Come Leggere uno Schema di Lavoro a Maglia

In questo Articolo:Abbreviazioni Comuni

Una volta che decidi esattamente cosa vuoi lavorare a maglia - un maglione per un bambino o una sciarpa che ti tenga calda in inverno- la prima cosa da fare è trovare uno schema. Per chi fa la maglia, lo schema è come la mappa per un esploratore. È una guida che aiuta a seguire il disegno, la misura, che spiega quali ferri e punti servono. Ma per un principiante, sembrerà un codice confuso. Imparando termini e abbreviazioni però, anche tu ti troverai a tuo agio quando dovrai interpretare uno schema di lavoro a maglia e potrai creare tutto ciò che ti piace.

Passaggi

  1. 1
    Scegli un filato simile a quello raccomandato dallo schema. Comprane sempre abbastanza in modo da ricavare anche un modellino di prova. Se dovessi averne bisogno in seguito, rischi di acquistare un bagno di colore leggermente diverso per via delle variazioni di lavorazione, anche se è dello stesso titolo e colore.
  2. 2
    Scegli i ferri seguendo le istruzioni. Le misure dei ferri da maglia vanno da sottili (1) a grossi (8,5) e il tuo schema sarà colui che ti indicherà la misura, anche se è solo una raccomandazione. In realtà sarà il modellino di prova a dirti se hai bisogno di ferri più grossi rispetto a quelli consigliati. Ecco perché è sempre meglio conservare i ferri, che possono durare una vita. Alla fine, se fai molta maglia ti ritroverai con un buon set di ferri di varie misure.
  3. 3
    Fai il campione prima di iniziare a lavorare per assicurarti di aver scelto la misura di ferri e il filato adatto. Nello schema, ti verrà dato un numero di maglie e giri da fare per ottenere un modellino solitamente 10x10. Lo schema di solito specifica anche che tipo di punto usare (normalmente lo stesso del progetto). Questo è particolarmente importante per essere certa che il prodotto finito sia della misura adatta.
    • Si consiglia di montare il numero di maglie suggerite dallo schema per fare il modellino, più sei punti extra, così da avere un bordo a legaccio di tre maglie. In questo modo il modellino non si accartoccerà e avrà una cornice attorno alla zona da misurare. Alcune appassionate di maglia fanno campioni diversi.
    • Presta attenzione nello specifico se le misure si intendano a tessuto lavato, non lavato o rientrato. Alcuni filati possono cambiare drasticamente una volta lavati. Lava il campione con lo stesso metodo che intendi usare per il lavoro una volta finito.
  4. 4
    Misura il campione con un metro. Tienilo fermo su una superficie piana con degli spilli, non tenderlo. L'area fra i bordi a legaccio dovrebbe essere 10x10. Non dovrebbe esserci bisogno di contare le maglie dato che lo hai fatto per montarle sul ferro. Se hai realizzato un campione in modo diverso ricorda che i punti a maglia rasata somigliano a piccole v. Conta le v in orizzontale per le maglie e quelli in verticale per i giri.
    • Se la misura del modello non combacia con lo schema specifico, probabilmente dovrai provare con ferri di misura diversa. Se ti servono più maglie o giri per centimetro, usa ferri più piccoli. Se devi farne meno, ferri più grandi. Ogni volta che provi una coppia di ferri nuova, fai un nuovo campione per testarli. Puoi anche cambiare il modello variando il filato (quello più sottile richiederà più maglie o giri, quello più grosso di meno) ma di solito è scomodo e non dovrebbe essere necessario se acquisti un filato simile a quello raccomandato.
    • Questo passaggio si può saltare se fai una sciarpa o una coperta.
  5. 5
    Segui le istruzioni giro per giro. Meglio controllare alla fine di ogni ferro. È buona norma anche sottolineare il giro che stai eseguendo con un righello, in modo che i tuoi occhi non sbaglino. Questo accorgimento è particolarmente importante quando inizi ad aggiungere i colori o fai un disegno che richiede il conteggio esatto.
  6. 6
    Ogni punto ha una lettera o una sigla che lo definisce, seguito da un punto che indica quante maglie servono per realizzarlo. La R sta per rovescio, D per dritto. Se il tuo schema recita Primo Giro: 5R, 5D, dovresti lavorare cinque maglie a rovescio seguite da cinque a dritto nel primo ferro. Imparare il dritto e il rovescio ti permetterà di realizzare schemi più complessi. Questi due punti sono alla base di molti schemi. Leggi la prossima sezione per imparare altre abbreviazioni comunemente usate.
  7. 7
    Ripeti le istruzioni comprese fra asterischi, parentesi o quando viene scritto "X volte".
    • Esempio 1: *1R, 1D implica un dritto e un rovescio più volte fino a esaurimento delle maglie sul ferro. Potrebbe anche essere scritto così: [1R, 1R]2x
    • Esempio 2: 2R, * 8r, 4d, rip. da * ossia due maglie a rovescio, otto a rovescio e quattro dritte e ripetere da qui, ossia da otto rovesci, fino alla fine del ferro.
  8. 8
    Usa la chiave corrispondente per interpretare le istruzioni del tuo schema. Le istruzioni spiegheranno cosa significa ciascun simbolo. Questi simboli sono diversi da schema a schema perciò niente paura, praticamente ognuno fornirà una legenda per i simboli e le abbreviazioni per aiutarti a capirle.

Abbreviazioni Comuni

  1. 1
    • cc - colori contrastanti; se lavori con più colori puoi trovare cc1, cc2, ecc.
    • m1 - fai 1 punto; si usa negli aumenti
    • cp - colore principale
    • ld - lato dritto, quello che le persone vedranno
    • sc. - far scivolare un punto
    • Mr - maglia rasata: una fila a dritto, una fila a rovescio e avanti così (o, se stai lavorando in tondo, ogni giro a dritto)
    • 2m - a dritto due maglie assieme; in altre parole metti il ferro attraverso due maglie invece di una e lavorale assieme creando un punto solo, serve per le diminuzioni
    • ls - lato sinistro; quello interno, che non si vedrà
    • gg - gettato; si usa per fare gli aumenti quando si hanno i motivi traforati

Consigli

  • Se stai imparando, comincia con qualcosa di facile. Molti schemi specificano il livello di difficoltà del progetto. Leggiti qualche manuale. Alcuni hanno istruzioni più semplici di altri. Se provi con uno schema difficile all'inizio potresti scoraggiarti e lasciar perdere. Comincia con qualcosa di piccolo e migliorerai man mano. La maglia richiede pazienza.
  • Usa un filato semplice per il tuo primo progetto, in modo da vedere i punti chiaramente. Aspetta finché non avrai fatto un paio di cose prima di usare quelli pelosi, di lurex o con colori molto scuri.
  • Compra un uncinetto. Se ti cadesse una maglia potrai riagganciarla e lavorarla risalendo fino al ferro per montarla di nuovo.
  • Se usi una tabella, compra una lavagna di metallo con delle strisce magnetiche (nelle cartolerie). Puoi sistemare lo schema sulla lavagna e mettere una striscia sotto al giro che stai seguendo. In questo modo ne terrai traccia concentrandoti senza sbagliare. Anche post-it e evidenziatori vanno bene a questo scopo.
  • Il negozio di lane solitamente fornisce istruzioni e risposte, perciò chiedi. Se non comprendi le istruzioni e c'è qualcuno in grado di spiegartele, non andartene finché non avrai chiaro ciò che devi fare esattamente. Potresti anche trovare un gruppo di lavoro a maglia che si riunisce una volta a settimana. È fantastico per imparare e farsi nuovi amici.
  • La misura del prodotto finito a volte viene indicata come "dopo il rientro." Il rientro è una tecnica per rimodellare il tessuto solitamente dopo averlo lavato. Per esempio molti maglioni vengono fatti rientrare appoggiandoli su una superficie e battendoli per sistemarli finché sono ancora umidi, lasciandoli poi asciugare.
  • Leggi attentamente per comprendere le istruzioni prima di iniziare. Guarda se ci sono cambi di punto o di maglie. Considera i cambi di colore. Conta i punti ogni tanto per essere certa di non averne aggiunti o persi inavvertitamente (o, in caso siano previsti aumenti e diminuzione, che tu le stia facendo correttamente). Anche un conta giri può aiutare --se non l'hai puoi segnarli su un foglio.
  • Se hai schemi in più taglie, usa un evidenziatore (un colore diverso per ogni taglia) per quella che scegli. In questo modo sarà più facile seguire i cambi di schema e non passerai il tempo a scorrere le righe per ritrovare il punto che hai perso.

Cose che ti Serviranno

  • Ferri da lavoro
  • Filato
  • Metro

Riferimenti

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 22 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Hobby & Fai da Te

In altre lingue:

English: Read a Knitting Pattern, Español: leer un patrón o modelo para tejer, Português: Ler uma Receita de Tricô, Русский: читать схему вязания на спицах, Deutsch: Eine Strickanleitung lesen

Questa pagina è stata letta 16 532 volte.
Hai trovato utile questo articolo?