Le piante, come le persone, hanno bisogno di una dieta equilibrata per prosperare. Ecco il 'mistero' dei fertilizzanti spiegato nel modo più elementare.

Passaggi

  1. 1
    Determina le percentuali dei principali principi attivi nella confezione. N-P-K (azoto - fosforo - potassio) sono i 3 ingredienti più abbondanti indicati sull'etichetta di OGNI fertilizzante. Sono sempre in quest’ordine, N-P-K. Sono riportati nell’etichetta con tre numeri. Alcuni esempi: 30-10-10 / 10-5-5 / 21-0-0. Tuttavia che cosa significano e come fai a sapere di quale formula hai bisogno? Nel primo esempio, 30/10/10 significa che se hai 100 kg di quel fertilizzante ci sono 30 kg di azoto disponibili, 10 kg di fosforo e 10 kg di potassio (potassa). I restanti 50 kg comprendono ingredienti inattivi o inerti.
  2. 2
    Impara a conoscere a cosa serve ogni ingrediente. L'azoto è per il verde e la crescita. Il fosforo e il potassio per i frutti, i fiori e le radici. Per far diventare un prato di colore verde e farlo crescere, 21-0-0 è la soluzione più rapida ed economica. Questo è il Solfato di Ammonio. Tuttavia, per promuovere la salute di un prato e renderlo più resistente alla siccità, è opportuno inoltre che le radici siano ben sviluppate. Un fertilizzante per il prato di uso generale come il 10-6-4 è una soluzione migliore per realizzare un prato veramente sano.
  3. 3
    Fai ricerche per conoscere le esigenze delle tue piante. Controlla fonti diverse. Confronta ciò che diversi esperti raccomandano per il tipo di piante che stai coltivando. Quando fai gli acquisti di fertilizzante la tua conoscenza delle percentuali di N-P-K sarà di aiuto nelle tue decisioni. Azoto = verde/crescita. Fosforo e potassio = frutti/fiori/radici.
    Pubblicità

Consigli

  • Si può usare una combinazione di:
    • fertilizzante liquido per l’assorbimento rapido e
    • tipi a secco che entrano in gioco un po' più tardi e
    • fertilizzanti a rilascio lento che prolungano i benefici per le piante.
  • I componenti dei fertilizzanti secchi possono dover essere scomposti, e certamente devono essere sciolti ed essere innaffiati abbastanza bene per diverse settimane per essere a continua disposizione delle radici.
  • Ricorda: Le piante assumono gli elementi e li convertono in vitamine. Gli esseri umani prendono vitamine e trasformano queste in elementi.
  • La vegetazione ben compostata è benefica per la salute delle piante perché è stata scomposta e riportata ai suoi elementi di base necessari perché la pianta li assorba. Il compost inoltre allenta il terreno e permette alle radici di ricevere ossigeno.
  • Quando leggi un'etichetta di fertilizzante puoi notare elementi come: Magnesio, Calcio, Zolfo, Ferro, Manganese, Zinco, Boro e Molibdeno in aggiunta ad azoto, fosforo e potassio in composti chimici. Questi oligoelementi sono essenziali per lo sviluppo della pianta. Molti di questi elementi sono disponibili nel terreno naturalmente. Le piante assumono questi elementi (sostanze chimiche), attraverso le radici e le foglie. Le piante convertono questi elementi allo stato naturale in frutti e fogliame, ricchi di vitamine. Evita l'acquisto di additivi quali Vitamina B o qualsiasi prodotto che contenga proteine o grassi. Le piante non possono assorbire vitamine, alimenti per animali, latte o qualsiasi alimento trasformato.
  • I fertilizzanti non producono risultati immediati. In molti casi, ci vogliono due o tre settimane per notare cambiamenti fisici.
  • Come regola generale i fertilizzanti liquidi costano molto di più per il prodotto che ricevi rispetto al loro equivalente secco, ma possono influenzare la pianta più rapidamente perché sono già in una forma che è veicolata dall’acqua contenuta nella soluzione.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non utilizzare fertilizzanti destinati all'uso all'aperto sulle piante da appartamento. La probabilità che fertilizzanti destinati all'uso su colture, arbusti e alberi siano troppo forti per uso interno o su piccoli contenitori è alta.
  • Non applicare il fertilizzante direttamente sulla pianta, specialmente sotto il sole. Ciò può bruciare le foglie e danneggiare la pianta.
  • Non esagerare con le quantità! In caso di dubbio, utilizza meno di quanto consigliato, non di più. Se l'etichetta dice una tazza ogni mese è in genere più sicuro usare 1/2 tazza ogni 2 settimane. Lo stesso vale per le piante d'appartamento. Possono essere alimentate con una soluzione più blanda ogni volta che innaffi invece che con una grande abbuffata ogni mese.
  • La maggior parte delle piantine non trae beneficio dall’uso del fertilizzante. Attendi fino a quando la pianta è cresciuta abbastanza (3-4 settimane) per applicare in modo sicuro qualsiasi fertilizzante. Quando inizi a usare il fertilizzante su piante molto giovani, fallo con parsimonia.
  • La maggior parte delle piante preferisce avere un periodo di dormienza in autunno e in inverno. Salvo che non si viva ai tropici, arresta l’uso del fertilizzante all’inizio dell’autunno. La nuova crescita in quel periodo dell'anno è soggetta a danni da gelo invernale. Le piante d’appartamento gradiscono avere una fase di 'riposo' piuttosto che essere costrette a crescere continuamente.
  • Come per tutte le sostanze chimiche, assicurati di tenere il fertilizzante fuori della portata dei bambini.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Piantare un Albero di Avocado

Come

Raccogliere il Basilico

Come

Innaffiare le Orchidee

Come

Potare l'Ortensia

Come

Favorire la Fioritura delle Orchidee

Come

Eliminare le Formiche dalle Piante in Vaso

Come

Potare e Raccogliere la Lavanda

Come

Fare un Diserbante

Come

Distinguere le Piante Femmina e Maschio di Marijuana

Come

Ottenere una Pianta di Aloe da una Foglia

Come

Fare Talee di Rosa

Come

Rinvigorire una Pianta di Aloe Vera Appassita

Come

Piantare l'Aloe Vera

Come

Fare un Irrigatore a Goccia con una Bottiglia di Plastica
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 24 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 5 050 volte
Categorie: Giardinaggio
Questa pagina è stata letta 5 050 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità