Scarica PDF Scarica PDF

L'okra (o gombo) è un ortaggio sano e poco calorico molto utilizzato nei piatti della cucina caraibica, creola, cajun, indiana e nel sud degli Stati Uniti. Si può cucinare in molti modi, ma la soluzione più semplice è quella di lessarla in acqua bollente. Bisogna comunque fare attenzione a non cuocerla a lungo per evitare che diventi troppo viscida. Non appena riesci a infilzarla con la forchetta, è meglio spegnere il fuoco e scolarla. Si può correggere la consistenza viscida anche aggiungendo qualche cucchiaio di aceto di mele all'acqua di cottura. Una volta pronta, potrai condire l'okra con burro, sale e pepe per ottenere un contorno appetitoso.

Ingredienti

  • 2 l d'acqua
  • 450 g di okra
  • 1 cucchiaino di sale
  • Pepe nero a piacere
  • 60 ml di aceto di mele
  • 50 g di burro

Dosi per 4 porzioni

Parte 1 di 3:
Preparare l'Okra

  1. 1
    Sciacqua e spunta l'okra. Lavala sotto l'acqua fredda del lavandino per eliminare l'eventuale presenza di terra o polvere. In seguito asciugala tamponandola con un canovaccio pulito, quindi spuntala tagliando via l'estremità con il picciolo con un coltello affilato.[1]
  2. 2
    Trasferisci l'okra in una grossa pentola e sommergila con l'acqua. I baccelli dovranno occupare al massimo tre quarti dello spazio disponibile. Aggiungi solo l'acqua che serve per sommergerli.[2]
    • Una pentola della capacità di 3 litri dovrebbe andare bene.
  3. 3
    Sala l'acqua. È importante salare l'acqua per fare in modo che l'okra risulti il più saporita possibile. Lo assorbirà gradualmente mentre cuoce, diventando più gustosa. Versa un cucchiaino di sale in pentola e poi mescola brevemente per distribuirlo in modo uniforme.[3]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Cuocere l'Okra

  1. 1
    Porta l'acqua a bollore. Metti la pentola sui fornelli e scalda l'acqua con una fiamma vivace. Attendi che raggiunga la piena ebollizione; dovrebbero volerci 5 minuti o poco più.[4]
  2. 2
    Versa l'aceto di mele nell'acqua bollente. Una volta che l'acqua ha raggiunto il bollore, versa in pentola i 60 ml di aceto di mele. Non mescolare per non interferire con il processo di cottura dell'okra.[5]
    • Puoi usare anche l'aceto di vino oppure il succo di limone, se in casa non hai l'aceto di mele.
  3. 3
    Lessa l'okra finché non riesci a infilzarla con la forchetta. Dopo aver aggiunto l'aceto, lascia cuocere l'okra per un lasso di tempo compreso tra 3 e 5 minuti. Dopo i primi 3 minuti di cottura, prova a infilzarla con la forchetta. Se è già abbastanza morbida, puoi scolarla, altrimenti fai un altro tentativo ogni 30 secondi finché non è cotta.[6]
    • Fai attenzione a non cuocerla troppo altrimenti diventerà viscida e molliccia.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Completare la Preparazione

  1. 1
    Scola l'okra e rimettila nella pentola. Quando è cotta, sposta la pentola dal fornello caldo e poi versa tutto il contenuto in un colino posizionato nel lavello della cucina. Dopo averla scolata dall'acqua, rimettila nella pentola calda.[7]
  2. 2
    Aggiungi il burro e il pepe per darle più sapore. Versa in pentola 50 g di burro e una quantità di pepe nero a piacere. Se necessario, puoi aggiungere anche altro sale.[8]
    • Se preferisci, puoi usare l'olio extravergine di oliva al posto del burro.
    • Oltre al pepe puoi usare anche qualche altra spezia. Per esempio la curcuma, il cumino, il peperoncino o il coriandolo si sposano bene con il gusto dell'okra.
  3. 3
    Salta l'okra in pentola a fiamma bassa finché il burro non si è sciolto completamente. Rimetti l'okra sui fornelli per 2-3 minuti (o finché il burro non si è sciolto completamente). Mescola frequentemente per distribuire i condimenti che la renderanno ancora più saporita.[9]
  4. 4
    Metti l'okra nei piatti. Quando il burro si è sciolto e l'okra è ben condita, spegni il fornello e disponila nei piatti usando le pinze da cucina. Servila subito in tavola per mangiarla ben calda.[10]
    • Se l'okra dovesse avanzare, puoi trasferirla in un contenitore tipo Tupperware e conservarla nel frigorifero fino a tre giorni.
    Pubblicità

Consigli

  • Generalmente è più facile reperire l'okra durante i mesi estivi.
  • Quando è fresca, l'okra è di un bel colore verde brillante, scarta i baccelli che presentano delle macchie marroni o delle imperfezioni.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Colino
  • Canovaccio pulito
  • Coltello
  • Pentola (3 l)
  • Cucchiaio di legno
  • Pinze da cucina

wikiHow Correlati

Accendere un Barbecue a Carbonella
Cucinare le Uova di QuagliaCucinare le Uova di Quaglia
Usare una Pietra RefrattariaUsare una Pietra Refrattaria
Mangiare con le Bacchette
Mangiare il Burro di ArachidiMangiare il Burro di Arachidi
Cuocere le Lenticchie Rosse Decorticate
Aprire una Scatoletta senza ApriscatoleAprire una Scatoletta senza Apriscatole
Essiccare la SalviaEssiccare la Salvia
Conservare la Menta Fresca
Cuocere il Riso Parboiled
Sapere Se le Uova Sode Sono CotteSapere Se le Uova Sode Sono Cotte
Cuocere il Riso Basmati IntegraleCuocere il Riso Basmati Integrale
Utilizzare Utensili in Vetro per la Cottura in FornoUtilizzare Utensili in Vetro per la Cottura in Forno
Preparare dei Pancake Proteici
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 1 453 volte
Categorie: Cucina | Ricette
Questa pagina è stata letta 1 453 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità