Come Liberare le Energie Emotive Negative

Scritto in collaborazione con: Trudi Griffin, LPC, MS

La vita è piena di momenti in cui puoi sentirti sopraffatto dalle emozioni negative. Le circostanze, le persone, le relazioni, le delusioni, le ansie e le frustrazioni possono accumularsi e farti precipitare nel baratro del pessimismo. Tuttavia, puoi ricorrere a strategie che ti permettono di scrollarti di dosso le energie negative e incanalarle meglio al momento opportuno, dedicarti ad attività che contribuiscono a risollevare lo spirito e apportare cambiamenti duraturi che ti consentano di acquisire un approccio meno negativo nei confronti della vita.

Parte 1 di 2:
Liberare Immediatamente le Energie Negative

  1. 1
    Fai una pausa. Non è strano avere dei giorni in cui sembra che nulla stia andando per il verso giusto. Forse stai affrontando un periodo stressante, una relazione opprimente o un lavoro pesante, o forse ti senti distrutto dalla routine quotidiana. In questi casi faresti bene a prenderti una pausa, riflettendo per qualche minuto sul tuo stato d'animo e lasciando andare la tristezza, il dolore, la frustrazione o qualsiasi altra emozione negativa.
    • Per esempio, in certe situazioni, quando le energie negative dipendono da una discussione, è difficile alzarsi e andare via senza essere scortesi. In questi casi, cerca di essere sempre gentile e suggerisci di riprendere il discorso in un secondo momento.
  2. 2
    Circondati delle persone giuste. Guardati intorno. Nota quale genere di persone condiziona il tuo modo di pensare. Chi frequenti più spesso? Scegli gli amici giusti e accetta i loro ragionamenti, quando sono equilibrati.
  3. 3
    Respira usando l'addome. Puoi praticare questo tipo di respirazione ovunque. Tiri dei respiri profondi coinvolgendo il ventre e nota come reagisce il corpo. Nota i punti del corpo in cui si accumula la tensione e stai attento al modo in cui si rilassano.[1]
    • Prova a chiudere gli occhi e respira lentamente attraverso il naso. Continua a riempire i polmoni, espandendo tutto il petto e il basso ventre. Infine, espira lentamente e in maniera naturale, ovvero usando la bocca o il naso.[2] Liberati di tutte le preoccupazioni mentre cacci l'aria.
    • Puoi anche incoraggiarti con una piccola affermazione, come: "Lasciati andare". Pronuncia "lasciati" quando inspiri e "andare" quando espiri. Cerca di non pensare o analizzare le energie negative che senti, ma liberatene semplicemente.
    • Il respiro del drago è un'altra tecnica di respirazione profonda che potresti trovare utile. Respira profondamente utilizzando il metodo precedente, ma immagina le energie negative come una nuvola di fumo grigio che fuoriesce quando cacci l'aria. Ogni volta che inspiri, puoi anche immaginare di inalare un'energia caratterizzata da un colore rasserenante, come una nebbia azzurra.
  4. 4
    Fai una passeggiata. Puoi camminare ovunque, in casa, nel posto in cui lavori o persino facendo un rapido giro attorno all'isolato. Mettendo il corpo in moto, riuscirai a innescare sensazioni positive e migliorerai il tuo umore. Mentre cammini, pensa ai piedi che calpestano il pavimento e immagina le energie negative discendere attraverso gli arti inferiori e defluire direttamente a terra.[3]
    • Per liberarti delle energie negative in modo più efficace, puoi anche respirare con l'addome e contemporaneamente utilizzare la tua immaginazione mentre sei intento a camminare.
  5. 5
    Ridi. Ridere è una delle strategie più semplici da adottare per combattere lo stress a livello fisico.[4] Inoltre, contribuisce a rilassare i muscoli e può risollevare l'umore nelle persone che si sentono ansiose o depresse.[5] Prenditi qualche minuto per raccontare la tua barzelletta preferita, ricordare lo scherzo più bello che hai fatto a un amico o semplicemente per vedere i video di YouTube che ti mettono allegria.
  6. 6
    Rilassati. Fai una doccia o un bagno caldo.[6] Accendi qualche candela e pensa solo a organizzare l'atmosfera giusta per calmarti. Ascolta un po' di musica rilassante, medita o utilizza delle tecniche di visualizzazione per distendere completamente il corpo.
    • Se hai la possibilità, prenota un massaggio.[7] Anche se non puoi andare subito all'appuntamento, nel frattempo avrai comunque qualcosa di rilassante a cui pensare, che ti aiuterà a contrastare le energie negative.
  7. 7
    Sfogati. A volte, sfogandoti, puoi toglierti qualche peso dallo stomaco.[8] Chiedi a un amico se ha tempo per parlare e ascoltare. Sii rispettoso e attento, ma ricorda anche che un amico è sempre pronto a darti una mano a gestire le energie e le sensazioni negative che incontri nel corso della vita.
    • Considera lo sfogo come un momento liberatorio anziché come un modo per arrovellarti su un problema. Se ti sfoghi tirando fuori rabbia e veleno, rischi di rafforzare i sentimenti più distruttivi invece di attenuarli. Inoltre, non credere che in questo modo riuscirai a risolvere i tuoi problemi, ma ricorda che, sfogandoti, potrai sbollire il nervosismo prima di gestire con un approccio più calmo e proattivo tutto ciò che alimenta la tua negatività.[9]
  8. 8
    Balla. Metti qualche canzone vivace e comincia a ballare. Prova ad allontanare i tuoi pensieri. Elimina la tensione, la negatività e lo stress attraverso il ritmo della musica e il movimento del corpo. Se preferisci ballare da solo, trova un posto in cui puoi farlo senza sentirti in imbarazzo. Danzando, puoi letteralmente scrollarti di dosso le energie negative a livello fisico.
  9. 9
    Prova a fare stretching. Puoi allungare il corpo nei limiti delle tue capacità e condizioni fisiche. Inizia respirando con l'addome. Alza le mani sopra la testa e allunga i muscoli dalla testa ai piedi. Puoi farlo stando seduto, in piedi o addirittura steso. Immagina le energie negative scorrere e fuoriuscire attraverso i piedi a ogni respiro. È stato dimostrato che lo stretching, così come lo yoga, aiuta a rilasciare le energie negative legate allo stress, all'ansia, alla depressione e ad altri tipi di malessere.[10]
    • Quando pratichi stretching o yoga, ascolta sempre il corpo e non azzardare movimenti che potrebbero farti male o dare luogo a contratture. Segui il flusso, senti il tuo corpo e concediti la possibilità di allentare la tensione.
    • Per maggiori informazioni su come iniziare a fare yoga, leggi l'articolo Come Praticare Yoga per Principianti.
  10. 10
    Concediti qualcosa che ti piace. Prendi in considerazione tutto ciò che potrebbe distrarti dal senso di oppressione prodotto delle energie negative. Una volta che avrai ammesso che ti senti avvilito e sconfortato, non smettere di prenderti cura del tuo benessere emotivo, trattandoti con gentilezza, affetto e premura.
    • Vai al cinema a vedere un film interessante, organizzati per uno spettacolo al quale desideri assistere, mangia nel tuo ristorante preferito, concediti un regalo o frequenta un amico che ti fa ridere e ti risolleva lo spirito.
  11. 11
    Gioca con un animale domestico. Se ami gli animali, grazie al loro calore e alla loro innocenza potrai alleviare il senso di oppressione tipico della negatività. I cuccioli di cane e gatto hanno il potere di far tornare il buonumore, lasciando spazio alle emozioni positive.[11]
    • Se non possiedi un animale domestico, forse ci sarà un amico che ha un cagnolino o un gattino al quale sei affezionato. In alternativa, visita il sito di un'associazione per la tutela e la protezione degli animali.
    • Se non ti piace stare a contatto diretto con gli animali, prova a guardare qualche video adorabile sui cuccioli.
  12. 12
    Coltiva un hobby. Se attualmente hai una passione che ti entusiasma, sfruttala. Trova un po' di tempo per coltivarla, anche se puoi dedicarle solo cinque minuti alla volta.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Apportare Cambiamenti a Lungo Termine per Ridurre la Negatività

  1. 1
    Comincia a tenere un diario. Fallo in privato in modo da sentirti libero di scrivere apertamente. Ogni sera, descrivi le persone, i luoghi, che cosa accade nel mondo e nella tua vita o qualsiasi altro episodio che ti carica di energie negative nel corso della giornata. Spiega in modo chiaro e onesto che cosa sta a monte delle tue sensazioni negative.[12]
  2. 2
    Cerca uno schema. Analizza il tuo diario in cerca di uno schema secondo il quale potrebbe caratterizzarsi la tua negatività. In questo modo avrai una sorta di mappa che ti mostrerà tutto ciò a cui sei più sensibile, che ti mette in soggezione, che sfugge al tuo controllo o che puoi cambiare.[13]
    • Per esempio, potresti scrivere che detesti il tuo lavoro. Usa il diario per riflettere sui cambiamenti che potresti apportare nella tua vita in modo da ridurre le energie negative quotidiane che accumuli mentre lavori.
  3. 3
    Analizza i tuoi rapporti con onestà. Quando le relazioni interpersonali sono deleterie, possono determinare stress, ansia, depressione e altre emozioni negative. Discutine con amici, familiari o persone a cui tieni. Metti in discussione tutto ciò che pensi dl tuo partner. È la persona giusta per te? Il vostro rapporto ti sta causando dolore e ansia? Prova a risolvere il problema parlando col lui. Se non ti dà quello che stai cercando, prova a buttarti alle spalle questa storia.[14] Esamina anche il modo in cui interagisci con le persone che ti circondano. Cerca di capire se la tua vita personale e sociale è fonte di energie negative. Non si tratta di attribuire colpe a qualcuno, ma semplicemente di analizzare che cosa offrono le tue relazioni alla tua sfera emotiva. Se individui rapporti che sembrano alimentare determinati aspetti negativi, chiediti come puoi modificarli.
    • Quando un rapporto è deleterio, tra i segnali più comuni vi sono una bassa considerazione dell'altra persona, un atteggiamento ipercritico nei suoi confronti, l'adozione di misure atte a evitarla e la sensazione che anche i bei tempi trascorsi con lei siano stati irrimediabilmente spazzati via da comportamenti e interazioni negative.[15]
  4. 4
    Analizzati con sincerità. Stai assorbendo energie negative da qualcun altro? Esamina il modo in cui le assimili e cerca di capire se ti assumi la responsabilità di cose che non ti spettano, se ti colpevolizzi per cose su cui non hai alcun controllo, se hai una scarsa considerazione di te stesso e se, in genere, ti giudichi male.[16]
    • Considera la possibilità di sfruttare il tuo diario per prendere piena consapevolezza di te stesso e dei tuoi pensieri negativi. A che cosa ti stai aggrappando? Che cosa non riesci a perdonare? Quali rancori albergano nel tuo cuore? Che cosa ti dà rabbia? Che cosa dovresti lasciar perdere?
  5. 5
    Medita. Meditando ogni giorno, riuscirai a liberarti delle energie negative più facilmente, oltre ad acquisire maggiore consapevolezza di te stesso e a difenderti meglio da tutto ciò che ti opprime.[17] Anche il fatto di stare seduto per dieci minuti al giorno può essere considerato come una forma di meditazione.
    • Anche se non riesci a concentrarti per tutto il tempo sulla respirazione, non scoraggiarti. Ricorda che ti basta stare seduto per meditare. Immagina i tuoi pensieri come delle automobili che viaggiano su una strada e, mentre respiri, osservali mentre vanno via.
  6. 6
    Stila un elenco di tutto ciò che hai portato a termine. Inizia elencando tutto quello che hai fatto durante il giorno e di cui sei orgoglioso. Utilizza questa lista per trovare la motivazione giusta ad affrontare il giorno successivo. Puoi anche riportare le parole e i comportamenti che ti hanno aiutato a inibire le energie negative. Esamina il modo in cui hai agito e reagito per cominciare ad acquisire fiducia nella tua capacità di prendere decisioni utili a scrollarti di dosso tutto ciò che ti opprime.[18]
    • Per esempio, supponiamo che alla guida hai accumulato tanta rabbia da sentirti assalito da forti energie negative. Ti sei fatto prendere dalla collera o hai cominciato a respirare con l'addome in modo da liberarti di questa sensazione?
  7. 7
    Mantieni la giusta prospettiva. Ricorda che spesso è sano e naturale provare emozioni negative. Accettando le difficoltà della vita, gli ostacoli più duri e l'eventualità che sorgano dei problemi, farai un passo enorme che ti porterà a forgiare la tua tempra.[19] Ogni tanto è normale sentirsi distrutti e avere un atteggiamento pessimistico. Tuttavia, tieni presente che ciò che conta è il modo in cui si affrontano le emozioni che derivano da tale atteggiamento.[20] Non dimenticare che, a prescindere dalla situazione, hai la capacità di gestire tutto ciò che la vita ti pone davanti.
    • Per esempio, se hai perso il lavoro, potresti incanalare le emozioni negative e la rabbia che stai provando nella consapevolezza che nella vita devi darti da fare, che troverai un'altra occasione e che tutto andrà per il verso giusto. Non sai mai che cosa ti aspetta dietro l'angolo e a volte le difficoltà lungo il cammino nascondono esiti positivi.
  8. 8
    Alimenta la tua spiritualità. La spiritualità può aiutarti a dare un senso alle disgrazie, conforto, illuminazione e significato alla vita.[21] Non importa che cosa intendi per spiritualità, perché quello che conta è coltivare un rapporto sano con il mondo, che dia un senso alla vita al di là della tua persona. Esamina tutto ciò che fa breccia nel tuo cuore e quello che ti lascia indifferente. Quando esplori i tuoi percorsi spirituali, ascolta sempre quello che ritieni giusto per te.
    • Se non sei credente, il buddismo offre un modo profondamente spirituale di entrare in sintonia con il mondo, senza costringerti ad aderire a un pensiero teologico.
    • In certe situazioni quando le energie emotive negative dipendono da una discussione, è difficile alzarsi e andare via. In questi casi, cerca di essere gentile, prenditi una lunga pausa, rifletti sulle tue parole e poi rispondi. Pensa anche al tono della voce.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Se pensi di non saper gestire le tue energie emotive negative, consulta uno psicologo, soprattutto se hai pensieri autolesionistici.
Pubblicità

Riferimenti

  1. “Effects of Slow Breathing Exercise on Cardiovascular Functions, Pulmonary Functions & Galvanic Skin Resistance in Healthy Human Volunteers - A Pilot Study.” Turankar, A. V.; Jain, S.; Patel, S. B.; Sinha, S. R.; Joshi, A. D.; Vallish, B. N.; Mane, P. R.; Turankar, S. A. Indian Journal of Medical Research. May2013, Vol. 137 Issue 5, p916-921. 6p
  2. http://www.health.harvard.edu/mind-and-mood/relaxation-techniques-breath-control-helps-quell-errant-stress-response
  3. “Mindful Walking in Psychologically Distressed Individuals: A Randomized Controlled Trial.” Teut, M.; Roesner, E. J.; Ortiz, M.; Reese, F.; Binting, S.; Roll, S.; Fischer, H. F.; Michalsen, A.; Willich, S. N.; Brinkhaus, B. Evidence-based Complementary & Alternative Medicine (eCAM). 2013, Vol. 2013, p1-7. 7p
  4. http://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/stress-management/in-depth/stress-relief/art-20044456
  5. http://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/stress-management/in-depth/stress-relief/art-20044456
  6. http://www.helpguide.org/articles/stress/stress-relief-in-the-moment.htm
  7. http://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/stress-management/in-depth/massage/art-20045743
  8. http://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/stress-management/in-depth/social-support/art-20044445
  9. https://www.psychologytoday.com/blog/evolution-the-self/201404/6-virtues-and-6-vices-venting
  1. https://nccih.nih.gov/health/yoga/introduction.htm#hed5
  2. “Animal-Assisted Activity: Effects of a Complementary Intervention Program on Psychological and Physiological Variables.” Nepps, Peggy; Stewart, Charles N.; Bruckno, Stephen R. Journal of Evidence-Based Complementary & Alternative Medicine. Jul2014, Vol. 19 Issue 3, p211-215. 5p
  3. “How Is Emotional Awareness Related to Emotion Regulation Strategies and Self-Reported Negative Affect in the General Population?” Subic-Wrana, Claudia; Beutel, Manfred E.; Brähler, Elmar; Stöbel-Richter, Yve; Knebel, Achim; Lane, Richard D.; Wiltink, Jörg. PLoS ONE. Mar2014, Vol. 9 Issue 3, p1-10. 10p
  4. “How Is Emotional Awareness Related to Emotion Regulation Strategies and Self-Reported Negative Affect in the General Population?” Subic-Wrana, Claudia; Beutel, Manfred E.; Brähler, Elmar; Stöbel-Richter, Yve; Knebel, Achim; Lane, Richard D.; Wiltink, Jörg. PLoS ONE. Mar2014, Vol. 9 Issue 3, p1-10. 10p
  5. https://www.psychologytoday.com/blog/high-octane-women/201108/the-hidden-health-hazards-toxic-relationships
  6. https://www.psychologytoday.com/blog/liking-the-child-you-love/201410/three-signs-you-are-in-toxic-relationship
  7. “How Is Emotional Awareness Related to Emotion Regulation Strategies and Self-Reported Negative Affect in the General Population?” Subic-Wrana, Claudia; Beutel, Manfred E.; Brähler, Elmar; Stöbel-Richter, Yve; Knebel, Achim; Lane, Richard D.; Wiltink, Jörg. PLoS ONE. Mar2014, Vol. 9 Issue 3, p1-10. 10p
  8. “I think Therefore I Om: Cognitive Distortions and Coping Style as Mediators for the Effects of Mindfulness Meditation on Anxiety, Positive and Negative Affect, and Hope.” Sears, Sharon; Kraus, Sue. Journal of Clinical Psychology. Jun2009, Vol. 65 Issue 6, p561-573. 13p
  9. “Automatic Control of Negative Emotions: Evidence That Structured Practice Increases the Efficiency of Emotion Regulation.” Christou-Champi, Spyros; Farrow, Tom F. D.; Webb, Thomas L. Cognition & Emotion. Feb2015, Vol. 29 Issue 2, p319-331. 13p
  10. Negative emotion differentiation: Its personality and well-being correlates and a comparison of different assessment methods. By: Erbas, Yasemin; Ceulemans, Eva; Lee Pe, Madeline; Koval, Peter; Kuppens, Peter. Cognition & Emotion. Oct2014, Vol. 28 Issue 7, p1196-1213. 18p
  11. Roads of Freedom -- An Existential-Phenomenological Approach to a Psychotherapy Journey. By: Gabriel, Guiomar. Existential Analysis: Journal of the Society for Existential Analysis. Jan2013, Vol. 24 Issue 1, p95-105. 11p
  12. Person-Centered Spiritual Maturation: A Multidimensional Model. By: Kass, Jared D. Journal of Humanistic Psychology. Jan2015, Vol. 55 Issue 1, p53-76. 24p

Informazioni su questo wikiHow

Counselor Professionale Registrata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Trudi Griffin, LPC, MS. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011.
Categorie: Salute Mentale
Questa pagina è stata letta 2 113 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità