine di una parola. Il concetto è uguale a quello delle maiuscole e alle altre lingue.
  • Esercizio, esercizio, esercizio!
  • Se Chet è alla fine di una parola con una Patach sotto, crea il suono "ACH", come in "Bach".
  • Ricorda, se metti una vocale sotto a una qualsiasi consonante, (con l'eccezione di Cholam Malei e Shuruk), il suono della vocale viene aggiunto a quello della consonante.
  • Benché ci siano le radici, una radice può significare due cose diverse. Per esempio, Beit-Reish-Kaph può significare Barack (Benedetto) o Berekh (ginocchio)! Il contesto e il posto nella frase sono importanti.
  • Se stai facendo molta fatica, ricordati che anche le persone che leggono l'ebraico da anni hanno ancora difficoltà.
  • Ci sono translitterazioni diverse per molte delle lettere ebraiche. Per esempio, Qof viene anche chiamata Kuf e Pey può essere anche Pei.
  • Se ti sembra tutto troppo nebuloso o travolgente, considera di prendere un insegnante o di parlare con un amico che abbia esperienza.
  • Visto che i suoni possono essere difficili da ricordare tutti assieme, prova i siti come Cartoon Hebrew che hanno le lettere animate e ti aiutano a ricordare.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 17 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Lingue

In altre lingue:

English: Read Hebrew, Français: apprendre à lire l'hébreu, Português: Ler Hebraico, Español: leer hebreo, Русский: читать на иврите, Deutsch: Hebräisch lesen

Questa pagina è stata letta 28 995 volte.
Hai trovato utile questo articolo?