Scarica PDF Scarica PDF

La tomografia computerizzata è un esame che permette di ottenere immagini a sezioni trasversali di qualsiasi parte del corpo usando i raggi X e un computer.[1] Questo tipo di studio radiologico svolge un ruolo importante nell'iter diagnostico di patologie quali l'ictus, il cancro e le infezioni addominali come l'appendicite. Puoi imparare a leggerne i risultati comprendendo l'anatomia e il significato delle varie sfumature di bianco, nero e grigio presenti sulle lastre.

Parte 1
Parte 1 di 2:
Preparazione

  1. 1
    Leggi le informazioni presenti sugli esiti. Controlla le lastre alla ricerca di dati che ti permettano di capire che siano effettivamente le tue e quale parte del corpo è stata analizzata.
    • Dovresti vedere il tuo nome e altre informazioni identificative, come la data di nascita. Su ogni lastra dovrebbe essere riportato il nome dell'ospedale o della struttura sanitaria e la data in cui è stato eseguito il test; non vorrai certo osservare gli esiti di un'altra persona e spaventarti nel caso ci siano delle anomalie!
    • Le immagini che devi aspettarti di vedere dipendono dalla parte del corpo che è stata analizzata. La tomografia del cervello è piuttosto compatta e mostra l'organo all'interno della scatola cranica; quella di una gamba o di un braccio prevede delle lastre compatte ma lunghe che riportano le ossa e i tessuti molli circostanti (grasso e muscoli). Un esame dell'addome è invece piuttosto grande e molto complesso, perché mostra le immagini dell'intestino tenue avvolto su se stesso come un serpente vicino ad altri organi, come i reni, il fegato, la milza e via dicendo.
  2. 2
    Ripassa l'anatomia umana. La tomografia computerizzata fornisce immagini nitide con una buona definizione, ma si tratta comunque di una serie di radiografie. Le strutture del corpo vengono presentate come una serie di sfumature di bianco, grigio e nero; devi quindi avere una chiara idea di cosa cercare e di come si presenta una situazione di normalità.
    • Puoi fare alcune ricerche online per trovare delle spiegazioni in merito alle immagini delle varie parti del corpo offerte da una tomografia computerizzata; in questo modo puoi concentrarti sulle strutture importanti di ciascuna area, come il cervello, il petto o il bacino. Sfrutta le informazioni presenti in più di un sito web e scegli le pagine online che propongono gratuitamente le immagini.
  3. 3
    Trova una buona fonte di luce. Se hai immagini stampate, ciascuna lastra è leggermente più piccola di un quotidiano aperto; la miglior fonte di luce per analizzarle dovrebbe essere piana e non molto più grande di queste dimensioni. Se ti è stato consegnato un esito su CD, il monitor è anche la tua fonte luminosa.
    • Se hai un grande televisore a schermo piatto e un videoregistratore digitale, trova la scena di un film in cui è presente un flash molto intenso e premi il tasto "pausa"; questa operazione potrebbe non essere molto semplice. Cerca di tenere la lastra vicino alla fonte luminosa; puoi utilizzare una lampada a cui hai tolto il paralume, un lampadario a fluorescenza o il monitor del computer. Potrebbe essere necessario muovere la pellicola in varie direzioni, nel caso la fonte di luce sia piccola.
  4. 4
    Non sentirti confuso. Devi prima sapere se le immagini che vedi sono presentate sul piano coronale, trasversale o sagittale; questo dato è indispensabile quando utilizzi un atlante di anatomia come riferimento.[2]
    • Immagina di essere davanti al tomografo e che la macchina ti "affetti" come il pane. Le fette del piano trasversale iniziano dalla testa e finiscono ai piedi (sono orizzontali), quelle coronali iniziano dalla parte anteriore e finiscono alla schiena (in verticale): il viso, l'addome e le punte dei piedi sarebbero le prime parti tagliate, mentre la parte posteriore della testa, il sedere e i talloni sarebbero le ultime. Infine le "fette" del piano sagittale vanno da un orecchio all'altro (in verticale).[3]
    • Il tomografo computerizzato è uno strumento che produce radiografie speciali e che utilizza fasci di raggi X che vengono "sparati" attraverso il corpo. Quando i raggi colpiscono un rilevatore, formano uno schema particolare che il computer rileva ed elabora sotto forma di immagini. Durante l'esame devi stare sdraiato su un tavolo che si muove lentamente all'interno di un grande tubo; a ogni spostamento viene catturata un'immagine. Poiché il tubo del macchinario circonda completamente il corpo, le immagini vengono facilmente rilevate sui tre piani.[4]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 2:
Leggere una Tomografia Computerizzata

