Gli studenti universitari solitamente non navigano nell'oro. Ecco alcuni semplici consigli per mangiare bene senza spendere troppo.

Passaggi

  1. 1
    Innanzitutto, ecco una lista di cibi che generalmente non costano troppo:
    • Pasta corta e ingredienti per condirla: puoi fare la spesa al discount per trovare marche più economiche. Dovresti avere a disposizione delle pentole per cucinare e almeno un piatto.
    • Patate: comprane in grande quantità; un sacco da 5 kg ti costerà pochi euro. È un ingrediente che ti permette di creare diverse ricette. Se ti fermi a mangiare all'università ma non vuoi spendere soldi alla mensa, cucina a casa la sera prima e conserva la pietanza in un contenitore di plastica. Per preparare il purè, puoi aggiungere l'acqua al posto del latte.
    • Noodles; nei negozi orientali, puoi trovare confezioni singole a poco più di un euro, a volte anche meno. Ti basta aggiungere l'acqua, riscaldare nel forno a microonde e servire.
    • Riso: comprane in grande quantità. Puoi acquistare un sacco da 1 kg circa, così risparmierai. Cucinalo in casa, condiscilo, mettilo in un contenitore e mangialo all'università (puoi riscaldarlo nel forno a microonde della mensa).
    • Mele/arance/pere. Vai dal fruttivendolo per comprarle a seconda delle tue esigenze. Ricorda che la frutta marcisce dopo qualche tempo.
    • Banane; anche in questo caso, acquistale dal fruttivendolo per spendere di meno. Tieni a mente che hanno una breve durata.
    • Spaghetti; sarebbe meglio comprare quelli venduti al discount per non spendere tanto. Cerca di condirli con ingredienti semplici: per esempio la salsa al pomodoro ne richiede pochi. Cucinali in casa, conservali in un contenitore e riscaldali nel forno a microonde della mensa per mangiarli durante la pausa pranzo. Se avanzano, mettili in un recipiente ermetico e lasciali nel frigorifero.
    • Pollo: cerca delle offerte in macelleria o al supermercato. Anche in questo caso, cucinalo a casa, mettilo in un contenitore e mangialo a pranzo dopo averlo riscaldato nel forno a microonde della mensa.
  2. 2
    I prezzi variano a seconda del posto in cui vivi. In linea di massima però, sono questi alcuni dei cibi più economici.
  3. 3
    Impara a cucinare, così sarà più facile risparmiare.
  4. 4
    Esistono anche cibi che non costano tanto e che saziano parecchio:
    • Fiocchi d'avena; ti basta aggiungere dell'acqua e cuocerli nel forno a microonde per preparare il porridge.
    • Crema di riso; anche in questo caso, aggiungi dell'acqua e riscaldala nel forno a microonde.
    • Uova; per prepararle alla coque, lasciale bollire in una pentola per qualche minuto; poi, conservale e mettile nel pranzo al sacco del giorno dopo. Puoi inoltre cucinare omelette, frittate e molto altro ancora.
    • I cespi di lattuga sono economici. Puoi usarli come base per le insalate. Compra un piccolo portacondimenti, durevole e di plastica, così potrai aggiungerlo al pranzo al sacco.
    • Broccoli. Cucinali in casa, conservali in un piccolo contenitore ermetico, servili e mangiali.
    • Anguria: affettala e conservala in un contenitore ermetico, che terrai in frigo. Se la metterai nel pranzo al sacco, usa una busta impermeabile, in modo da non bagnare gli altri cibi.
    • Barbabietole: cucinale in casa, conservale in un contenitore ermetico, mettile in frigo e aggiungile al pranzo al sacco.
    • Spinaci freddi: puoi cuocerli o aggiungerli alle insalate dopo averli lavati. La scelta sta a te.
    • Marmellate e conserve di frutta. Comprale se trovi delle offerte al supermercato: puoi usarle in varie ricette.
    Pubblicità

Consigli

  • Non comprare più cibo di quanto ne userai, altrimenti andrà a male.
  • Se ne hai la possibilità, usa i coupon che trovi sui giornali. Approfitta delle offerte speciali al supermercato, soprattutto per fare scorta di prodotti durevoli.
  • Informati sui mercatini agricoli e i discount della tua città e scopri dove puoi trovare offerte speciali. In questo modo, eviterai di spendere tanto.

Pubblicità

Avvertenze

  • I cibi in offerta spesso sono vicini alla data di scadenza, o magari è passata già; assicurati di controllare prima di comprarli.
  • Non è sano mangiare sempre un certo piatto solo perché è economico; inoltre, a volte i prodotti da discount non sono di buona qualità. Evita gli eccessi e assicurati di seguire un'alimentazione bilanciata.
  • Se soffri di problemi di salute che richiedono una dieta speciale, prima consulta il tuo medico per assicurarti di non avere problemi.
  • I cibi e le zuppe in scatola generalmente presentano un alto contenuto di sodio.
  • I prodotti da discount non sempre vengono sottoposti agli stessi controlli di qualità di quelli di marca. Prima di cucinarli e mangiarli, controllali bene per essere sicuro che non abbiano niente di strano.
  • Esistono diversi tipi di prodotti che non sono di marca: alcuni hanno gli stessi ingredienti di quelli più costosi e sono altrettanto buoni, altri non sono di qualità. Inoltre, vengono lasciati nei depositi più a lungo, e questo attenua parzialmente il loro gusto o sapore.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Mangiare i Cachi

Come

Liberarsi della Calandra del Grano (Insetto della Farina)

Come

Accelerare la Lievitazione dell'Impasto

Come

Utilizzare Utensili in Vetro per la Cottura in Forno

Come

Mangiare il Burro di Arachidi

Come

Usare una Pietra Refrattaria

Come

Cuocere le Lenticchie Rosse Decorticate

Come

Preriscaldare il Forno

Come

Essiccare la Salvia

Come

Aprire una Scatoletta senza Apriscatole

Come

Bollire l'Acqua con il Microonde

Come

Aprire un Barattolo Sottovuoto

Come

Attivare il Lievito Secco

Come

Attenuare la Sensazione di Bruciore Causata dal Peperoncino
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 3 336 volte
Questa pagina è stata letta 3 336 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità