Scarica PDF Scarica PDF

Il dolore vaginale può essere causato da rapporti sessuali, parto o infezioni. Se dovessi soffrirne, puoi provare diversi trattamenti casalinghi per trovare sollievo. Se non riesci a capire la causa, rivolgiti a un ginecologo, in modo da scartare patologie quali infezioni sessualmente trasmissibili e certi tipi di cancro. Adottare delle misure preventive, come praticare sesso sicuro e usare lubrificanti può aiutarti a prevenire questo tipo di problema.

Parte 1 di 3:
Trattare il Dolore in Casa

  1. 1
    Usa una compressa di ghiaccio per intorpidire la zona interessata. Le basse temperature ridurranno la sensibilità delle terminazioni nervose dell'area, rendendo il dolore più sopportabile[1] . Ecco come fare un impacco di ghiaccio:
    • Avvolgi il ghiaccio con un panno. Non applicarlo direttamente sulla pelle, in quanto può ustionarla;
    • Lascialo agire per 15-30 minuti;
    • Se non hai una compressa, riempi di ghiaccio un sacchetto di plastica o usa una confezione di verdure surgelate. Anche in questo caso, assicurati di avvolgere la busta con un panno.
  2. 2
    Usa un semicupio, una vaschetta poco profonda di piccole dimensioni specificamente pensata per pulire la zona genitale e ridurre l'infiammazione. È reperibile in farmacia o su internet. Riempila di acqua tiepida e immergi la zona genitale per 15-20 minuti [2] [3] . Se non hai un semicupio, puoi seguire la stessa procedura usando il bidet.
    • Anche un bagno freddo potrebbe essere utile.
    • Prima di aggiungere sale, bicarbonato di sodio o aceto, chiedi consiglio al tuo medico.
  3. 3
    Evita i prodotti profumati. Saponi, creme idratanti, assorbenti interni o esterni profumati possono irritare ulteriormente la vagina. Le sostanze chimiche possono infatti acuire l'infiammazione cutanea. Evita questi prodotti finché non avrai risolto il problema [4] .
    • Preferisci i prodotti neutri ogni volta che puoi, inclusa la carta igienica.
  4. 4
    Evita di fare sesso e di toccare la vagina, altrimenti rischi di peggiorare il problema. Potresti avere la tentazione di toccare per esaminarla, ma la diagnosi va fatta solo da un ginecologo [5] .
    • Se il dolore vaginale ti preoccupa, fissa un appuntamento con il ginecologo.
    • Se hai una relazione, dovresti astenerti dal sesso fino a guarigione ultimata.
  5. 5
    Indossa della biancheria intima comoda, al 100% di cotone. Il cotone è un tessuto altamente traspirante, quindi dovrebbe darti sollievo. La zona genitale deve respirare il più possibile [6] [7] .
    • Se possibile, dormi senza biancheria intima, in modo da lasciare respirare al massimo la zona genitale.
    • Indossa vestiti dalle linee morbide. I capi stretti possono essere piuttosto scomodi. Evita i leggings di nylon, preferisci gonne, vestiti o pantaloni larghi. Scegli indumenti traspiranti di cotone per consentire alla pelle di respirare.
  6. 6
    Prova a fare gli esercizi di Kegel, che si concentrano sui muscoli pelvici e potrebbero attenuare il dolore. Se non sai localizzarli, prova a trattenere l'urina: i muscoli che usi per farlo sono proprio quelli della pelvi [8] [9] .
    • Contrai i muscoli pelvici e trattieni per 5 secondi, quindi rilassa per 5 secondi. Fai 4 serie 3 volte al giorno.
    • Passa gradualmente a contrarre i muscoli per 10 secondi alla volta. In genere, sono necessarie diverse settimane di pratica.
    • Concentrati mentre fai gli esercizi di Kegel. Assicurati di contrarre i muscoli pelvici, non quelli di addome, cosce o glutei.

Parte 2 di 3:

  1. 1
    Cerca di capire quando è il caso di andare dal ginecologo. A volte il dolore vaginale ha una causa manifesta, per esempio un parto recente o rapporti sessuali intensi. Se invece non ha un motivo chiaro, è necessaria una diagnosi medica, specialmente se noti i seguenti sintomi [10] :
    • Secrezioni vaginali caratterizzate da un colore o un odore insolito;
    • Rossore, prurito o irritazione;
    • Perdite di sangue fra un ciclo e l'altro, dopo un rapporto sessuale o in menopausa;
    • Sporgenze o protuberanze insolite nella zona vaginale;
    • Vesciche nella zona interna o esterna della vagina.
  2. 2
    Informati sui medicinali che dovresti prendere. I farmaci da banco solitamente non attenuano il dolore vaginale. È possibile che il tuo ginecologo ti prescriva dei medicinali specifici [11] .
    • Antidepressivi come l'amitriptilina e la nortriptilina possono lenire il dolore vaginale. Sarà il ginecologo a determinare se possono essere efficaci per la tua situazione particolare. Hanno effetti collaterali come sonnolenza, xerostomia e aumento di peso. Si ricorre a questa opzione dopo aver scartato altre possibili cause.
    • Anche i medicinali per l'epilessia possono alleviare il dolore vaginale, ma con effetti avversi simili.
  3. 3
    Sottoponiti a un esame per le infezioni sessualmente trasmissibili. Il dolore vaginale può essere sintomatico di varie IST, quindi è importante fare un controllo. Se il risultato è positivo, conviene trattare l'infezione il prima possibile [12] .
    • Molte IST possono essere trattate con un semplice ciclo di antibiotici. Se ne hai contratto una, il tuo ginecologo ti prescriverà i medicinali che dovrai prendere: segui tutte le istruzioni alla lettera.
    • Alcune IST, come herpes e HIV, non hanno cura. Il tuo ginecologo ti illustrerà le alternative più indicate per tenere sotto controllo sintomi e complicazioni.
  4. 4
    Sottoponiti a ulteriori esami. Il dolore vaginale può essere causato da certi tipi di cancro, cisti vaginali e altri disturbi. Tuttavia, nella maggior parte dei casi si tratta di candidosi, allergia a detersivi per il bucato, herpes ed endometriosi. A seconda dei sintomi, il tuo ginecologo ti prescriverà una serie di esami, in modo da procedere per esclusione. Spiegagli nel dettaglio i sintomi che hai notato e la tua storia clinica per aiutarlo a stabilire quali test fare eventualmente [13] .

Parte 3 di 3:
Prevenzione

  1. 1
    Usa un lubrificante quando fai sesso. I lubrificanti possono facilitare la penetrazione, infatti hanno un'azione simile a quella delle normali secrezioni vaginali. Se durante o dopo un rapporto ti capita frequentemente di accusare sensazioni dolorose, questo prodotto può andare in tuo soccorso [14] .
    • Applica il gel 10 minuti circa prima di fare sesso. In caso di dolore costante, puoi usarlo regolarmente nel corso della giornata.
    • Se ti irrita, eliminalo subito con l'acqua.
  2. 2
    Informati sui trattamenti ormonali per la menopausa. I cambiamenti ormonali che si manifestano in menopausa possono causare dolore vaginale. È possibile attenuarlo con anelli che rilasciano estrogeni, compresse di estrogeni e altri medicinali [15] .
    • Chiedi delucidazioni al tuo ginecologo. Saprà consigliarti un trattamento in base a fattori come età, sintomi e cartella clinica.
  3. 3
    Sii responsabile dal punto di vista sessuale. Prevenire le infezioni sessualmente trasmissibili può aiutare a prevenire il dolore vaginale. Se hai dubbi sul tuo partner, usa sempre il preservativo. Sottoponiti regolarmente a degli esami, in modo da poter intervenire subito in caso di IST [16] .
  4. 4
    Evita lavande vaginali o spray. La vagina contiene batteri "buoni" che la mantengono pulita e la proteggono dalle infezioni. Le lavande vaginali o gli spray da banco possono rimuovere tale flora batterica, esacerbando i sintomi e causando dolore. A scopo preventivo, non usare questi prodotti [17] .
    • La vagina si pulisce autonomamente con le secrezioni naturali. Puoi lavare la vulva (ovvero la zona esterna) tutti i giorni quando ti fai la doccia con un sapone delicato e neutro [18] .

Avvertenze

  • Se stai prendendo degli antibiotici, rivolgiti sempre al tuo medico prima di assumere medicinali per trattare la candidosi.

Informazioni su questo wikiHow

Lacy Windham, MD
Co-redatto da:
Ostetrica e Ginecologa
Questo articolo è stato co-redatto da Lacy Windham, MD. La Dottoressa Windham lavora come Ostetrica e Ginecologa Iscritta all’Albo dei Medici Specialisti nel Tennessee. Ha completato l’internato alla Eastern Virginia Medical School nel 2010, dove ha ricevuto un premio per il suo eccezionale operato come medico interno. Questo articolo è stato visualizzato 99 677 volte
Categorie: Salute Donna
Questa pagina è stata letta 99 677 volte.

Hai trovato utile questo articolo?