  1. 1
    Tieni la lastra nel modo giusto. Osservando le parole presenti sulla pellicola potrai capire qual è il lato che devi rivolgere verso di te e riconoscere il bordo inferiore da quello superiore. Se i risultati ti sono stati consegnati sotto forma di CD, non devi preoccuparti di questo dettaglio, ma vale sempre la pena controllare.
    • Quando osservi le immagini, ricorda che sono speculari come in uno specchio: il lato destro del corpo si trova su quello sinistro della pellicola e viceversa. Le lettere maiuscole "D" e "S" indicano quale lato del corpo è raffigurato e non il lato del supporto materiale (la lastra).[5]
    • La parte frontale dell'organismo si trova in alto, mentre quella posteriore è in basso. [6]
  2. 2
    Disponi le lastre nell'ordine corretto. Ognuna dovrebbe riportare un numero progressivo; ricorda che le varie immagini fanno riferimento a "fette" molto sottili del corpo.[7] Mentre le osservi nell'ordine giusto, puoi notare che rispettano una sequenza logica e normale, ogni interruzione brusca può indicare una malattia o un'anomalia.
    • Analizzare queste radiografie speciali è come guardare un film al rallentatore delle strutture, degli organi interni e delle loro relazioni anatomiche. Se osservi la tomografia del torace, dovresti vedere i grandi vasi sanguigni e i bronchi (i tubi che portano l'aria ai e dai polmoni) che si intrecciano con il tessuto polmonare uniforme; un tumore ai polmoni genera un'evidente interruzione di questa uniformità.
    • Quando osservi queste radiografie al computer non dovresti avere alcuna difficoltà a farle scorrere, proprio come se fossero un video al rallentatore.
  3. 3
    Prendi nota delle varie sfumature di bianco, grigio e nero. I tessuti molli, il grasso, l'aria e le ossa vengono rappresentati con ombreggiature diverse; un colore anomalo in una parte del corpo potrebbe indicare un'anomalia.
    • I tessuti densi come le ossa sono bianchi; sia l'aria sia il grasso sono neri o grigio scuro, mentre i tessuti molli e i fluidi, sangue incluso, dovrebbero essere visibili in varie sfumature di grigio. Vengono utilizzati anche differenti tipi di contrasti, che sulle lastre sono evidenziati come bianco brillante, per definire meglio alcune strutture. Potrebbe essere necessario ingerire una qualche sostanza di contrasto per rendere visibile il fluido dentro lo stomaco o l'intestino. Si opta invece per un'altra sostanza da iniettare quando si vogliono evidenziare il sangue o i fluidi che circondano un organo; in quest'ultimo caso, potrebbe esserci un'infiammazione, un'infezione o un sanguinamento.[8]
    • Un esempio specifico potrebbe essere rappresentato dalle sfumature presenti in una tomografia computerizzata del cervello di un paziente che ha subito un ictus. Le ossa del cranio sono normali, di colore bianco brillante e circondano il tessuto cerebrale (grigio e nero) come il guscio di un uovo; tuttavia c'è una piccola sfumatura di bianco circondata da zone nere e grigie nel punto in cui si è manifestato l'ictus. Questa area di tessuto cerebrale non ha ricevuto irrorazione sanguigna e il fluido che è fuoriuscito dalle cellule crea il contrasto di colore; il liquido è bianco, ma non tanto quanto il cranio.
  4. 4
    Confronta i due lati per individuare anomalie. Gli organi bilaterali sono difficili da distinguere, proprio come due gemelli identici. L'atlante di anatomia per tomografie computerizzate è un buon punto di riferimento, ma quello migliore resta l'organo normale sull'altro lato.
    • Questo metodo non è ovviamente applicabile a organi come il fegato, la milza o lo stomaco, dato che sono individuali; tuttavia il cervello ha due emisferi, così come hai due gambe, due braccia e anche i reni, le ovaie, i testicoli e i polmoni sono bilaterali.
  5. 5
    Rivolgiti a un medico. Un radiologo è un dottore specializzato nell'interpretare tutti i tipi di radiografie, tomografie computerizzate incluse, e al termine delle analisi delle immagini compila un referto con una descrizione dettagliata di quello che ha notato.
    • Il medico richiede una tomografia per trovare una diagnosi che spieghi i tuoi sintomi o come esame di controllo per un problema quale il cancro, l'ictus o una frattura. Forse sei un po' nervoso o curioso e hai l'impressione che il giorno dell'appuntamento (durante il quale ricevi delle spiegazioni) non arrivi mai; tuttavia, hai una copia delle immagini e decidi di guardarle. Leggere e interpretare correttamente le lastre di una tomografia computerizzata richiede parecchia pratica e una buona illuminazione; lascia che la diagnosi finale venga formulata dal radiologo e dal medico.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 25 413 volte
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 25 413 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità