Come Mantenere Morbidi i Capelli Sintetici

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Parrucche, extension e altre tipologie di capelli sintetici offrono la possibilità di provare nuove acconciature senza modificare i capelli naturali. Tuttavia, essendo artificiali, richiedono metodi di detersione specifici affinché si mantengano morbidi nel tempo. Una volta lavati, è bene adottare delle semplici tecniche di conservazione per fare in modo che siano sempre belli e sani.

Parte 1 di 4:
Lavare i Capelli Sintetici

  1. 1
    Districa i capelli con un pettine a denti larghi. Contrariamente a quanto succede con i pettini a denti stretti, è più difficile che i denti larghi si impiglino nei capelli o li strappino. Sono dunque perfetti per pettinare la maggior parte delle parrucche e delle extension sintetiche. Se hai una parrucca caratterizzata da ricci stretti e definiti, districali con le dita anziché con un pettine per evitare di danneggiarli. Se hai difficoltà a pettinare i capelli, ammorbidisci il fusto spruzzando dell'acqua o un districante per parrucche [1].
  2. 2
    Mescola acqua e shampoo in una bacinella. Riempi il recipiente usando abbastanza acqua fredda o tiepida da ricoprire completamente i capelli. Poi, versa 1 o 2 tappi di shampoo delicato studiato per capelli sintetici. Usane un po' di più per le parrucche di dimensioni più grandi, mentre un po' di meno per le extension di piccole dimensioni. Mescola l'acqua e lo shampoo fino a ottenere una soluzione leggermente saponata [2].
  3. 3
    Lascia i capelli in ammollo nella bacinella per 5 o 10 minuti. Assicurati che i capelli siano ben tesi, quindi mettili nel contenitore. Premili nell'acqua fino a immergerli totalmente, poi lasciali in ammollo per 5 o 10 minuti. Lo shampoo aiuta a rimuovere tutti i residui di sporco, pulendo a fondo i capelli e rendendoli più facili da ammorbidire [3].
  4. 4
    Agita i capelli nell'acqua. Durante l'ammollo, muovili spingendoli verso il basso e riportandoli a galla, quindi spostali da sinistra a destra. Esegui movimenti delicati per evitare che si annodino. Non strofinarli o tirarli, altrimenti rischi di danneggiare o strappare il fusto [4].
  5. 5
    Risciacqua i capelli. Passati 5 o 10 minuti, toglili dalla bacinella e risciacquali sotto l'acqua corrente. Questo aiuta a rimuovere i residui di shampoo senza alterare la forma dei capelli o rimuovere il rivestimento esterno [5].
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Usare un Balsamo o un Ammorbidente

  1. 1
    Riempi una bacinella di acqua. Se usi lo stesso contenitore in cui hai lavato i capelli, getta l'acqua saponata e lavalo. Poi, riempilo con abbastanza acqua fredda o tiepida da ricoprire completamente i capelli [6].
  2. 2
    Mescola l'acqua con 120 ml di balsamo o ammorbidente. Il balsamo evita che i capelli si annodino, aiutando anche a mantenerli morbidi e lucidi. L'ammorbidente è invece molto efficace per renderli più soffici, ma non aiuta a trattare nodi, ciocche increspate o problemi simili [7].
    • Se intendi usare il balsamo, leggi l'etichetta per assicurarti che sia adatto ai capelli sintetici.
  3. 3
    Lascia i capelli in ammollo per almeno 10 minuti. Stendili completamente, quindi mettili nella soluzione. Premili nell'acqua fino a immergerli del tutto. Lasciali in ammollo per almeno 10 minuti. Se sono danneggiati, prova a lasciarli in ammollo per 30 minuti, un'ora o anche tutta la notte [8].
  4. 4
    Agita i capelli nell'acqua. Esegui lo stesso movimento che hai realizzato per lavarli. Muovili cioè verso l'alto e il basso, poi da un lato all'altro, assicurandoti che ogni singola ciocca venga ricoperta di balsamo o ammorbidente. Per evitare inutili danni, non strofinarli e maneggiali con delicatezza [9].
    • Se vuoi lasciarli in ammollo a lungo, devi agitarli solo per i primi 5 o 10 minuti.
  5. 5
    Togli i capelli dall'acqua, ma non eliminare il balsamo o l'ammorbidente. Quando arriva il momento di asciugarli, rimuovili dal contenitore. Non risciacquare il balsamo o l'ammorbidente, in modo che i capelli possano continuare ad assorbirne i principi attivi [10].
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Asciugare i Capelli Sintetici

  1. 1
    Strizza l'acqua in eccesso. Prendi una ciocca di capelli sintetici e premila delicatamente fra il pollice e l'indice. Poi, passa le dita lungo la ciocca, strizzando la maggior parte dell'acqua restante. Ripeti con il resto dei capelli. Per evitare di danneggiarli, non attorcigliarli e non provare a sbatterli [11].
  2. 2
    Se necessario, tamponali con un asciugamano. Se hai extension o una parrucca dotata di ciocche lunghe, tamponala delicatamente con un asciugamano pulito. Fai attenzione a non strofinare, in modo da non rovinare i capelli [12].
  3. 3
    Lasciali asciugare all'aria. Se hai lavato una parrucca, sistemala su una testa di manichino per parrucche o un oggetto simile. Evita le teste in polistirolo, in quanto possono danneggiarla. Se hai lavato delle extension, lasciale asciugare su una superficie piatta e pulita [13].
    • Gli asciugacapelli e altri strumenti elettrici possono alterare permanentemente la forma dei capelli sintetici, quindi evita di usarli ogni volta che puoi.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Manutenzione dei Capelli Sintetici

  1. 1
    Usa prodotti specifici per capelli sintetici. Dato che sono composti da fibre artificiali, bisogna utilizzare prodotti mirati per mantenerli morbidi e puliti. Cerca shampoo, balsami e altri articoli per la messa in piega specificamente studiati per extension o parrucche sintetiche. Se non dovessi riuscire a reperirli al supermercato, cercali nei negozi che vendono prodotti per capelli o costumi e travestimenti [14].
    • I normali prodotti per capelli non vanno usati su extension e parrucche. Questo vale in particolare per la lacca, in quanto può deteriorare le ciocche sintetiche.
  2. 2
    Districa i capelli con un pettine a denti larghi. Per eliminare i nodi, assicurati di usare un pettine o una spazzola a denti larghi affinché le setole non si impiglino nelle ciocche sintetiche. Se possibile, compra un prodotto specifico per parrucche. Per evitare di rovinare una parrucca, inizia a pettinarla dalle punte e risali progressivamente fino alle radici [15].
  3. 3
    Evita di fare lavaggi troppo frequenti. A differenza dei capelli umani, quelli sintetici non entrano a contatto con il sebo naturalmente prodotto dal corpo, dunque non vanno lavati con altrettanta frequenza. Se porti i capelli sintetici tutti i giorni, lavali più o meno una volta alla settimana. In caso contrario, lavali una volta al mese circa per assicurarti che si mantengano morbidi [16].
  4. 4
    Utilizza pochi prodotti per capelli. Usarne troppi può renderli deboli e ruvidi nel tempo. Per evitare che succeda, preferisci gli shampoo, i balsami e gli spray lucidanti adatti ai capelli sintetici. Non usare gel e prodotti simili, a meno che non siano specificamente studiati per la tipologia di parrucca o extension che possiedi. Quando usi questi prodotti, applicane la minor quantità possibile per non danneggiare i capelli [17].
  5. 5
    Proteggi i capelli sintetici dalle temperature estremamente elevate. Questo include acqua calda e strumenti elettrici per la messa in piega, come asciugacapelli, ferri arricciacapelli e piastre. A meno che i capelli sintetici non siano composti da fibre resistenti al calore, le temperature eccessivamente elevate ne altereranno la forma e danneggeranno definitivamente le ciocche [18].
  6. 6
    Togli i capelli sintetici di notte. Il cuscino può rovinare completamente la forma e la consistenza dei capelli sintetici. Per evitarlo, togli la parrucca o le extension prima di andare a letto. Sistema la parrucca su una testa di manichino, mentre le extension vanno stese su una superficie piatta. Se hai extension cucite che non possono essere rimosse, prova a dormire su un cuscino di raso o a raccoglierle in una treccia prima di andare a letto [19].
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Cura dei Capelli
Questa pagina è stata letta 4 110 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità