Come Mantenere Pulita l'Acqua dell'Acquario

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

In questo Articolo:Allestire l'AcquarioProvvedere alla Manutenzione dell'AcquarioRisolvere i Problemi dell'Impurità dell'Acqua20 Riferimenti

Un acquario con acqua pulita è sinonimo di ambiente sano. I pesci hanno bisogno di un luogo pulito e salubre per vivere e prosperare. Gli avanzi di cibo, le loro feci e i residui delle piante innalzano i livelli di pH e rendono malsano l'ambiente; esistono tuttavia molti modi per igienizzarlo. Continua a leggere per saperne di più.

1
Allestire l'Acquario

  1. 1
    Lascia l'acqua torbida. Il più delle volte torna limpida da sola man mano che si stabilisce un buon equilibrio dentro l'acquario; spesso, questo fenomeno è dovuto alla miscela di microscopici organismi, come batteri, protozoi e micrometazoi,[1] che si sviluppano dai pesci, dal cibo e dai residui di sporcizia. Solitamente, l'ambiente è in grado di ripristinare il proprio equilibrio e ripulirsi entro una settimana.
    • Sii paziente. Prima di aggiungere sostanze chimiche o di prendere qualsiasi altra decisione drastica per sbarazzarti dell'acqua torbida, ricorda che l'acquario è pieno di organismi viventi. Prima di agire cerca di capire il motivo per cui l'acqua ha assunto tale aspetto; se aggiungi delle sostanze chimiche e altri detergenti inutili, potresti sconvolgere l'equilibrio dell'ambiente acquatico e danneggiare i pesci.[2]
  2. 2
    Inserisci i batteri buoni. Aiutano i processi biologici naturali che avvengono nell'acquario e puoi aggiungerli in un paio di maniere. Puoi acquistarli in confezioni già predisposte presso il negozio o acquistare della ghiaia che li contiene. Puoi anche prelevare ghiaia, rocce, pezzi di legno o un filtro di spugna da un acquario già stabilizzato per inserirli nella tua vasca, dato che dovrebbero contenere batteri buoni.[3]
    • Le colture di microrganismi aiutano a eliminare l'ammoniaca e i nitriti, che sono tossici, trasformandoli in nitrati meno dannosi e che vengono rimossi quando cambi l'acqua.[4] I batteri migliori a questo scopo sono quelli delle specie Nitrosomonas e Nitrobacter.[5]
  3. 3
    Arricchisci l'acquario con delle piante acquatiche adatte. Si tratta di un altro modo per mantenere pulito l'ambiente acquatico, dato che le piante vive accolgono batteri buoni e costituiscono un filtro naturale;[6] puoi acquistarle presso i negozi per animali.
  4. 4
    Accertati di avere il filtro corretto. Ne esistono di tipi diversi che offrono risultati differenti per i pesci. L'acqua torbida potrebbe essere causata da un filtro sbagliato; quale scegliere dipende dalla quantità di creature presenti, dal tipo di acquario e dalla presenza o meno di piante naturali o artificiali.
    • Ci sono tre modelli principali tra cui scegliere. Quello meccanico rimuove le particelle di sporcizia forzando l'acqua attraverso un materiale che le cattura; quello biologico si avvale di batteri per trasformare le tossine in sostanze meno dannose, mentre quello chimico utilizza sostanze appunto chimiche per rimuovere i residui o i composti nocivi dall'acqua.
  5. 5
    Allestisci l'acquario con buonsenso. Quando inserisci i pesci non esagerare, altrimenti potresti provocare loro dei problemi di salute e rendere più difficile la pulizia della vasca.[7] Per calcolare la densità abitativa considera circa 2,5 cm di pesce per ogni 4 litri di acqua.[8]

2
Provvedere alla Manutenzione dell'Acquario

  1. 1
    Cambia l'acqua. Una buona regola generale consiste nel cambiarne il 20% ogni settimana. Se usi quella di rubinetto, lasciala riposare per due giorni, in modo che raggiunga la temperatura ambiente e il cloro si dissipi, così i pesci non subiscono uno shock quando versi la nuova acqua.[9]
    • Puoi anche acquistare un dispositivo da collegare al rubinetto che aspiri i residui solidi mentre rimuove e sostituisce l'acqua. In questo caso, non è necessario far riposare la nuova acqua per alcuni giorni; l'importante è assicurarsi che abbia la temperatura simile a quella presente nell'acquario e aggiungere un prodotto declorante.[10]
  2. 2
    Mantieni il filtro pulito. Deve essere efficace e in funzione, dato che il suo compito è garantire un ambiente sano e vitale; se non lo cambi quando è necessario o lo trascuri, l'acqua può diventare torbida e i pesci possono morire. Leggi le istruzioni del modello in tuo possesso per sapere come eseguire una corretta manutenzione.[11]
    • Tutti i filtri richiedono un'ispezione mensile e devono essere cambiati, se necessario;[12] controllali ogni settimana alla ricerca di ostruzioni o blocchi, puliscili e sostituiscili se necessario.
    • Leggi le istruzioni del manuale che viene fornito insieme alla pompa per assicurarti di installarla nella maniera corretta e che funzioni adeguatamente. La pompa è importante per aerare l'acquario con l'ossigeno presente nell'aria; se non svolge il proprio lavoro in maniera appropriata, i pesci soffrono, soprattutto se l'acqua diventa torbida a causa della sporcizia.
  3. 3
    Pulisci l'acquario regolarmente. Si tratta di un altro modo per tenere pulita l'acqua. Dovresti programmare una pulizia regolare almeno una volta al mese, oltre a stabilire un puntuale cambio dell'acqua che dovrebbe avvenire a scadenza settimanale.[13]

3
Risolvere i Problemi dell'Impurità dell'Acqua

  1. 1
    Presta attenzione alla fioritura batterica. Dopo aver apportato alcune variazioni nell'acquario, come il cambio di parecchia acqua, una pulizia accurata o la somministrazione di medicinali ai pesci, può svilupparsi una colonia batterica. Se queste alterazioni fanno diventare torbida l'acqua, devi semplicemente essere paziente; l'equilibrio della flora batterica si ripristina entro pochi giorni e l'acqua dovrebbe tornare limpida senza bisogno di intervenire.[14]
  2. 2
    Pulisci i filtri. Se non svolgono correttamente la propria funzione, l'acqua inizia a diventare torbida. Il sistema di filtrazione contiene infatti dei batteri che consumano i sottoprodotti come l'ammoniaca e mantengono l'ambiente pulito; se però smette di funzionare, i batteri si accumulano nell'acqua, privandola della purezza che la caratterizza.[15]
  3. 3
    Modifica l'ambiente quando aggiungi dei pesci. Se ultimamente hai inserito qualche nuovo esemplare, assicurati che la vasca sia adeguatamente attrezzata per ospitarlo. Per esempio, se hai aggiunto un pesce grande in un acquario che conteneva esemplari più piccoli, il sistema di filtraggio dovrà lavorare molto più intensamente; in questo caso, è opportuno montare vari impianti di filtrazione o ridurre la densità abitativa.[16]
  4. 4
    Non dare troppo cibo ai tuoi pesci. Grandi dosi di cibo possono rendere l'acqua poco limpida; ricorda che questi animali hanno bisogno di mangiare con moderazione, offri loro solo una piccola quantità di mangime una volta al giorno e lasciali a digiuno per uno o due giorni a settimana.[17]
  5. 5
    Fai attenzione con le decorazioni. A volte, potrebbero essere la causa del tuo problema; assicurati di lavarle tutte scrupolosamente prima di inserirle nell'acquario; inoltre, controlla quelle già presenti per assicurarti che siano adatte per gli ambienti acquatici e che siano state acquistate presso negozi affidabili per animali.[18]
    • Verifica se questi oggetti si sono fusi o deformati nell'acqua, se si sono ammorbiditi o allentati, se sono sbiaditi o se la vernice si stacca in scaglie.
  6. 6
    Tieni sotto controllo le alghe verdi. Tendono in genere ad attaccarsi alle pareti del contenitore e a volte anche alle decorazioni. Il momento in cui cambi l'acqua può essere un'ottima occasione per raschiarle via dalla vasca. Usa una piccola spazzola tira acqua per strofinare le pareti e risciacquala poi sotto l'acqua corrente prima di sfregare ancora il vetro; togli tutti gli accessori e raschiali sotto il rubinetto.[19]
    • Assicurati che l'acquario non sia esposto a una quantità eccessiva di luce, perché potrebbe essere un altro fattore che provoca lo sviluppo delle alghe; non metterlo vicino a una finestra e fai in modo che resti alla luce solo 10-12 ore al giorno.[20]
    • Non nutrire eccessivamente i pesci, in quanto i residui di cibo possono contribuire alla crescita delle alghe.

Consigli

  • Nella maggior parte dei casi l'acqua torbida torna limpida da sola, senza bisogno di interventi; devi solo essere paziente.
  • Non mettere troppi pesci nell'acquario, altrimenti avrai difficoltà a mantenerlo pulito.
  • Verifica che l'installazione dei filtri e delle pompe sia corretta in base alle indicazioni del produttore.
  • Potrebbe essere necessario procedere con una pulizia accurata di tutto l'acquario - ghiaia, filtri, decorazioni e vasca - oltre a drenare completamente l'acqua, ma procedi in questo modo solo dopo aver tentato tutte le altre soluzioni.
  • Le fioriture batteriche sono spesso causate dalla decomposizione del materiale organico che rende l'acqua torbida, verifica che non vi sia nulla di morto o morente.

Riferimenti

Mostra altro ... (11)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. Laureata in Scienze Veterinarie e membro del Royal College of Veterinary Surgeons, la Dottoressa Elliott ha oltre 30 anni di esperienza nel settore della chirurgia veterinaria e nella pratica della medicina per animali di compagnia. Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia veterinaria alla University of Glasgow nel 1987. Lavora da più di 20 anni presso la stessa clinica veterinaria della sua città natale.

Categorie: Pesci

In altre lingue:

English: Keep Aquarium Water Clear, Español: hacer que el agua de un acuario se mantenga transparente, Português: Manter a Água de um Aquário Limpa, Русский: поддерживать чистоту воды в аквариуме, Français: rendre limpide l'eau d'un aquarium, Deutsch: Aquariumwasser sauber halten, Bahasa Indonesia: Menjaga Kebersihan Air Akuarium, Nederlands: Zorgen dat het water in je aquarium schoon blijft, العربية: الحفاظ على صفاء ماء حوض الأسماك, 中文: 让鱼缸里的水保持清澈, Tiếng Việt: Giữ nước bể cá luôn sạch trong, ไทย: ทำน้ำในตู้ปลาให้ใสสะอาดเสมอ

Questa pagina è stata letta 15 691 volte.
Hai trovato utile questo articolo?