Gli incidenti possono sempre capitare, vero? Tuttavia, quando coinvolgono le parti intime, non sono solo particolarmente dolorosi, ma anche un po' imbarazzanti. Sebbene ritrovarsi con il pene incastrato nella cerniera sia un contrattempo più frequente nei bambini fra i 2 e i 12 anni, si tratta di un problema che può verificarsi a qualsiasi età. Secondo il British Journal of Urology International, fra il 2002 e il 2010 più di 17.000 uomini e ragazzi si sono rivolti al pronto soccorso per infortuni correlati alla cerniera. In pratica, il pene resta bloccato fra i denti e il cursore della cerniera lampo; sebbene si tratti di un infortunio molto doloroso, seguendo le istruzioni descritte in questo articolo puoi estrarre le tue parti intime in maniera sicura.[1][2]

Metodo 1 di 2:
a Casa

  1. 1
    Cerca di calmarti o di tranquillizzare la "vittima". Il forte dolore e il panico sono spesso le prime reazioni a questo tipo di infortunio indipendentemente dall'età del paziente; prima di procedere con qualsiasi trattamento, è importante riprendere il controllo di sé (anche se questa persona sei tu).[3]
    • Un bambino potrebbe comportarsi in maniera davvero snervante, quindi è importante che tu mantenga la calma mentre cerchi di ispezionare la ferita.
    • Se il piccolo si fa prendere dal panico, cerca di rassicurarlo e di offrirgli qualcosa su cui concentrarsi, per esempio il suo giocattolo preferito.
  2. 2
    Copri la zona con olio minerale. Questo prodotto contiene petrolati che lubrificano e riducono la pressione; sembra anche essere efficace nel favorire la guarigione delle ferite.[4]
    • Versalo sul pene e sulla cerniera in modo che unga le parti mobili, permettendo il più delle volte di liberare la pelle "pizzicata" senza dover tagliare la lampo.
    • Lascia che penetri per 10-15 minuti.
  3. 3
    Togli la pelle dalla cerniera. Prima di valutare di scucire quest'ultima, osserva se puoi liberare il pene tirando leggermente la pelle e il cursore in direzioni opposte usando le mani.
    • Afferra la pelle con una mano e la cerniera con l'altra.
    • Tira delicatamente e lentamente la pelle in direzione opposta mentre eserciti una certa trazione sul cursore.
    • Attenzione: se noti del sanguinamento o una lacerazione dell'epidermide, fermati e rivolgiti al medico.
  4. 4
    Smonta la cerniera. Per liberare il pene, inizia a romperla dal basso; questo ti permette di alleviare la pressione fra i fermi metallici e togliere la pelle rimasta intrappolata.[5]
    • Prima opzione: taglia a metà la barretta centrale del cursore (quella che scorre tra le due file di denti metallici) che si trova sulla parte superiore usando un tronchese per filo di ferro; in questo modo, la cerniera si apre a metà liberando il pene con poco dolore.
    • Seconda opzione: usa un piccolo cacciavite e inseriscilo fra la piastra interna e quella esterna del cursore; torcilo verso la barretta centrale per allargare lo spazio fra le piastre e liberare la pelle.
    • Terza opzione: se i metodi precedenti non hanno portato a buoni risultati, usa un paio di pinze per applicare pressione alla cerniera e taglia i denti metallici più vicini al pene per estrarlo.
  5. 5
    Prenditi cura della ferita. Una volta liberato il pene dalla lampo, l'epidermide è dolente e sensibile; è però fondamentale pulire e curare la zona, oltre a fermare l'eventuale sanguinamento.
    • Lava la zona con acqua calda e sapone neutro, se necessario.
    • Se è presente una lacerazione che sanguina, applica una pressione diretta usando un asciugamano finché il flusso ematico non si ferma.
    • Se la lesione sanguina parecchio, devi mantenere la pressione per almeno 15 minuti; se non ottieni alcun risultato, vai al pronto soccorso.[6]
  6. 6
    Applica una generosa quantità di vaselina e una garza sterile. Per proteggere la ferita, spalma questo prodotto sulla pelle danneggiata e copri il tutto con una garza sterile; il tessuto aderisce alla vaselina.
  7. 7
    Presta attenzione ai segni di infezione. Se non te ne prendi cura, le ferite aperte possono infettarsi; monitora attentamente la zona e prendi nota di ogni sintomo anomalo, fra cui:[7]
    • Arrossamento che si espande attorno alla ferita;
    • Presenza di secrezioni torbide o di pus giallo-verde che esce dalla lesione;
    • Striature rosse che si sviluppano dalla lesione;
    • Aumento di gonfiore, dolenzia al tatto o dolore nella zona;
    • Febbre;
    • Se noti uno qualsiasi dei segnali indicati, vai al pronto soccorso.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
in Ospedale

  1. 1
    Vai al pronto soccorso. Se non riesci a liberare la pelle dalla zip o non sei preparato per farlo, rivolgiti a un medico.
  2. 2
    Chiedi che ti venga somministrato un analgesico o un sedativo, se necessario. Se il paziente è isterico, chiedi al medico di sedarlo o di somministrargli un antidolorifico e calmarlo quanto basta per procedere ai trattamenti.[8]
    • Se la "vittima" è abbastanza tranquilla, la sedazione potrebbe non essere necessaria e il medico può limitarsi a un'anestesia locale (vedi i passaggi successivi).
  3. 3
    Permetti al medico l'accesso alla zona da trattare. Per potersi occupare della ferita, lo staff del pronto soccorso potrebbe aver bisogno di tagliare i pantaloni lasciando solo la cerniera bloccata sulla pelle.
    • In questo modo, i medici hanno una visione migliore della situazione minimizzando allo stesso tempo la possibilità di ulteriori lesioni, dato che il peso dei pantaloni può esercitare una certa trazione sul pene.
  4. 4
    Chiedi che venga eseguita un'anestesia locale. I medici possono decidere di applicare un anestetico locale (come la lidocaina) o topico (come la crema Emla) per intorpidire la zona e semplificare le procedure.[9]
    • A volte si esegue l'anestesia regionale del pene, ma solo quando la situazione è piuttosto complicata o coinvolge molta pelle.
    • Nota: i benefici dell'anestesia locale devono essere soppesati tenendo conto del rischio di infezione e del dolore correlato all'iniezione.
  5. 5
    Fai in modo che venga applicato dell'olio minerale. Questa sostanza riduce l'attrito fra le parti e potrebbe aiutare la pelle a staccarsi dalla cerniera; lascia che l'olio penetri per 15 minuti.
  6. 6
    Consenti al medico di togliere il pene dalla lampo. Ci sono diversi modi di procedere, in base a dove si trova il problema.[10]
    • Quando la pelle resta intrappolata tra i denti metallici, il medico può tagliare la cerniera sopra e sotto la zona, divaricando delicatamente la catena per rilasciare il pene.
    • Se invece la zona intima è rimasta incastrata nel cursore, bisogna tagliare la barretta centrale (quella che unisce la piastra anteriore e posteriore del cursore stesso) per rompere il pezzo e districare la pelle.
  7. 7
    Valuta con il medico se è il caso di procedere con una circoncisione di emergenza o un'incisione cutanea ellittica (solo se necessario). Se non è possibile togliere la pelle dalla cerniera in altro modo, si può procedere a un piccolo intervento chirurgico – in anestesia generale – eseguito da un urologo.[11]
    Pubblicità

Avvertenze

  • La cosa più importante da ricordare è di non aprire la cerniera, perché la pelle potrebbe lacerarsi e il danno potrebbe essere peggiore.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Incrementare l'Eiaculazione

Come

Mettere il Preservativo su un Pene con il Prepuzio

Come

Pulire il Pene

Come

Incrementare il Volume dello Sperma

Come

Fermare una Erezione

Come

Fare gli Esercizi per il Muscolo Pubococcigeo

Come

Controllare l'Eiaculazione Precoce

Come

Aumentare le Dimensioni del Pene con le Erbe

Come

Riconoscere l'Infertilità Maschile

Come

Sapere se Soffri di Calvizie Maschile

Come

Liberarsi di un'Erezione Indesiderata

Come

Mantenere l'Erezione

Come

Curare un Idrocele

Come

Trattare il Dolore e il Gonfiore ai Testicoli
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Harrison Lewis, EMT
Co-redatto da
Soccorritore
Questo articolo è stato co-redatto da Harrison Lewis, EMT. Harrison Lewis è un Soccorritore Registrato a Livello Nazionale che vive in California. Ha conseguito la certificazione presso il NREMT (National Registry of Emergency Medical Technicians) e completato il corso di RCP/Primo Soccorso per Soccorritori Professionisti nel 2014. Questo articolo è stato visualizzato 7 204 volte
Categorie: Salute Uomo
Questa pagina è stata letta 7 204 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità