Come Licenziare un Amico

L'amicizia è un legame che dovrebbe essere inscindibile, ma quando ti trovi nella difficile posizione di dover licenziare un amico, il vostro rapporto sarà inevitabilmente messo alla prova. Oltre alla delusione che il tuo amico non ha fatto ciò per cui era stato assunto, o magari la commiserazione e la tristezza perché il tuo amico è semplicemente una vittima di tagli operativi, dovrai affrontare l'onere di dover porre fine all'impiego del tuo amico in qualità di suo superiore. Qualunque sia la ragione, può trattarsi di un'esperienza molto dolorosa per entrambe le parti, che se dovesse essere mal gestita, potrebbe distruggere la vostra amicizia. Anche se non è facile tenere separate le due relazioni diverse che hai con questa persona e seguire la politica formale di lavoro per licenziare un impiegato, è necessario raggiungere l'obiettivo desiderato e mantenere l'amicizia intatta.

Passaggi

  1. 1
    Separa il tuo ruolo di datore di lavoro da quello di amico. Dovrai essere il capo, e non l'amico, quando dirai al tuo amico che è licenziato. E' qualcosa di importante per il tuo stato mentale e per dare la giusta percezione di cosa accadrà al tuo amico.
  2. 2
    Chiarisci i motivi per i quali il tuo amico deve essere licenziato. Avere le idee chiare prima di avvicinare il tuo amico è fondamentale per evitare di incespicare con le parole o di prendere le parti del tuo amico che cerca di difendersi. Inoltre, capire bene i motivi della decisione potrà almeno farti sentire un po' meglio a riguardo.
    • Il socio più anziano ti ha detto di licenziare il tuo amico? Ti ha dato una buona ragione? Se non è così, chiedi delle spiegazioni più dettagliate.
    • Hai scoperto il tuo amico in un atteggiamento non eticamente corretto o dannoso per la tua attività o il tuo ambiente di lavoro?
    • Il tuo amico semplicemente non è adatto al ruolo per cui è stato assunto? In questo caso, prolungare un rapporto di lavoro che non funziona non sarebbe la cosa giusta da fare nei confronti del tuo amico e sarebbe dannoso per la tua attività.
  3. 3
    Considera lo scenario peggiore possibile in merito alla reazione che avrebbe il tuo amico se lo licenziassi di persona. In altre parole, dovrai considerare se fare questa azione in prima persona ne varrà la pena, se nel caso peggiore, il tuo amico iniziasse ad odiarti da quel momento in avanti.
    • Se sono coinvolte azioni non corrette da un punto di vista etico o se il tuo amico ha fatto dei torti nei confronti di altri colleghi, la risposta è probabilmente sì.
    • Se dopo aver valutato le ragioni del licenziamento del tuo amico hai deciso che non vuoi farlo di persone, riconsidera la decisione, o parla con il tuo capo e chiedi che sia lui a farlo.
  4. 4
    Sii diretto con il tuo amico. Fare dei giri di parole o cercare di sdrammatizzare probabilmente non servirà ad addolcire la pillola e potrebbe in effetti dare una falsa impressione che le cose possano cambiare e che il tuo amico possa conservare il lavoro. Creare questo tipo di incertezza non è corretto e alla fine avrà un effetto ancora peggiore sulla vostra amicizia.
  5. 5
    Spiega le ragioni del licenziamento. Dì al tuo amico se è stata una tua decisione o se ti è stato semplicemente affidato questo incarico ingrato, ma in ogni caso, riconosci che si tratta di una tua responsabilità come capo.
    • Non mentire mai sulle ragioni per addolcirle. E' molto più corretto parlare privatamente con il tuo amico in merito alle sue mancanze lavorative perché sappia cosa è andato storto, perché gli sarà utile in futuro per evitare di ripetere gli stessi errori.
    • Se sei il proprietario di un'attività e pensi di aver commesso un errore quando hai assunto il tuo amico, sii onesto e ammettilo. Non scendere però nei dettagli più crudi. Parla in generale e spiega semplicemente che le sue capacità sono evidentemente più adeguate a un lavoro diverso, e che sei sicuro che si tratta della soluzione migliore anche per il tuo amico.
  6. 6
    Spiega che per te la vostra amicizia ha molto valore. Chiarisci però che l'amicizia in questo momento non entra in gioco e che tu, o la tua compagnia, pagate per prestazioni di lavoro, che chiaramente non erano soddisfacenti. Addolcisci questa realtà spiegando che per quanto ti riguarda, la tua situazione lavorativa non interferirà con la vostra relazione sociale e rassicurando il tuo amico che la vostra amicizia non subirà contraccolpi. Aiutalo a capire che apprezzi i veri amici e che mentre i lavori vanno e vengono, non vale lo stesso per gli amici.
    • Non costringere il tuo amico a rimanere tale. Il prosieguo della vostra amicizia dipende dalla sua reazione - accertati però di chiarire che col suo benestare tu vorresti che il rapporto proseguisse.
  7. 7
    Aiuta il tuo amico nell'operazione di licenziamento. Spiega la sua buonuscita, aiutalo a spostare le sue cose, impedisci che il personale di sicurezza lo infastidisca, e riservagli tutte le piccole gentilezze che vorresti che il tuo capo riservasse a te in questa circostanza. Inoltre, offri al tuo amico il tuo aiuto perché trovi un altro lavoro. Potresti anche offrirti di scrivere un'ottima lettera di raccomandazione e di aiutarlo a stilare la sua lettera di presentazione e il suo curriculum.
  8. 8
    Scrivi un biglietto di ringraziamento. Dai al tuo amico un riconoscimento scritto del tuo apprezzamento in merito al suo lavoro. Non scriverlo a macchina - fallo a mano per garantire una connessione a livello personale e renderla più umana.
  9. 9
    Continua a vivere l'amicizia nel modo più normale possibile. Dopo che il tuo amico ha lasciato l'ambiente di lavoro, invitalo ogni settimana per guardare le partite o per fare le cose che avete sempre fatto insieme. Il tuo amico potrebbe non volerti vedere per un po’, ma se gli mostrerai quanto conta per te la vostra amicizia, potresti riuscire a salvarla. Non avere fretta e insisti (ma non cadere nello stalking).
    Pubblicità

Metodo 1 di 1:
Se un Miglioramento delle Prestazioni E' un'Opzione

  1. 1
    Se è possibile dare un'altra possibilità al tuo amico, ecco alcuni suggerimenti per farlo. Naturalmente, dovresti anche assicurarti di seguire le norme sulle leggi sul lavoro e delle risorse umane rilevanti al tuo ambiente lavorativo - i suggerimenti qui riportati sono solo una guida generale.
  2. 2
    Dai al tuo amico una possibilità di migliorare le sue prestazioni seguendolo o addestrandolo per fargli superare i problemi che gli impediscono di avere un buon rendimento. Chiedi una spiegazione riguardo ai motivi per cui questo accade.
    • Dì al tuo amico che il suo posto di lavoro è a rischio e che dovrà mostrare progressi nel giro di un mese.
    • Documenta la vostra discussione e conserva questo rapporto tra i registri dei dipendenti. Potresti aver bisogno di difendere la tua posizione in futuro, e questo documento ti sarà utile.
  3. 3
    Pianifica delle valutazioni settimanali o quindicinali per discutere le prestazioni lavorative del tuo amico e controllare che stia rispettando le scadenza. Continua a seguire il tuo amico, ad addestrarlo e favorirlo da un punto di vista burocratico per aumentare al massimo le probabilità di progresso.
    • Dal momento che si tratta di un amico, egli proverà probabilmente a parlarti della situazione fuori dall'ambiente di lavoro. Dovrai prendere una decisione in merito a queste discussioni private, ma è consigliato non avallarle perché parlando in veste non ufficiale potresti dare al tuo amico delle false aspettative. Sii gentile ma deciso e fai capire al tuo amico che farai tutto il possibile per aiutarlo al lavoro, ma che fuori dall'ufficio siete amici, non colleghi e non ti sembra giusto continuare a parlare di lavoro.
    • Potresti accorgerti che il tuo amico fa attenzione a come si comporta in tua presenza. Dagli delle rassicurazioni in merito alla vostra amicizia ma non essere insistente - fai sapere al tuo amico che la tua porta è sempre aperta senza sembrare autoritario.
  4. 4
    Rivaluta la situazione dopo due settimane. Se non noti ancora alcuni progresso nelle prestazioni lavorative, dai al tuo amico un secondo avvertimento e spiega che se le cose non cambieranno nel corso delle prossime due settimane, dovrai licenziarlo.
  5. 5
    Spiega che stai agendo in conseguenza degli avvertimenti che hai dato in passato, se non vi sono miglioramenti anche nel prossimo incontro. Poi usa i consigli descritti in precedenza per licenziare il tuo amico con tatto.
    Pubblicità

Consigli

  • Consulta il reparto risorse umane della tua compagnia e il tuo avvocato per ricevere dei consigli prima di iniziare il processo di licenziamento del tuo amico. Dovrai seguire procedure diverse in ogni stato.
  • Evita di discutere di questioni personali durante i dialoghi relativi alle prestazioni. Dì al tuo amico che entrambi dovrete mettere da parte il vostro legame per il bene dell'azienda - che dà lavoro a entrambi.
  • Inventa nuove cose da fare come amici. Se la vostra amicizia ruotava intorno all'ambiente di lavoro, scopri qualcos'altro che potete fare insieme.
  • In futuro, ti accorgerai che sarà più facile se manterrai le relazioni sul lavoro strettamente legate al vostro ruolo come colleghi ed eviterai qualunque discussione legata al lavoro in ambiente sociale. Mantenendo questa distanza, le tue azioni sembreranno più obiettive e meno personali se dovrai licenziare un amico.

Pubblicità

Avvertenze

  • Assicurati che tutto quello che farai rispetti le leggi sul lavoro per evitare di avere problemi legali.
  • Assicurati che gli incarichi assegnati al tuo amico siano raggiungibili. Se non lo sono, invece di licenziarlo, modifica il suo incarico o assumi un'altra persona che possa aiutarlo.
  • Se pensi che licenziare un amico rappresenti un conflitto d'interessi troppo grande, parla con il tuo capo o con il reparto risorse umane per ulteriori consigli.
Pubblicità

Riferimenti

  1. http://www.eeoc.gov/ – fonte di ricerca

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 17 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Management
Questa pagina è stata letta 2 111 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità