Come Liberarsi dell'Onicomicosi

Scritto in collaborazione con: Luba Lee, FNP-BC, MS

Se soffri di onicomicosi e non vuoi perdere tempo con inutili rimedi, opta per una cura scientificamente valida che puoi eseguire da solo. Anche se impiegherai un po' di tempo prima di ottenere gli effetti desiderati, sarai effettivamente in grado di agire sulla causa all'origine dell'infezione. Se non noti nessun risultato, puoi anche consultare il medico per farti prescrivere un farmaco da assumere per via orale o topica.

Metodo 1 di 3:
Provare Rimedi Casalinghi

  1. 1
    Applica una volta al giorno un olio essenziale antimicotico sull'unghia interessata se preferisci un trattamento naturale. Mescola 12 gocce di un olio vettore (come l'olio di oliva o di cocco) con un paio di gocce di un olio essenziale antimicotico. Quindi, applica 1-2 gocce di questa soluzione sull'unghia infetta e lasciala agire per 10 minuti. Per facilitarne la penetrazione, puoi massaggiarla delicatamente con un vecchio spazzolino dalle setole morbide.[1]
    • Se soffri di diabete o hai il sistema immunitario indebolito, evita i rimedi casalinghi e rivolgiti al medico appena noti un'onicomicosi.
    • Per trattare l'unghia, ripeti questa operazione ogni giorno, per almeno 3 mesi.

    Oli essenziali antimicotici:
    Bael;
    Citronella;
    Geranio;
    Arancia;
    Palmarosa;
    Patchouli;
    Menta;
    Eucalipto.

  2. 2
    Utilizza l'estratto di ageratina altissima 2 o 3 volte a settimana se non vuoi applicare le gocce. Acquista un trattamento contenente estratto di ageratina altissima, un potente antimicotico. In genere, è dotato di un pennello da intingere nell'estratto e applicare sulla parte infetta. Usalo 2 o 3 volte a settimana e lascialo asciugare sull'unghia.[2]
    • Per vedere i risultati, devi adoperare questo estratto per circa 3 mesi.
    • Non è molto facile trovare l'estratto di foglie di ageratina altissima in Italia. Si tratta soprattutto di un rimedio tradizionale messicano, ma puoi fare una ricerca sul web e trovare dei rivenditori online.
  3. 3
    Spalma una volta al giorno una pomata al mentolo. Secondo alcune ricerche, la pomata al mentolo per uso topico è un trattamento economico ed efficace. Quindi, intingi un dito o un batuffolo di cotone pulito nell'unguento e stendilo sull'unghia infetta. Continua la cura applicandolo una volta al giorno finché l'infezione non scompare.[3]
    • Se vuoi eseguire l'applicazione prima di andare a letto, metti un paio di guanti o calze per evitare che la pomata si tolga strofinando contro le lenzuola.
    • Tieni presente che il trattamento potrebbe durare quasi un anno.
  4. 4
    Prova ad applicare una pasta a base di bicarbonato di sodio almeno una volta al giorno se preferisci una soluzione più economica. Malgrado siano necessarie ulteriori ricerche, uno studio suggerisce che il bicarbonato di sodio può rallentare la crescita del fungo. Quindi, se intendi usarlo, mettilo in una ciotola di piccole dimensioni e aggiungi una quantità di acqua sufficiente a formare un composto spalmabile. Applicalo sull'unghia e lascialo agire per 10 minuti. Quindi, risciacqua e asciuga per bene l'unghia.[4]
    • Puoi utilizzare questo rimedio più volte al giorno, ma probabilmente impiegherai quasi un anno prima di vedere i risultati.
    • Anche se alcuni rimedi casalinghi assicurano la guarigione tramite la combinazione di aceto e bicarbonato di sodio, non è stata dimostrata la loro efficacia.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Ricevere Cure Mediche

  1. 1
    Fatti visitare se l'onicomicosi non risponde all'automedicazione. Se stai provando a curare un'unghia infetta delle mani da almeno 3 mesi o dei piedi da almeno 1 anno e non hai riscontrato nessun miglioramento, rivolgiti a un dermatologo. Prendi appuntamento anche nel caso in cui noti ispessimento e alterazione del colore.[5]
    • Se l'unghia si è ispessita, i rimedi casalinghi potrebbe risultare inefficaci, quindi è importante ottenere una diagnosi di onicomicosi e una terapia adatta.
    • La diagnosi di onicomicosi, che avviene durante una visita dermatologica, deve essere confermata attraverso l'osservazione microscopica diretta e l'esame colturale.
  2. 2
    Prendi i farmaci per via orale nell'arco di 8-12 settimane. I farmaci antifungini da assumere oralmente sono uno dei trattamenti più efficaci per combattere questa infezione, anche se possono impiegare alcuni mesi per dare i primi risultati. Per eradicare il fungo, il medico potrebbe indicarti di assumere tutti i giorni una compressa di terbinafina.[6]
    • Chiedi al medico quali sono gli effetti collaterali, come eruzioni cutanee e problemi al fegato. Mettilo al corrente se stai assumendo antibiotici, ansiolitici, farmaci per problemi cardiaci o antidepressivi perché gli antimicotici che agiscono a livello sistemico possono interagire con questi medicinali.
  3. 3
    Applica uno smalto antifungino tutti i giorni, per almeno 2 mesi. Se temi che si verifichino effetti collaterali assumendo antimicotici per uso orale o se l'infezione non è assolutamente grave, il medico potrebbe prescriverti un apposito smalto antimicotico da usare una volta al giorno. Taglia l'unghia e puliscila con acqua o alcol prima di applicarlo.[7]
    • Alcuni smalti antifungini vanno utilizzati solo a giorni alterni o qualche volta a settimana, quindi chiedi al medico istruzioni specifiche in merito.
  4. 4
    Prova una crema per uso topico se la micosi non ha infettato tutta l'unghia. Se il medico pensa che l'unghia possa rispondere a un trattamento leggero, probabilmente ti indicherà di immergere l'unghia nell'acqua prima di applicare una crema a base di urea per ammorbidirla ulteriormente. Dovrai tenerla bendata per un giorno. Dopodiché dovrai immergerla nuovamente nell'acqua, raschiarla e applicare altra crema. Ripeti il trattamento per 2 settimane.[8]
    • Una volta eliminata la parte infetta dell'unghia col raschietto, devi applicare la crema antimicotica per eradicare completamente l'infezione.
  5. 5
    Opta per l'ablazione chirurgica se la terapia farmacologica o topica non risulta efficace. In caso l'infezione fosse grave, il dermatologo potrebbe consigliarti di rimuovere l'unghia (onicectomia semplice) in modo da poter medicare direttamente la zona infetta. Una volta trattata, l'unghia dovrebbe ricrescere normalmente.[9]

    Lo sapevi? In alcuni casi, il dermatologo potrebbe consigliare l'onicectomia con matricectomia (che distrugge la matrice ungueale e impedisce la ricrescita dell'unghia). Chiedigli quale tecnica vuole eseguire e quale sarà l'esito.

    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Prevenire l'Onicomicosi

  1. 1
    Porta calze traspiranti e scarpe comode. Per non soffrire di micosi, i piedi devono stare asciutti tutto il giorno. Quindi, indossa calze che disperdono l'umidità e assicurati che le scarpe non siano così strette da premere sulle unghie.[10]
    • Cerca di alternare le scarpe che usi tutti i giorni in modo che abbiano il tempo di prendere aria prima di essere utilizzate la volta successiva. In questo modo, eviterai che l'umidità intrappolata penetri nelle unghie.

    Consiglio: Se puoi, evita calze attillate, come le calzamaglie, i collant o le calze compressive, perché possono intrappolare l'umidità nei pressi delle unghie.

  2. 2
    Indossa guanti di gomma quando lavi i piatti o adoperi prodotti detergenti. Così facendo, non solo eviterai di entrare in contatto con i batteri durante le faccende domestiche, ma manterrai anche le mani asciutte. Poiché i funghi prosperano negli ambienti caldi e umidi, conservando le mani asciutte potrai prevenire l'insorgere di infezioni micotiche.[11]
    • Sostituisci i guanti se si bagnano internamente per impedire alle unghie di inumidirsi con il detersivo o l'acqua usata per lavare.
  3. 3
    Proteggiti nei luoghi pubblici con scarpe o ciabatte. Dato che potresti contrarre un fungo camminando a piedi nudi nei locali pubblici, metti sempre un paio di ciabatte. Ricordati di usarle nelle docce, negli spogliatoi o nelle piscine pubbliche.[12]
    • Evita di adoperare scarpe o ciabatte di qualcun altro.
  4. 4
    Taglia le unghie e tienile pulite. Togli lo sporco sotto le unghie e tagliale dritte prima che diventino troppo lunghe. Anche se ti piace mettere lo smalto di tanto in tanto, fai una pausa tra un'applicazione e l'altra perché lo smalto può inibire la traspirazione e aumentare il rischio di infezioni micotiche.[13]
    • Se sei abituata a fare il manicure in un centro estetico, assicurati che il personale sterilizzi le attrezzature e i recipienti dopo ogni uso.
    Pubblicità

Consigli


Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Comitato di Revisione Medica
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Luba Lee, FNP-BC, MS. Luba Lee lavora come Infermiera di Famiglia Iscritta all’Albo in Tennessee. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Tennessee nel 2006.
Questa pagina è stata letta 42 283 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità