Come Mandare un'Email all'Attenzione di Qualcuno

3 Parti:Aggiungere ATT.NE a un'e-mailSapere quando Usare ATT.NE nelle e-mailAssicurarsi che le proprie e-mail Attirino l'Attenzione

ATT.NE è una forma abbreviata della parola "attenzione", che viene comunemente utilizzata in e-mail e comunicazioni scritte per indicare il destinatario previsto. Il modo migliore per utilizzare ATT.NE nella corrispondenza via e-mail è inserendolo nel campo dell'oggetto: in questo modo, è chiaro a chi è rivolto il messaggio e aumentano le probabilità che l'e-mail venga letta dal destinatario corretto.

Parte 1
Aggiungere ATT.NE a un'e-mail

  1. 1
    Inizia la riga dell'oggetto scrivendo ATT.NE. In alcuni casi, come avviene con le domande di impiego, è possibile che si disponga solo dell'e-mail generica di un'azienda, pur desiderando ottenere l'attenzione di una determinata persona, ufficio o reparto. Il modo migliore per riuscire nel proprio intento è scrivendo nell'oggetto "ATT.NE: Mario Rossi". [1]
    • In alternativa, se non fossi a conoscenza di alcun nominativo specifico, potresti scrivere "ATT.NE: Responsabile delle Assunzioni" o "ATT.NE: Ufficio Marketing".
  2. 2
    Includi altre informazioni pertinenti nella riga dell'oggetto. Oltre a cercare di ottenere l'attenzione di una determinata persona, o gruppo di persone, dovresti includere anche alcuni dettagli importanti relativi al contenuto della tua e-mail. Questo la renderà più pertinente, aumentando le probabilità che essa venga aperta e letta in tempi brevi.
    • Ad esempio, potresti scrivere "ATT.NE: Mario Rossi - Rif.: Impiego Content Marking".
  3. 3
    Inizia il corpo dell'e-mail con ATT.NE quando la riga dell'oggetto è piena. Puoi anche includere un messaggio contenente "ATT.NE" nel corpo di un'e-mail o in un documento allegato. Così facendo, starai ancora comunicando a chi è destinato il messaggio e potrai utilizzare la riga dell'oggetto solo per indicare lo scopo dell'e-mail. Questo potrebbe rendersi necessario quando, ad esempio, rispondi a un'e-mail la cui riga dell'oggetto è già stata creata.
    • Ad esempio, puoi iniziare il corpo della mail scrivendo "ATT.NE: Giovanni Bianchi".
    • Puoi anche scegliere di inserire la dicitura "ATT.NE" sia nella riga dell'oggetto sia nel corpo dell'e-mail.

Parte 2
Sapere quando Usare ATT.NE nelle e-mail

  1. 1
    Utilizza ATT.NE quando non disponi dell'indirizzo e-mail del destinatario desiderato. Se non conosci l'indirizzo e-mail diretto della persona o della divisione aziendale che hai bisogno di contattare, puoi inviare un'e-mail all'indirizzo di contatto generico indicato sul sito web dell'azienda. Dopodiché, nella riga dell'oggetto dovresti specificare, usando "ATT.NE", a chi dovrebbe essere indirizzato il messaggio.
  2. 2
    Includi "ATTN.NE" nelle comunicazioni interne. Usalo quando stai scrivendo una nota per uso interno che potrebbe essere pertinente per diverse persone all'interno del tuo settore o gruppo, ma che richiede in particolare l'attenzione diretta di una o due persone. In questo modo starai ancora tenendo tutti informati, dando però al tempo stesso la priorità ai destinatari a cui il messaggio si rivolge in modo diretto.
    • Potresti scrivere "ATT.NE: Maria Rossi - Rif.: Obiettivi di vendita", ma inviare il messaggio all'intero reparto vendite.
  3. 3
    Indica che la tua e-mail è importante utilizzando l'abbreviazione "ATT.NE". Scrivendolo nella riga dell'oggetto, puoi anche indicare che c'è qualcosa che richiede attenzione immediata. Ad esempio, puoi scrivere "Le voci paga richiedono urgente ATT.NE".

Parte 3
Assicurarsi che le proprie e-mail Attirino l'Attenzione

  1. 1
    Includi sempre una riga dell'oggetto. Quando invii un'e-mail, è molto importante inserire sempre una riga dell'oggetto. Questa rappresenta per te un'opportunità per mettere in risalto la tua e-mail e fornisce, al contempo, alcuni dettagli utili sul contenuto della stessa. Un'e-mail priva di oggetto ha più probabilità di essere cestinata o di perdersi fra la posta in arrivo, oppure irriterà il destinatario poiché lo costringerà ad aprire il messaggio per scoprire di che cosa si tratta. [2]
  2. 2
    Non dilungarti nella riga dell'oggetto. La maggior parte delle caselle di posta elettronica mostra appena 60 caratteri nella riga dell'oggetto, mentre in genere ne compariranno solo da 25 a 30 su un telefono cellulare. Di conseguenza, è necessario mantenere breve la riga dell'oggetto e scrivere prima le informazioni più importanti. [3]
    • Le abbreviazioni, come "ATT.NE" e "Rif.", rendono più semplice l'inclusione di ulteriori informazioni nella riga dell'oggetto.
  3. 3
    Scrivi qualcosa che attiri l'attenzione. Le caselle di posta in arrivo sono spesso inondate di spam e materiale promozionale; di conseguenza, molte persone cestinano le e-mail ancor prima di aprirle. Se stai inviando un'e-mail a qualcuno che non conosci direttamente, è importante che il tuo messaggio si distingua dagli altri. Puoi attirare l'attenzione dei destinatari scrivendo una riga dell'oggetto accattivante e creativa.[4]
    • Potresti scrivere "Non voglio niente da te", se stai cercando di metterti in contatto con qualcuno che ammiri, ma che non hai mai incontrato personalmente. Ad esempio, questa persona potrebbe essere il tuo scrittore preferito oppure un professionista di riferimento nel tuo settore.
    • In alternativa, potresti scrivere "Incrementa i profitti ampliando la tua base di clienti". Questo potrebbe rivelarsi utile se stai cercando di creare nuovi rapporti commerciali e desideri che le tue e-mail vengano aperte.
  4. 4
    Inserisci i dettagli che contano. È fondamentale includere sempre informazioni importanti sul contenuto dell'e-mail. Se stai scrivendo a un collega un'e-mail riguardante un progetto, assicurati di inserire nella riga dell'oggetto il titolo del progetto in questione. In questo modo il tuo collega saprà di che cosa si tratta e, se necessario, potrà dare al tuo messaggio la priorità.[5]
    • Puoi anche esprimere un concetto che trasmette il senso di "risposta necessaria". Questo probabilmente aumenterà il grado di priorità della tua e-mail.
    • Al contrario, scrivere "Domanda veloce – Rif.: pranzo di lavoro" difficilmente attirerà l'attenzione, perché indica che la risposta sarà facile.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Comunicazione

In altre lingue:

English: Address Email with ATTN, Bahasa Indonesia: Menggunakan ATTN dalam Surel, Deutsch: Emails oder Korrespondenz zu Handen jemandem schicken, ไทย: จ่าหน้าอีเมลด้วย ATTN

Questa pagina è stata letta 779 volte.

Hai trovato utile questo articolo?