Come Mangiare gli Spaghetti

In questo Articolo:Usare Solo la ForchettaUsare la Forchetta e il CucchiaioMangiare gli Spaghetti nel Modo Corretto7 Riferimenti

Gli spaghetti sono un tipo di pasta lunga e vengono generalmente serviti con una salsa di pomodoro. Si tratta del piatto più conosciuto di tutto il pianeta; tuttavia, sebbene siano molto famosi, non è detto che siano semplici da mangiare. Se sei stanco di macchiarti la camicia, leggi i trucchi semplici e veloci di questo articolo per affrontare tale piatto come un campione. Puoi imparare anche alcune regole di galateo specifiche per gli spaghetti, da sfoggiare alla prossima cena in compagnia.

1
Usare Solo la Forchetta

  1. 1
    Prendi la forchetta con la tua mano dominante. È possibile mangiare gli spaghetti solo con questa posata;[1] va benissimo una qualunque forchetta di dimensioni standard.
  2. 2
    Infilza un po' di pasta con la forchetta. Solleva la posata e, con un movimento "a cucchiaio", raccogli una piccola quantità di spaghetti con le punte. Orienta la posata lateralmente, per evitare che la pasta cada, scuotila quindi delicatamente e rapidamente per separare quanto raccolto dal resto.
    • In questa fase hai bisogno solo di qualche "filo" di pasta. Potresti pensare che due, tre o quattro spaghetti siano pochi, ma ti offriranno un buon boccone una volta raccolti insieme.
  3. 3
    Appoggia la punta della forchetta sul lato del piatto. Ora che alcuni spaghetti sono infilzati, premi delicatamente la posata sulla parte piana del piatto o della ciotola. Il bordo curvo del piatto o la parete inclinata della ciotola sono zone perfette per questa operazione, ma puoi usare il punto che preferisci.
    • L'obiettivo principale, per il momento, è quello di separare gli spaghetti che si trovano sulla forchetta dal resto della pasta.
  4. 4
    Ruota la forchetta per avvolgerli. Usa le dita per girare la posata più volte su se stessa. Gli spaghetti intrappolati fra le punte iniziano ad avvolgersi su loro stessi formando un piccolo "bozzolo". Continua a girare la forchetta finché non ottieni una stretta matassina di spaghetti ben arrotolati.
    • Se qualche segmento di pasta è rimasto attaccato al resto degli spaghetti, scuoti leggermente la forchetta verso l'alto e verso il basso un paio di volte per separarlo; il "bozzolo" deve restare quasi interamente sulla posata.
  5. 5
    Solleva la pasta e portala alla bocca. Alza attentamente la posata e gustati l'intero rotolo di spaghetti in un sol boccone. Mastica, deglutisci e ripeti!
    • Se il boccone è troppo grande, ricomincia da capo con un numero minore di spaghetti. Quando il rotolino ha dimensioni eccessive, è certo che la salsa schizza e sporca tutt'intorno.

2
Usare la Forchetta e il Cucchiaio

  1. 1
    Prendi la forchetta con la tua mano dominante e il cucchiaio con l'altra. Per alcune persone "l'unico" modo per riuscire a mangiare gli spaghetti è quello di usare entrambe le posate. Se vuoi provare questa tecnica, usa una forchetta standard e un cucchiaio leggermente più piatto e ampio del normale; se non hai altro, puoi usare un cucchiaio qualunque.
  2. 2
    Raccogli alcuni spaghetti con la forchetta. Questa fase è assolutamente identica a quella del metodo descritto in precedenza; ricorda di prendere solo poca pasta, per evitare di ritrovarti con un grosso boccone disordinato e voluminoso.
  3. 3
    Solleva un po' la pasta per separarla dal resto che si trova nel piatto. Quando utilizzi il cucchiaio, la maggior parte dei movimenti avviene sospesa sopra il piatto. Alza e abbassa la forchetta alcune volte per dividere 3-4 spaghetti dal resto della pasta. Punta la posata di lato o verso l'alto per evitare che il cibo scivoli.
  4. 4
    Appoggia la forchetta sul cucchiaio. Tieni quest'ultimo di lato, in modo che la parte concava sia rivolta verso le punte della forchetta. Appoggia le punte delicatamente sull'incavo del cucchiaio e solleva il tutto dal resto degli spaghetti, rimanendo sospeso sopra il piatto per evitare schizzi.
  5. 5
    Ruota la forchetta. Tenendola lateralmente, inizia a girarla mentre si trova appoggiata al cucchiaio. Il movimento rotatorio dovrebbe far risalire la pasta sulla posata e fare in modo che si avvinghi saldamente. Continua a girare la forchetta finché non hai ottenuto un "bozzolo" ben stretto.
    • Durante questa operazione utilizza il cucchiaio come "superficie di appoggio" per girare la forchetta; in pratica, esso svolge la stessa funzione del piatto.
  6. 6
    Mangia il boccone di spaghetti. Appoggia il cucchiaio e porta la forchetta alla bocca, proprio come faresti se avessi raccolto la pasta con una sola posata.

3
Mangiare gli Spaghetti nel Modo Corretto

  1. 1
    Non usare il cucchiaio. Nella sezione precedente viene descritta una tecnica che prevede l'utilizzo di questa posata; in realtà non c'è nulla di "sbagliato", ma non è una consuetudine.[2] Viene considerata una "goffaggine" o un'abitudine da bambini, proprio come usare i bastoncini cinesi per infilzare il cibo e portarlo in bocca.
    • Tuttavia, è del tutto normale usare forchetta e cucchiaio per servire la pasta e condirla con la salsa.[3]
  2. 2
    Non tagliare gli spaghetti in piccoli pezzi. Per tradizione non vanno mai rotti, né per la cottura né per mangiarli.[4] Questo significa che non dovresti spezzarli a metà prima di metterli nell'acqua bollente e non dovresti usare il bordo della forchetta per tagliarli, una volta messi nel piatto.[5]
    • Se il boccone di spaghetti è troppo grande, non tagliarlo ma limitati a raccogliere una quantità minore di pasta.
  3. 3
    Non "tuffare" la forchetta fra gli spaghetti. Non solo è un comportamento ridicolo, ma rende la pasta incredibilmente difficile da mangiare. Infilando le punte della posata al centro degli spaghetti prima di iniziare a girarle formi un "bozzolo" enorme e voluminoso, molto difficile da portare alla bocca senza creare schizzi di sugo.
    • Non è difficile evitare questo problema; ti basta usare la forchetta per raccogliere solo alcuni spaghetti e separarli dal resto del piatto prima di iniziare ad avvolgerli.
  4. 4
    Mangia in maniera educata, pulita e dignitosa. La pasta non è solo qualcosa che devi "buttare" nello stomaco per soddisfare la fame; è un piatto importante che deve essere cotto, gustato e apprezzato. Segui questi consigli per mangiare gli spaghetti in maniera rispettosa:
    • Non risucchiarli come i cagnolini del cartone animato "Lilli e il vagabondo", ma metti in bocca piccoli bocconi.
    • Non mettere altre pietanze insieme alla pasta; si tratta di un primo piatto, non di un contorno!
    • Mangia lentamente, per evitare schizzi e macchie, ma non farti prendere dal panico se commetti un errore, capita a tutti!

Consigli

  • Esistono regole di buon senso per quanto riguarda l'abbinamento fra le salse e i vari formati di pasta. Gli spaghetti vengono generalmente conditi con salse lisce e fluide che li ricoprono interamente e non con quelle più pesanti che contengono parecchia carne e verdura a pezzi.[6]
  • Se stai mangiando della pasta con le polpette, puoi usare la forchetta per rompere la carne in bocconi più piccoli; se le polpette sono di piccole dimensioni, puoi mangiarle intere.[7]
  • Non temere di usare un bavaglino o un tovagliolo per proteggere la camicia, se hai qualche difficoltà a mangiare gli spaghetti correttamente; si tratta di un piccolo imbarazzo, ma ti permette di salvare la camicia da macchie ostinate!

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 31 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Pane & Pasta

In altre lingue:

English: Eat Spaghetti, Español: comer espagueti, Русский: правильно есть спагетти, Français: manger des spaghettis, Deutsch: Spaghetti essen

Questa pagina è stata letta 7 812 volte.
Hai trovato utile questo articolo?