Scarica PDF Scarica PDF

Le carote sono un ortaggio delizioso, nutriente e ricco di proprietà benefiche. Per esempio, favoriscono la perdita di peso, riducono il colesterolo e migliorano la vista, dato che hanno un contenuto elevato di vitamina A.[1] Le carote si possono mangiare sia crude sia cotte e cucinarle è semplicissimo. In particolare, le carote lesse si preparano velocemente e sono incredibilmente gustose.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Preparare le Carote

  1. 1
    Scegli le carote. Generalmente le carote vengono vendute a mazzi, sciolte o in buste di plastica, con o senza foglie. Quelle con le foglie in genere sono più costose.[2] Cerca di selezionare quelle più fresche disponibili.
    • Scegli le carote che hanno un colore arancione vivido. Con il tempo il pigmento si sbiadisce, quindi molto probabilmente quelle pallide sono le più vecchie.
    • Scarta le carote con le foglie appassite poiché rivelano che non sono fresche.
    • Se le carote hanno molte crepe e sono ricoperte da piccole radici bianche o germogli, significa che sono vecchie.[3]
  2. 2
    Lava le carote. Strofinale con una spazzola per le verdure sotto l'acqua corrente fredda. Assicurati di eliminare ogni residuo di terra.[4]
  3. 3
    Pela le carote (facoltativo). Se rimuovi lo strato più esterno con il pelaverdure, avranno una consistenza più tenera, ma perderanno parte del gusto e delle sostanze nutrienti. Se preferisci evitare di pelarle, assicurati che siano perfettamente pulite.[5]
  4. 4
    Taglia le carote. Se hanno ancora le foglie, è il momento di rimuoverle con il coltello. A questo punto puoi decidere se lessare le carote intere o a pezzetti.
    • Se tagli le carote a pezzetti, si cuoceranno più velocemente. Se sei di fretta, è meglio tagliarle a pezzi molto piccoli e uniformi, in modo che si cuociano tutti nello stesso tempo.
    • Tieni presente che la perdita di gusto e sostanze nutrienti è proporzionale alla superficie esposta all'acqua di cottura. Se tagli le carote a pezzi piccoli, la superficie esposta all'acqua sarà maggiore, così come la perdita di gusto e sostanze nutrienti. Se le cuoci intere, avranno un sapore più intenso e un contenuto di sostanze nutrienti più elevato.[6]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Cuocere le Carote

  1. 1
    Porta l'acqua a ebollizione. Metti nella pentola una quantità di acqua sufficiente a coprire le carote. Non usare più acqua di quella che serve realmente, in modo da minimizzare la perdita di sostanze nutrienti.
    • Se vuoi, puoi salare l'acqua di cottura per aumentare il punto di ebollizione. In questo modo le carote si cuoceranno più rapidamente e avranno più sapore.[7]
  2. 2
    Cuoci le carote. Quando l'acqua bolle, metti le carote nella pentola e coprila con il coperchio.
  3. 3
    Attendi che le carote raggiungano la consistenza che preferisci. Il tempo di cottura varia in base a come hai tagliato le carote e alle tue preferenze in termini di consistenza. Controllale dopo 5-10 minuti e lasciale cuocere ancora se sono ancora dure, finché non saranno morbide come desideri.
    • Infilza una carota con la forchetta. Se riesci a infilzarla facilmente, significa che è cotta.[8]
  4. 4
    Scola le carote nel lavandino. Puoi versarle in un colino oppure puoi premere il coperchio sulla pentola per trattenere le carote e scolare l'acqua bollente da una piccola fessura.
    • Indossa i guanti da forno per proteggere le mani dall'acqua e dal vapore bollente.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Servire le Carote Lesse

  1. 1
    Servi le carote ancora bollenti. Le carote sono più buone se le mangi appena cotte.
    • Se non intendi mangiarle in tempi brevi, anziché lessarle è meglio sbollentarle (ovvero cuocerle solo per 2-3 minuti nell'acqua bollente) e poi metterle immediatamente a raffreddare in acqua e ghiaccio. Dopo un paio di minuti, scolale dall'acqua, asciugale, mettile in un sacchetto per alimenti e conservale nel congelatore fino al momento dell'uso. Questo procedimento serve a mantenere la consistenza delle carote inalterata quando le scongeli.[9]
  2. 2
    Taglia le carote in pezzi più piccoli. Se le hai cotte intere o tagliate in pezzi grandi, puoi tritarle, tagliarle a cubetti o a julienne, in base a come intendi servirle.
    • Puoi tagliarle anche a bastoncini della lunghezza che preferisci.
    • Dopo averle tagliate a bastoncini, puoi anche farle a dadini, possibilmente di dimensioni uniformi.
    • Se desideri tagliarle a julienne, cuocile intere e poi rifilale da un lato per creare una superficie di appoggio piana, in modo che rimangano ferme sul tagliere mentre le tagli. A questo punto affettale longitudinalmente. Appoggia il lato piatto sul tagliere e tagliale a fette spesse circa 2-3 mm. Al termine, sovrapponi le fette di carota e affettale nuovamente per ottenere dei bastoncini sottili e uniformi delle dimensioni di un fiammifero.[10]
  3. 3
    Condisci le carote con le erbe aromatiche e le spezie. Puoi renderle ancora più gustose condendole con sale, pepe, aglio o gli aromi che preferisci.[11]
    • Il timo e il prezzemolo si sposano molto bene con le carote.[12]
    • Puoi scegliere tra una gamma di opzioni pressoché infinita. Sperimenta con diversi aromi, per esempio prova a usare il dragoncello.[13]
  4. 4
    Aggiungi i condimenti liquidi. Usa un grasso e un ingrediente acido adatti a condire le carote per renderle ancora più saporite ed evitare che risultino troppo asciutte. Puoi condirle con l'olio extravergine di oliva o, se preferisci, con una noce di burro mentre sono ancora bollenti.
    • Prova a condirle con l'aceto balsamico. L'acidità dell'aceto pone in risalto la dolcezza delle carote.[14]
  5. 5
    Completa il piatto con alcune gocce di glassa. Grazie al suo gusto dolce e intenso riuscirai a persuadere anche i commensali più schizzinosi a mangiare le carote.
    • Preparare la glassa è facilissimo. Fai fondere il burro in un pentolino, aggiungi lo zucchero e un pizzico di sale, quindi mescola finché non si sono sciolti completamente. Aggiungi le carote e lasciale insaporire per 5 minuti.[15]
    • Sperimenta preparando la glassa con ingredienti differenti. Puoi sostituire lo zucchero con il miele e utilizzare erbe, spezie e aromi, per esempio lo zenzero e la scorza di agrumi.[16]
    Pubblicità

Consigli

  • Conserva appropriatamente le carote finché non sei pronto per cuocerle. Se non cuoci le carote subito dopo averle comprate, mettile in un sacchetto e riponile in frigorifero per evitare che perdano gusto e croccantezza.[17]
  • Se intendi conservare le carote, è meglio privarle delle foglie, altrimenti estrarranno umidità dalle radici (cioè dalle carote) che quindi deperiranno più rapidamente.[18]
Pubblicità

Avvertenze

  • Se le carote lesse sono destinate a un bambino piccolo, assicurati che siano molto morbide e tagliale a pezzi piccolissimi (1 cm o meno); se il bimbo non è ancora in grado di masticarle in modo appropriato, potrebbe soffocare con pezzi troppo grandi.[19]
Pubblicità

wikiHow Correlati

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
wikiHow Staff Writer
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 8 608 volte
Categorie: Frutta & Verdura
Questa pagina è stata letta 8 608 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità