L'aragosta è una prelibatezza dal sapore dolce e delicato. Per risparmiare, puoi comprare solo la coda anziché acquistare l'aragosta intera viva o surgelata. La coda dell'aragosta si può cuocere in forno, sul barbecue o al vapore, ma il metodo di cottura più semplice è la lessatura. Basterà praticare alcuni tagli nel carapace e cuocerla per pochi minuti nell'acqua bollente per avere la sua fantastica polpa pronta all'uso. Una volta cotta, potrai servirla così com'è o tagliarla per usarla in un'altra ricetta.

Ingredienti

  • Acqua
  • Burro
  • Sale
  • Prezzemolo o basilico
  • Code di aragosta

Parte 1 di 3:
Scongelare le Code di Aragosta

  1. 1
    Acquista le code di aragosta fresche o surgelate in pescheria o al supermercato. A meno che tu non abbia la fortuna di vivere in un posto in cui è possibile acquistarle al mercato appena pescate, dovrai recarti in pescheria o al supermercato e cercare il prodotto della migliore qualità. Più l'aragosta è fresca e meglio è, ma puoi acquistare anche un prodotto surgelato.
    • Evita i prodotti trattati con il trifosfato pentasodico. Questa sostanza chimica fa aumentare il peso delle code di aragosta rendendole più costose.[1]
  2. 2
    Lascia scongelare le code di aragosta in frigorifero per 8-10 ore prima di cuocerle. Puoi lasciarle all'interno della loro confezione. È importante farle scongelare completamente per ottenere una cottura uniforme e favorire il distacco della polpa dal carapace.[2]
    • Se non hai il tempo di aspettare che si scongelino in frigorifero, lasciale almeno immerse nell'acqua fredda per un minimo di 30 minuti.[3]
  3. 3
    Risciacqua le code con l'acqua fredda. Tienile sotto il getto di acqua corrente fredda e risciacqua ogni parte con cura. Puoi sorreggerle con un paio di pinze da cucina se non vuoi prenderle in mano. Dopo averle risciacquate accuratamente, asciugale con la carta da cucina o lasciale asciugare all'aria prima di tagliarle.[4]
    • Lavarle con l'acqua fredda serve a eliminare ogni eventuale sostanza estranea che potrebbe contaminare la polpa. Le aragoste vivono sul fondo del mare, possono quindi entrare in contatto con diversi tipi di sostanze e detriti.
  4. 4
    Incidi le code nella parte centrale usando un coltello o un paio di forbici per crostacei. Devi praticare un taglio lungo tutto il carapace fino alla punta della pinna, cercando di non incidere la polpa per evitare che si sfaldi durante la cottura. Impugna le forbici con la mano dominante e con l'altra tira il carapace verso l'alto per evitare di incidere anche la polpa.[5]
    • È preferibile usare le forbici anziché il coltello, dato che per tagliare il carapace senza danneggiare la polpa dovresti rivolgere la lama verso l'alto, rischiando di farti male.
  5. 5
    Distanzia i due lembi del carapace. L'incisione praticata ti consentirà di allontanare leggermente i due lembi del carapace semplicemente tirandoli verso l'esterno con le mani. Lascia la polpa all'interno del carapace durante la cottura e il servizio.[6]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Cuocere le Code di Aragosta

  1. 1
    Metti una grossa pentola piena d'acqua sul fuoco. Riempila non oltre i 2/3 per evitare che una volta raggiunta l'ebollizione trabocchi. Le dimensioni della pentola dipendono dal numero di code di aragosta. Come regola generale, calcola 350 ml d'acqua per una coda di aragosta del peso di circa 200-250 g.[7]
    • Puoi bollire più di una coda alla volta se le dimensioni della pentola lo consentono.
    • Volendo, puoi aggiungere 1 o 2 cucchiai (15-30 g) di sale all'acqua di cottura per ritardare l'ebollizione. L'acqua bollirà a una temperatura più alta e con meno vigore.
  2. 2
    Porta l'acqua a un bollore vivace. Scaldala a fiamma alta per accelerare i tempi. Nel momento in cui metti le code di aragosta nella pentola, l'acqua deve bollire in modo vivace, dopodiché dovrai abbassare la fiamma.[8]
  3. 3
    Immergi le code di aragosta nell'acqua che bolle. Usa le pinze da cucina per immergerle lentamente nell'acqua e assicurati che siano tutte completamente sommerse. Controlla che siano ben distribuite all'interno della pentola e che lo spazio sia sufficiente.[9]
    • Fai attenzione a non far schizzare l'acqua bollente per non scottarti e non scottare chi hai vicino. Metti in pentola una sola coda alla volta per ridurre il rischio che l'acqua trabocchi.
  4. 4
    Accendi il fornello e regola la fiamma a un livello medio-alto. L'acqua non deve bollire in modo eccessivo per evitare che la polpa si stacchi dal carapace prima che sia completamente cotta.[10]
  5. 5
    Calcola un minuto di cottura ogni 30 g di peso delle code. Nella maggior parte dei casi, le code di aragosta richiedono dai 5 ai 12 minuti di cottura. Fai attenzione perché nel frattempo l'acqua potrebbe fuoriuscire, in base al grado di calore e alle dimensioni della pentola rispetto al contenuto, quindi tieniti pronto ad abbassare la fiamma se occorre.
  6. 6
    Valuta se le code di aragosta sono cotte. Infilza la polpa con una forchetta per assicurarti che sia tenera. La polpa deve essere bianca, mentre il carapace deve diventare di un bel colore rosso brillante e deve sembrare quasi completamente separato dalla polpa.[11]
    • Se testandola la polpa non ti sembra completamente cotta, non rimuovere le code dalla pentola.
  7. 7
    Scola le code di aragosta usando un colino. Tirale fuori dall'acqua con le pinze da cucina o una schiumarola. Muovile con molta delicatezza per evitare che la polpa si rompa o si stacchi dal carapace.[12]
    • Lascia scolare le code in un colino.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Servire le Code di Aragosta

  1. 1
    Taglia le code in due se lo desideri. A meno che tu non preferisca servirle intere, tagliale a metà per riuscire a raggiungere la polpa usando semplicemente la forchetta.[13]
  2. 2
    Imburra le code di aragosta. La scelta classica per valorizzare il sapore dell'aragosta è quella di condirla con il burro fuso. Puoi servirlo in tavola o distribuirne un velo sulla polpa usando una forchetta o un pennello da cucina.[14]
    • Volendo, puoi usare il burro chiarificato che si ottiene filtrando il burro fuso per togliere i grassi in eccesso. È un condimento che si usa spesso sulle aragoste.
  3. 3
    Spremi il limone sulle code di aragosta. L'acidità del succo di limone si sposa bene con il gusto dolce della polpa dell'aragosta. Puoi spremerne uno spicchio su ogni porzione o tagliare il limone e metterlo a disposizione degli ospiti.[15]
  4. 4
    Completa il piatto con le erbe aromatiche. Prezzemolo e basilico sono tra le opzioni classiche per accompagnare l'aragosta. Trita le erbe e usale per insaporire e decorare il piatto. La combinazione di burro, succo di limone ed erbe aromatiche fresche è deliziosa e collaudata.[16]
  5. 5
    Taglia la polpa a pezzi per usarla in una delle tue ricette. Dato che l'aragosta è stata cotta in modo molto semplice, puoi usarla pressoché in qualunque preparazione. Poiché una volta cotta non si conserva a lungo, è meglio utilizzarla subito.[17]
    Pubblicità

Consigli

  • Presenta le code di aragosta in modo creativo. Prendi le forbici per crostacei e taglia il carapace longitudinalmente fino al punto in cui inizia la pinna caudale, quindi stacca la polpa ed estraila per poi presentarla nel piatto appoggiata sulla parte superiore del carapace stesso.[18]

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Pentola
  • Forchetta
  • Forbici per crostacei o coltello
  • Colino
  • Pinze da cucina o schiumarola

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 5 521 volte
Questa pagina è stata letta 5 521 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità