Come Lucidare le Pietre

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 13 Riferimenti

In questo Articolo:Lucidare i Sassi con la Carta VetrataUsare un Buratto

Lucidare i sassi è un hobby divertente che porta a bellissimi risultati! Puoi farlo a mano con poca attrezzatura oppure investire un po' di denaro in un buratto per pietre, che ti permette di lucidare decine di pezzi alla volta. Al termine, puoi disporre i sassi in casa per mostrare la tua nuova abilità!

1
Lucidare i Sassi con la Carta Vetrata

  1. 1
    Scegli il sasso giusto. Puoi lucidare qualunque pietra tu voglia, ma ci sono alcune caratteristiche che rendono un pezzo più adatto rispetto a un altro. Se vuoi un materiale facile da lucidare, prendi qualcosa di morbido, come l'onice, la calcite o il calcare. Le pietre molto dure hanno bisogno di una lavorazione più lunga, ciononostante diventano molto più brillanti rispetto a quelle più morbide.[1]
    • Per capire se una pietra è morbida, graffiala con un altro sasso; se ottieni un'incisione dalla consistenza simile al gesso, la pietra è morbida.
    • Puoi anche scegliere un sasso con una forma tondeggiante senza protrusioni o tacche.
  2. 2
    Lava il materiale. Se il sasso è sporco, puliscilo con cura usando acqua e sapone. Prendi una spazzola per eliminare la sporcizia e i detriti ostinati; al termine, asciuga la superficie tamponandola.[2]
  3. 3
    Modella la pietra. Se vuoi che sia più rotonda, usa un piccolo martello o uno scalpello per eliminare alcuni pezzi di materiale. Indossa degli occhiali di protezione per tenere al riparo gli occhi dalle schegge e usa dei guanti, se lo desideri. Togli ogni sporgenza o ogni sezione che protrude.[3]
    • Se sei soddisfatto della forma del sasso, non preoccuparti di modellarlo.
    • Puoi anche strofinarlo sopra una gettata di cemento per eliminare ogni rilievo.
  4. 4
    Smeriglia la pietra con carta vetrata a grana 50. Questo è il tipo più ruvido di carta abrasiva ed è perfetto per modellare ulteriormente il materiale. Strofina la carta vetrata su ogni bozzo o sporgenza che desideri lisciare. Se sei soddisfatto della forma naturale del sasso, smeriglialo tutto con carta vetrata a grana 50 per uniformarlo.[4]
  5. 5
    Usa la carta vetrata a grana 150 per eliminare i graffi. Prendi la pietra e levigala con questo tipo di carta. Avrai notato che la carta smeriglio precedente (quella a grana 50) ha lasciato delle scalfitture; lavora la superficie per lisciarla e cancellare questi segni.
  6. 6
    Passa alla carta vetrata a grana compresa fra 300 e 600. Leviga tutta la superficie della pietra concentrandoti in maniera particolare sui graffi lasciati dalla lavorazione precedente. Questo tipo di carta smeriglio è molto fine e non lascia scalfitture, ma permette di correggere le imperfezioni lasciate da quelle più ruvide.[5]
  7. 7
    Strofina la pietra con un pezzo di cuoio e lucido. Quando hai terminato la fase di smerigliatura, rendi brillante il sasso con un panno di cuoio e un tubetto di prodotto lucidante. Entrambi questi materiali sono disponibili nei negozi per il bricolage, se già non li possiedi. Metti un po' di prodotto sul cuoio e spalmalo sulla pietra; a questo punto, dovrebbe essere diventata bellissima e lucente.[6]
    • Fai attenzione a non comprare un lucido colorato, altrimenti corri il rischio di macchiare la pietra.

2
Usare un Buratto

  1. 1
    Acquista un buratto e della sabbia abrasiva. Questi strumenti sono perfetti per lucidare le pietre, perché conferiscono una brillantezza più definita rispetto alla lavorazione a mano e possono contenere diversi pezzi alla volta. Puoi acquistare un buratto per pietre online in siti web come Amazon. Ricorda che il prezzo è estremamente variabile, acquista quindi un modello che soddisfi le tue necessità. Puoi anche scegliere uno strumento che sfrutta un mezzo abrasivo a grana media (220), fine (400) o molto ruvida (80).
    • Un buratto economico in plastica è una buona opzione, se vuoi utilizzarlo solo occasionalmente. Valuta di spendere un po' di più, se hai intenzione di trasformare la lucidatura delle pietre in un nuovo hobby.
  2. 2
    Scegli e seleziona le pietre. Prima di lucidarle, dividile per inserire nel buratto dei lotti omogenei per durezza e forma.[7]
    • Non devi mettere nel cilindro dei sassi di durezza differente, perché quelli più resistenti possono usurare e graffiare quelli più morbidi. Dovesti inoltre evitare di lavorare elementi dalla forma molto diversa in un'unica sessione, ad esempio sassi rotondi con altri frastagliati, perché quelli con forma irregolare si lucidano a un ritmo più lento rispetto a quelli tondeggianti.
    • Cerca di mettere nel buratto dei sassi di dimensioni variabili; in questo modo, i pezzi raggiungono una forma più uniforme.
  3. 3
    Riempi lo strumento per la metà o i ¾ della sua capienza con i sassi. Per prima cosa, lava i pezzi con acqua e sapone, metti poi quelli con durezza e forma simile nel buratto. Toglili di nuovo dal cilindro, pesali e rimettili al suo interno.
  4. 4
    Metti in funzione lo strumento dopo avere inserito della sabbia abrasiva. Pesa 45 g di materiale abrasivo per ogni 450 g di pietre che hai messo nel cilindro; in seguito, aggiungi dell'acqua finché il suo livello non raggiunge la base dello strato superiore di sassi. Fissa il coperchio dello strumento e avvia il motore; lascia in azione il buratto per 24 ore e poi aprilo per controllare il procedimento; rimetti quindi il coperchio e accendilo nuovamente. [8]
    • Lascia che il processo di barilatura prosegua per 3-7 giorni, monitorandolo ogni 24 ore per accertarti che proceda come previsto.
    • La sabbia abrasiva ruvida modella le pietre. Se queste sono abbastanza tondeggianti, bastano 3 giorni di lavorazione; se sono piuttosto irregolari, dovrai lasciarle nel cilindro fino a 7 giorni per ottenere un risultato uniforme.
    • Il controllo ogni 24 ore ti permette di valutare i progressi. Dopo l'ispezione, puoi decidere se le pietre sono pronte per il passaggio successivo o se devi lavorarle per un altro giorno.
  5. 5
    Togli i sassi dal buratto. Trascorsi 3-7 giorni, puoi estrarli dallo strumento e trasferirli in un tegame. Elimina i residui di sabbia dalle pietre e pulisci l'interno del cilindro. Non gettare il materiale abrasivo nello scarico del lavello, perché si solidifica e causa ostruzioni; buttalo invece nella spazzatura.[9]
    • Lava accuratamente le pietre e il buratto finché non avranno più alcuna macchia. Anche il più piccolo residuo di materiale abrasivo può rovinare la parte successiva della lavorazione.
  6. 6
    Aziona il cilindro dopo aver aggiunto della sabbia abrasiva a grana media. Inserisci la stessa quantità di sostanza abrasiva che hai usato in precedenza. Versa l'acqua finché il suo livello non raggiunge la base dello strato superiore di sassi. Sigilla il coperchio e avvia il buratto; lascialo in azione per 4-5 giorni controllandolo ogni 24 ore.
    • Trascorsi 4-5 giorni, ferma la macchina e controlla il suo interno. Trasferisci le pietre in un altro contenitore ed elimina il mezzo abrasivo.
    • Anche in questa fase, devi assicurarti che sia il buratto sia i sassi siano perfettamente puliti e di gettare la sabbia nella spazzatura, non negli scarichi.[10]
  7. 7
    Aziona lo strumento con la sabbia abrasiva fine. Riponi le rocce pulite nel cilindro, aggiungi sempre la stessa quantità di sabbia fine e versa l'acqua finché il suo livello non raggiunge la base dello strato inferiore di sassi. Chiudi la macchina con il suo coperchio e lasciala in azione per 7 giorni. Controlla la lavorazione ogni 24 ore.[11]
    • Questa è l'ultima fase in cui si usa il mezzo abrasivo, non ridurre quindi la durata della lavorazione finché non sei soddisfatto del risultato sia per quanto riguarda la luminosità sia per la consistenza della superficie. Durante i controlli potrebbe essere necessario pulire i sassi, per valutarne la brillantezza.
  8. 8
    Pulisci il buratto e le rocce. Sii minuzioso in questo compito; verifica di avere rimosso tutta la sabbia dalle fessure, perché in caso contrario lo strumento potrebbe non funzionare al meglio in futuro. Quando rimuovi la sabbia dalle pietre, potrai notare che sono lucide e brillanti![12]
  9. 9
    Esegui la lucidatura finale. A volte, le pietre morbide non diventano lucide come vorresti con la sola burattatura. Aggiungi il tocco finale su quei pezzi che hanno bisogno di un po' di lustro, usando un panno di cuoio e del lucido. Metti un po' di sostanza lucidante sul panno e strofina l'intera superficie del sasso. Conferisci alla pietra la brillantezza che desideri![13]

Consigli

  • Per trovare dei sassi da lucidare, vai sulla spiaggia o compra delle gemme semipreziose.
  • Ricorda di pulire accuratamente il buratto, altrimenti si riempie di detriti e non funziona correttamente.

Avvertenze

  • Ricorda di non gettare mai la sabbia nello scarico del lavandino, perché diventa solida e la pulizia si trasforma in un incubo!

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Collezionismo

In altre lingue:

English: Polish Rocks, Français: polir des pierres, Español: pulir rocas, Deutsch: Steine polieren, Português: Polir Pedras, Русский: отполировать камни, Nederlands: Zelf stenen polijsten, Bahasa Indonesia: Memoles (Mengilapkan) Batu, العربية: تلميع الصخور, 中文: 抛光石头

Questa pagina è stata letta 30 529 volte.
Hai trovato utile questo articolo?