Come Mangiare un Avocado

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 27 Riferimenti

In questo Articolo:Tagliare un AvocadoUsare l'Avocado per Preparare una SalsaAltre Ricette con l'AvocadoUsare l'Avocado in una BevandaConservare un Avocado già Tagliato

L'avocado è un frutto buono e cremoso, ricco di potassio, vitamina E e altre sostanze nutrienti essenziali per la salute.[1] Un avocado può essere l'ingrediente principale di uno spuntino sano o uno dei componenti di una ricetta più complessa. Puoi usarlo anche per dare cremosità a piatti e bevande, apportando al contempo una buona quantità di grassi sani. In qualunque modo ti piaccia mangiarlo, inizia scegliendo un frutto maturo, taglialo a metà per rimuovere il nocciolo ed estrarre la polpa dalla buccia non commestibile e fai attenzione a conservare correttamente le eventuali parti avanzate.

1
Tagliare un Avocado

  1. 1
    Schiaccia delicatamente l'avocado per capire se è maturo. L'avocado perfetto è leggermente cedevole. Per capire quanto deve essere morbido, apri la mano e tocca la pelle tra il pollice e l'indice. Un avocado maturo ha una morbidezza simile. Se è duro al tatto (in modo più simile a un sasso che a un frutto), significa che è ancora molto acerbo e, benché si possa mangiare, non avrà la giusta consistenza e gusto. All'opposto, se è molto molle, molto probabilmente è troppo maturo e potrebbe avere un sapore sgradevole.[2]
    • Esiste un altro modo per capire se un avocado è maturo: staccarne il picciolo. Se la buccia sotto il picciolo è verde e di bell'aspetto, l'avocado è pronto per essere mangiato. Se il picciolo non si stacca facilmente, molto probabilmente l'avocado non è ancora sufficientemente maturo. Infine, se la polpa sotto il picciolo è marrone, è probabile che il frutto sia fin troppo maturo.[3]
    • Generalmente gli avocado maturi hanno la buccia rugosa e di colore verde scuro o tendente al nero.[4]
    • Puoi accelerare il processo di maturazione degli avocado, chiudendoli in un sacchetto insieme a una banana, una mela o a un altro frutto maturo.[5]
  2. 2
    Taglia l'avocado a metà nel senso della lunghezza. Tienilo fermo sul tagliere con la mano non dominante e taglialo a metà con un coltello affilato (partendo dal picciolo). Quando senti che la lama è affondata nella polpa fino al nocciolo, mantieni il coltello stabile e ruota l'avocado finché non hai inciso l'intera circonferenza del frutto.[6]
    • Se l'avocado non si divide da solo in due parti, impugna le due metà, falle ruotare in direzione opposta, quindi tirale con delicatezza verso l'esterno per separarle.
  3. 3
    Rimuovi il nocciolo afferrandolo con il coltello. Tieni la metà del frutto con il nocciolo ferma sul tagliere con la buccia rivolta verso il basso. Affonda la lama del coltello nel nocciolo con un colpo secco e controllato. Il nocciolo dell'avocado è molto liscio, quindi assicurati di usare una forza sufficiente per affondare la lama che altrimenti potrebbe scivolare in modo pericoloso. A questo punto ruota il coltello per staccare il nocciolo dalla polpa.[7]
    • Usa un coltello grande e robusto. Non eseguire questo passaggio usando un coltello piccolo perché non avrebbe la lama abbastanza pesante per affondare nel nocciolo.
    • Getta via il nocciolo una volta rimosso. Sono in corso degli studi sui suoi possibili usi in cucina, ma per ora è meglio gettarlo via.[8]
  4. 4
    Taglia la polpa dell'avocado senza perforare la buccia per ridurla facilmente a cubetti. Se vuoi tagliare la polpa a cubetti, prendi il coltello e affettala verticalmente e orizzontalmente creando un reticolato. Fai attenzione a non perforare la buccia mentre tagli la polpa. Al termine prendi un grosso cucchiaio ed estrai i cubetti di polpa dalla buccia.[9]
    • Puoi usare i cubetti di avocado per arricchire un'insalata, i nachos, un'omelette e molte altre preparazioni.
  5. 5
    Estrai la polpa con il cucchiaio se desideri affettarla o schiacciarla. Fai scorrere la punta del cucchiaio lungo la buccia, sotto la polpa, per svuotare le due metà del frutto. Puoi schiacciare la polpa con la forchetta oppure appoggiarla capovolta sul tagliere e tagliarla a fette sottili con la punta del coltello.[10]
    • Se l'avocado è molto maturo, la polpa sarà molto morbida e poco compatta, quindi potresti avere difficoltà a estrarla intera con il cucchiaio. Se intendi servirlo tagliato a fette, è meglio usare un avocado ancora leggermente acerbo.

2
Usare l'Avocado per Preparare una Salsa

  1. 1
    Prepara una salsa sana e gustosa. Potrai usarla per dare più sapore a panini, toast, tartine, hamburger o in qualunque modo usi normalmente le tue salse preferite, per esempio la maionese. Svuota semplicemente le due metà dell'avocado con il cucchiaio e poi schiaccia la polpa con la forchetta per conferirle una consistenza cremosa. Insaporiscila con sale, pepe e succo di limone per renderla ancora più gustosa.
    • Oltre a sale, pepe e succo di limone puoi usare le spezie che preferisci, per esempio il peperoncino in polvere. Se lo desideri, puoi aggiungere anche un cucchiaino di maionese. Lascia raffreddare la salsa in frigorifero per un'ora in modo che i sapori abbiano il tempo di fondersi.[11]
  2. 2
    Prepara il guacamole. Oltre all'avocado occorrono 2 pomodori, mezza cipolla, un cucchiaio di coriandolo fresco, uno spicchio d'aglio, il succo di un lime, mezzo cucchiaino di sale e mezzo cucchiaino di cumino. Schiaccia la polpa di 3 avocado in una grossa zuppiera, aggiungi il succo di lime, il sale, il cumino e infine la cipolla, i pomodori, il coriandolo e l'aglio tritati. Mescola gli ingredienti e accompagna il guacamole con le tipiche patatine di mais messicane.[12]
    • Se ti piacciono i sapori forti, puoi aggiungere mezzo cucchiaino di pepe di Cayenna e mezzo jalapeño privato dei semi e tritato finemente.
  3. 3
    Usa l'avocado per preparare un condimento cremoso per l'insalata. Se vuoi rendere l'insalata più gustosa senza mettere a rischio la linea e la salute, frulla la polpa di un grosso avocado insieme a uno spicchio d'aglio, un cucchiaino di succo di lime (o limone) e 3 cucchiai di olio extravergine di oliva. Aggiungi sale e pepe a piacere e se occorre anche un cucchiaino di acqua alla volta finché la salsa non ha la consistenza giusta per condire l'insalata. Puoi conservare il condimento avanzato in un contenitore a chiusura ermetica per una settimana.[13]

3
Altre Ricette con l'Avocado

  1. 1
    Taglia l'avocado a fette o a cubetti e usalo per guarnire un'insalata. Con l'aggiunta dell'avocado anche una semplice insalata verde può diventare un piatto ricercato. Oltre ai normali condimenti, come sale, pepe e olio extravergine di oliva, puoi usare il succo di limone, l'aceto balsamico e il peperoncino se ti piacciono i sapori forti. Se vuoi rendere l'insalata un piatto ancora più buono e completo, aggiungi anche un po' di feta sbriciolata.[14]
    • L'avocado si sposa bene anche con il pollo, il bacon, le uova sode e i formaggi erborinati. Prova ad aggiungerli all'insalata per un pranzo o una cena gourmet.
  2. 2
    Arrostisci l'avocado in forno e aggiungilo a un'insalata calda di cereali. Taglialo in quattro ed elimina la buccia e il nocciolo. Cospargi la polpa con olio extravergine di oliva, sale, pepe e disponi i pezzi di avocado in una teglia unta o rivestita di carta da forno. Arrostisci l'avocado in forno a 200 °C per 15 minuti o finché non è leggermente dorato alle estremità. Mangialo caldo aggiunto a un'insalata di cereali misti e verdure.[15]
    • Se vuoi rendere gli spicchi di avocado leggermente croccanti all'esterno, puoi arrostirli per 20-25 minuti. Non perderli di vista per evitare di bruciarli.
  3. 3
    Griglia l'avocado e usalo per farcire i tacos. Taglialo a metà, rimuovi il nocciolo e spennellalo da entrambi i lati con l'olio extravergine di oliva. Appoggia le due metà sulla griglia bollente con la buccia rivolta verso l'alto. Dopo 30 secondi, rimuovi l'avocado dal barbecue e lascialo raffreddare prima di svuotarlo dalla polpa con il cucchiaio. Taglia la polpa a fette e usala per farcire i tacos o una tortilla insieme a pomodoro, coriandolo fresco, formaggio sbriciolato e alla tua salsa messicana preferita.[16]
    • Se non vuoi accendere il barbecue, puoi grigliare l'avocado in una padella di ghisa bollente.
  4. 4
    Abbina l'avocado alle uova per una colazione sana e gustosa. Per prima cosa accendi il forno a 230 °C, dopodiché taglia l'avocado a metà, privalo del nocciolo e adagia 2 uova crude al centro della polpa, nella sede del nocciolo. Se la cavità lasciata dal nocciolo è troppo piccola per ospitare l'uovo, rimuovi una piccola porzione di polpa con un cucchiaio. Disponi le due metà del frutto in una teglia, rompi le uova e lasciale scivolare nella sede del nocciolo. Metti la teglia in forno e cuoci le uova per 12 minuti o finché l'albume e il tuorlo non si sono completamente rappresi.[17]
    • Se hai difficoltà a mantenere le due metà dell'avocado in equilibrio nella teglia, costruisci due piccoli "nidi" con la carta stagnola.
    • Per una colazione che ti dà la carica, puoi versare un po' di salsa piccante nella sede del nocciolo prima di aggiungere le uova.
  5. 5
    Prepara un sugo per la pasta con l'avocado. Frulla la polpa di 2 avocado maturi con 15 g di foglie di spinaci, 20 g di basilico fresco, 2 spicchi d'aglio, 2 cucchiai (30 ml) di succo di limone, un cucchiaino di sale e 250 ml di olio extravergine di oliva. Versa il condimento sulla pasta e aggiungi parmigiano grattugiato, basilico fresco spezzettato e alcuni pomodorini arrostiti.[18]
    • Puoi usare la varietà di pasta che preferisci, lunga o corta, per esempio spaghetti, fusilli o farfalle. Il sugo avrà una consistenza densa e cremosa. Per una versione senza glutine o a basso contenuto di carboidrati, puoi usare gli spaghetti di zucchine.
    • Il sugo e la pasta avanzati si possono conservare in frigorifero per un paio di giorni in un contenitore a chiusura ermetica. Tieni comunque presente che il sugo potrebbe scurirsi, dato che la polpa dell'avocado si ossida a contatto con l'aria.

4
Usare l'Avocado in una Bevanda

  1. 1
    Prepara un frullato con avocado e banane. Metti la polpa di un avocado nel frullatore, aggiungi 2 banane congelate, 400 ml di latte e frulla gli ingredienti. Servi subito il frullato.[19]
    • Ricco di proteine, carboidrati e grassi sani, questo semplice frullato è ottimo per la colazione, la merenda o per un pranzo leggero.
  2. 2
    Puoi usare l'avocado per migliorare la consistenza di qualsiasi frullato. Non c'è bisogno di usare il latte o lo yogurt per rendere cremoso un frullato alla frutta, basta aggiungere mezzo avocado (o un avocado intero a seconda della quantità). Il suo gusto delicato non copre quello degli altri frutti e puoi usarlo in sostituzione delle banane, del latte o dello yogurt quando hai voglia di un frullato cremoso, ma leggero.[20]
    • Per preparare un frullato che ha come ingrediente principale i frutti di bosco, usa 150 g di frutti di bosco misti surgelati (come mirtilli, more e lamponi), 30 g di spinaci freschi, 250 ml di latte vaccino o vegetale, un cucchiaio (15 ml) di sciroppo d'acero e la polpa di mezzo avocado maturo. Frulla gli ingredienti ad alta velocità per ottenere un frullato liscio e cremoso.
  3. 3
    Prepara il lassi, una popolare bevanda indiana. Grazie alla presenza dello yogurt, il lassi è una bevanda rinfrescante dolce e cremosa che viene servita anche come dessert. Per una versione alternativa, frulla 2 avocado maturi con 125 ml di yogurt, 250 ml di latte intero, 25 g di zucchero e 4 semi di cardamomo pestati. Assaggia e aggiungi altro zucchero se lo desideri.[21]
    • Per una versione vegana del lassi, usa il latte di mandorle o di soia anziché il latte vaccino e lo yogurt. In questo caso spremi un po' di succo di lime sugli avocado per avere la certezza che i sapori si fondano.
  4. 4
    Prepara un frullato al cioccolato cremoso e genuino. Frulla la polpa di un avocado maturo con 250 ml di latte, 25 g di cacao amaro, 40 g di zucchero di canna, 20 g di gocce di cioccolato e 15 ml di estratto di vaniglia. Accendi il frullatore a brevi intervalli per amalgamare gli ingredienti, infine aggiungi 12 cubetti di ghiaccio e frulla finché non ottieni una consistenza densa e cremosa.[22]
    • Per una versione vegana del frullato al cioccolato, puoi usare il latte di mandorle o di soia e gocce di cioccolato fondente senza latte.

5
Conservare un Avocado già Tagliato

  1. 1
    Copri la polpa dell'avocado con la pellicola per alimenti per conservarla. In generale è sempre meglio aprire il frutto appena prima di mangiarlo, ma all'occorrenza puoi evitare che la polpa si annerisca avvolgendola nella pellicola per alimenti. In questo modo la proteggerai dall'aria ed eviterai che si ossidi. Conserva l'avocado in frigorifero e mangialo entro un paio di giorni.[23]
    • Per proteggere al meglio l'avocado dall'aria, avvolgilo nella pellicola e poi mettilo in un sacchetto per alimenti dotato di chiusura a zip. Fai uscire quanta più aria possibile prima di sigillarlo.
  2. 2
    Conserva la polpa di avocado già schiacciata immersa nell'acqua. Se hai avanzato una parte di polpa già schiacciata, sommergila con un paio di centimetri d'acqua per creare una barriera che la protegga dall'aria. Quando sei pronto per usarla, getta via l'acqua e poi mescolala.[24]
  3. 3
    Usa un ingrediente acido per fare durare l'avocado più a lungo. Per estendere la durata di un avocado già tagliato, puoi usare il succo di un agrume, come limone, lime o arancia. Spruzza il succo sulla polpa prima di avvolgerla nella pellicola per alimenti. Questo metodo funziona anche se la polpa è stata affettata, tagliata a cubetti o schiacciata. Tra gli ingredienti acidi che puoi utilizzare per conservare l'avocado c'è anche l'aceto.[25]
    • Anche pomodori e cipolle hanno un'acidità elevata, quindi li puoi utilizzare per evitare che gli avocado si ossidino. Se vuoi preparare il guacamole in anticipo, non dimenticare di aggiungere la cipolla e il pomodoro.

Consigli

  • Un avocado acerbo si può mangiare, ma ha una consistenza e un gusto poco gradevoli. È sicuro da mangiare anche quando è troppo maturo, ma le parti annerite vanno rimosse (se la polpa è completamente annerita, getta via l'avocado).[26]
  • Nel mondo esistono decine di varietà di avocado, le più popolari includono le varietà Fuerte, Ettinger e Hass. Le varietà Fuerte e Hass sono tra le più diffuse in Italia e in generale la varietà Hass e la più apprezzata al mondo per il suo sapore intenso e la consistenza cremosa.[27]

Riferimenti

  1. https://www.southernliving.com/healthy-living/mind-body/avocado-nutrition
  2. https://www.thrillist.com/news/nation/how-to-tell-if-an-avocado-is-ripe
  3. https://www.bonappetit.com/test-kitchen/common-mistakes/article/common-mistakes-avocados
  4. https://www.thrillist.com/news/nation/how-to-tell-if-an-avocado-is-ripe
  5. https://www.thrillist.com/news/nation/how-to-tell-if-an-avocado-is-ripe
  6. https://www.realsimple.com/food-recipes/cooking-tips-techniques/preparation/slice-dice-avocado
  7. https://www.realsimple.com/food-recipes/cooking-tips-techniques/preparation/slice-dice-avocado
  8. https://www.californiaavocado.com/blog/march-2016/is-it-safe-to-eat-the-avocado-seed
  9. https://www.realsimple.com/food-recipes/cooking-tips-techniques/preparation/slice-dice-avocado
Mostra altro ... (18)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Frutta & Verdura

In altre lingue:

English: Eat an Avocado, Deutsch: Avocado essen, Português: Comer Abacate, Español: comer aguacate, Français: manger un avocat, 中文: 食用牛油果, Русский: есть авокадо, Bahasa Indonesia: Memakan Alpukat, Nederlands: Een avocado eten, Čeština: Jak jíst avokádo, العربية: أكل الأفوكادو, Tiếng Việt: Ăn quả bơ, ไทย: รับประทานอโวคาโด, 日本語: アボカドを食べる

Questa pagina è stata letta 252 185 volte.
Hai trovato utile questo articolo?