Come Mantenere i Capelli Ricci Intatti in Condizioni di Umidità

Scritto in collaborazione con: Ashley Adams

Con i prodotti giusti e un'adeguata preparazione, è possibile mantenere i capelli ricci in buone condizioni indipendentemente dall'umidità dell'ambiente. Inizia usando uno shampoo e un balsamo che siano specifici per tenere sotto controllo l'effetto crespo e fai regolarmente trattamenti ristrutturanti intensivi. Aggiungi dei prodotti in grado di contrastare ulteriormente l'umidità. Una volta che avrai applicato tutti i prodotti che ti servono, metti in piega i capelli per averli belli tutto il giorno nonostante l'aria sia umida.

Metodo 1 di 3:
Preparare i Capelli

  1. 1
    Lava i capelli 2-4 volte alla settimana con uno shampoo e un balsamo anti-crespo. Compra uno shampoo e un balsamo privi di solfati e specifici per contrastare l'effetto crespo. Cerca prodotti specificamente pensati per capelli ricci o per combattere gli effetti dell'umidità. Puoi lavarli con lo shampoo 2 volte alla settimana. Le 2 volte rimanenti, evita lo shampoo e "lava" i capelli soltanto con il balsamo (questo metodo si chiama "cowash") per reidratare i ricci [1].
    • Quasi tutti gli shampoo a base di solfati seccano i capelli, il che peggiora ulteriormente l'effetto crespo quando l'aria diventa umida.
  2. 2
    Idrata regolarmente i capelli con un prodotto ristrutturante per mantenerli sani. L'idratazione è un'alleata formidabile per i capelli ricci. Fai un trattamento ristrutturante intensivo 1 volta alla settimana oppure ogni 3 giorni per avere un risultato migliore.
    • La frequenza con cui fare questo trattamento dipende dal tuo tipo di capello. I capelli fini e sottili vanno trattati solo 1 volta alla settimana circa, mentre i ricci spessi possono essere nutriti a fondo da una a tre alla settimana. In ogni caso, realizzare un trattamento ristrutturante non fa mai male!
    • Per renderlo più efficace, raccogli i capelli con una cuffia da doccia di plastica e siediti sotto un casco asciugacapelli o riscaldali con il phon per 15 minuti.
  3. 3
    Districa i capelli con un pettine a denti larghi anziché con una spazzola. I capelli bagnati sono più facili da districare. La spazzola appiana i ricci, facendoli spesso increspare. È possibile sostituirla con un pettine, in modo da districare i capelli senza rovinare i ricci. Inizia a pettinare dalle punte e risali fino alle radici [2].
    • Per proteggere meglio i ricci, puoi pettinare i capelli solo sulle punte per districarli, anziché procedere dalle radici alle punte. In questo modo eliminerai i nodi e potrai al tempo stesso mantenere i ricci intatti.
    • Può essere utile applicare un balsamo senza risciacquo sui capelli prima di districarli.
    • I pettini a denti larghi sono indicati per tutti i tipi di capelli nelle giornate umide, specialmente per quelli naturalmente ricci.
  4. 4
    Tampona bene i capelli con una maglietta. Gli eccessi d'acqua li faranno increspare non appena verranno esposti all'umidità. Strizzali subito dopo la doccia per eliminare l'acqua in eccesso, quindi avvolgili con una maglietta [3].
    • Gli asciugamani possono trattenere più acqua, il che va evitato nelle giornate umide.
    • Se hai capelli naturalmente ricci o mossi, puoi applicare i prodotti per la messa in piega quando ancora sono umidi o parzialmente asciutti.
    • Se intendi usare un ferro arricciacapelli, assicurati che i capelli siano completamente asciutti prima di arricciarli. Puoi farli asciugare all'aria o usare un diffusore per eliminare l'acqua in eccesso.
  5. 5
    Crea i ricci con un ferro se hai i capelli lisci o mossi. Puoi applicare i prodotti per la messa in piega quando i capelli sono ancora bagnati, in modo da pettinarli più facilmente. Dividili in piccole sezioni e avvolgine una alla volta intorno alla bacchetta partendo dalle radici o dalle punte. Inizia dalle radici se usi un ferro a barra, mentre parti dalle punte se ne utilizzi uno dotato di pinza. Continua ad arricciare una piccola ciocca alla volta fino a rendere l'intera capigliatura riccia [4].
    • Per ottenere un risultato migliore, assicurati che i capelli siano totalmente asciutti.
    • Prima di usare il ferro, nebulizza uno spray termoprotettore in maniera uniforme sull'intera capigliatura. L'esposizione ad asciugacapelli, ferri e piastre può danneggiare i capelli con il passare del tempo. Non dimenticare le ciocche interne [5]!
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Stratificare i Prodotti

  1. 1
    Sperimenta con diversi prodotti in base al tuo tipo di capello. Stratificare più prodotti per la messa in piega può proteggerli dall'effetto crespo quando l'aria è umida, ma ogni capello è un mondo a sé stante e potrebbe non necessitare della stessa quantità di prodotti che servirebbe invece a un'altra persona. Provane alcuni per capire quali sono quelli che ti danno risultati migliori.
    • Per esempio, se hai i capelli sottili e li hai arricciati con un ferro, potrebbe servirti soltanto una piccola quantità di siero e una spruzzata di lacca.
    • Se hai ricci spessi, afro o ben definiti, potresti osservare che combinare l'uso di mousse, siero, gel e lacca può aiutarti a mantenerli in buone condizioni quando l'aria è umida.
  2. 2
    Usa una mousse per creare una buona tenuta iniziale. Spruzzane una noce sulle mani e distribuiscila sui capelli. Impregnali di prodotto per definire i ricci e creare il primo strato di protezione [6].
    • Per ottenere un risultato migliore, usa una mousse anti-crespo o specifica per prevenire gli effetti causati dall'umidità.
    • Se hai capelli naturalmente ricci, puoi applicare la mousse quando sono asciutti o bagnati. Potresti trovare che sia preferibile inumidirli prima dell'applicazione, in modo da impregnarli con maggiore facilità.
    • Se vuoi usare un ferro, applica la mousse prima di mettere in piega i capelli, qualora lo desiderassi.
  3. 3
    Applica un siero specifico per prevenire gli effetti causati dall'umidità allo scopo di ottenere una maggiore protezione e impedire che le particelle d'acqua vengano assorbite dai capelli. Compra sieri liscianti appositamente studiati per evitare gli effetti causati dall'umidità. Puoi usare anche burro di karité, olio di cocco o ricino. Spremi o versa una piccola quantità di prodotto sulle mani e distribuiscilo sui capelli, in particolare sulle punte.
    • Avendo una consistenza oleosa, tutti questi prodotti bloccano l'umidità.
    • Puoi usarli anche per ritoccare alcune zone della capigliatura durante la giornata.
    • Il siero può essere applicato sia sui capelli naturalmente ricci sia su quelli arricciati con un ferro. È possibile usarlo sui capelli bagnati, parzialmente asciutti o asciutti.
  4. 4
    Impregna i capelli con un gel specifico per ricci. Il gel è un ottimo alleato per i capelli ricci. Usalo per creare uno strato sui capelli bagnati o asciutti allo scopo di avere una tenuta forte e completa. Spremine una noce sulle mani e sfregale fra loro per distribuirlo uniformemente sui palmi. Passa le mani fra i capelli per applicare omogeneamente il prodotto sull'intera capigliatura. Puoi anche stringerli dal basso verso l'alto per intensificare la tenuta [7].
    • A mano a mano che il gel si asciugherà, creerà uno strato che proteggerà i capelli dall'umidità. È dunque ottimo da usare nelle giornate umide.
    • I gel contenenti olio d'oliva, semi di lino e aloe vera sono indicati per i capelli ricci.
    • Se usi un ferro arricciacapelli, non applicare il gel. Puoi però stenderne una noce sui capelli dopo averli arricciati per migliorarne la tenuta. Assicurati che non sia a base di acqua.
  5. 5
    Spruzza della lacca sull'intera capigliatura per creare un ultimo strato protettivo. Usane una anti-crespo per mantenere i ricci intatti. La funzione di questo strato è sostanzialmente simile a quella di un giubbotto impermeabile nei giorni di pioggia. Spruzza uniformemente la lacca su tutta la capigliatura, ovvero sulla sommità della testa, sulle punte e sulle ciocche interne [8].
    • È utile portarsi dietro un flaconcino di lacca qualora si avesse bisogno di un ulteriore fissaggio durante la giornata.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Pettinare i Capelli Ricci

  1. 1
    Porta i capelli sciolti per valorizzare e sfoggiare i ricci. Se hai i capelli ricci, evita la piastra nelle giornate caratterizzate da un elevato tasso di umidità. Dal momento che l'aria sarà umida, difficilmente si manterranno lisci. Lasciarli ricci nelle giornate umide è la cosa migliore da fare per avere un aspetto curato nonostante il clima.
  2. 2
    Metti in piega i capelli quando sono bagnati per definire i ricci. All'uscita dalla doccia applica una mousse o una crema per capelli ricci. Poi, realizza dei twist, intrecciali o crea dei piccoli chignon che definiscano la forma naturale del capello. Scioglili una volta asciutti.
    • Sperimenta con diversi metodi per capire quale preferisci.
  3. 3
    Prova un mezzo raccolto se i capelli dovessero iniziare a incresparsi. Separa una piccola sezione al di sopra delle orecchie e fissala sulla sommità della testa con un elastico per ottenere una mezza coda di cavallo. Questa pettinatura permette di sfoggiare i ricci, ma al tempo stesso evita che si increspino [9].
  4. 4
    Fai una treccia laterale per tenere sotto controllo l'effetto crespo. Partendo dalla zona centrale della riga dei capelli, intreccia delle piccole ciocche sulla parte frontale per lisciare le aree che dovessero incresparsi all'attaccatura. È una pettinatura carina per mantenere i ricci in buone condizioni nelle giornate umide [10].
    • Fai una treccia laterale se porti la riga di lato, oppure prova a fare 2 trecce se la porti al centro.
  5. 5
    Raccogli i capelli in una coda di cavallo o facendo un'altra pettinatura se non avessi altra scelta. Nel caso in cui l'aria sia eccessivamente umida, lega i capelli facendo una coda o un raccolto. Usare un elastico può aiutarti a tenerli al proprio posto, evitando che si gonfino. I ricci possono essere splendidi anche quando vengono raccolti [11].
  6. 6
    Riapplica i prodotti durante la giornata qualora fosse necessario domare i capelli crespi. Se i ricci dovessero cominciare a incresparsi, puoi disciplinarli aggiungendo una piccola quantità di siero lisciante, olio o lacca. Versa dell'olio sulle mani, quindi stendilo sulle punte e all'attaccatura dei capelli per disciplinarli.
    • Puoi anche fare una leggera spruzzata di lacca per migliorare ulteriormente la tenuta.
    Pubblicità

Consigli

  • La quantità di prodotto da usare varia in base alla lunghezza, allo spessore e alla texture del capello. Se hai ricci particolarmente spessi, usa un po' di prodotto in più. Se invece sono più sottili, usane di meno.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non tutti i prodotti vanno bene per tutti i tipi di capelli. Può volerci un po' di pratica prima di riuscire a individuare la formula migliore per combattere l'umidità nel proprio caso specifico.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Cosmetologa Certificata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Ashley Adams. Ashley Adams è una Parrucchiera e Cosmetologa Certificata che lavora nell’Illinois. Ha completato la sua formazione in Cosmetologia presso la John Amico School of Hair Design nel 2016.
Categorie: Cura dei Capelli
Questa pagina è stata letta 103 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità